Log in

 

Lega Pro, Cremonese - Carrarese 3-3

Lega Pro, Cremonese - Carrarese 3-3

Cremonese: Ravaglia, Salviato, Redolfi, Marconi, Ferretti, Moro (69' Scarsella), Porcari, Belingheri, Maiorino (52' Perrulli), Brighenti, Scappini (66' Stanco)
A disp.: Bellucci, Galli, Procopio, Cavion, Stanghellini, Talamo, Bastrini
Allenatore: Tesser

Carrarese: Lagomarsini, Foglio, Rosaia, Massoni, Floriano, Petermann (70' Bastoni), Benedini, Cristini, Finocchio (77' Galloppa), Dell'Amico, Cais (52' Rolfini)
A disp.: Saloni, Rampi, Battistini, Miracoli, Del Nero, Migliavacca, Marabese, Belfasti, De Micheli
Allenatore: Danesi

Arbitro: Sig. Marchetti di Ostia Lido (Sig. Colizzi di Albano Laziale - Sig. Guglielmi di Albano Laziale)

Reti: 25' Belingheri, 40' Floriano (R), 45' Maiorino, 61' Rolfini, 72' Rosaia, 91' Belingheri

Ammoniti: Cristini, Dell'Amico

  • Pubblicato in Lega Pro

Lega Pro, Cremonese - Pro Piacenza 1-1

Lega Pro, Cremonese - Pro Piacenza 1-1

Cremonese: Ravaglia, Gemiti, Salviato, Belingheri (61' Maiorino), Brighenti, Stanco, Marconi, Pesce (71' Moro), Perrulli, Scarsella, Redolfi (38' Bastrini)
A disp.: Bellucci, Galli, Procopio, Cavion, Scappini, Haouhache, Lame, Ferretti
Allenatore: Tesser

Pro Piacenza: Fumagalli, Calandra, Bini, Bianco (91' Sall), Barba (88' Sane), Aspas, Pesenti, Pugliese, Bazzoffia, Musetti (79' Girasole), Belotti
A disp.: Bertozzi, Martinez, Cardin, Gomis, Ferrara, Marra, Cassani
Allenatore: Pea

Arbitro: Bertani di Pisa (Berti di Prato e Meocci di Siena)
Reti: 6' Pesenti, 22' Scarsella

Ammoniti: Salviato, Calanda, Pugliese

  • Pubblicato in Lega Pro

Amichevole Reggiana-Cremonese il 14/01 a Scandiano

Amichevole Reggiana-Cremonese il 14/01 a Scandiano

Sabato 14 gennaio, con inizio alle ore 14.30, i grigiorossi di Tesser affronteranno in amichevole la Reggiana.

La gara si disputerà allo Stadio Torelli di Scandiano (RE)

  • Pubblicato in Lega Pro

Lega Pro, Renate-Cremonese 0-2

Lega Pro, Renate-Cremonese 0-2

RENATE - CREMONESE 0-2


RENATE (4-3-3): Cincilla; Di Gennaro (15' st Graziano), Malgrati, Teso, Schettino (43' st Mora); Dragoni (22' st Lavagnoli), Pavan, Scaccabarozzi; Anghileri, Marzeglia, Napoli. A disposizione: Merelli, Stefanelli, Galli, Florian, Vannucci, Santi, Palma. All. Foschi

CREMONESE (4-3-1-2): Ravaglia; Salviato, Polak, Marconi, Ferretti; Scarsella, Pesce, Belingheri (35' st Porcari); Perrulli (26' st Maiorino); Scappini (45' st Lame), Stanco. A disposizione: Bellucci, Galli, Procopio, Gemiti, Cavion, Brighenti, Stanghellini, Ruci, Haouhache. All. Tesser

ARBITRO: Sig. Perotti di Legnano (Sig. Pancioni di Arezzo - Sig. Pappalardo di Parma)

RETI: 17' st Scarsella, 21' st Scappini

NOTE: Giornata fredda e soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni. Espulsi mister Foschi (R) al 23' st per proteste, Porcari (C) al 39' st per condotta violenta. Ammonito Pavan, Scaccabarozzi, Malgrati (R), Pesce, Scarsella, Polak (C). Calci d'angolo: 6-3 Cremonese.

Recupero: 0' pt + 5' st. Spettatori: 250 circa.

MEDA - A quasi 10 mesi di distanza (6 marzo), il Renate torna a cadere davanti al pubblico amico. A far crollare l'imbattibilità stagionale dei nerazzurri è la Cremonese, che ancora una volta si dimostra bestia nera dell'undici brianzolo. Dopo un primo tempo equilibrato, i grigiorossi confezionano il blitz nell'arco di 240'': Scarsella prima e Scappini poi riservano al Renate la quinta sconfitta in campionato. Tutto sommato, un passo falso indolore, visto che i risultati dagli altri campi certificano la quinta posizione in graduatoria. Ora, una lunga sosta per la Lega Pro, che riprenderà nel weekend 21/22 gennaio 2017.
Per l'ultimo impegno dell'anno solare 2016, mister Foschi decide di ricalcare quasi per intero la formazione vincente ad Olbia, fatto salvo per la staffetta sull'out sinistro in difesa, dove Schettino rileva Vannucci. Confermati in blocco i restanti 10/11. In casa grigiorossa, qualche problema per mister Tesser, che porta in panchina Gemiti e Brighenti, tuttaltro che in buone condizioni. Al posto dell'esterno ex Novara c'è Ferretti, mentre il grande ex di turno lascia spazio all'ex bomber del Pontedera Scappini. Il modulo della "Cremo" è il 4-3-1-2.
Per una volta, al "Città di Meda" sono gli ospiti a partire col piglio giusto, e al 4' Ferretti, dopo un preciso scambio nello stretto con Stanco, mette i brividi alle pantere con un bolide dal limite che si stampa sulla traversa ma non varca la riga di porta. Un paio di minuti dopo, sulla discesa di Schettino a sinistra, Marzeglia riesce ad impattare di testa, ma la sfera termina abbondantemente sul fondo. Si gioca su ritmi comprensibilmente non elevatissimi, ma le occasioni non tardano ad arrivare, e al quarto d'ora il Renate pareggia il conto dei legni colpiti. Di Gennaro pesca Anghileri alle spalle di Ferretti, l'ex Monza serve Dragoni, che col destro di prima intenzione scheggia la traversa. Col passare dei minuti, l'equilibrio prende il sopravvento, Renate e Cremonese duellano ma senza farsi male. Per tornare a "sporcare il taccuino" bisogna attendere il 35', quando sulla sponda di petto di Marzeglia, Scaccabarozzi lascia partire un bel destro dal limite che Ravaglia blocca in due tempi. Sarà anche l'ultima emozione di un primo tempo che si chiude a reti inviolate. Meglio la Cremonese nell'abbrivio, poi il Renate di mister Foschi prende bene le misure, senza mai soffrire la verve della seconda forza del girone A.
Nessun cambio ad inizio ripresa, ma subito nerazzurri a caccia del vantaggio. Napoli in progressione guadagna campo e serve Scaccabarozzi, il cui cross a centro area viene allontanato da Marconi, poco prima del possibile tap-in ravvicinato di Dragoni. Dopo un buon sprint renatese, è la formazione di Tesser ad alzare i giri del motore e a prendere in mano le redini delle operazioni, sfiorando il vantaggio al 14' con Pesce, che si beve Marzeglia e con il sinistro a giro costringe Cincilla alla super parata. Il forcing grigiorosso viene premiato al 17', quando sul cross dal fondo, Stanco di testa costringe Cincilla ad un altro prodigioso intervento, ma sulla respinta Scarsella insacca indisturbato. Match tutto in salita per le pantere, che pochi minuti dopo affondano. Lungo lancio dalle retrovie, Scappini è già al di là della retroguardia nerazzurra, ma l'assistente non "sbandiera", e per il 19 ospite è un gioco da ragazzi battere Cincilla in uscita. Le proteste nerazzurre sfociano nell'allontanamento di mister Foschi, che mostra di non gradire le circostanze che generano il raddoppio cremonese. Il Renate prova a rialzare la testa, ma riesce a rendersi pericoloso solo al 34', con un diagonale di Lavagnoli che non inquadra lo specchio di porta. Al 37' pantere anche sfortunate. Polak ferma il pallone con un braccio al limite dell'area, ma la susseguente punizione di Napoli esce per una questione di millimetri. Nerazzurri in superiorità numerica un paio di giri di lancette dopo: Lavagnoli scappa palla al piede, Porcari da dietro lo stende e si guadagna il rosso diretto. Finale tutto a trazione anteriore per i brianzoli, che non riescono però a trovare il simbolico gol della bandiera. Il "Città di Meda" cade per la prima volta in questi tre mesi di campionato, davvero condotto in modo magistrale dai ragazzi di Luciano Foschi...

 

  • Pubblicato in Lega Pro