Log in

 

Virtus Bergamo: Presentato il Settore Giovanile 2017/18

In netto anticipo, dando ancora una volta un segnale chiaro a tutti, il settore giovanile Virtus Bergamo 1909 ha ripreso subito a pensare alle stagione 2017/2018 trovandosi con le sue varie squadre, ragazzi e genitori, al Carillo Pesenti Pigna di Alzano Lombardo per la presentazione ufficiale.

A fare gli onori di casa il presidente Ezio Morosini ed il presidente del settore giovanile Alberto Ghisleni, insieme al dg Roberto Marconi, al ds Mirco Poloni, al responsabile del settore Maurizio Casali, il segretario Maurizio Riva e il responsabile della logistica Antonio Pedrini ad accompagnare gli allenatori nel primo impatto con i nuovi ragazzi.

Le novità ci sono, sia in ottica allenatori che ragazzi. Virtus Bergamo 1909 dà il benvenuto a Luca Cavalli, ex giocatore atalantino e l’anno scorso tecnico nel settore Olginatese, prossimo mister dei Giovanissimi A, a Nicola Sorlini, nuovo allenatore dei 2008 Rossi e Paolo Rossoni, vice di mister Guizzetti, quest’anno anche tecnico dei più piccoli, i 2009.

Siamo sicuri di continuare a crescere anche quest’anno -sono le parole di Ghisleni-. La nostra qualità è investire in strutture e allenatori: lavoriamo di anno in anno per perfezionarci e limare gli errori fatti in precedenza. L’estate è sempre un periodo difficile perché siamo costretti a fare delle scelte e lasciare a casa qualcuno: la Virtus è stimata anche in questi casi, con i genitori dei ragazzi che ci salutano dimostrando la loro stima per quanto fatto con i loro figli. Ricordo a tutti i ragazzi che la priorità va data alla scuola: i ragazzi vincenti sono quelli che se la cavano nello studio

“Per noi il settore è fondamentale -ha affermato il presidente Ezio Morosini a genitori e ragazzi-: dovete divertirvi e rispettare le regole, a scuola e al campo: Virtus Bergamo 1909 non vi farà mancare niente”.

NOVITA’ DELLA NUOVA STAGIONE: Oltre alla Scuola calcio in collaborazione con AlbinoGandino diretta da Paolo Casali e Marco Carrara che sta già riscuotendo un buon successo in termine d’iscrizioni info  ci sarà una grossa novità per i portieri più piccoli che saranno sempre seguiti da un allenatore con la new entry di un tecnico con precedenti nelle nazionali argentine, Ivan Rivera.

Ecco tutti gli allenatori delle formazioni del settore giovanile Virtus Bergamo 1909, stagione 2017/2018.

Juniores Nazionale: Mirko Togni

Allievi A 2001: Gianmarco Parmeggiani
Allievi B 2002: Ilario di Nicola

Giovanissimi A 2003: Luca Cavalli
Giovanissimi B 2004: Diego Guizzetti

Esordienti A 2005: Flavio Manenti
Esordienti 2006 Bianchi: Efrem Brignoli
Esordienti 2006 Rossi: Andrea Bruniera

Pulcini 2007 Bianchi: Piercarlo Falconi
Pulcini 2007 Rossi: Alessio Germani
Pulcini 2008 Bianchi: Paolo Casali
Pulcini 2008 Rossi: Nicola Sorlini
Pulcini 2009: Paolo Rossoni

Serie D, Lecco-Virtus Bergamo 1909 0-2

Serie D, Lecco-Virtus Bergamo 1909 0-2

Reti: 7′ pt Deri, 37′ st Amodeo.

Lecco (4-3-3): Salvatori; Benedetti (1′ st Djibo), Marcone, Dejori, Malvestiti; Karamoko, Cannataro, Cataldi (27′ st Locatelli); Ronchi, Caraffa, Meyergue (1′ st Garofoli). A disp.: Fascendini, Recalcati, Colombo, Lardera. All. Bertolini.

Virtus Bergamo 1909 (3-5-2): Cavalieri; Scannapieco, Meregalli, Deri; Mister (40′ st Facoetti), Porcino, Magrin, Morosini (31′ st Redaelli), Seck; Amodeo, Risi (36′ st Flaccadori). A disp.: Bacuzzi, Colombi, Pellegrini, Martinelli, Probo, Haoufadi. All. Madonna.

Arbitro: Catanoso di Reggio di Calabria (Aniello di Alessandria-Songia di Bra)
Note: Ammoniti: Locatelli, Mister, Scannapieco, Benedetti, Deri, Marcone. Espulso: Locatelli. Angoli: 4-9; Recupero: -/ 4.

LECCO: Seconda vittoria consecutiva, meno facile di quanto direbbe il risultato, ma meritata per la qualità del gioco e le occasioni da rete avute. Tre punti fondamentali in ottica playoff per la Virtus Bergamo 1909, che con un gol per tempo piega le resistenze di un giovanissimo Lecco, affamato di punti salvezza, e centra il secondo successo consecutivo.
Il distacco dal 2° posto è sempre di 6 punti, ma intanto i bianconeri raggiungono la Pro Patria a 51 punti e accorciano anche sul Ciliverghe, entrambe fermate sul pari.
Meritatissimo il successo dei ragazzi di Madonna, arrivato grazie in primis al gol di Deri al 7′, una rete fotocopia a quella che riaprì la partita a Crema e al raddoppio dopo il calcio rigore respinto ad Amodeo e poi ribadito in rete dallo stesso attaccante. La rete di Deri, il calcio di rigore guadagnato da Flaccadori al primo pallone toccato, la grande partita di sacrificio di Risi, simboli di un gruppo compatto verso la meta.
Ora sarà pausa per il Torneo di Viareggio e si riprenderà domenica 19 marzo con l’impegno casalingo contro il Darfo Boario. Nel massimo torneo giovanile nazionale sarà in gara il nostro portiere Gabriele Cavalieri con la Rappresentativa di D, a cui va tutto il nostro in bocca al lupo per un grande appuntamento. Virtus Omnia Vincit.

Le azioni salienti del match

Primo tempo
3′: punizione di Morosini deviata, forse con un braccio da un avversario; parte il contropiede e Scannapieco stende Caraffa, ammonito.
4′: punizione di Caraffa parata a terra da Cavalieri.
7′: GOOOOOOOL VIRTUS BERGAMO, 0-1: Azione da corner, Morosini per Mister e cross per la testa di Deri, che realizza il suo secondo gol in campionato nelle ultime 3 partite.
10′: pericolo per la Virtus, con il direttore che fischia un fallo di Meyergue su Deri in piena area.
11′: reagisce il Lecco, Ronchi da sinistra s’accentra e conclude: Cavalieri para a terra.
14′: punizione di Cannataro a lato non di molto alla sinistra di Cavalieri.
17′: Colpo di testa alto di Scannapieco dopo il 5° corner a favore della Virtus.
18′: brivido per la Virtus: Ronchi tira, Meregalli s’immola deviando e il pallone è a lato di un nulla.
22′: punizione di Morosini, testa di Amodeo centrale.
32′: incredibile palla gol per la Virtus: Morosini conclude di sinistro, Marcone salva sulla linea.
39′: Malvestiti va vicino al pareggio raccogliendo una palla da sinistra, ottima respinta di Cavalieri.
42′: clamorosa occasione sbagliata per la Virtus: cross di Magrin per Amodeo, ma Salvatori è bravo a chiudere.

Secondo tempo
1′: Subito Virtus in avanti, Amodeo per Risi che spara alto da buona posizione.
15′: ottima chance Virtus in contropiede, palla di Meregalli per Risi fermato in fuorigioco.
28′: ci prova Morosini dalla distanza, respinge Salvatori.
31′: brivido per la Virtus: Locatelli conclude a lato di poco dopo aver seminato il panico in area.
33′: Risi a porta vuota da metà campo, palla fuori.
36′: gran doppio passo di Magrin e tiro a girare sul secondo palo a lato di un nulla.
36′: dentro Flaccadori per Risi.
37′: primo pallone toccato da Flaccadori e calcio di rigore per la Virtus.
37′: GOOOOOL VIRTUS BERGAMO, 0-2: Amodeo si fa ribattere il calcio di rigore da Salvatori e sulla respinta insacca
43′: Espulso Locatelli per doppia ammonizione: secondo giallo su Magrin.
48′: botta di Malvone dalla distanza, altissima.

  • Pubblicato in Serie D

Serie D, Pergolettese-Virtus Bergamo 2-2

Serie D, Pergolettese-Virtus Bergamo 2-2

Ennesima sfida d’alta classifica: Virtus Bergamo 1909 attesa in casa della Pergolettese

Il trittico di ferro è agli sgoccioli, un’altra trasferta da brividi che ci dirà di che pasta è fatta nelle situazioni più calde la nostra Virtus Bergamo 1909. La squadra di Madonna è attesa dalla Pergolettese in una sfida d’alta classifica: un punto nelle ultime tre per i bianconeri non sono un campanello d’allarme, ma Germani e compagni sono convinti nel proseguire la marcia.

E’ il momento più complicato del girone di ritorno in ottica calendario: nel trittico che ci stiamo lasciando alle spalle all’andata la Virtus conquistò 4 punti, prima di cadere a Dro e iniziare la rimonta fino ad arrivare al 2° posto grazie alle 8 vittorie di fila che hanno permesso ai nostri di prendersi le luci della ribalta.

Dall’altra parte c’è una squadra sottovaluta inizialmente, che zitta zitta riuscì a portarsi in testa al campionato, prima dell’accelerazione del Monza, grazie ad altrettante 8 vittorie filate, battuta alla 9° d’andata dal Ciserano. I precedenti non sono dalla parte dei bergamaschi: nei 3 incontri giocati due sconfitte per la Virtus tra le mura amiche (nel video le immagini dell’andata) e un successo che ancora porta il sorriso alla società virtusina.

Era l’1 maggio 2016 e un calcio di rigore di Amodeo, ex della partita ed in forse per un problema muscolare, sbancò il Voltini e si regalò una salvezza strameritata. Il precedente è incoraggiante: forza ragazzi, a Crema per tornare a far punti.

Vi aspettiamo sulle tribune dello stadio Voltini di Viale Alcide De Gasperi, 67 a Crema: il via del match è previsto per le 14.30, sulla nostra pagina Facebool @Virtusbg potete seguire il live a partire dalle 14.30! Virtus Omnia Vincit.

 

  • Pubblicato in Serie D

Serie D, Caravaggio-Virtus Bergamo 1-3

Serie D, Caravaggio-Virtus Bergamo 1909 1-3


Reti: 11′ pt e 25′ st Amodeo, 40′ pt su rigore De Angelis, 5′ st Porcino.
Caravaggio (4-3-3): Pala; Fratus,Galimberti (24′ st Cali), Ferri, Lamesta (24′ st Careggia); Ghergu, Esposito, Zanola; Crotti, Bosio (34′ st Guercilena), De Angelis. A disp.: Tedoldi, Teoldi, Pelizzari, Sonzogni, Pesce. All. Bolis.
Virtus Bergamo 1909 (3-5-2): Cavalieri; Scannapieco, De Angeli, Meregalli; Mister, Porcino, Magrin (31′ st Redaelli), Morosini, Seck; Germani, (25’st Risi), Amodeo (36′ st Flaccadori). A disp.: Bacuzzi, Colombi, Deri, Redaelli, Martinelli, Facoetti, Masinari. All. Madonna.
Arbitro: Cusanno di Chivasso (Salvalaglio di Legnano-Vitali di Brescia).
Note: Ammoniti: Fratus, Porcino, De Angeli. Angoli: 10-4; Recupero:-/3 .

 

Caravaggio: Lasciato alle spalle l’inaspettato ko casalingo contro il Ciserano torna a splendere il sole in casa Virtus Bergamo. I ragazzi di Madonna approcciano nel modo giusto il match, colpiscono una traversa con Mister e passano con Amodeo, prima del rigore che qualche dubbio lo lascia e della reazione di un buon Caravaggio, che dimostra tutto il suo valore come nella sfida d’andata e viene colpito poi nella ripresa senza avere possibilità di rimettersi in carreggiata.

Meritato il successo della Virtus Bergamo 1909, che ha saputo sfruttare la grande verve di Amodeo, arrivato a 10 reti in stagione e autore della seconda doppietta del 2017, entrambe da vera punta inserendosi, difendendo il pallone e mettendolo all’angolino sul primo e con un potente sinistro dopo essersi preso qualche metro di libertà dalle grinfie della difesa di casa nel secondo. La firma del sorpasso è stata quella di Porcino, altro centrocampista con il vizietto del gol come altri in casa bianconera, arrivato a quota 4 in campionato, bravo a portare i suoi sul 2-1 da un’azione da calcio d’angolo.

Gli episodi decidono quindi il match, come la traversa colpita a metà dalla ripresa da De Angelis, il più pericoloso per il Caravaggio, ma la Virtus si è ritrovata grazie all’atteggiamento, all’impatto, alla voglia di non mollare, mostrando un’ottima tenuta difensiva ed evitando di farsi chiudere nella propria metà campo. Il prossimo turno, il 5° di ritorno ci darà ancora più risposte nella lotta in alta classifica dei nostri ragazzi, ora 3° ad un punto dal 2° posto condiviso tra Pro Patria, Ciliverghe e Pergolettese: i ragazzi di Madonna sono attesi in casa del Seregno, oggi fermato dal Levico Terme sull’1-1, ma vogliosi di tornare in zona playoff. Virtus Omnia Vincit.

Le azioni salienti del match

Primo tempo

3′: Pericolo per la Virtus, Seck allontana di testa da corner di Crotti da sinistra.
7′: bella palla in profondità di Porcino per Germani: corner, Amodeo appoggia per Mister che di collo pieno dal limite centra la traversa.
11′: GOOOOOOOL VIRTUS BERGAMO 1909, 0-1: Germani appoggia per Amodeo che se la allunga, copre il pallone tra tre difensori e insacca sul secondo palo, gran gol.
13′: pericolo per la Virtus: punizione a due dentro l’area piccola dopo retropassaggio bloccato da Cavalieri: tiro di De Angelis, salva sulla linea Porcino.
22′: Crotti riparte dopo un errato disimpegno di Seck e conclude di sinistro debolmente tra le braccia di Cavalieri.
27′: primi ammoniti del match, Fratus per fallo su Germani e nell’azione seguente Porcino per la Virtus.
33′: ottima iniziativa Virtus in contropiede, Morosini conclude alto da fuori area.
34′: conclusione a giro da fuori area di Lamesta, facile parata di Cavalieri.
40′: Gol Caravaggio, 1-1: De Angelis dal dischetto batte Cavalieri, dopo un fallo discutibile concesso per atterramento dello stesso De Angelis da parte di Scannapieco.
45′: contropiede Virtus, da Germani a Morosini, il cui tiro a girare termina a lato.

Secondo tempo

3′: Colpo di testa di Bosio su traversone dalla sinistra, facile parata per il portiere bianconero.
5′: GOOOOOOL VIRTUS BERGAMO 1909, 1-2: Da azione da corner Porcino raccoglie al volo da buona posizione, Pala devia ma non trattiene e il pallone entra in rete.
7′: Caravaggio all’attacco un con una botta di Bosio respinta dalla difesa.
17′: ci prova dalla lunga distanza Crotti, palla altissima.
18′: ci prova Scannapieco da fuori, palla abbondantemente a lato.
23′: Germani dal limite dell’area riesce a liberarsi al tiro, ma Pala fa buona guardia.
25′: GOOOOOOOLLL VIRTUS BERGAMO 1909, 1-3: Grande gol di Amodeo, che si libera e di mancino la mette sotto la traversa appena dentro l’altra.
27′: ancora Amodeo vicino al gol, con un tiro cross che per poco non termina sotto il sette.
28′: Seck anticipa Ghergu davanti a Cavalieri.
30′: traversa per il Caravaggio con un gran gesto atletico al volo di De Angelis.
33′: contropiede Virtus, con Porcino che si presenta al limite e fa partire un gran sinistro che Pala devia con bravura in angolo

 

 

 

 

 

  • Pubblicato in Serie D

Serie D, Virtus Bergamo - Ciserano 0-1

Serie D, Virtus Bergamo 1909-Ciserano 0-1

Rete: 26′ st Ghisalberti.

Virtus Bergamo 1909 (3-5-2):Cavalieri; Scannapieco (23′ st Risi), De Angeli, Meregalli; Mister (39′ st Martinelli), Redaelli (16′ st Flaccadori), Magrin, Porcino, Seck; Amodeo, Germani. A disp.: Bacuzzi, Colombi, Probo, Deri, Facoetti, Masinari. All. Madonna.

Ciserano (4-3-1-2): Bolis; Romeo (33′ st Suardi), Gritti, Mapelli, Crociati; Cariello, Mastrototaro, Chimenti; Iori (40′ st Maspero); Ghisalberti, Giangaspero. A disp.: Petrisor, Vitali, Giovanditti, Ratti, Fornari, Bondi, Dell’Otto. All. Monza.

Arbitro: Lipizer di Verona (Marrone di L’Aquila-Dal Bosco di Verona).
Note: Spettatori: 400 . Ammoniti: Mapelli, Porcino, De Angeli, Maspero, Seck, Risi, Meregalli. Espulso. Angoli: 4-5; Recupero: 2/4.

L’equilibrio rotto da un gol in contropiede, in una partita da pareggio giusto e con pochissime occasioni da rete. Il Ciserano passa comunque con merito al Carillo, al termine di un match spento e noioso, caratterizzato da un grande equilibrio, con i ragazzi di Monza bravi ad imbrigliare quelli di Madonna, orfani di Morosini e Soumare, e a ripartire letalmente in contropiede come in occasione del gol partita.

Sul pari il tecnico bianconero, cosa rara nel calcio italiano, non si accontenta del risultato, toglie un difensore come Scannapieco e mette Risi, una punta, per provare a vincerla a tutti i costi: è andata male, ma il gesto è chiaro, questa Virtus Bergamo 1909 non si accontenterà di fare la comprimaria in questo campionato, ma vorrà continuare a ritagliarsi un ruolo da protagonista. Domenica 29 gennaio sarà ancora derby: Germani e compagni sono attesi dal Caravaggio. Virtus Omnia Vincit.
Le azioni salienti del match
Primo tempo
7′: cross di Mister e al volo Porcino interviene appena fuori area calciando la palla alta.
Primi 10′ di equilibrio, con due corner per la Virtus: campo in buone condizioni, nonostante le basse temperature.
18′: botta da fuori di Iori, alta per il Ciserano.
20′: punizione di Magrin per Mister che riesce solo a deviare da posizione defilata.
28′: grande botta di Germani dal limite, dopo ottima azione di Scannapieco, palla altissima.
30′: ottima iniziativa di Mister, cross dal fondo parato.
32′: tentativo velleitario di Chimenti da fuori area a lato.
34′: ci prova Giangaspero con un pallonetto da fuori area, palla a lato di pochi metri.
38′: pericolo per la Virtus: Ghisalberti non riesce a concludere davanti a Cavalieri dopo un errato disimpegno di Scannapieco.
Secondo tempo
2′: Meregalli lancia per Redaelli, anticipato per poco da Bolis.
3′: pericolo per la Virtus: chiude Cavalieri in uscita su Giangaspero.
10′: prima ammonizione del match: Mapelli per il Ciserano, punizione dai 25 metri per la Virtus.
11′: grande parata di Bolis sulla punizione di Magrin; sula ripartenza ammonito Porcino per gamba tesa.
13′: Giangaspero da posizione defilata, Ghisalberti non interviene, palla a lato di poco, l’occasione più nitida del match.
19′: cross di Germani per Seck che non arriva di poco sul pallone.
24′: colpo di testa di Amodeo a lato di un nulla su cross di Germani dalla destra: la Virtus è passata al 4-3-2-1 con Risi al posto di Scannapieco.
26′: Gol Ciserano, 0-1: contropiede ospite vincente con cross di Cariello per Ghisalberti che di sinistro al volo batte l’incolpevole Cavalieri.
37′: contropiede Ciserano, Cariello conclude sull’esterno sinistro di mancino.

  • Pubblicato in Serie D

Serie D, Virtus Bergamo-Olginatese 5-0

Serie D, Virtus Bergamo-Olginatese 5-0


Con un secondo tempo horror, la prima squadra torna da Alzano Lombardo con un terrificante 5-0 nonostante nei primi 45′ minuti di gioco si fosse visto più di qualcosa di buono. Poi però il gol del 2-0 in apertura di ripresa ha distrutto le fragilissime risorse mentali dei bianconeri che si sono sciolti come neve al sole.

L’Olginatese parte piuttosto bene con Maresi e Brogonoli (in posizione di centravanti) capaci di creare diversi problemi agli avversari che però alla prima vera occasione passano in vantaggio. Angolo, tre rimpalli, tap in di Amodeo e gol: 1-0. Dopo pochi minuti rigore per l’Alzano. Amodeo calcia, ma Celeste si esibisce nel suo pezzo forte e devia. L’Olginatese ha due grandi occasioni con Rebecchi e Rossi che però non riescono a gonfiare la rete. Amodeo si dimostra sempre pericoloso impegnando due volte l’attento Celeste.

La ripresa si apre male. Difesa sorpresa, Germani calcia forte e supera Celeste in uscita: 2-0. Cestagalli ha sulla testa una buona palla che non riesce a sfruttare al 10′, come nessuno riesce a deviare in rete un cross che passa su tutta la linea di porta tre minuti dopo. E nel finale la squadra di mister Cotroneo Crolla. Tra il 37′ e il 47′ i tre gol per l’umiliante finale. Prima Amodeo, poi Risi e Seck in contropiede.

Finisce 5-0 per l’Alzano con un passivo che deve far riflettere. E la salvezza è sempre più complicata.

 

VIRTUS BERGAMO: 5

OLGINATESE: 0

MARCATORI: 19′ pt, 37′ st Amodeo, 4′ st Germani, 41′ st Risi, 47′ st Seck.

VIRTUS BERGAMO: Cavalieri, Soumare, Seck, De Angeli, Scannapieco, Meregalli, Magrin, Porcino (dal 29′ st Flaccadori), Amodeo, Morosini (dal 45′ pt Redaelli), Germani (dal 31′ st Risi). All. Madonna.

OLGINATESE: Celeste, Sperandio, Menegazzo, Mara (dal 7′ st Fabiani), Narducci, Nasatti (dal 1′ st Laribi), Maresi (dall’11′ st Recino), Rossi, Brognoli, Rebecchi, Cestagalli. All. Cotroneo.

ARBITRO: Silli di Viterbo.

AMMONITI: Soumare, Scannapieco (V), Narducci, Mara, Nasatti, Laribi (O).

  • Pubblicato in Serie D

Serie D, Virtus Bergamo - Pro Patria 2-2

Serie D, Virtus Bergamo - Pro Patria 2-2

 

VIRTUS BERGAMO: Bacuzzi, Soumare (76' Scannapieco), Seck, De Angeli, Deri, Meregalli, Magrin, Porcino, Amodeo (88' Risi), Morosini, Germani
All. Madonna

PRO PATRIA : Gionta, Scuderi, Ferraro, Zaro, Disabato, Garbini (69' Piras), Santana, Pedone, Bortoluz, Mauri (74' Gherardi), Arrigoni (69' Cappai)
All. Bonazzi

Arbitro: Frascaro Emanuele di Firenze (Peli/Toci)
Marcatori: Germani (VB), Morosini (VB), Zaro (PP), Disabato (PP)
Ammoniti: Porcini (VB), Disabato (PP)
Recupero: 1' + 4

  • Pubblicato in Serie D