Log in

 

MAURIZIO SARRI VINCE LA PANCHINA D'ORO

MAURIZIO SARRI VINCE LA PANCHINA D'ORO

Maurizio Sarri ha vinto la "Panchina d'Oro" 2016". Il tecnico azzurro ha ricevuto il premio assegnato in base ai voti degli altri allenatori, precedendo nella speciale graduatoria Massimiliano Allegri, vincitore della scorsa edizione.

"Ringrazio l'Empoli e il Napoli - ha detto Sarri - che mi hanno permesso di allenare in Serie A TIM e di poter vivere questa splendida esperienza dopo tanti anni di carriera".

Nazionale Femminile. Prove di Europeo il 7 aprile in casa dell’Inghilterra

Nazionale Femminile. Prove di Europeo il 7 aprile in casa dell’Inghilterra
Ventitrè Azzurre sono state convocate dal Commissario tecnico Antonio Cabrini per la gara amichevole che la Nazionale Femminile giocherà venerdì 7 aprile contro l’Inghilterra (ore 19.45 lt) al Vale Park Stadium di Stoke-on-Trent.

Per la squadra azzurra si tratta di un test importante, un collaudo in vista della fase Finale del Campionato Europeo in programma in Olanda a luglio prossimo.

Le convocate si raduneranno lunedì prossimo a Novarello Villaggio Azzurro, dove il giorno seguente inizieranno la preparazione; la partenza è prevista mercoledì 5 aprile.

Elenco dei convocati

Portieri: Francesca Durante (Darl Fiorentina), Katja Schroffenegger (Unterland Damen), Alessia Gritti (Mozzanica);
Difensori: Elisa Bartoli (Darl Fiorentina), Lisa Boattin (Verona), Sara Gama (Brescia), Elena Linari (Darl Fiorentina), Federica Di Criscio (Verona), Cecilia Salvai (Brescia), Giorgia Spinelli (Inter Milano);
Centrocampisti: Daniela Stracchi (Mozzanica), Alia Guagni (Darl Fiorentina), Barbara Bonansea (Brescia), Tatiana Bonetti (Darl Fiorentina), Aurora Galli (Verona), Alice Parisi (Darl Fiorentina), Valentina Cernoia (Brescia);
Attaccanti: Melania Gabbiadini (Verona), Valentina Giacinti (Mozzanica), Cristiana Girelli (Brescia), Manuela Giugliano (Verona), Daniela Sabatino (Brescia), Ilaria Mauro (Fiorentina).

Staff – Capo delegazione. Barbara Facchetti; Responsabile squadre nazionali: Giorgio Bottaro; Commissario Tecnico: Antonio Cabrini; Assistente: Rosario Amendola; Segretario: Elide Martini; Preparatore atletico: William Botter; Preparatore dei portieri: Cesare Cipelli; Medico: Matteo Guzzini; Fisioterapisti: Roberto Cardarelli e Maurizio D’Angelo.

 

Under 19 Femminile, al via a Formia il raduno di preparazione alla Fase Elite dell’Europeo

Under 19 Femminile, al via a Formia il raduno di preparazione alla Fase Elite dell’Europeo


La Nazionale Under 19 Femminile si raduna oggi al Centro di preparazione olimpica di Formia ‘Bruno Zauli’ a dieci giorni dall’inizio delle gare della Fase Elite del Campionato Europeo, che dal 5 al 10 aprile vedrà l’Italia opposta a Serbia, Svezia e alle padrone di casa della Norvegia.

Mercoledì 29 Marzo alle ore 12, nell’Aula Magna del CPO di Formia, si terrà una conferenza stampa alla presenza del Sindaco di Formia Sandro Bartolomeo, dell’Assessore allo Sport Giovanni Costa, del tecnico Enrico Sbardella, del Responsabile Organizzativo delle Nazionali Azzurre Giorgio Bottaro e del Capo Delegazione della Nazionale Under 19 Femminile Fiona May. Nella giornata di mercoledì è in programma anche il consueto appuntamento con ‘Azzurre per un giorno’, il format della FIGC che ha come obiettivi principali la promozione e lo sviluppo del calcio femminile e che permetterà a 40 giovanissime calciatrici di assistere all’allenamento della Nazionale e di trascorrere una giornata in compagnia delle 19 Azzurrine convocate dal tecnico Enrico Sbardella.

La Nazionale partirà alla volta della Norvegia domenica 2 aprile e farà il suo esordio nel torneo mercoledì 5 aprile (ore 14) a Sarpsborg con la Serbia. Venerdì 7 (ore 14) a Fredrikstad è in programma la seconda gara con la Svezia, mentre lunedì 10 aprile l’Italia affronterà a Sarpsborg (ore 16) le padrone di casa della Norvegia.

Le vincitrici dei sei gironi e la miglior seconda classificata si qualificheranno per la Fase Finale in programma ad agosto in Irlanda del Nord.

L’elenco delle convocate

Portieri: Alessia Capelletti (Mozzanica), Nicole Lauria (Bologna), Alessia Piazza (Lugano);
Difensori: Chiara Cecotti (Tavagnacco), Martina Lenzini (Brescia), Sara Mella (Vittorio Veneto), Beatrice Merlo (Inter Milano), Erika Santoro (San Zaccaria), Alice Tortelli (Fiorentina);
Centrocampisti: Arianna Caruso (Res Roma), Federica Cavicchia (Zurigo), Laura Ghisi (Brescia), Marta Mascarello (Cuneo), Alice Regazzoli (Inter Milano);
Attaccanti: Sofia Cantore (Fiammamonza), Sofia Del Stabile (Tavagnacco), Benedetta Glionna (Fiammamonza), Gloria Marinelli (Chieti), Annamaria Serturini (Brescia).
Staff – Capo delegazione: Fiona May; Tecnico: Enrico Maria Sbardella; Assistente tecnico: Elena Proserpio Marchetti; Segretario: Sabrina Filacchione; Preparatore atletico: Simone Mangieri; Preparatore dei portieri: Davide Quironi; Medici: Salvatore Caruso e Pierpaolo Rota; Fisioterapista: Emanuele Provini; Match Analyst: Antonio Gagliardi e Simone Contran; Tutor scolastici: Gianluca Costantini e Valerio Faiola.

Il programma del Gruppo 5

Prima giornata (5 aprile)
Serbia-ITALIA (ore 14 – Sarpsborg)
Norvegia-Svezia (ore 18.30 - Sarpsborg)

Seconda giornata (7 aprile)
Svezia-ITALIA (ore 14 – Fredrikstad)
Norvegia-Serbia (ore 18.30 – Fredrikstad)

Terza giornata (10 aprile)
Norvegia-ITALIA (ore 16 – Sarpsborg)

Nazionale Femminile U17, Azzurrine sconfitte dalla Germania all’esordio nella Fase Elite Europea

Nazionale Femminile U17, Azzurrine sconfitte dalla Germania all’esordio nella Fase Elite Europea
Il cammino della Nazionale Under 17 Femminile nel girone della Fase Elite Europea inizia con una sconfitta. Le Azzurrine sono state battute 3-1 al ‘Keys Park Stadium’ di Cannock dalla Germania, campione in carica e vincitrice di 5 delle 9 edizioni dell’Europeo sin qui disputate.

Partita bella e combattuta, con l’Italia in vantaggio al 38’ del primo tempo grazie ad una rete realizzata dall’attaccante del Mozzanica Sara Baldi; ma l’entusiasmo azzurro dura solo 3 minuti, perché al 41’ le tedesche pareggiano il conto. E nella ripresa vanno a segno al 29’ e al 36’.

Una sconfitta che brucia, come spiega il tecnico Rita Guarino: “Sapevamo che non sarebbe stata facile, ma devo fare un grande applauso alle mie ragazze protagoniste di un’ottima prestazione. Ce la siamo giocata alla pari contro le campionesse in carica, abbiamo lottato su ogni pallone, un solo rammarico riguarda il gol subito proprio allo scadere del primo tempo. Le altre due reti della Germania, poi, sono arrivate nel momento in cui è venuta fuori la loro superiore prestanza fisica e un’ottima condizione. Ma, al di là del risultato, sono molto soddisfatta”.

Sarà sempre il Keys Park Stadium di Cannock ad ospitare lunedì 27 marzo (ore 14 locali, le 15 italiane) il secondo incontro con la Polonia, mentre giovedì 30 marzo (ore 14 locali, le 15 italiane) l’Italia affronterà l’Inghilterra sul campo del Centro Tecnico Nazionale di Burton upon Trent. Accederanno alla Fase Finale, in programma dal 2 al 14 maggio in Repubblica Ceca, le sei vincitrici dei gironi e la miglior seconda classificata:

La Situazione

Oggi: ITALIA - Germania 1-3, Inghilterra – Polonia 2-0
Classifica: Inghilterra e Germania 3, Italia e Polonia 0.

27 marzo – Polonia - ITALIA (Cannock); Germania - Inghilterra
30 marzo – Inghilterra-ITALIA (Burton upon Trent); Polonia - Germania

L’elenco delle convocate

Portieri: Roberta Aprile (Pink Sport Time), Gloria Ciccioli (Jesina), Camilla Forcinella (Verona);
Difensori: Elena Crespi (Inter Milano), Maria Luisa Filangeri (Nebrodi), Sofia Meneghini (Verona), Nadine Nischler (Norimberga), Vanessa Panzeri (Como), Chiara Ripamonti (Inter Milano);
Centrocampisti: Bianca Bardin (Vicenza), Giada Greggi (Res Roma), Elena Nichele (Verona), Maddalena Porcarelli (Jesina), Martina Tomaselli (Trento Clarentia);
Attaccanti: Sara Baldi (Mozzanica), Asia Bragonzi (Inter Milano), Federica Cafferata (Ligorna 1922), Elisa Polli (Jesina), Angelica Soffia (Verona).

Staff

Tecnico: Rita Guarino; Vice allenatore: Massimo Migliorini; Segretario: Daniela Censini; Preparatore atletico: Franco Olivieri; Preparatore dei portieri: Cristiano Viotti; Medici: Piergiorgio Drogo e Lorenzo Proietti; Fisioterapista: Daniele Frosoni; Video Analista: Marco Mannucci; Nutrizionista: Natale Gentile; Tutor scolastici: Tiziana Caliandro e Monica Tamburri.

Nazionale Under 19, Fase Elite: l’Italia pareggia col Belgio ma è fuori dall'Europeo

Italia-Belgio 1-1

Marcatori: Verreth (80’); Maggiore (90’)

Italia (4-4-2). Del Favero, Scalera (Varnier 72’), Vogliacco, Marchizza (C), Pellegrini, Frattesi, Melegoni (Maggiore 62’), Zaniolo, Zanimacchia, Cutrone (Tumminello 55’), Pinamonti.
All: Baronio.
A disp. Plizzari, Llamas Acuna, Gabbia, Adjapong,.


Belgio (4-5-1). Teunckens, Lemoine, Vanheusden, Faes (C), De Smet, Rigo, Daneels, Verstraete (Seigers 90’), Mangala, Verreth (Delorge 84’), Van Vaerembergh.
All. Verheyen.
A disp. Svilar, Janssens, Sula, Rykaert.


Arbitro: Dabanovic (MNE); Assistenti: Djukic (MNE) e Mugnier (FRA); IV Uomo: Letexier (FRA).
Note: Spettatori: 2000. Ammoniti: Zaniolo, Maggiore, Delorge


L’Italia non ce la fa. Nonostante la partita gagliarda, giocata alla pari contro i padroni di casa del Belgio, per gli Azzurrini si ferma qui la corsa verso l’Europeo. La classifica la vede ultima a un punto e nella partita rimasta con la Svezia (oggi vittoriosa con l’Irlanda per 3-0), nessun risultato potrebbe essere utile per raggiungere il primo posto del gruppo 7. Il match di oggi è stato affrontato con la giusta intensità e concentrazione, e le cose migliori si sono viste nella seconda frazione di gioco durante la quale, dopo il vantaggio belga, l’Italia è riuscita ad agguantare il pareggio al 90’ contro la squadra favorita in questo torneo di qualificazione.

Rispetto all’undici messo in campo contro l’Irlanda, Baronio effettua qualche innesto; oltre al rientrante capitano Marchizza, Pellegrini gioca al posto di Llamas Acuna, Zaniolo invece di Ajapong e Pinamonti subito in campo al posto di Tumminello. Il primo tempo scorre via senza particolari emozioni: le squadre si temono e giocano guardinghe. Al 21’ una prima occasione per i belgi, protagonista l’attaccante Verreth che con un bel destro a giro sfiora il palo alla destra di Del Favero. Al 28’ replica Pinamonti rubando palla al portiere ma il contrasto non lo favorisce e la palla varca la linea di fondo. Il primo tempo non offre ulteriori azioni di rilievo e termina a reti bianche. Nella ripresa il gioco si fa più aperto, le squadre si allungano alla ricerca del vantaggio E’ il Belgio ad avere la prima occasione al 59’: dopo un’azione concitata in area Azzurra, la palla arriva a Daneels che scaglia la palla contro la traversa. Al 77’ è l’Italia farsi viva con Pellegrini che dopo aver rubato palla sulla tre quarti belga, esplode il suo sinistro che viene bloccato da Teunckens. Il vantaggio belga arriva all’80’, originato da una ripartenza e il rapido scambio tra Van Vaerembergh e Verreth che mette quest’ultimo nelle condizioni di trafiggere Del Favero.

Grande la reazione degli Azzurrini che, da quel momento in poi, si spingono in avanti fino a raggiungere il pareggio al 90’ con il subentrato Maggiora grazie agli effetti di un calcio d’angolo: dopo una serie di rimpalli in area belga, il centrocampista dello Spezia la mette dentro di testa.
Il match finisce qui e la qualificazione per l’Italia sfuma: qualsiasi risultato riuscirà ad ottenere martedì prossimo nell’ultima partita contro la Svezia, non potrà essere utile per raggiungere la prima posizione del gruppo 7, unico posto riservato al passaggio del turno per la fase finale degli Europei in Croazia.

Risultati, classifica e programma del gruppo 7
Prima giornata
Repubblica D’Irlanda-ITALIA 2-0
Belgio-Svezia 2-1
Seconda giornata (25 marzo)
ITALIA-Belgio 1-1
Svezia-Repubblica d’Irlanda 3-0
Terza giornata (28 marzo)
ITALIA-Svezia (ore 19 - ‘Gemeentelijk Stadium’ di Hamme)
Belgio-Repubblica d’Irlanda

Classifica: Belgio punti 4; Repubblica d’Irlanda, Svezia 3; Italia 1

Nazionale Under 19, Fase Elite: l’Italia cerca il riscatto col Belgio. Marchizza: “Dimostreremo il nostro valore”

Nazionale Under 19, Fase Elite: l’Italia cerca il riscatto col Belgio. Marchizza: “Dimostreremo il nostro valore”
Metabolizzata la sconfitta subita ieri nella partita di esordio della Fase élite dell’Europeo con l’Irlanda (0-2), la Nazionale Under 19 ha sostenuto questa mattina una seduta di scarico e ha analizzato sul campo i temi tattici che domani saranno necessari per affrontare il secondo impegno contro il Belgio (ore 15 – ‘Gemeentelijk Stadium’ di Hamme), vittorioso ieri per 2-1 contro la Svezia. Un match, quello contro i padroni di casa, fondamentale per rimettere gli Azzurrini sulla strada per la Croazia, sede della Fase finale del prossimo Europeo di categoria. La formula di questa Fase élite prevede infatti che si qualifichino solo le vincitrici dei sette gironi (la Croazia entra di diritto in quanto Paese ospitante) e l’incontro di domani presenterà difficoltà tecniche diverse da quelle riscontrate ieri con l’Irlanda.

Ne è consapevole Roberto Baronio che oggi, prima dell’allenamento, ha spronato i ragazzi a liberarsi dalla delusione e a ritrovare la necessaria concentrazione per affrontare il prossimo obiettivo: “Nel percorso che ci ha portato sin qui, quella di ieri è stata la prima partita sbagliata – sottolinea il tecnico – e questo può succedere. Nello sport, come nella vita, bisogna avere la capacità di superare le sconfitte e imparare dagli errori per non ripeterli. Ieri ci siamo fatti imbrigliare dalla verve agonistica degli irlandesi, riuscendo raramente a imporre le nostre caratteristiche di gioco. Domani avremo di fronte una squadra molto tecnica e avremo la possibilità di dimostrare quanto valiamo: si tratta della seconda partita e gli scenari sono tutti aperti, considerando che anche la Svezia dovrà fare di tutto per battere l’Irlanda e riaprire il discorso qualificazione”.

Riccardo Marchizza, centrale difensivo della Roma e capitano di questa squadra, ieri ha visto la partita dagli spalti del ‘Gemeentelijk Stadium’ in quanto squalificato per le ammonizioni accumulate nella prima fase di qualificazione. Crede in questo gruppo e cerca di trasmettere la carica ai suoi compagni: “Ieri ho sofferto a vedere la squadra così in difficoltà contro avversari sicuramente alla nostra portata, ma che hanno meritato di vincere. Abbiamo accettato il loro piano di gioco e questo è stato il nostro errore. Ma non siamo la squadra che è scesa in campo con l’Irlanda e domani lo dimostreremo”. L’altra partita del girone tra Svezia e Repubblica d’Irlanda si giocherà domani alle 14 a Beveren.

Risultati, classifica e programma del gruppo 7
Prima giornata
Repubblica D’Irlanda-ITALIA 2-0
Belgio-Svezia 2-1

Seconda giornata (25 marzo)
Belgio-ITALIA (Ore 15 - ‘Gemeentelijk Stadium’ di Hamme)
Svezia-Repubblica d’Irlanda

Terza giornata (28 marzo)
ITALIA-Svezia (ore 19 - ‘Gemeentelijk Stadium’ di Hamme)
Belgio-Repubblica d’Irlanda

Classifica: Repubblica D’Irlanda e Belgio 3 punti, Svezia e ITALIA 0

Nazionale Under 21, la squadra rientra a Roma per preparare la sfida con la Spagna: convocato Audero

Nazionale Under 21, la squadra rientra a Roma per preparare la sfida con la Spagna: convocato Audero
Dopo il bel successo di ieri sulla Polonia, 2-1 con i gol di Pellegrini e Benassi, la Nazionale Under 21 farà rientro nel pomeriggio a Roma, dove lunedì allo Stadio Olimpico (ore 21, diretta su Rai 2 – per le info sulla biglietteria clicca qui) è attesa da un’altra amichevole di lusso con la Spagna.

In mattinata a Cracovia gli Azzurrini hanno svolto una seduta di allenamento: esercizi di scarico per chi è stato impiegato nel match con la Polonia e lavoro in campo per il resto del gruppo. Per la sfida con la Spagna Luigi Di Biagio ha deciso di convocare anche il portiere della Juventus Emil Audero, impegnato ieri in Polonia con la Nazionale Under 20 nel torneo ‘Quattro Nazioni’ e alla sua prima chiamata con l’Under 21.

L’amichevole con i pari età spagnoli rappresenterà un altro test probante a poco meno di tre mesi dall’esordio nella Fase Finale dell’Europeo: si affronteranno le due nazionali Under 21 più titolate (5 Campionati Europei vinti dall’Italia, 4 dalle Furie Rosse), che torneranno a sfidarsi quattro anni dopo la finale dell’Europeo in Israele terminata con il successo degli spagnoli per 4-2. Lo Stadio Olimpico di Roma ospiterà per la terza volta una gara della Nazionale Under 21 a più di trent’anni di distanza da un’altra indimenticabile finale tra Italia e Spagna datata ottobre 1986, con il successo per 2-1 degli Azzurrini all’andata grazie alle reti di Gianluca Vialli e Giuseppe Giannini e la sconfitta ai calci di rigori nella gara di ritorno disputata a Valladolid. Il match sarà oggetto anche oggetto di una nuova sperimentazione della VAR (Video Assistant Referees) in modalità on-line da parte della Lega Serie A nell’ambito del protocollo con FIFA e IFAB.

Nella foto (Getty Images) Emil Audero

L’elenco dei convocati

Portieri: Emil Audero (Juventus), Pierluigi Gollini (Atalanta), Simone Scuffet (Udinese);
Difensori: Antonio Barreca (Torino), Davide Biraschi (Genoa), Kevin Bonifazi (Spal), Davide Calabria (Milan), Alex Ferrari (Hellas Verona), Adam Masina (Bologna), Nicola Murru (Cagliari);
Centrocampisti: Marco Benassi (Torino), Danilo Cataldi (Genoa), Alberto Grassi (Atalanta), Manuel Locatelli (Milan), Rolando Mandragora (Juventus), Lorenzo Pellegrini (Sassuolo), Valerio Verre (Pescara);
Attaccanti: Domenico Berardi (Sassuolo), Alberto Cerri (Pescara), Federico Chiesa (Fiorentina), Federico Di Francesco (Bologna), Andrea Favilli (Ascoli), Luca Garritano (Cesena), Federico Ricci (Sassuolo).

Staff – Capo delegazione: Giorgio Bottaro; Accompagnatore: Vincenzo Marinelli; Allenatore: Luigi Di Biagio; Vice allenatore: Carmine Nunziata; Segretario: Emiliano Cozzi; Preparatore dei portieri: Antonio Chimenti; Preparatore atletico: Vito Azzone; Match Analyst: Filippo Lorenzon; Medici: Angelo De Carli e Luca Gatteschi; Fisioterapisti: Enzo Paolini e Guido Mauro Ferrini; Nutrizionista: Cristian Petri.

Il programma della Nazionale Under 21

venerdì 24 marzo
ore 10.00 allenamento a Cracovia (chiuso)
ore 17.05 partenza volo LH Cracovia/Monaco/Roma e trasferimento presso “Mancini Park Hotel”

sabato 25 marzo
ore 16.00 allenamento (aperto Stampa)

domenica 26 marzo
ore 13.00 incontro con la stampa in Hotel (il Tecnico)
ore 15.30 allenamento (chiuso)

lunedì 27 marzo
ore 21.00 ITALIA –SPAGNA Under 21 presso lo ‘Stadio Olimpico’ - Roma
Al termine della gara incontro con la stampa e rientro di atleti e staff alle rispettive sedi.

L’Italia esulta con De Rossi e Immobile: 2-0 all’Albania, prosegue la marcia verso il Mondiale


L’Italia esulta con De Rossi e Immobile: 2-0 all’Albania, prosegue la marcia verso il Mondiale
Con un gol per tempo l’Italia batte 2-0 l’Albania e mantiene il primato del girone in compagnia della Spagna, che a Gijon rispetta il pronostico e rifila quattro reti a Israele. Il rigore trasformato da Daniele De Rossi e il colpo di testa vincente di Ciro Immobile consentono a Gian Piero Ventura di festeggiare il primo successo casalingo nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo di Russia 2018, una vittoria meritata e che dà un’ulteriore iniezione di fiducia agli Azzurri in vista del match di giugno con il Liechtenstein e di quello che il 2 settembre potrebbe diventare un vero e proprio spareggio per il primo posto con la Spagna.

E così l’Italia porta a 32 il numero di risultati utili consecutivi nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo (ultimo ko il 9 ottobre 2004 in Slovenia), una striscia che si allunga a 55 incontri conteggiando anche le gare di qualificazione all’Europeo. Allo stesso tempo Palermo si conferma una città porta fortuna per la Nazionale, al dodicesimo successo, il sesto consecutivo, nei 14 match disputati nel capoluogo siciliano. Merito anche della spinta dello stadio ‘Renzo Barbera’, quasi tutto esaurito (33.136 spettatori presenti) e con i tifosi italiani che non si lasciano intimidire dai sostenitori albanesi, giunti in massa e protagonisti in negativo con un ripetuto lancio di petardi in campo che nella ripresa porta l’arbitro a sospendere per una decina di minuti la partita.

Contro un’Albania raccolta in difesa e pronta a colpire in contropiede con il solo Chikalleshi come terminale d’attacco, Ventura si affida al 4-2-4 per cercare di scardinare la retroguardia avversaria: ad affiancare i ‘gemelli del gol’ Immobile e Belotti sono due esterni dalle spiccate doti offensive come Insigne e Candreva, con la regia affidata a Verratti e De Rossi. Davanti a Buffon, alla millesima presenza in carriera e celebrato dallo sponsor PUMA con una maglia speciale indossata dai bambini entrati sul terreno di gioco insieme alle due squadre, la coppia di centrali targata Juventus formata da Barzagli e dal recuperato Bonucci, mentre sulle corsie il Ct lancia dal primo minuto Zappacosta e De Sciglio.

Dopo un brivido al primo minuto con un diagonale mancino di Chikalleshi di poco a lato, l’Italia passa in vantaggio al 12’ grazie ad un rigore concesso dall’arbitro sloveno Vincic per un’evidente trattenuta ai danni di Belotti da parte di Basha sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti battuto da Candreva: dal dischetto Daniele De Rossi spiazza il portiere albanese Strakosha in una sfida dal sapore di derby e realizza così il suo ventesimo centro in nazionale, raggiungendo un certo Paolo Rossi sull’ottavo gradino della classifica dei migliori marcatori azzurri di tutti i tempi. Il centrocampista della Roma, infallibile dagli undici metri, aveva firmato anche l’ultimo gol messo a segno dall’Italia a Palermo il 6 settembre 2015, una rete decisiva per il successo di misura con la Bulgaria nelle qualificazioni all’Europeo francese.

Come previsto è la squadra di Ventura a tenere il pallino del gioco, rendendosi pericolosa anche grazie alle continue discese sulla destra di Zappacosta. Al 28’ Belotti gira di testa a lato un calcio d’angolo di Candreva e due minuti dopo è Bonucci ad arrivare con un attimo di ritardo sul lancio filtrante di Insigne. Verratti si abbassa per far partire l’azione, mentre Candreva e Insigne sono sempre pronti a ripiegare in fase di non possesso. Da un pallone recuperato da Barzagli nasce al 43’ l’occasione del raddoppio, ma sul passaggio smarcante di Verratti il destro potente di Belotti è respinto in angolo da Strakosha. In chiusura di tempo anche l’Albania si fa vedere dalle parti di Buffon, con Roshi che da buona posizione non trova la porta.

Nella ripresa il copione è lo stesso, l’Italia non si limita a difendere il vantaggio e al 7’ sfiora il 2-0 con Immobile, fermato da un intervento in scivolata di Ajeti a pochi metri dalla porta. Dopo l’interruzione decisa da Vincic per i fumogeni lanciati da uno sparuto gruppo di tifosi albanesi, a cavallo del 20’ prima Candreva chiama alla respinta Strakosha e poi Bonucci di testa in tuffo non trova lo specchio della porta. Il raddoppio non tarda però ad arrivare e porta la firma di Ciro Immobile, che al 26’ sale più in alto di tutti e schiaccia di testa in rete il traversone di Zappacosta. Il sesto centro in azzurro dell’attaccante della Lazio chiude di fatto il match e regala all’Italia i primi tre punti di questo 2017.

Per consultare la cartella stampa clicca qui

L’elenco dei convocati

Portieri: Gianluigi Buffon (Juventus), Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Spal 2013);
Difensori: Davide Astori (Fiorentina), Andrea Barzagli (Juventus), Leonardo Bonucci (Juventus), Matteo Darmian (Manchester United), Danilo D’Ambrosio (Inter), Mattia De Sciglio (Milan), Alessio Romagnoli (Milan), Daniele Rugani (Juventus), Leonardo Spinazzola (Atalanta), Davide Zappacosta (Torino);
Centrocampisti: Daniele De Rossi (Roma), Roberto Gagliardini (Inter), Marco Parolo (Lazio), Marco Verratti (Paris Saint Germain);
Esterni: Federico Antonio Candreva (Inter), Lorenzo Insigne (Napoli), Matteo Politano (Sassuolo), Nicola Sansone (Villarreal), Simone Verdi (Bologna);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Eder Citadin Martins (Inter), Andrea Petagna (Atalanta), Ciro Immobile (Lazio).

Staff - Commissario Tecnico: Gian Piero Ventura; Team Manager: Gabriele Oriali; Tecnici Federali: Salvatore Sullo, Paolo Vanoli e Gianluca Spinelli; Segretario: Mauro Vladovich; Preparatori atletici: Alessandro Innocenti e Giovanni Brignardello; Medici federali: Enrico Castellacci e Carmine Costabile; Massofisioterapisti: Fabrizio Scalzi, Emanuele Randelli, Alfonso Casano, Pasquale Raia, Walter Martinelli (osteopata).
Il programma degli Azzurri

Sabato 25 Marzo
h. 11.00 Partenza volo charter per Firenze
h. 12.25 Arrivo volo a Firenze e trasferimento a Coverciano
h. 16.00 Allenamento (aperto ai Media i primi 15’)

Domenica 26 Marzo
h. 10.30 Allenamento (a porte chiuse)
h. 13.30 Incontro con i Media (calciatori)
h. 16.00 Allenamento (aperto ai Media i primi 15’)

Lunedì 27 Marzo MD-1
h. 10.30 Allenamento (a porte chiuse)
h. 16.30 Partenza volo charter da Firenze per Amsterdam
h. 18.50 Arrivo ad Amsterdam e trasferimento allo Stadio Amsterdam Arena
h. 19.15 WalkAround Nazionale Italiana
h. 19.30 Conferenza stampa Italia (Ct e 1 calciatore)
Programma Nazionale Olandese:
h. 12.15 Allenamento presso AZ Alkmaar Stadium in Alkmaar (aperto ai Media i primi 15’)
a seguire Conferenza stampa (Ct e 1 calciatore)

Martedì 28 Marzo MD
h. 20.45 GARA AMICHEVOLE OLANDA-ITALIA
Al termine incontro con la stampa e trasferimento in aeroporto per rientro in Italia

N.B.: Si ricorda che per partecipare alle conferenze stampa, agli allenamenti aperti ai Media ed alle gare, è necessario essere stati accreditati dalla FIGC per i rispettivi eventi: Raduno di Coverciano (dal 19 al 27 Marzo), Italia - Albania (23 e 24 Marzo), Olanda - Italia (27 e 28 Marzo).