Log in

 

Under 16 A e B: Milan campione d'Italia, sconfitta la Roma 5-2

Marcatori: 1' Tonin (AC Milan), 18' Basani (AC Milan), 24' Haidara (AC Milan), 31' Riccardi (AS Roma), 51' Barbarossa A. (AS Roma), 80+1' Tonin (AC Milan), 80+5' Haidara (AC Milan).

AS ROMA (4-3-3) : Cardinali; Parodi (77' Bucri), Santese, Laurenzi (C), Semeraro (68' Calafiori); Riccardi (77' Simonetti), Chierico (5' Meo), Greco F.; Bamba (68' Silipo), Barbarossa A., Cangiano (68' Bouah).
A disp.: Giuliani (GK), Carruolo, Cataldi R..
All.: Rubinacci.

AC MILAN (4-3-3) : Soncin; Barazzetta, Merletti, Culotta (C), Basani; Frigerio, Brambilla, Sala; Haidara; Maldini (67' Olzer), Tonin.
A disp.: Zanellato (GK), Viganò, Brusa, Cretti, Capone A., Colombo L., Corti, Bruni.
All.: Lupi.

Arbitro: Sig. Sajmir Kumara di Verona.
Assistente 1: Sig. Francesco Savalla di Padova.
Assistente 2: Sig. Andrea Torresan di Bassano del Grappa.
Quarto Ufficiale: Sig. Niccolò Panozzo di Castelfranco Veneto.

Ammoniti: 49' Barazzetta (AC Milan), 55' Laurenzi (AS Roma), 80+3' Calafiori (AS Roma).
Espulsi: nessuno.
Note: recupero 2'pt. Calci d'angolo: 6-0. Temperatura: 34°C
Spettatori: 1000 circa.

CRONACA LIVE

SECONDO TEMPO
80+5' - Termina a Cesena (FC). La Roma perde per 5-2 contro il Milan nella finale della fase finale a 4 del Campionato Nazionale Under 16 Serie A e B 2016/2017.
80+5'- GOL MILAN!!! Basani, dalla fascia sinistra all'altezza della linea di centrocampo, serve un preciso rasoterra filtrante con il sinistro ad Haidara che, approfittando del mancato intervento in scivolata con il destro di Santese, controlla il pallone, entra in area di rigore avversaria dal lato corto sinistro e, dai pressi del vertice sinistro dell'area piccola giallorossa, trafigge l'estremo difensore giallorosso, Cardinali, sotto la traversa centralmente con un potente destro a giro.
80+3' - Ammonito Calafiori nella Roma per un fallo lungo la fascia sinistra ai danni di Barazzetta.
80+1' - GOL MILAN!!! Sugli sviluppi di un lancio dalle retrovie, Tonin parte in contropiede centralmente e, dopo essere entrato in area di rigore avversaria, calcia a rete. Il tocco di punta destra del numero 9 rossonero, scagliato dai pressi del dischetto del calcio di rigore avversario, trafigge l'estremo difensore giallorosso, Cardinali, sotto la traversa centralmente.
80' - Sugli sviluppi di un corner dalla sinistra calciato con il destro da Simonetti, la retroguardia rossonera respinge in qualche modo servendo l'accorrente Alessandro Barbarossa che, dai 25m all'altezza dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, controlla e, di destro, calcia a rete. Il destro del numero 9 giallorosso termina di poco alto sopra il sette alla sinistra della porta avversaria.
77' - Doppio cambio Roma: escono Parodi e Riccardi, entrano Bucri e Simonetti.
74' - Freddi Greco, dai 30m all'altezza dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, calcia violentemente a rete. Il sinistro a giro del numero 8 giallorosso è letteralmente tolto dal sette alla sinistra della porta rossonera, con la mano di richiamo, dallo strepitoso intervento in tuffo dell'estremo difensore avversario, Soncin, che, salvando i suoi, concede un corner ai giallorossi.
72' - Calcio di punizione dalla fascia destra all'altezza della trequarti rossonera calciato con il destro da Parodi. Il suggerimento del numero 2 giallorosso pesca Alessandro Barbarossa che, inseritosi nei pressi del dischetto del calcio di rigore avversario, conclude a rete di prima intenzione. Il colpo di testa in elevazione del numero 9 giallorosso è un pallonetto che termina debolmente alto sopra il sette alla sinistra della porta rossonera.
68' - Triplo cambio Roma: escono Semeraro, Cangiano e Bamba, entrano Calafiori, Bouah e Silipo.
67' - Primo cambio Milan: esce Maldini, entra Olzer.
63' - Cangiano rimane a terra nei pressi dell'intersezione sinistra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria affetto da crampi. L'arbitro, Sig. Sajmir Kumara di Verona, consente l'ingresso in campo dei medici giallorossi, i quali cercando di ristabilire le condizioni fisiche del numero 7 giallorosso, che, nel frattempo, viene accompagnato momentaneamente a bordo campo.
58' - Bamba rimane a terra in area di rigore avversaria affetto da crampi. L'arbitro, Sig. Sajmir Kumara di Verona, consente l'ingresso in campo dei medici giallorossi, i quali cercando di ristabilire le condizioni fisiche del numero 11 giallorosso, che, nel frattempo, viene accompagnato momentaneamente a bordo campo.
55' - Ammonito Laurenzi nella Roma per un fallo a centrocampo ai danni di un avversario.
51' - GOL ROMA!!! Sugli sviluppi di un cross dalla sinistra, Bamba, dai pressi del vertice destro dell'area piccola avversaria, controlla il pallone innescando un batti e ribatti che consente ad Alessandro Barbarossa, posizionato nei pressi del vertice sinistro dell'area piccola rossonera, di controllare e, di destro, trafiggere l'estremo difensore avversario, Soncin, nell'angolino basso alla sinistra della porta avversaria.
50' - Bamba, dopo essersi accentrato dal vertice destro dell'area di rigore avversaria, serve involontariamente Alessandro Barbarossa che, dai pressi dell'intersezione sinistra della lunetta con il limite dell'area di rigore rossonera, calcia a rete di prima intenzione. Il destro rasoterra ad incrociare del numero 9 giallorosso termina malamente, e debolmente, a lato alla sinistra della porta rossonera.
49' - Ammonito Barazzetta nel Milan per un fallo lungo la fascia destra ai danni di Cangiano.
48' - Tonin, dopo aver ricevuto palla da Maldini, elude il diretto avversario fintando l'esecuzione di tiro con il destro e, dai pressi dell'intersezione sinistra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, calcia a rete. Il tentativo, di punta, del numero 9 rossonero termina malamente, ed ampiamente, alto alla destra della porta avversaria.
44' - Corner dalla destra battuto corto, con il mancino, da Bamba per Cangiano che, dai pressi dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, calcia a rete di prima intenzione. Il piatto destro rasoterra del numero 7 giallorosso è tolto dall'angolino basso alla destra della porta avversaria dall'intervento dell'estremo difensore rossonero, Soncin, che concede un altro calcio d'angolo ai giallorossi.
41' - Inizia la ripresa: batterà la Roma.

PRIMO TEMPO
40+2' - Termina il primo tempo. La Roma è sotto per 3-1 contro il Milan all'intervallo.
40' - L'arbitro, il Sig. Sajmir Kumara di Verona, dice che saranno due (2) i minuti di recupero di questo primo tempo.
39' - Tonin rimane a terra dopo un contrasto con Cardinali rendendo necessario l'ingresso in campo dei medici rossoneri. Entrambe le squadre, visto il caldo, ne approfittando per refrigerarsi a bordo campo mentre il numero 11 del Milan viene accomapagnato momentaneamente fuori dal campo.
37' - Basani, dal lato corto sinistro dell'area di rigore avversaria, crossa al centro con il mancino per l'accorrente Haidara che, dai pressi del vertice destro dell'area piccola giallorossa, conclude a rete di prima intenzione. Il colpo di testa in elevazione del numero 11 rossonero termina debolmente alto sopra la traversa.
35' - Haidara, dopo aver ricevuto palla dalla destra nei pressi dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore avverssaria, calcia a rete. Il destro rasoterra ad incrociare del numero 11 rossonero termina di pochissimo a lato alla sinistra della porta giallorossa.
33' - Bamba, dopo aver ricevuto palla da Cangiano, calcia a rete di prima intenzione dai pressi del vertice destro dell'area di rigore avversaria. Il sinistro del numero 11 giallorosso termina ampiamente alto sopra la traversa.
31' - GOL ROMA!!! Cangiano, dopo essersi accentrato dalla fascia sinistra all'altezza del vertice dell'area di rigore avversaria, serve un preciso destro rasoterra filtrante a Riccardi che, dai pressi del vertice sinistro dell'area piccola rossonera, vince un rimpallo e, di piatto destro, trafigge centralmente l'estremo difensore avversario, Soncin, permettendo alla Roma di accorciare le distanze.
27' - Bamba, dal lato corto destro dell'area di rigore avversaria, effettua un passaggio al centro con il destro. Il suggerimento del numero 11 giallorosso, sporcato dall'intervento difensivo di Basani, arriva ugualmente all'accorrente Cangiano che, dall'altezza del dischetto del calcio di rigore rossonero, calcia a rete di prima intenzione. Il destro a giro a mezz'altezza del numero 7 giallorosso, disturbato da un difendente rossonero durante l'esecuzione di tiro, termina di poco a lato alla destra della porta avversaria.
24' - GOL MILAN!!! Basani, dall'intersezione del lato corto sinistro dell'area di rigore avversaria con la linea di fondo, crossa al centro con il sinistro per Haidara che, inseritosi a centro area, trafigge l'estremo difensore giallorosso, Cardinali, nell'angolino basso alla sinistra della porta avversaria con un poderoso colpo di testa in elevazione.
20' - Batti e ribatti in area di rigore rossonera prima che il pallone arrivi a Bamba che, posizionato nei pressi del vertice destro dell'area piccola avversaria, calcia a rete di prima intenzione. Il destro di controbalzo ad incrociare del numero 11 giallorosso è murato, in parte con il braccio destro, dall'intervento in scivolata di Culotta.
18' - GOL MILAN!!! Basani, ottimamente servito lungo la fascia sinistra dal filtrante rasoterra di Sala, entra in area di rigore avversaria e, dai pressi del vertice sinistro dell'area piccola giallorossa, trafigge, con un piatto mancino rasoterra, l'estremo difensore avversario, Cardinali, nell'angolino basso alla sinistra della porta giallorossa consentendo al Milan di raddoppiare.
16' - Cangiano, dopo essersi accentrato dal vertice sinistro dell'area di rigore avversaria, calcia a rete dai pressi dell'intersezione sinistra della lunetta con il limite. Il destro a giro a mezz'altezza del numero 7 giallorosso è bloccato centralmente dall'estremo difensore rossonero Soncin.
10' - Bamba, dai 25m all'altezza dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, calcia a rete. Il sinistro rasoterra del numero 11 giallorosso termina a lato alla destra della porta rossonera.
5' - Primo cambio Roma: esce Chierico per infortunio, entra Meo.
5' - Maldini, dal lato corto destro dell'area piccola avversaria, serve un preciso rasoterra al centro con il destro per Haidara che, dal limite dell'area piccola giallorossa, calcia a rete di prima intenzione. Il destro a mezz'altezza ad incrociare del numero 11 rossonero termina clamorosamente a lato alla sinistra della porta avversaria.
3' - Chierico, dopo una conclusione con il mancino dai pressi dell'intersezione sinistra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria respinta dalle maglie della retroguardia rossonera, accusa un problema alla spalla destra. Il numero 4 giallorosso rende necessario l'ingresso in campo dei medici giallorossi, che lo scortano a bordo campo.
1' - GOL MILAN!!! Percussione centrale palla al piede da parte di Haidara che, giunto a limite dell'area di rigore avversaria, serve un preciso rasoterra filtrante con il destro per Tonin, il quale, dal vertice sinistro dell'area piccola giallorossa, calcia a rete. Il sinistro rasoterra ad incrociare del numero 9 rossonero trafigge un non irreprensibile Cardinali nell'angolino basso alla destra della porta avversaria portando in vantaggio il Milan.
Calcio d'inizio: batterà il Milan.

vocegiallorossa

  • Pubblicato in Under 16

Juventus, ultimo fine settimana di attività per le Giovanili: ecco l’agenda degli impegni

Juventus, ultimo fine settimana di attività per le Giovanili: ecco l’agenda degli impegni

Ancora un weekend di partite, e poi potranno finalmente iniziare le vacanze per i ragazzi. Sono già ferme quasi tutte le Under, eccezion fatta per la Under 14 di Valenti, che sabato e domenica gioca la Elite Cup Cote D’Azur.

Torneo “Tricolore Roma Est” in programma invece per gli Esordienti 2004, da oggi a domenica, i 2005 volano invece in Portogallo per il torneo “Coniglio Verde”.

Sono a Venezia gli Esordienti 2006 di Calcia, per la Venice Champions Trophy, mentre i coetanei allenati da Moschini giocano a Stoccarda da domani a domenica (Swcharr Nations Cup).

In campo anche le ragazze della Esordienti femminile, a Roma, per il Trofeo Tailorsan.

Rita Guarino: «Orgogliosa di essere alla Juventus»

Rita Guarino: «Orgogliosa di essere alla Juventus»

La neo allenatrice della squadra bianconera di Serie A Femminile: «Sarà un progetto molto competitivo che farà bene a tutto il movimento»


Sarà una grande ed importante avventura, quella che attende la Juventus Femminile nel campionato di Serie A 2017/2018, con una guida tecnica di eccellenza: Rita Guarino, allenatrice della squadra bianconera in quella che sarà la prima, storica, esperienza ufficiale del nostro club nella massima serie.

Oggi la nuova “coach” si è presentata ai microfoni di J|Tv, ospite di Paolo Rossi e Claudio Zuliani a “J|Summer News”, per un'intervista esclusiva che ha toccato svariati temi, dalle emozioni per questo nuovo progetto, allo sviluppo complessivo del movimento calcistico femminile, fino alle prospettive per la prossima stagione.
LA JUVENTUS: MOTIVO D'ORGOGLIO

«Sono davvero orgogliosa di partecipare a questo progetto, in una grande società: essere qui con voi è un grandissimo onore. La società ci mette a disposizione un'organizzazione importante, in uno dei migliori club del mondo. Il fatto che questo progetto sia rivolto al calcio femminile dà, ovviamente, grande impulso a tutto il movimento: sono sicura che questo sarà il punto di partenza per una crescita complessiva del calcio femminile».
CALCIO FEMMINILE, IN ITALIA SI LAVORA PER CRESCERE

«Negli ultimi dieci anni, il calcio femminile è cresciuto tantissimo, sia a livello europeo, sia a livello mondiale. Purtroppo la Nazionale italiana è ancora al 18° posto nel ranking mondiale: in questi dieci anni molte altre nazioni hanno lavorato sodo per spingere il movimento calcistico femminile, da noi c'è ancora tanto da fare per colmare quel gap che ci separa da queste nazioni, che hanno iniziato a lavorarci prima di noi. Altrove, i grandi club hanno investito, permettendo alle giocatrici di fare esperienza in un'organizzazione di altissimo livello, consentendo loro di diventare professioniste, fattore che ha consentito di crescere e migliorare costantemente. Per riuscire a raggiungere degli obiettivi, devi avere la possibilità di lavorare a tempo pieno, unitamente al talento, cosa che in Italia sicuramente non manca».
UN PALMARES IMPORTANTE DA CALCIATRICE, TRA CLUB E NAZIONALE

«Ho fatto tantissima esperienza nei miei quindici anni di Serie A, questo mi ha consentito di giocare nei club più prestigiosi d'Italia e di poter vincere dei titoli. La mentalità diciamo che non manca...»
CHE ALLENATRICE È RITA GUARINO?

«Sono un'allenatrice con tanto “pathos”, passionale, energica e propensa all'attacco con una buona organizzazione difensiva. Sento molto la partita, la sento, mi coinvolge e mi piace viverla. Mi auguro che ci si possa divertire, questa è la cosa più importante, anche per fare sì che le persone che non conoscono ancora il calcio femminile possano apprezzare davvero le qualità straordinarie di queste atlete. Una delle caratteristiche psicologiche delle donne è la determinazione e la voglia di applicarsi e di fare le cose bene. Finché le cose non sono fatte bene, le donne non mollano mai. Dal punto di vista agonistico, davvero non abbiamo nulla da invidiare agli uomini».
LE AMBIZIONI DELLA JUVENTUS

«Parliamo di Juventus, quindi si tratterà di un progetto molto competitivo e si allestirà una rosa di giocatrici fortemente motivate, scegliendo le giocatrici top del mercato. Dal punto di vista umano sarà una fortissima spinta: già solo il nome Juventus innalza ancora di più le motivazioni, già alte, di una donna a praticare a questo sport. Il lavoro più grande da fare, e questa sarà la spinta che può dare un progetto di questo tipo, sarà provare a raggiungere dei risultati. Bisognerà lavorare molto anche sugli aspetti umani e sullo status di atleta delle calciatrici, aspetto che fino ad oggi è un po' mancato».
COME FUNZIONA IL CAMPIONATO DI SERIE A?

«Il campionato prevede la partecipazione di 12 squadre su scala nazionale, con le prime due classificate che accedono alla Champions League e le ultime che si giocano la retrocessione attraverso i play-out, cedendo il posto alle vincenti del campionato di Serie B».
UN MITO BIANCONERO: ROBERTO BAGGIO

«Baggio è un mio mito, un campione indiscusso, di cui ho avuto modo di ammirare l'eleganza e la fantasia, oltre agli aspetti umani. Una persona mai sopra le righe, che ha sempre rispettato tutti e che ha rappresentato un grande valore educativo per il nostro calcio».
UNA PRIMA SQUADRA CHE VARRÀ DA GRANDE PROSPETTIVA PER LE GIOVANILI FEMMINILI BIANCONERE

«Questo determina una prospettiva futura, quella di poter investire la propria passione e il proprio piacere di giocare a calcio in una prospettiva di primo piano. Significherà avvicinare non solo le bambine, ma soprattutto le famiglie, farle appassionare a questo sport, di cui si può intravedere un futuro migliore».

Forlì Calcio a 5, intervista MArelli settore giovanile

Forlì Calcio a 5, intervista MArelli settore giovanile


Dopo le basi gettate nella passata stagione il settore giovanile forlivese è pronto a sbocciare

La stagione 2016/17 dell’AT.ED.2 si è chiusa ufficialmente coll’ottimo terzo posto a livello nazionale dei 2003 di Mister Marelli Andrea, al Torneo Città di Cesena.
Da quel 4 Giugno trionfante ad oggi, ecco venire a galla molte novità in previsione della nuova stagione calcistica .

Marelli passa definitivamente alla Direzione Sportiva del Settore Giovanile del Calcio a cinque Forlì, conferma la panchina coi 2003 e progetta con la Società i nuovi step: “Le grandi novità fanno parte di questa nuova gestione largamente appoggiata dalla Presidenza tutta. Una scuola calcio internazionale per gli Allievi 2001/2002 Futsal con allenamenti, in parte, in lingua inglese, gestiti da “Taka” il nostro calciatore Nipponico militante in prima squadra e dal suo collega Bruno Casagrande direttamente dal Brasile – spiega il tecnico valdostano – per i Giovanissimi sarà ancora calcio a 11 con importanti influenze di calcio a 5, come tradizione di questa Società insegna.
Al mio fianco due nomi carismatici se pur giovani: Michel Fabbri e Francesco Foschi. È in fase di progettazione anche la nascita dell’Under 19, un progetto ambizioso ma essenziale per ringiovanire questi colori”.

Tanto entusiasmo ma anche tanta carne al fuoco che vedrà in questa calda estate lo staff forlivese molto impegnato: “Per i 2003 sono lieto di annunciarvi anche la nuova collaborazione e fusione con un’importante squadra del forlivese – conclude Marelli – infatti i giocatori della Cava 2003 vestiranno la maglia de galletti mentre questi ultimi potranno usufruire degli spazi della società Cava Calcio”.