Log in

 

Udine ospiterà la Finale del Campionato Europeo Under 21 del 2019

Udine ospiterà la Finale del Campionato Europeo Under 21 del 2019
Sarà lo Stadio ‘Friuli’ di Udine ad ospitare la Finale del Campionato Europeo Under 21 che si disputerà in Italia dal 16 al 30 giugno 2019: la UEFA e il Comitato Organizzatore hanno scelto l’impianto friulano come sede dell’ultimo atto del torneo che si svolgerà in cinque città italiane (Bologna, Cesena, Reggio Emilia, Trieste e Udine) e a San Marino. A Bologna, che insieme a Reggio Emilia ospiterà le partite della Nazionale italiana nella fase a gironi, si giocherà la gara inaugurale.

“L’assegnazione della finale dell’Europeo a Udine – ha dichiarato il direttore generale della FIGC Michele Uva annunciando la scelta in occasione del Consiglio Federale odierno – è il giusto riconoscimento ad una città che ha sempre ospitato con particolare calore le nazionali azzurre”. La Fase Finale del Campionato Europeo prevede la partecipazione di 12 Nazionali e determinerà anche l’accesso ai Giochi Olimpici di Tokyo del 2020.

In vista dell’Europeo Under 21 del 2019, ieri, nel corso della presentazione delle attività promosse da MIUR e FIGC nelle scuole, il presidente del Comitato Organizzatore dell’evento Alessandro Costacurta ha annunciato due progetti destinati agli studenti. Nelle scuole primarie e secondarie sarà avviato un percorso culturale per far conoscere la storia dei Paesi finalisti dell’Europeo, studiare il loro inno e fare in modo che in futuro i giovani possano acquisire una cultura sportiva rispettosa degli avversari, evitando così di sentire nei nostri stadi i fischi durante l’esecuzione degli inni di altre nazionali, come purtroppo accaduto in passato. Parallelamente, il Comitato Organizzatore selezionerà nei principali master universitari a tema sportivo un gruppo di studenti da coinvolgere direttamente nell’organizzazione del torneo.

 

 

Italia eliminata. Cuore e carattere, le Azzurre lottano fino all’ultimo con la Germania

Italia eliminata. Cuore e carattere, le Azzurre lottano fino all’ultimo con la Germania
L’Italia ce la mette tutta: cuore, carattere, personalità, belle giocate non bastano però contro la corrazzata Germania. Finisce 2-1, con le Azzurre eliminate dall’Europeo dopo due sconfitte (la prima all’esordio contro la Russia) e la terza gara ininfluente da giocare martedì prossimo contro la Svezia.

Tutta un’altra storia stasera a Tilburg rispetto alla partita di esordio contro la Russia. Più forte l’avversaria, la Germania seconda nel Ranking FIFA, campione olimpico in carica e vincitrice delle ultime sei edizioni del Campionato Europeo. Ma soprattutto è diversa l’Italia, più concentrata, più determinata, pronta a rischiare il tutto per tutto per rimanere in corsa. E’ diversa, la squadra di Cabrini, nell’atteggiamento in campo e nello schieramento. Impresa difficile, ma non impossibile per chi ha testa e gambe, come dimostrano di avere le Azzurre. In svantaggio al 19’ dopo un colpo di testa di Hinning, l’Italia è brava a riportare la situazione in parità al 29’ con un sinistro di Ilaria Mauro. Poi ci si mette la sfortuna: Mauro lascia il campo per infortunio al termine del primo tempo, la Germania segna il 2-1 su rigore al 22’ della ripresa e la squadra di Cabrini resta in dieci per l’espulsione di Bartoli, prima di perdere per infortunio anche Cernoia.

Partita comunque bella e molto combattuta. La partenza è di marca tedesca, con un pericoloso colpo di testa di Peter al 2’. La risposta dell’Italia arriva al 14’: sul traversone di Bonansea, per un soffio Mauro in scivolata non arriva alla deviazione. Cinque minuti dopo, però, la Germania passa in vantaggio, con un colpo di testa di Hinning brava ad approfittare di un errore di Giuliani.

Le tedesche cercano di sfruttare il momento favorevole, ma al 25’ Giuliani si fa perdonare deviando in angolo un insidioso pallonetto di Mittag. Dalla bandierina la Germania crea un’altra occasione da gol con Dabritz, che colpisce però il palo. Bella partita, l’Italia se la gioca a testa alta e con l’atteggiamento giusto. Non perde la testa, aspetta il momento opportuno per colpire e lo trova al 29’, quando Linari recupera palla e serve Bonansea, bella la combinazione di quest’ultima con Ilaria Mauro, che raccoglie il cross e di sinistro brucia il portiere Schult.
Trovato il pareggio, le Azzurre acquistano fiducia, ma il primo tempo si chiude con l’infortunio all’ultimo minuto di Mauro, costretta a lasciare il campo. Al suo posto entra Girelli.

Nella ripresa stesso copione, con la Germania subito pericolosa con Islacker che colpisce il palo. Al 22’ arriva il raddoppio delle tedesche su rigore trasformato da Peter e dopo tre minuti la squadra di Cabrini resta in dieci per l’espulsione di Bartoli, punita dal secondo giallo.
In inferiorità numerica, le Azzurre soffrono mentre le tedesche vanno vicine al gol in un paio di occasioni. Sfortunata, l’Italia perde al 28’ anche Cernoia per infortunio, sostituita da Tucceri Cimini. Mentre la Germania sciupa la palla per chiudere l’incontro,  risponde Bonansea mancando di un soffio il pareggio. Prima del fischio finale l’ultima sostituzione di Cabrini, con Gabbiadini che lascia il posto a Sabatino e la fascia di capitano a Carissimi.


I numeri di maglia delle 23 convocate per la Fase Finale del Campionato Europeo

Portieri: 1 Laura Giuliani (Colonia), 12 Chiara Marchitelli (Brescia), 22 Katja Schroffenegger (Unterland Damen);
Difensori: 13 Elisa Bartoli (Fiorentina), 3 Sara Gama (Brescia), 17 Federica Di Criscio (Verona), 5 Elena Linari (Fiorentina), 2 Cecilia Salvai (Brescia), 14 Linda Tucceri Cimini (S. Zaccaria);
Centrocampisti:  11 Barbara Bonansea (Brescia), 21 Marta Carissimi (Fiorentina), 20 Valentina Cernoia (Brescia), 15 Laura Fusetti (Como 2000), 19 Aurora Galli (Verona), 16 Manuela Giugliano (Verona), 7 Alia Guagni (Fiorentina), 6 Sandy Iannella (Cuneo), 10 Martina Rosucci (Brescia), 4 Daniela Stracchi (Mozzanica);
Attaccanti: 8 Melania Gabbiadini (Verona), 23 Cristiana Girelli (Brescia), 9 Ilaria Mauro (Fiorentina), 18 Daniela Sabatino (Brescia).

Staff - Capo delegazione: Barbara Facchetti; Commissario Tecnico: Antonio Cabrini; Assistenti: Rosario Amendola e Saimir Keci; Coordinatore preparatori atletici: Stefano D’Ottavio; Preparatori atletici: William Botter, Franco Olivieri; Preparatore dei portieri: Cesare Cipelli; Medici: Monica Fabbri, Alessandro Carcangiu, Matteo Guzzini; Fisioterapisti: Roberto Cardarelli, Maurizio D’Angelo, Jacopo Pasini, Daniele Frosoni; Nutrizionista: Natale Gentile; Match Analyst: Filippo Lorenzon. Segretario: Elide Martini; Responsabile squadre nazionali: Giorgio Bottaro; Coordinatrice Nazionali Femminili: Annarita Stallone.
 
Calendario, risultati e classifica del Gruppo B del Campionato Europeo UEFA
 
Lunedì 17 luglio
ITALIA-Russia 1-2
Germania-Svezia 0-0

Venerdì 21 luglio

ITALIA-Germania 1-2
Svezia-Russia 2-0

Classifica: Germania e Svezia 4 punti, Russia 3, ITALIA 0

Martedì 25 luglio
Svezia-ITALIA (ore 20.45 - Stadio Vijverberg, Doetinchem, diretta su Eurosport e Nuvola 61 – differita su Rai Sport +HD alle 23.30, diretta streaming www.professionesport.it)
Russia-Germania (ore 20.45 - Galgenwaard, Utrecht)

Il programma della Nazionale in Olanda

Sabato 22 Luglio
h. 16:30 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Domenica 23 Luglio
h. 16:30 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Lunedì 24 Luglio
h.18:30 – 19:00 Conferenza stampa Stadion De Vijverberg, Doetinchem
h.19:00 – 20:00 Allenamento ufficiale (aperto alla stampa i primi 15’)

Martedì 25 Luglio
h. 20:45 SVEZIA-ITALIA Stadion De Vijverberg, Doetinchem

Azzurre al lavoro per preparare il match con la Germania. Girelli: “Vogliamo fare bella figura”

 Azzurre al lavoro per preparare il match con la Germania. Girelli: “Vogliamo fare bella figura”
E’ un Campionato Europeo all’insegna dell’equilibrio quello che ha preso il via domenica scorsa in Olanda: nelle prime sei gare disputate sinora, infatti, nessuna squadra ha vinto con più di un gol di scarto e l’unica nazionale capace di segnare due reti è stata la Russia, vittoriosa per 2-1 sull’Italia due giorni fa a Rotterdam. Ieri è stata la volta del Gruppo C, con il successo a sorpresa dell’esordiente Austria sulla Svizzera (1-0) e la vittoria di misura della Francia grazie al rigore trasformato nei minuti finali da Le Sommer.

Dopo la sconfitta all’esordio con la Russia, le Azzurre devono necessariamente far punti con la Germania nel secondo incontro del girone in programma venerdì sera a Tilburg (ore 20.45 – diretta su Eurosport 1 e Nuvola 61, differita su RaiSport+HD alle 24 e diretta streaming su www.professionesport.it). Un nuovo ko sancirebbe di fatto l’eliminazione dal torneo e contro le campionesse olimpiche in carica, capaci di vincere le ultime sei edizioni dell’Europeo, servirà una partita perfetta, con un primo tempo diverso rispetto a quello incolore giocato lunedì. La squadra è tornata ad allenarsi nel pomeriggio sul campo del centro sportivo ‘De Zwervers’ di Rotterdam e nelle prossime ore saranno valutate anche le possibilità di recuperare per la sfida con la Germania Sara Gama, costretta ad uscire per infortunio in occasione del match d’esordio.

“Dopo la partita con la Russia c'è stata tanta delusione – ammette Cristiana Girelli - e ciò che più dispiace è non essercela giocata come volevamo, anche perché sapevamo quanto fosse importante partire con il piede giusto. Ieri ci siamo confrontate e ci siamo dette che abbiamo ancora una settimana da trascorrere qui e che, nonostante le due partite tostissime che ci aspettano, crederci è obbligatorio. Abbiamo lavorato tanto e quindi, se proprio dobbiamo uscire, vogliamo farlo a testa alta. Siamo tutte molto concentrate, vogliamo fare una bella figura, cosa che forse non abbiamo fatto nella prima gara”.

L’attaccante del Brescia è subentrata a Marta Carissimi nell’ultima mezzora del match con la Russia, con le Azzurre sotto di due gol e alla ricerca di un pareggio sfumato nel finale anche per una discreta dose di sfortuna: “Nel momento in cui ho capito che stavo per entrare in campo ero felicissima – racconta - non vedevo l'ora di giocare perché volevo dare una mano alla squadra. Così ho cercato di fare il mio meglio. La Cristiana di oggi, al secondo Europeo, è una Cristiana diversa. L'altro Europeo l'ho vissuto guardando e imparando da chi avevo davanti a me, ero una delle più giovani e sapevo che non avrei avuto molto spazio. Ho avuto la possibilità di giocare la partita contro la Svezia, una gara molto emozionante: eravamo in casa loro, ricordo ancora lo stadio tutto giallo. Rispetto ad allora sono cresciuta sia fisicamente che mentalmente e mi sento addosso più responsabilità, so di dover dare l’esempio alle più giovani che osservano me come io osservavo le ragazze più grandi per imparare”.

I numeri di maglia delle 23 convocate per la Fase Finale del Campionato Europeo

Portieri: 1 Laura Giuliani (Colonia), 12 Chiara Marchitelli (Brescia), 22 Katja Schroffenegger (Unterland Damen);
Difensori: 13 Elisa Bartoli (Fiorentina), 3 Sara Gama (Brescia), 17 Federica Di Criscio (Verona), 5 Elena Linari (Fiorentina), 2 Cecilia Salvai (Brescia), 14 Linda Tucceri Cimini (S. Zaccaria);
Centrocampisti: 11 Barbara Bonansea (Brescia), 21 Marta Carissimi (Fiorentina), 20 Valentina Cernoia (Brescia), 15 Laura Fusetti (Como 2000), 19 Aurora Galli (Verona), 16 Manuela Giugliano (Verona), 7 Alia Guagni (Fiorentina), 6 Sandy Iannella (Cuneo), 10 Martina Rosucci (Brescia), 4 Daniela Stracchi (Mozzanica);
Attaccanti: 8 Melania Gabbiadini (Verona), 23 Cristiana Girelli (Brescia), 9 Ilaria Mauro (Fiorentina), 18 Daniela Sabatino (Brescia).

Staff - Capo delegazione: Barbara Facchetti; Commissario Tecnico: Antonio Cabrini; Assistenti: Rosario Amendola e Saimir Keci; Coordinatore preparatori atletici: Stefano D’Ottavio; Preparatori atletici: William Botter, Franco Olivieri; Preparatore dei portieri: Cesare Cipelli; Medici: Monica Fabbri, Alessandro Carcangiu, Matteo Guzzini; Fisioterapisti: Roberto Cardarelli, Maurizio D’Angelo, Jacopo Pasini, Daniele Frosoni; Nutrizionista: Natale Gentile; Match Analyst: Filippo Lorenzon. Segretario: Elide Martini; Responsabile squadre nazionali: Giorgio Bottaro; Coordinatrice Nazionali Femminili: Annarita Stallone.

Calendario, risultati e classifica del Gruppo B del Campionato Europeo UEFA

Lunedì 17 luglio
ITALIA-Russia 1-2
Germania-Svezia 0-0

Classifica: Russia 3 punti, Germania e Svezia 1, ITALIA 0

Venerdì 21 luglio
Svezia-Russia (ore 18 - De Adelaarshorst, Deventer)
Germania-ITALIA (ore 20.45 - Stadio Willem II, Tilburg, diretta su Eurosport 1 e Nuvola 61 – differita su Rai Sport+HD alle 24, diretta streaming www.professionesport.it )

Martedì 25 luglio
Svezia-ITALIA (ore 20.45 - Stadio Vijverberg, Doetinchem, diretta su Eurosport e Nuvola 61 – differita su Rai Sport +HD alle 23.30, diretta streaming www.professionesport.it)
Russia-Germania (ore 20.45 - Galgenwaard, Utrecht)

Il programma della Nazionale in Olanda

Mercoledì 19 Luglio
h.16:30 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Giovedì 20 Luglio
h.15:30 – 16:30 Allenamento ufficiale presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)
h.18:30 – 19:00 Conferenza stampa allo Stadio di Tilburg

Venerdì 21 Luglio
h. 20:45 GERMANIA-ITALIA Willem II Stadion

Sabato 22 Luglio
h. 16:30 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Domenica 23 Luglio
h. 16:30 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Lunedì 24 Luglio
h.18:30 – 19:00 Conferenza stampa Stadion De Vijverberg, Doetinchem
h.19:00 – 20:00 Allenamento ufficiale (aperto alla stampa i primi 15’)

Martedì 25 Luglio
h. 20:45 SVEZIA-ITALIA Stadion De Vijverberg, Doetinchem

Verso l’Europeo: prosegue a Formia la preparazione dell’Under 19 Femminile

Verso l’Europeo: prosegue a Formia la preparazione dell’Under 19 Femminile
E’ iniziato dal Centro di Preparazione Olimpica di Formia il cammino della Nazionale Under 19 Femminile verso la Fase Finale del Campionato Europeo in programma in Irlanda del Nord dall’8 al 20 agosto. Sono 24 le calciatrici che partecipano alla prima fase del raduno che si sta svolgendo in questi giorni a Formia e che terminerà il 27 luglio. Undici giorni di test atletici e allenamenti che serviranno al tecnico Enrico Sbardella per sciogliere gli ultimi dubbi e scegliere le 19 ragazze che da lunedì 31 luglio prenderanno parte alla seconda fase del raduno a Roma, prima di partire per l’Irlanda del Nord.

Qualificata grazie al successo (2-1) in extremis nell’ultimo match della Fase Elite con la Norvegia, l’Italia è stata inserita nel Gruppo B e farà il suo esordio nel torneo continentale martedì 8 agosto a Lurgan con l’Inghilterra. Venerdì 11 agosto le Azzurrine affronteranno le campionesse in carica della Francia a Belfast e lunedì 14 chiuderanno il girone contro l’Olanda a Portadown. Il calcio d’inizio delle tre gare è fissato per le 15 ora locale, le 16 in Italia.

Le prime due classificate di ciascun girone accederanno alla semifinale e le prime quattro classificate all’Europeo si qualificheranno anche per il Mondiale di categoria in programma l’anno prossimo in Francia.

L’elenco delle convocate per la prima fase del raduno

Portieri: Roberta Aprile (Pink Sport Time), Alessia Capelletti (Mozzanica), Nicole Lauria (Bologna), Alessia Piazza (Lugano);
Difensori: Martina Lenzini, Sara Mella, Beatrice Merlo (Inter Milano), Vanessa Panzeri (Como), Erika Santoro, Alice Tortelli (Fiorentina), Federica Veritti (Tavagnacco);
Centrocampisti: Agnese Bonfantini (Inter Milano), Arianna Caruso, Federica Cavicchia (Zurigo), Laura Ghisi (Brescia), Giada Greggi, Marta Mascarello, Alice Regazzoli (Inter Milano);
Attaccanti: Sara Baldi (Mozzanica), Sofia Cantore (Fiammamonza), Sofia Del Stabile (Tavagnacco), Benedetta Glionna (Fiammamonza), Gloria Marinelli (Perugia), Annamaria Serturini.

Staff - Capo delegazione: Fiona May; Tecnico: Enrico Maria Sbardella; Assistente tecnico: Elena Proserpio Marchetti; Segretario: Sabrina Filacchione; Coordinatore preparatori atletici: Stefano D’Ottavio; Preparatore atletico: Simone Mangieri; Preparatore dei portieri: Davide Quironi; Match Analyst: Antonio Gagliardi e Marco Mannucci; Medici: Salvatore Caruso e Pierpaolo Rota; Fisioterapista: Emanuele Provini.



I Gironi dell’Europeo

Girone A: Irlanda del Nord, Germania, Scozia, Spagna
Girone B: Italia, Olanda, Francia, Inghilterra

Le gare delle Azzurrine

8 agosto: Italia-Inghilterra (Lurgan – ore 15 locali, le 16 italiane)
11 agosto: Italia-Francia (Belfast – ore 15 locali, le 16 italiane)
14 agosto: Italia-Olanda (Portadown – ore 15 locali, le 16 italiane)

17 agosto: semifinali
20 agosto: finale

Under 21: anticipata al 4 settembre l’amichevole Italia-Slovenia

Under 21: anticipata al 4 settembre l’amichevole Italia-Slovenia
E’ stata anticipata a lunedì 4 settembre la gara amichevole dell’Under 21 Italia- Slovenia (inizialmente prevista per il 5), in programma allo stadio ‘Piercesare Tombolato’ di Cittadella (ore 21.15 – diretta su Rai 3).

Gli Azzurrini tornano nella città veneta a quattro anni e mezzo di distanza dall’amichevole con la Russia disputata il 22 marzo 2013 (successo per 2-0 grazie ai gol di Immobile e Insigne). Sono 7 i precedenti con la Slovenia, con un bilancio di 1 pareggio e 6 vittorie per l’Italia, compresi gli ultimi due successi (1-0 a Reggio Emilia, 3-0 a Capodistria) nelle gare di qualificazione al Campionato Europeo di Polonia 2017.

Nazionale Universitaria, il 18 agosto a Taipei l’esordio nelle Universiadi: Italia nel girone con USA, Russia e Brasile

Nazionale Universitaria, il 18 agosto a Taipei l’esordio nelle Universiadi: Italia nel girone con USA, Russia e Brasile
Due anni dopo la medaglia d’oro conquistata in Corea del Sud, la Nazionale Universitaria di calcio torna in campo per la 29ª edizione delle Universiadi in programma a Taipei (Cina) dal 14 al 31 agosto. Il sogno è ripetere l’impresa del luglio 2015, quando la squadra guidata da Massimo Piscedda concluse un’entusiasmante cavalcata superando 3-0 in finale i padroni di casa della Corea del Sud e aggiudicandosi così la seconda vittoria nel torneo dopo il trionfo nell’edizione casalinga disputata nel 1997 a Palermo. Sulla panchina della Nazionale Universitaria siede Alessandro Musicco, allenatore da sempre abituato a lavorare con i giovani e vice di Piscedda due anni fa in Corea.

La delegazione italiana in partenza per Taipei è stata definita dal C.U.S.I. (Centro Universitario Sportivo Italiano), con il calcio che sarà rappresentato da una Nazionale costituita grazie alla collaborazione tra FIGC e Lega Serie B e composta da giocatori provenienti dai campionati di Serie B, Lega Pro e Dilettanti. I 18 Azzurrini convocati da Musicco si raduneranno mercoledì 9 agosto a Roma e il 14 partiranno alla volta della Cina per poi fare il loro esordio con gli Stati Uniti venerdì 18 agosto (ore 19.30 locali, le 13.30 italiane). L’Italia dovrà vedersela poi lunedì 21 agosto con la Russia (ore 19.30 locali, le 13.30 italiane) e mercoledì 23 agosto, nell’ultima gara del girone, affronterà il Brasile (ore 16 locali, le 10 italiane). Le prime due classificate dei quattro gironi si qualificheranno per i quarti di finale, mentre le restanti 8 nazionali si affronteranno nelle finali dal 9° al 16° posto.

Nella foto la gioia degli Azzurrini dopo il successo due anni fa nelle Universiadi in Corea del Sud

L’elenco dei convocati

Portieri: Alberto Paleari (Cittadella), Lorenzo Andrenacci (Brescia);
Difensori: Davide Granziera, Simone Perico (Giana Erminio), Alessandro De Leidi, Marco Taino, Davide Maola (Aprilia);
Centrocampisti: Vittorio Favo (Alma Juventus Fano), Stefano Pellini, Paolo Bornivelli (Eretum Monterotondo), Tommaso Maestrelli, Riccardo Chiarello (Giana Erminio), Loris Zonta (Pisa), Andrea Catese (Ostiamare), Matteo Cioè (Aprilia), Riccardo Collodel (Novara);
Attaccanti: Tommaso Taviani, Mirco Severini (Ravenna).

Staff – Allenatore: Alessandro Musicco; Vice allenatore: Paolo Onorati; Segretario: Fabio Ferappi; Medico: Giorgio Bruni; Fisioterapisti: Umberto Improta e Riccardo Da Re.

I Gironi delle Universiadi

Girone A: Cina Taipei, Irlanda, Francia, Messico
Girone B: Giappone, Uruguay, Canada, Malesia
Girone C: ITALIA, Brasile, Russia, Stati Uniti
Girone D: Corea del Sud, Sudafrica, Ucraina, Argentina

Il calendario del Girone C

18 agosto: ITALIA-Stati Uniti (ore 19.30 locali, le 13.30 italiane - Chang Gung University Stadium)
21 agosto: ITALIA-Russia (ore 19.30 locali, le 13.30 italiane - Hsinchu County Second Stadium)
23 agosto: ITALIA-Brasile (ore 16 locali, le 10 italiane - Chang Gung University Stadium)

L’Italia volta pagina dopo il ko con la Russia. Cabrini: “Questa sconfitta ci aiuti a crescere”

 L’Italia volta pagina dopo il ko con la Russia. Cabrini: “Questa sconfitta ci aiuti a crescere”
E’ iniziato in salita il Campionato Europeo per la Nazionale Femminile che, dopo la sconfitta all’esordio con la Russia, è chiamata a smaltire in fretta la delusione e a recuperare le energie in vista del match con la Germania, prossimo avversario dell’Italia venerdì sera a Tilburg (ore 20.45 – diretta su Eurosport 1 e Nuvola 61, differita su RaiSport+HD alle 24 e diretta streaming su www.professionesport.it). Questa mattina lavoro di scarico in piscina per le ragazze che hanno giocato ieri e allenamento sul campo per il resto del gruppo, con una seconda seduta nel pomeriggio al centro sportivo ‘De Zwervers’ di Rotterdam alla quale non ha partecipato Sara Gama. L’azzurra è rimasta a riposo a seguito dell’infortunio subito nella gara con la Russia, un trauma contusivo di elevata entità in corrispondenza della cresta iliaca sinistra.

Il pareggio tra Germania e Svezia nel remake della finale olimpica dello scorso anno lascia teoricamente ancora aperte per l’Italia le porte della qualificazione, ma per passare il turno non sono ammessi ulteriori passi falsi. E venerdì contro le campionesse olimpiche in carica della Germania, che si sono aggiudicate le ultime sei edizioni del Campionato Europeo, servirà un’impresa: “Abbiamo regalato un tempo alla Russia – l’analisi del Ct Antonio Cabrini – sembrava che le ragazze avessero paura. Nella ripresa abbiamo cercato di ribaltare il risultato, sono stati 45 minuti di grande volontà, ma è mancata un po’ di cattiveria di fronte alla porta. Spero che questa sconfitta ci aiuti a crescere e con la Germania dovremo fare una prestazione importante, indipendentemente dal risultato”.

Il gol messo a segno da Ilaria Mauro a due minuti dal termine non è stato sufficiente per evitare la sconfitta con la Russia ed è grande il rammarico per una rimonta solo sfiorata nel recupero, quando Elisa Bartoli si è prima vista annullare il pareggio per fuorigioco e poi ha centrato di testa la traversa, con il pallone che ha danzato beffardo a pochi centimetri dalla linea di porta: “Abbiamo lasciato all’avversario i primi 45 minuti – conferma Mauro - e non possiamo permettercelo, nel secondo tempo è andata meglio, ma il gol è arrivato troppo tardi e non abbiamo avuto il tempo di fare di più”.

Venerdì l’Italia affronterà la Germania in una partita che ha un significato particolare per l’attaccante friulana, fresca campionessa d’Italia con la maglia della Fiorentina. Quattro anni fa le tedesche sconfissero le Azzurre 1-0 nei quarti di finale dell’Europeo svedese, Ilaria Mauro giocò solo l’ultimo spezzone di quella gara, ma finì sui taccuini di alcuni osservatori del Sand e in estate si trasferì in Germania, dove ha giocato per due stagioni per poi passare ad un’altra squadra tedesca, il Turbine Postdam: “La Germania – sottolinea – è la squadra più forte al Mondo e non a caso ha vinto le ultime Olimpiadi. Sarà un Davide contro Golia, dovremo cercare il loro punto debole e provarci fino alla fine”.

I numeri di maglia delle 23 convocate per la Fase Finale del Campionato Europeo

Portieri: 1 Laura Giuliani (Colonia), 12 Chiara Marchitelli (Brescia), 22 Katja Schroffenegger (Unterland Damen);
Difensori: 13 Elisa Bartoli (Fiorentina), 3 Sara Gama (Brescia), 17 Federica Di Criscio (Verona), 5 Elena Linari (Fiorentina), 2 Cecilia Salvai (Brescia), 14 Linda Tucceri Cimini (S. Zaccaria);
Centrocampisti: 11 Barbara Bonansea (Brescia), 21 Marta Carissimi (Fiorentina), 20 Valentina Cernoia (Brescia), 15 Laura Fusetti (Como 2000), 19 Aurora Galli (Verona), 16 Manuela Giugliano (Verona), 7 Alia Guagni (Fiorentina), 6 Sandy Iannella (Cuneo), 10 Martina Rosucci (Brescia), 4 Daniela Stracchi (Mozzanica);
Attaccanti: 8 Melania Gabbiadini (Verona), 23 Cristiana Girelli (Brescia), 9 Ilaria Mauro (Fiorentina), 18 Daniela Sabatino (Brescia).

Staff - Capo delegazione: Barbara Facchetti; Commissario Tecnico: Antonio Cabrini; Assistenti: Rosario Amendola e Saimir Keci; Coordinatore preparatori atletici: Stefano D’Ottavio; Preparatori atletici: William Botter, Franco Olivieri; Preparatore dei portieri: Cesare Cipelli; Medici: Monica Fabbri, Alessandro Carcangiu, Matteo Guzzini; Fisioterapisti: Roberto Cardarelli, Maurizio D’Angelo, Jacopo Pasini, Daniele Frosoni; Nutrizionista: Natale Gentile; Match Analyst: Filippo Lorenzon. Segretario: Elide Martini; Responsabile squadre nazionali: Giorgio Bottaro; Coordinatrice Nazionali Femminili: Annarita Stallone.

Calendario, risultati e classifica del Gruppo B del Campionato Europeo UEFA

Lunedì 17 luglio
ITALIA-Russia 1-2
Germania-Svezia 0-0

Classifica: Russia 3 punti, Germania e Svezia 1, ITALIA 0

Venerdì 21 luglio
Svezia-Russia (ore 18 - De Adelaarshorst, Deventer)
Germania-ITALIA (ore 20.45 - Stadio Willem II, Tilburg, diretta su Eurosport 1 e Nuvola 61 – differita su Rai Sport+HD alle 24, diretta streaming www.professionesport.it )

Martedì 25 luglio
Svezia-ITALIA (ore 20.45 - Stadio Vijverberg, Doetinchem, diretta su Eurosport e Nuvola 61 – differita su Rai Sport +HD alle 23.30, diretta streaming www.professionesport.it)
Russia-Germania (ore 20.45 - Galgenwaard, Utrecht)

Il programma della Nazionale in Olanda

Martedì 18 Luglio
h.16:30 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Mercoledì 19 Luglio
h.16:30 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Giovedì 20 Luglio
h.15:30 – 16:30 Allenamento ufficiale presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)
h.18:30 – 19:00 Conferenza stampa allo Stadio di Tilburg

Venerdì 21 Luglio
h. 20:45 GERMANIA-ITALIA Willem II Stadion

Sabato 22 Luglio
h. 16:30 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Domenica 23 Luglio
h. 16:30 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Lunedì 24 Luglio
h.18:30 – 19:00 Conferenza stampa Stadion De Vijverberg, Doetinchem
h.19:00 – 20:00 Allenamento ufficiale (aperto alla stampa i primi 15’)

Martedì 25 Luglio
h. 20:45 SVEZIA-ITALIA Stadion De Vijverberg, Doetinchem

A Rotterdam falsa partenza dell’Italia, battuta dalla Russia. Venerdì c’è la Germania

A Rotterdam falsa partenza dell’Italia, battuta dalla Russia. Venerdì c’è la Germania
Sia l’Italia che la Russia non credono ai propri occhi. Dopo la vittoria di sette mesi fa al torneo di Manaus e il doppio successo nelle qualificazioni europee del 2013, nessuno in casa azzurra si aspettava una falsa partenza e un inizio tutto in salita in questo Campionato Europeo. Ma probabilmente neppure la formazione russa immaginava di battere l’Italia 2-1.

In svantaggio dopo 9 minuti di gioco, la squadra di Cabrini subisce il raddoppio al 26’, sciupa un paio di occasioni e diventa protagonista di un finale pirotecnico e sfortunato. Al 43’ della ripresa la punta del piede destro di Ilaria Mauro accorcia le distanze deviando in rete un lancio lungo di Girelli, poi è Bartoli pericolosissima nei cinque minuti di recupero: prima si vede annullare il tap in vincente per fuorigioco e successivamente solo la bravura di Shcherbak e il salvataggio di Ziyastinova sulla linea negano all’azzurra la gioia del gol e il pareggio all’Italia.

Allo Sparta Stadium di Rotterdam, nella gara che apre il gruppo B, la Nazionale scende in campo con il 4-4-2: Marchitelli in porta, in difesa Gama, Salvai, Linari, Bartoli, a centrocampo Stracchi e Giugliano con Guagni e Carissimi esterne, in attacco Mauro e Gabbiadini.
Partita subito in salita per le Azzurre, colpite a freddo al 9’ da un destro sul primo palo di Danilova che sorprende Marchitelli. Stordita dall’avvio brillante della Russia, la squadra di Cabrini tenta subito la reazione cercando di aggirare il muro difensivo delle avversarie con le ripartenze sulla fascia di un’attenta e lucida Carissimi.

A metà del primo tempo buona occasione per l’Italia con Mauro che, ricevuto un lancio lungo dalle retrovie, stoppa bene in area, ma al momento di girare in rete non trova il contatto con il pallone. Costrette a rincorrere, le Azzurre subiscono il raddoppio al 26’ su colpo di testa di Morosova che anticipa la Salvai, e contemporaneamente perdono anche Gama, costretta a lasciare il campo per un colpo al costato subito in precedenza. Al suo posto Cabrini manda in campo Tucceri Cimini.

Al 31’ seconda opportunità per l’Italia con Carissimi che di sinistro piazza sotto la traversa, strepitosa è la risposta in tuffo con la mano di richiamo da parte di Shcherbak.

Più pimpanti le Azzurre in avvio di ripresa. Dopo una conclusione in porta – ma il tiro è centrale – di Guagni e un destro fuori bersaglio di Giuliano, sale in cattedra Marchitelli con un prodigioso salvataggio in uscita sui piedi di Chernomyrdina, Calano i ritmi della Russia, mentre si fa pericolosa l’Italia al 12’ con Gabbiadini che colpisce con la punta del piede destro, ma è bravissima Shcherbak ad alzare col pugno sopra la traversa.

Al 17’ Cabrini tenta il tutto per tutto, giocando la carta Girelli al posto di Carissimi e nove minuti dopo effettua la terza sostituzione inserendo Bonansea al posto di Guagni. Ma la Russia, forte del doppio vantaggio, punta sulla superiorità fisica per portare a casa il risultato. E ci riesce, ma non senza rischiare e soffrire. Il finale, infatti, è tutto dell’Italia, che al 43’ accorcia le distanze con Ilaria Mauro e per due volte va vicinissima al gol con Bartoli.

Adesso il cammino per le Azzurre si fa complicato. Venerdì si torna in campo contro la Germania al Willem II Stadion (ore 20.45 – diretta Nuvola 61 e Eurosport, differita su Rai Sport+HD alle 24).

I numeri di maglia delle 23 convocate per la Fase Finale del Campionato Europeo

Portieri: 1 Laura Giuliani (Colonia), 12 Chiara Marchitelli (Brescia), 22 Katja Schroffenegger (Unterland Damen);
Difensori: 13 Elisa Bartoli (Fiorentina), 3 Sara Gama (Brescia), 17 Federica Di Criscio (Verona), 5 Elena Linari (Fiorentina), 2 Cecilia Salvai (Brescia), 14 Linda Tucceri Cimini (S. Zaccaria);
Centrocampisti: 11 Barbara Bonansea (Brescia), 21 Marta Carissimi (Fiorentina), 20 Valentina Cernoia (Brescia), 15 Laura Fusetti (Como 2000), 19 Aurora Galli (Verona), 16 Manuela Giugliano (Verona), 7 Alia Guagni (Fiorentina), 6 Sandy Iannella (Cuneo), 10 Martina Rosucci (Brescia), 4 Daniela Stracchi (Mozzanica);
Attaccanti: 8 Melania Gabbiadini (Verona), 23 Cristiana Girelli (Brescia), 9 Ilaria Mauro (Fiorentina), 18 Daniela Sabatino (Brescia).

Staff - Capo delegazione: Barbara Facchetti; Commissario Tecnico: Antonio Cabrini; Assistenti: Rosario Amendola e Saimir Keci; Coordinatore preparatori atletici: Stefano D’Ottavio; Preparatori atletici: William Botter, Franco Olivieri; Preparatore dei portieri: Cesare Cipelli; Medici: Monica Fabbri, Alessandro Carcangiu, Matteo Guzzini; Fisioterapisti: Roberto Cardarelli, Maurizio D’Angelo, Jacopo Pasini, Daniele Frosoni; Nutrizionista: Natale Gentile; Video Analista: Filippo Lorenzon. Segretario: Elide Martini; Responsabile squadre nazionali: Giorgio Bottaro; Coordinatrice Nazionali Femminili: Annarita Stallone.

Il calendario del Gruppo B del Campionato Europeo UEFA

Lunedì 17 luglio
ITALIA-Russia 1-2
Germania-Svezia (ore 20.45 - Rat Verlegh, Breda)

Venerdì 21 luglio
Svezia-Russia (ore 18 - De Adelaarshorst, Deventer)
Germania-ITALIA (ore 20.45 - Stadio Willem II, Tilburg, diretta su Eurosport 1 e Nuvola 61 – differita su Rai Sport+HD alle 24)

Martedì 25 luglio
Svezia-ITALIA (ore 20.45 - Stadio Vijverberg, Doetinchem, diretta su Eurosport e Nuvola 61 – differita su Rai Sport +HD alle 23.30)
Russia-Germania (ore 20.45 - Galgenwaard, Utrecht)

Il programma della Nazionale in Olanda

Martedì 18 Luglio
h.16:00 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Mercoledì 19 Luglio
h.16:00 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Giovedì 20 Luglio
h.15:30 – 16:30 Allenamento ufficiale presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)
h.18:30 – 19:00 Conferenza stampa allo Stadio di Tilburg

Venerdì 21 Luglio
h. 20:45 GERMANIA-ITALIA Willem II Stadion

Sabato 22 Luglio
h. 16:00 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Domenica 23 Luglio
h. 16:00 Allenamento presso il centro ‘De Zwervers’ Smeetslandsweg 15, Rotterdam (aperto alla stampa i primi 15’)

Lunedì 24 Luglio
h.18:30 – 19:00 Conferenza stampa Stadion De Vijverberg, Doetinchem
h.19:00 – 20:00 Allenamento ufficiale (aperto alla stampa i primi 15’)

Martedì 25 Luglio
h. 20:45 SVEZIA-ITALIA Stadion De Vijverberg, Doetinchem