Log in

 

A Nazaré fa festa il Portogallo, gli Azzurri chiudono al 3° posto la tappa di Euro League


A Nazaré fa festa il Portogallo, gli Azzurri chiudono al 3° posto la tappa di Euro League
Quando gioca sulle spiagge di casa il Portogallo fa sempre festa. Dopo il trionfo nel Mondiale del 2015 ad Espinho, la nazionale portoghese batte 8-5 l’Italia a Nazaré conquistando il suo primo successo di tappa nell’Euro Beach Soccer League. Un’estate fa nelle Superfinal di Catania Madjer e compagni superarono 5-4 gli Azzurri, che videro sfumare sul filo di lana la possibilità di raggiungere la finalissima. Stavolta il successo è più netto, frutto di una manovra che si sviluppa dal portiere grazie all’abilità nel palleggio di Andrade e che può contare sui piedi sempre caldi dell’eterno Madjer e sul talento dei vari Alan, Coimbra e Jose Maria.

Come avvenuto nelle prime due sfide contro Svizzera e Francia, il Ct Massimo Agostini parte con un quintetto composto da Del Mestre, Marinai, Del Duca, capitan Ramacciotti e Gori, con Carpita che si conferma portiere dei secondi tempi e cambi in blocco dopo i primi tre minuti. E’ una partita sempre in salita per l’Italia, che subisce il primo gol dopo 2 minuti e 7 secondi ad opera di Coimbra: assist di Jose Maria e mancino imparabile sotto l’incrocio dei pali. I quattro gol della prima frazione sono tutti realizzati con il piede sinistro, ma l’unico sigillo Azzurro è quello di Gori, astuto a procurarsi e trasformare di potenza il rigore del momentaneo 1-1. Se l’attaccante viareggino è uno degli astri nascenti del calcio sulla sabbia, la leggenda di questo sport si chiama Madjer ed è proprio lui a portare di nuovo avanti il Portogallo con una conclusione volante su invito di Alan, autore poco dopo del 3-1 con un preciso piatto a giro.

Colpita ma non affondata, l’Italbeach si riporta sotto dopo appena 36'' del secondo tempo con un calcio piazzato di Ramacciotti, ma nemmeno un minuto più tardi è Jose Maria con una rovesciata spettacolare a trovare il gol più bello della giornata. L’acrobazia di Jose Maria è un’esaltazione delle qualità del singolo, mentre il 5-2 che porta la firma di Ricardinho sembra quasi uno schema da calcio a cinque, una splendida azione corale che si guadagna i meritati applausi dei tifosi locali. Carpita subisce così i primi gol del suo torneo, mentre Zurlo in rovesciata segna la sua prima rete di tappa. E’ ancora Coimbra a sorprendere Carpita su punizione, poi un rimbalzo beffardo spiazza Andrade e permette a Ramacciotti di segnare la sua personale doppietta. Il secondo parziale si chiude sul 6-4, la rimonta negli ultimi dodici minuti sarebbe possibile, ma nel terzo tempo ancora Jose Maria e Leo Martins chiudono il match prima che nel finale Marinai su rigore fissi il risultato sull’8-5.

L’Italia, che dal 25 al 27 agosto proseguirà la sua avventura nell’Euro League a Warnamunde (Germania), chiude così la tappa al terzo posto, con un bilancio di due sconfitte e un successo, quello di misura (1-0) ottenuto ieri con la Francia.

Calendario, risultati e classifica finale del Gruppo B

Prima giornata (7 luglio)
ITALIA-Svizzera 0-4
Francia-Portogallo 5-10

Seconda giornata (8 luglio)
ITALIA-Francia 1-0
Portogallo-Svizzera 7-6 dts

Terza giornata (9 luglio)
Francia-Svizzera 3-5
ITALIA-Portogallo 5-8

Classifica finale: Portogallo 8 punti, Svizzera 6, ITALIA 3, Francia 0