Log in

 

Serie D, Virtus Vecomp Verona – F.C. Legnago Salus 2-0

Serie D, Virtus Vecomp Verona – F.C. Legnago Salus 2-0

 

Virtus Vecomp Verona: Sibi, N’Ze, Peroni, Maccarone, Allegrini, Frinzi (40’st Rossi), Cattivera, Alba, Sciancalepore (43’st Padovani), Mensah (47’st Burato), Manarin. A disposizione: Gottardi, Bertoldi, Lechthaler, Merci, Taviani, Armani. All.: Luigi Fresco
F.C. Legnago Salus: Belogravic, Dabo, Bigolin, Tresoldi, Friggi, Benedetti (26’st Zanetti), Zerbato, Viviani (20’st Villanova), Formuso, Barone, Zoppellaro (26’st Sergi). A disposizione: Bala, Chiarini, Taylor, Puka, Spadaro, Mattera. All.: Andrea Orecchia
Arbitro: Daniele Virgilio di Trapani
Marcatori: 23’pt Manarin (V), 18’st Manarin (V)
Note: giornata soleggiata e gradevole. Terreno in buone condizioni. Ammoniti Tresoldi, Viviani e Zerbato (Legnago Salus). Spettatori 200 circa. Calci d’angolo 2-8.
Recuperi: pt. 0’, st. 4’.

Alla ripresa del campionato Legnago sconfitto dalla Virtus Vecomp nel derby disputato al “Gavagnin-Nocini”. Giovedì 23 amichevole al “Sandrini” contro la Primavera dell’Hellas Verona (ore 15); domenica prossima in campionato sfida contro l’Eclisse Carenipievigina sempre al “Sandrini”.

Al Legnago non riesce l’impresa di espugnare il “Gavagnin-Nocini” di Verona contro la Virtus Vecomp di mister Luigi Fresco. I rossoblù hanno la meglio sulla squadra biancazzurra dopo un primo tempo equilibrato e una ripresa nella quale la Virtus Vecomp ha dimostrato più cattiveria e cinismo rispetto ai biancazzurri un po’ spreconi in fase offensiva.
[Virtus e Legnago schierate al Gavagnin-Nocini - foto Navarro] Mister Orecchia schiera titolare il giovane Alberto Zoppellaro, mentre lascia in panchina Zanetti e si affida agli attaccanti Formuso e Barone. In difesa la coppia centrale è formata da Friggi e Benedetti, mentre Bigolin viene schierato esterno sinistro.
Nei primi 20’ di gioco le due squadre non si scoprono e di conseguenza non si registrano particolari occasioni: i padroni di casa imbastiscono buone trame di gioco e il Legnago esercita un pressing efficace. Al 6’ la prima conclusione della partita per la squadra biancazzurra porta la firma di Barone che calcia in maniera debole: nessun problema per l’estremo difensore della Virtus Vecomp. Al 12’ Manarin serve Sciancalepore: il portiere Belogravic blocca. Al 22’ Barone calcia alto un assist di Zerbato. Un minuto più tardi la Virtus Vecomp passa in vantaggio: tiro di Cattivera ribattuto dalla difesa del Legnago, poi Manarin si trova il pallone fra i piedi dopo una leggera deviazione di un difensore biancazzurro, scatta sul filo del fuorigioco e va al tiro che si [Virtus-Legnago 2-0: il Legnago in azione d'attacco - foto Navarro] insacca alle spalle di Belogravic. Al 25’ lo stesso attaccante della Virtus Vecomp va alla conclusione che finisce alta. La squadra biancazzurra reagisce dopo il gol subito e va vicina al pareggio in tre circostanze: al 26’ una punizione di Viviani viene deviata in corner dall'estremo difensore rossoblù. Al 28’ un tiro-cross di Zerbato dalla fascia sinistra impegna Sibi in un ottimo intervento, mentre al 33’ una conclusione di Formuso viene salvata sulla linea di porta da N’Ze. Nel finale contropiede della Virtus che va alla conclusione con Mensah: pallone a lato. Al termine di un primo tempo di grande equilibrio, la Virtus rientra negli spogliatoi in vantaggio per 1-0 sul Legnago.
L’avvio di ripresa è scoppiettante in quanto entrambe le squadre si rendono pericolose in zona gol. Al 2’ Formuso va al tiro: il portiere Sibi para. Sul capovolgimento di fronte Mensah si propone in avanti e conclude ma Belogravic non si fa sorprendere. Al 4’ occasionissima per il Legnago: l’estremo difensore della Virtus compie un errore in uscita e Barone prova il tiro ma il pallone termina di pochissimo a lato. Sfortunato il bomber biancazzurro in questa circostanza. Al 6’ altra grande palla-gol per il Legnago su colpo di testa di Bigolin: il portiere Sibi vola a deviare in corner. Al 9’ Friggi mette un pallone al centro dell’area ma il portiere fa sua la sfera. Al 17’ Sciancalepore cerca di sorprendere Belogravic sul suo palo ma l’estremo difensore del Legnago [Virtus-Legnago 2-0: altra azione d'attacco del Legnago - foto Navarro] riesce a respingere. E’ il preludio al raddoppio della formazione di casa che arriva al 18’ quando Manarin arriva a qualche metro dal limite dell’area e scaglia un destro imprendibile per Belogravic: 2-0 per la Virtus che “gela” i sostenitori biancazzurri presenti sugli spalti. A questo punto mister Orecchia, nel tentativo di recuperare il risultato, effettua un doppio cambio inserendo Sergi e Zanetti che hanno rilevato rispettivamente Zoppellaro e Benedetti, ma la Virtus gestisce il doppio vantaggio e al 29’ una forte conclusione di Mensah finisce a lato della porta difesa da Belogravic. Nel finale la squadra biancazzurra prova la reazione d’orgoglio ma senza esito. Al 43’ Villanova su punizione serve Tresoldi che al centro dell’area colpisce di testa: il pallone arriva a Friggi che conclude alto. Al 44’ lo stesso capitan Friggi su calcio di punizione spedisce il pallone alto. Nei minuti di recupero il risultato non cambia e la partita si conclude con la vittoria della Virtus per 2-0 sul Legnago.
Una sconfitta che lascia decisamente l’amaro in bocca ai giocatori e ai tifosi biancazzurri che come sempre non hanno fatto mancare il loro sostegno alla squadra. Il Legnago riprenderà la preparazione martedì 21 marzo, mentre per giovedì 23 è in programma un test amichevole allo stadio “Sandrini” contro la Primavera dell'Hellas Verona, che avrà inizio alle ore 15.00. Sempre alle ore 15.00, per effetto del ritorno dell’ora legale, si giocherà la sfida di domenica prossima in campionato contro l’Eclisse Carenipievigina, oggi vittoriosa a sorpresa per 3-2 sul terreno del Campodarsego.

Dichiarazioni post partita

Mister Andrea Orecchia commenta così la sconfitta maturata oggi al “Gavagnin-Nocini” nel derby contro la Virtus Vecomp: “Anche oggi è successo che al primo tiro in porta dei nostri avversari abbiamo subito gol, mentre noi abbiamo avuto più occasioni ma non siamo riusciti a sfruttarle. Peccato, ma sono fiducioso perché questo è un gruppo serio che si impegna costantemente”.

Emanuele Friggi, capitano del Legnago, valuta così le due reti subite: “Purtroppo non siamo stati abbastanza attenti in occasione dei due gol subiti, ma da adesso dobbiamo pensare a vincere domenica prossima”.

[Gigi Fresco allenatore della Virtus intervistato a fine gara - Foto Navarro]
Luigi Fresco, allenatore della Virtus Vecomp, è soddisfatto per la vittoria della sua squadra e dichiara: “Vittoria maturata in una gara non facile, sia perché il Legnago è una buona squadra sia perché noi avevamo parecchi giovani infortunati. Abbiamo sofferto un po’ tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo, concedendo un tiro che è stato salvato sulla linea di porta da N’Ze a portiere battuto, ma nel complesso credo che abbiamo meritato la vittoria”.

M.C.