Log in

 

Fase Elite Europeo Under 17: Kean si aggrega al gruppo, domani l’esordio con la Bielorussia

Vigilia dell’esordio nella Fase Elite del Campionato Europeo per la Nazionale Under 17, che questa mattina si è allenata sul campo del Centro Sportivo di Mill, cittadina distante circa 150 chilometri da Amsterdam. Il tecnico Emiliano Bigica ha a disposizione tutta la rosa, dopo che il centravanti della Juventus Bioty Moise Kean ha raggiunto nella tarda serata di ieri i compagni in Olanda.

Domani alle 19, allo ‘Sportpark Zuid’ di Groesbeek, l’Italia affronterà il primo impegno di queste qualificazioni contro i pari età della Bielorussia: “Una partita che non va presa sotto gamba – avverte Bigica – perché loro sono abituati a giocare insieme. Gran parte dei giocatori provengono infatti dal Rguor di Minsk e in Bielorussia i ragazzi, fino alla Nazionale Under 17, sono in raduno permanente per poi raggiungere le rispettive società nel fine settimana e giocare nel campionato nazionale. Questo significa che i loro automatismi di gioco sono ben oliati e che dovremo opporre tutta la nostra concentrazione e non commettere errori”.

A parte gli infortunati Simone Ghidotti e Axel Campeol, il tecnico Azzurro ha a disposizione i giocatori con i quali ha superato la prima fase di qualificazione a Milano Marittima, con in più 6 nuovi innesti e Kean, all’epoca assente: “Per favorire l’impegno e la tranquillità nelle giocate – conclude Bigica – lascerò i ragazzi nei loro ruoli naturali perché, come in tutti gli appuntamenti di questo rilievo, chi vince la prima partita è a metà dell’opera”.
L’elenco dei convocati

Portieri: Marco Carnesecchi (Cesena), Luca Gemello (Torino);
Difensori: Matteo Anzolin (Vicenza), Raoul Bellanova (Milan), Davide Bettella (Inter), Antonio Candela (Spezia), Gabriele Corbo (Spezia), Filippo Gilli (Torino);
Centrocampisti: Roberto Biancu (Cagliari), Fabrizio Caligara (Juventus), Manolo Portanova (Lazio), Andrea Rizzo Pinna (Atalanta), Emanuel Vignato (Chievo Verona) Hans Nicolussi Caviglia (Juventus); Elia Visconti (Inter);
Attaccanti: Davide Merola (Inter), Pietro Pellegri (Genoa); Bioty Moise Kean (Juventus).

Staff – Capo Delegazione: Gianfranco Serioli; Coordinatore delle Nazionali giovanili: Maurizio Viscidi; Allenatore: Emiliano Bigica; Segretario: Manfredi Martino; Assistente allenatore: Daniele Franceschini; Preparatore dei portieri: Fabrizio Ferron; Preparatore atletico: Claudio Donatelli; Medici federali: Daniele Mazza e Carmelo Papotto; Fisioterapista: Nicola Sanna; Addetto Stampa: Giuseppe Ingrati; Match Analyst: Marco Mannucci; Tutor scolastici: Gioacchino La Pietra, Valerio Faiola; Nutrizionista: Maria Luisa Cravana.

Il calendario degli Azzurrini

14 marzo (ore 19): ITALIA-Bielorussia
16 marzo (ore 18): ITALIA-Belgio
19 marzo (ore 15): Olanda-ITALIA

figc

Nazionale Under 17: a Coverciano l’Italia sconfitta di misura dall’Austria

Nazionale Under 17: a Coverciano l’Italia sconfitta di misura dall’Austria

TALIA U17 (4-3-3) : Gemello; Bellanova, Corbo, Matteucci (41' Anzolin), Corrado (41' Candela); Nicolussi Caviglia (41' Portanova), Mazza (41' Rizzo Pinna), Caligara (C) (80+3' Grassini); Visconti (52' Merola), Kean (52' Rauti), Millico (59' Raspadori).
A disp.: Ghidotti (GK), Bettella, Petrungaro.
All.: Bigica.

AUSTRIA U17 (4-1-4-1) : Jenciragic (41' Haimbuerger); Buchta (50' Sulzbacher), Klarer (C), Schuster, Meisl (41' Gobara); Knotig; Lampert (57' Bekar), Schmid (57' Demaku), Ballo, Wunsch (57' Muhr); Weyermaytr (67' Krienzer).
A disp.: Aganovic.
All.: Stadler.

Arbitro: Marco Ricci (Italia).
Assistente 1: Marco Toce (Italia).
Assistente 2: Marco Abatantuomo (Italia).
Quarto Ufficiale: Simone Galipò (Italia).

Marcatori: 49' Schmid (Austria U17).

Ammoniti: 39' Mazza (Italia U17).
Espulsi: nessuno.

Note: recupero 1'pt,4+1'st. Calci d'angolo: 8-3. Temperatura: 13°C (Nuvoloso). Al 7' Gemello (Italia U17) ha parato un calcio di rigore a Wunsch (Austria U17).

Spettatori: 300 circa.
“Perdere non fa mai piacere, però questo raduno e queste due amichevoli mi hanno dato la possibilità di vedere ragazzi nuovi e di fare alcune valutazioni in vista della Fase Elite. Oggi ho avuto buoni riscontri soprattutto in chiave offensiva, mentre martedì la squadra mi era piaciuta complessivamente nella fase difensiva”. Questo il commento del tecnico Azzurro Emiliano Bigica al termine della seconda sfida amichevole tra la Nazionale under 17 ed i pari età dell’Austria.

Dopo lo 0-2 subito martedì a Sesto Fiorentino, questa mattina a Coverciano gli Azzurrini sono stati nuovamente sconfitti per 1-0, grazie alla rete segnata da Schmid al 9’ della ripresa.

Il gol che ha deciso il confronto è arrivato proprio nel momento migliore dell’Italia; inutile poi, nel finale, il pressing azzurro. Nel primo tempo, al 7’, il portiere Luca Gemello era stato bravo a neutralizzare un rigore calciato dall’austriaco Wunsch.

La doppia amichevole contro l’Austria ed il raduno di Coverciano (dove erano in ritiro anche gli austriaci) sono stati una tappa di avvicinamento in vista della Fase Elite, in programma dal 14 al 19 marzo in Olanda. Gli Azzurrini, inseriti nel Gruppo 5 con i padroni di casa, il Belgio e la Bielorussia, cercheranno di strappare il pass per la fase finale, che si svolgerà in Croazia dal 3 al prossimo 19 maggio. Superano il turno le prime classificate di ogni raggruppamento più le 7 migliori seconde sugli otto gironi complessivi.

I ragazzi di Bigica esordiranno il 14 marzo contro la Bielorussia, per poi sfidare il Belgio (16 marzo) e l’Olanda (19 marzo). Tutti i match saranno disputati a Groesbeek.

Nazionale Under 17, il 21 e 23 febbraio doppia amichevole con l’Austria a Sesto Fiorentino e Coverciano


Nazionale Under 17: il 21 e 23 febbraio doppia amichevole con l’Austria a Sesto Fiorentino e Coverciano
Saranno lo Stadio Comunale ‘Piero Torrini’ di Sesto Fiorentino e il Centro Tecnico Federale di Coverciano ad ospitare le due amichevoli tra la Nazionale Under 17 e i pari età dell’Austria, in programma rispettivamente martedì 21 (ore 14.30) e giovedì 23 febbraio (ore 11).

Gli Azzurrini, che la scorsa settimana a Minorca hanno pareggiato 1-1 la prima amichevole del 2017 contro i padroni di casa della Spagna, saranno impegnati dal 14 marzo in Olanda nelle gare della Fase Elite del Campionato Europeo.

Nazionale Under 17, sette volti nuovi per l’amichevole con l’Ungheria

Sette volti nuovi per la Nazionale Under 17, con il tecnico Emiliano Bigica che ha deciso di premiare con la convocazione quei ragazzi che si sono particolarmente distinti nel corso del Torneo dei Gironi disputato a Coverciano nell’ultimo week end di novembre. E così per il test con l’Ungheria in programma mercoledì 14 dicembre (ore 14.30) allo Stadio ‘Germano Todoli’ di Cervia sono stati convocati per la prima volta Corbo, Esposito, D’Amico, Nicolussi Caviglia, Sdaigui, Petrungaro e Vignato, mentre l’unico classe 2001 tra i 20 convocati, tutti nati nel 2000, è l’attaccante del Genoa Pietro Pellegri.

Gli Azzurrini, che il 13 dicembre conosceranno le avversarie della Fase Elite del Campionato Europeo, si raduneranno domenica a Cervia e torneranno quindi in Romagna a poco più di un mese di distanza dalle gare della prima fase dell’Europeo, che ha visto l’Italia chiudere al primo posto il proprio girone in virtù dei successi con Albania e Serbia e del pareggio con la Macedonia.

L’elenco dei convocati

Portieri:Marco Carnesecchi (Cesena), Simone Ghidotti (Fiorentina);
Difensori: Matteo Anzolin (Vicenza),Raoul Bellanova (Milan),Antonio Candela (Spezia), Gabriele Corbo (Spezia), Antonio Esposito (Frosinone), Emanuele Matteucci (Empoli);
Centrocampisti: Alessandro Ahmetaj (Cesena), Roberto Biancu (Cagliari), Fabrizio Caligara (Juventus), Felice D’Amico (Juventus), Hans Nicolussi Caviglia (Juventus), Andrea Rizzo Pinna (Atalanta), ZakariaSdaigui (Roma), Emanuel Vignato (Chievo Verona), Elia Visconti (Inter);
Attaccanti: Davide Merola (Inter), Pietro Pellegri (Genoa), Luca Petrungaro (Roma);

Staff – Capo delegazione: Gianfranco Serioli; Allenatore: Emiliano Bigica; Assistente allenatore: Daniele Franceschini; Segretario: Manfredi Martino; Preparatore dei portieri: Fabrizio Ferron; Preparatore atletico: Claudio Donatelli; Medico: Carmelo Papotto; Fsiioterapista: Nicola Sanna.

figc

Nazionale Under 17: Merola e Biancu regolano la Serbia, l’Italia si qualifica alla Fase Elite dell’Europeo

ITALIA-SERBIA 2-0

Marcatori: 52’ Merola, 68’ Biancu

ITALIA: Ghidotti, Bellanova, Bettella (C), Anzolin, Campeol; Biancu, Rizzo Pinna, Caligara (74’Visconti), Ahmetaj (55’ Candela), Pellegri, Merola (62’ Raspadori).
A disp. Carnesecchi, , Sportelli, Scarlino, Nivokazi.
All: Emiliano Bigica.

SERBIA: Milojevic, Popovic, Radovanovic, Pavlovic, Kamenovic, Bosic (67’ Jankovic), Gavric (59’ Sehapi), Ilic, Djerlek (C), Stuparevic (70’ Babic), Kokir.
A disp. Gordic, Markovic.
All: Ilija Stolica.


Arbitro: Shmuelevitz (ISR). Assistenti: Mazamber (ISR) e Pereira (POR). IV Uomo: Verissimo (POR)

Note: ammoniti 14’ Ahmetaj; 29’Popovic; 33’Djerlek e Caligara; 59’Pellegri. Spettatori 700, tempi da 40’


Nella partita più ostica, la Nazionale Under 17 mette in mostra tutte le sue qualità e supera la Serbia conquistando il primo posto nel girone e la qualificazione alla Fase Elite del Campionato Europeo di categoria. Al ‘Bruno Benelli’ di Ravenna succede tutto nel secondo tempo, quando Merola e Biancu realizzano i gol vittoria dopo una prima frazione di gioco condotta dall’Italia con ordine e personalità.Si sapeva che la Serbia sarebbe stato l’avversario più temibile del girone e nel match che doveva decidere il passaggio del turno i ragazzi di Bigica hanno risposto nella maniera migliore, conquistando il primo posto e lasciando la seconda piazza ai serbi, che comunque centrano l’obiettivo della qualificazione.
Nel primo tempo regna l’equilibrio, la Serbia prevale leggermente per il numero di occasioni da gol, ma l’Italia risponde con una difesa ordinata e mostrando compattezza tra i reparti. Il centrocampista dell’Atalanta Rizzo Pinna recupera davanti alla difesa un numero impressionante di palloni e organizza con sagacia le ripartenze Azzurre. Bisogna aspettare il 52’ per vedere l’Italia andare in vantaggio: Bellanova ispira la fuga sulla fascia destra di Pellegri, che mette forte dentro l’area per l’accorrente Merola che non perdona. La Serbia reagisce e al 54’ Stuparevic approfitta di una disattenzione a centrocampo e con un pallonetto cerca di scavalcare Ghidotti, che riesce ad evitare il peggio. Al 68’ arriva il raddoppio Azzurro: Raspadori nell’area serba dà la palla a Biancu, che tira e sulla ribattuta di Milojevic non sbaglia, mettendo il suo sigillo sulla partita.
Raggiante Emiliano Bigica, che al suo primo torneo ufficiale centra la qualificazione attraverso il bel gioco e grazie ad un gruppo molto determinato: “Siamo stati ripagati dal gran lavoro svolto in questi ultimi venti giorni – dichiara il tecnico Azzurro – e il primo passo verso gli Europei è stato fatto. I ragazzi hanno risposto con temperamento e questo era il segnale che mi aspettavo. Avremo tempo per curare i particolari, ma intanto godiamoci questo momento tutti insieme. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno lavorato con me, staff e Federazione, per raggiungere questo primo risultato”.

Risultati e classifica della 1ª Fase delle qualificazioni al Campionato Europeo

1ª Giornata (mercoledì 26 ottobre)
SERBIA-FYR MACEDONIA 3-1
ALBANIA-ITALIA 0-1

2ª Giornata (venerdì 28 ottobre)
SERBIA-ALBANIA 2-0
ITALIA-FYR MACEDONIA 0-0

3ª Giornata (lunedì 31 ottobre)
ITALIA-SERBIA 2-0
FYR MACEDONIA-ALBANIA 2-1
Classifica: ITALIA punti 7, Serbia 6, FYR Macedonia 4, Albania 0

Nazionale Under 17: 0-0 con la Macedonia, decisivo l’ultimo match con la Serbia

Italia-Macedonia 0-0

Italia: Ghidotti, Bellanova, Campeol, Rizzo Pinna, Anzolin, Bettella (C), Visconti (56’Caligara), Pellegri, Merola, Candela (71’ Nivokazi), Raspadori (64’Scarlino).
A disp. Carnesecchi, Biancu, Ahmetaj, Sportelli.
All: Bigica.

Macedonia: Velkowski, Antovski, Stratorski, Simonovski, Ferati (52’ Ristov), Churlinov (74’Naomoski; 84’ Trajkoski), Kolevski (C), Fazlagikj, Sefo, Percevski, Osmanoski.
A disp. Sekulov, Simunovikj, Bitikji, Trpchevski.
All: Ilievski.


Arbitro: Fabio Jose Costaverissimo (POR); Assistenti: Nuno Felipe (POR) e Sagy Mazamber (ISR); Quarto Uomo: Eitan Shmuelevitz (ISR)
Note: spettatori 600 circa. Tempi da 40 minuti.


Non riesce il bis alla Nazionale Under 17 che, dopo il successo all’esordio con l’Albania, è stata fermata sullo 0-0 dalla Macedonia e dovrà quindi attendere l’ultimo match di lunedì a Ravenna con la Serbia (ore 15 – diretta su Rai Sport 1) per conquistare la qualificazione alla Fase Elite del Campionato Europeo. Contro i pari età serbi, primi nel girone e già qualificati grazie al 2-0 rifilato all’Albania, agli Azzurrini basterà un pareggio per avere la certezza di staccare il pass per la seconda fase.

Per la qualificazione alla Fase Elite resta in corsa anche la Macedonia, ordinata e attenta contro un’Italia a cui non è bastato tenere il pallino del gioco per 84’ minuti: gli Azzurrini hanno sfiorato il vantaggio in un paio di occasioni nel primo tempo per poi calare nella ripresa, rischiando anche di subire un gol che avrebbe avuto il sapore della beffa.

Spesso rintanata con dieci giocatori nella propria metà campo, la Macedonia è riuscita a chiudere le linee di passaggio e a contenere l’Italia, realmente pericolosa solo in tre occasioni: all’11, con un piatto destro a lato di Raspadori su invito di Pellegri, al 24’ con una conclusione di Merola respinta da un difensore a pochi metri dalla porta e al 26’, con un colpo di testa dello stesso attaccante dell’Inter deviato in angolo da Velkovski.

Alla mezzora un pallone svirgolato da Candela ha permesso a Churlinov di effettuare la prima conclusione in porta per la sua squadra. L’attaccante macedone, uno dei migliori elementi di una nazionale che negli ultimi anni ha fatto registrare grandi progressi nel settore giovanile, ha poi sfiorato il vantaggio al 6’ della ripresa con una bella azione personale chiusa con un diagonale debole bloccato a terra da Ghidotti e al 25’, quando da pochi passi ha calciato a botta sicura trovando la provvidenziale respinta di Campeol. Bigica ha provato a scuotere la squadra con gli ingressi in campo di Scarlino e Caligara, chiedendo ai suoi di girare palla e di provare a sorprendere gli avversari con rapidi cambi di gioco. Ma l’Italia è andata a sbattere più volte sul muro alzato dai macedoni senza riuscire a trovare il gol qualificazione.

“Ci abbiamo provato in tutti i modi – l’analisi del tecnico Emiliano Bigica – la prestazione è stata positiva e i ragazzi hanno onorato la maglia, anche se abbiamo commesso qualche errore di troppo dal punto di vista tecnico, sbagliando tanti passaggi chiave. Nel primo tempo abbiamo avuto le occasioni per sbloccare la partita, ma un po’ per la bravura degli avversari e un po’ per colpa della sfortuna non ci siamo riusciti”.

Alla Fase Elite accederanno le prime due classificate dei 13 gruppi e le 5 migliori terze: “Ci giocheremo la qualificazione con la Serbia – avverte Bigica – e sono convinto che riusciremo a passare il turno”. Domani la squadra tornerà ad allenarsi in vista del match di lunedì e a mezzogiorno gli Azzurrini incontreranno gli studenti all’Istituto Comprensivo Randi di Ravenna.

 

Risultati e classifica della 1ª Fase delle qualificazioni al Campionato Europeo

1ª Giornata (mercoledì 26 ottobre)
SERBIA-FYR MACEDONIA 3-1
ALBANIA-ITALIA 0-1

2ª Giornata (venerdì 28 ottobre)
SERBIA-ALBANIA 2-0
ITALIA-FYR MACEDONIA 0-0
Classifica: Serbia 6 punti, ITALIA 4, Macedonia 1, Albania 0

3ª Giornata (lunedì 31 ottobre)
Ore 15.00 ITALIA-SERBIA (stadio ‘Bruno Benelli’ di Ravenna – diretta su Rai Sport 1)
Ore 15.00 FYR MACEDONIA-ALBANIA (stadio ‘Tullo Morgagni’ di Forlì)

Nazionale Under 17: sconfitta con la Germania che vince il Torneo Quattro Nazioni

Marcatori: 9' Burkardt (Germania) 35' Raspadori (Italia 79') Burkardt (Germania).

GERMANIA (4-2-3-1) : Plogmann; Sagman (41' Nitzl), Can (41' Boller), Lengle, Hoppe (52' Hackethal); Stanilewicz (41' Majetschak), Cetin (C); Ludewig (62' Kühn), Herrmann (62' Arp), Sabani (41' Jastrzembski); Burkardt.
A disp.: Klatte (GK), Rios-Alonso, Mbom, Awuku.
All.: Wück.

ITALIA (4-4-2) : Ghidotti; Candela (76' Corrado), Matteucci, Anzolin (C), Campeol; Bellanova, Caligara (54' Biancu), Ahmetaj, Visconti (54' Gavioli); Raspadori (62' Merola), Pellegri (62' Vigolo).
A disp.: Daga (GK), Bettella, Canestrelli.
All.: Bigica.

Arbitro: Johannes Schipke (Germania).
Ammoniti: 51' Caligara (Italia 54' Gavioli (Italia)

Non basta la bella prestazione della Nazionale Under 17 per avere la meglio contro i padroni di casa della Germania nel ‘Torneo 4 Nazioni’. La partita finisce 2-1, grazie a una doppietta del centravanti Burkhardr che realizza il gol della vittoria all’ultimo minuto di gioco. La Germania va in vantaggio all’8’ e viene raggiunta al 31’ da una bella realizzazione dell’attaccante del Sassuolo Giacomo Raspadori. Gli Azzurrini tengono bene il campo, mettendo spesso in difficoltà la difesa avversaria, ma al 79’ il match winner Burkhardr regala ai tedeschi la vittoria e la matematica conquista del Torneo. Martedì 13 settembre i ragazzi di Emiliano Bigica affronteranno l’Olanda per l’ultimo impegno in calendario.

Classifica. Germania 6, Olanda 3, Italia e Israele 1

Nazionale Under 17: esordio con pareggio contro Israele nel Torneo 4 Nazioni

Inizia con un pareggio (1-1) contro i pari età di Israele il ‘Torneo 4 Nazioni’ che la Nazionale Under 17 sta disputando in Germania. Una prestazione sottotono quella dei ragazzi di Emiliano Bigica che dopo essere passati in vantaggio al 3’ del primo tempo con una bella punizione del centrocampista della Juventus Caligara, vengono raggiunti al 18’ del secondo tempo da una rete del centrocampista israeliano Ilay. La seconda partita degli Azzurini si giocherà domenica 11 settembre contro i padroni di casa della Germania.