Log in

 

Si dividono le strade tra la Torres e mister Pasculli. In panchina torna Misiti

Sarà l’attuale tecnico della Juniores, già allenatore della prima squadra nella parte centrale del campionato, Giuseppe Misiti, a guidare la Torres fino alla fine della stagione.La Società e l’allenatore Pasculli, dopo attente valutazioni, in particolare, in riferimento alle recenti importanti gare, hanno scelto, di comune accordo, di interrompere il rapporto di collaborazione.In ragione di ciò la Società ha deciso, pertanto, di riaffidare al tecnico calabrese, che da qualche settimana era stato reinserito come vice allenatore, la panchina della Torres. A lui si affiancherà un nuovo preparatore atletico, il cui nome verrà indicato nelle prossime ore, al posto di Alessandro Masotti.Mister Misiti ha un ottimo rapporto con la squadra e conosce benissimo anche i tanti giovani presenti in rosa che rappresentano  il patrimonio del presente e del futuro rossoblù. Una carta importante da giocare per continuare la lotta per la salvezza; un traguardo in cui questa Società, i dirigenti, gli sponsor e la squadra credono ancora fermamente.La Società saluta e ringrazia il tecnico Pasculli e il suo vice Masotti per il lavoro svolto fin qui augurando le migliori fortune ad entrambi. Questa ulteriore scelta, dolorosa ma necessaria,  è stata presa nell’ottica di produrre ogni sforzo possibile per ottenere i risultati prefissati, da perseguire con lo stesso spirito battagliero che contraddistingue, da sempre, la Torres e la sua tifoseria.

Ufficio stampa Torres

  • Pubblicato in Serie D

Varese, Francesco Baiano esonerato. Panchina a Bettinelli

Con una nota stampa, che di seguito riportiamo, il Varese ha ufficializzato l'esonero del tecnico Francesco Baiano e l'approdo sulla panchina biancorossa di Stefano Bettinelli.

Varese Calcio comunica di aver esonerato l’allenatore Francesco Baiano e di averlo sostituito con Stefano Bettinelli. Il nuovo responsabile tecnico verrà presentato alla vigilia del prossimo impegno di campionato dei biancorossi contro la Pro Sesto. A Baiano vanno i ringraziamenti della società per il lavoro svolto con grande professionalità. A Bettinelli, che ben conosce la realtà del Varese, un grande in bocca al lupo.

  • Pubblicato in Serie D

Serie D, risultati degli anticipi

Venticinquesimo turno di Serie D, ottava gara di ritorno.

Girone A
Gozzano-Bustese 0-0 (partita spospesa a causa di un infortunio subito dall'arbitro Carmen Gaudieri)

Girone E
Viareggio-Ligorna 2-0 (9' pt Vitiello, 41' st Chicchiarelli)

Girone G
Latte Dolce-Nuorese 0-1 (27' pt Gallo

  • Pubblicato in Serie D

Ancora bufera in casa L’Aquila Calcio: lascia il tecnico Morgia

L’Aquila. Dopo la rimozione del direttore sportivo Alessandro Battisti e la decisione di congelare tutti i rimborsi e compensi a calciatori e staff tecnico, oggi sono arrivate le dimissioni dell’allenatore de L’Aquila calcio Massimo Morgia, insieme a tutto lo staff. In casa rossoblù è caos dopo settimane di polemiche, comunicati e il silenzio stampa imposto dalla società a tutti i tesseraIntanto domani arriverà a L’Aquila il 46enne tecnico di origini romane Pierfrancesco Battistini che dovrebbe prendere il posto di Morgia. Battistini in passato ha guidato Perugia, Foligno, Taranto e Reggiana.

  • Pubblicato in Serie D

Simone Rughetti torna sulla panchina Cynthia

Quarto avvicendamento sulla panchina del Cynthia. Dopo le dimissioni presentate da Maurizio Raggi, ed accettate dalla società, la panchina torna a Simone Rughetti che è nuovamente l'allenatore del club romano.

  • Pubblicato in Serie D

Pianese: via Agostino Iacobelli, arriva Daniele Chiarini

Cambio tecnico alla Pianese: sabato mattina infatti dopo la rifinitura il tecnico Agostino Iacobelli ha comunicato al direttore generale Renato Vagaggini la sua volontà di "mollare" e di non proseguire l'avventura sulla panchina della squadra amatina, avventura durata esattamente un anno (era subentrato alla stessa giornata nella scorsa stagione a Rosolino Puccica); con lui se ne va anche il preparatore atletico Eddy Brachini.La scelta della società è stata la più logica ed è caduta sul tecnico in seconda di Iacobelli, vale a dire l'aretino Daniele Chiarini, già ex giocatore della stessa Pianese, che di fatto ha già debuttato ieri contro il Ravenna. A lui la società ha chiesto 10/12 punti da qui alla fine per assicurarsi la salvezza diretta. 

  • Pubblicato in Serie D

Sangiovannese: affita la panchina a Andrea Palazzi

Dopo le 6 sconfitte collezionate nelle ultime sette gare la Sangio volta pagina. E’ di poco l’ufficializzazione dell’esonero di Andrea Bernini e l’ingaggio come nuovo mister di Mario Palazzi, che per tantissimi anni ha svolto il ruolo di vice allenatore di Serse Cosmi. Palazzi è reduce lo scorso anno da un’esperienza in Lega Pro con la Lupa Castelli Romani dove aveva anche in rosa l’attuale azzurro Alessandro Morbidelli e quest’anno è stato sulla panchina del Foligno. Puó allenare di nuovo perché la società umbra è stata radiata la scorsa settimana e di conseguenza sono stati svincolati tutti i suoi tesserati.

  • Pubblicato in Serie D

Carlo Tavecchio pronto in caso di riconferma a rivoluzionare la Serie D: nascerà la ‘D Elite’

Carlo Tavecchio, presidente della Figc dal 2014, punta di nuovo alla poltrona federale con un programma incentrato sulla riforma dei campionati: Serie A a 20 club (con due retrocessioni), Serie B a venti club (due promozioni e tre retrocessioni) e Lega Pro a quaranta squadre (con due gironi da venti).

LEGA PRO Per l’ex Serie C, Tavecchio punta ad una corposa riduzione del numero di squadre: “l’obiettivo infatti è “ridurre le squadre in tre o quattro stagioni a 40 tramite blocco dei ripescaggi per i primi due anni e/o un meccanismo che preveda l’aumento del numero di retrocessioni per il terzo anno o minor numero di promozioni dalla Serie D, arrivando a regime con tre promozioni e sei retrocessioni”.

SERIE D Ma Tavecchio ha in mente anche una radicale riforma della Serie D: “la mia idea di riforma dei campionati deve coinvolgere anche la Serie D – si legge nel documento -. Una riforma che sarebbe attuata mediante la creazione in tre anni di una D Elite composta da quattro giorni da diciotto squadre e una Serie D con otto gironi da diciotto, con sei promozioni e dodici retrocessioni”.

FINANZE “Una mutualità di quattro milioni per la D Elite arriverebbe dalle risorse del decreto Fanucci, mentre la Serie D avrebbe, invece, un finanziamento indiretto con l’esenzione delle spese arbitrali”.

Secondo Tavecchio, il progetto di riforma proposto “è semplice da attuare e non comporta costi aggiuntivi rispetto a quelli attuali”. Verrebbe così “garantita una programmazione pluriennale aumentando la stabilità sportiva ed economica e consentendo di aumentare gli investimenti in infrastrutture e settori giovanili”.

  • Pubblicato in Serie D