Log in

 

Editoriale di Orfeo Zanforlin, Juve si può fare! poteva andare peggio

Poteva andare peggio!

Urna certamente non benevola, evitato il Bayern di Monaco il Barcellona rappresenta l'ostacolo più difficile per la Juventus ai quarti di finale di Champions League. Questo è il momento di dimostrare a tutti coloro che come me sostengono l'attuale formazione di Massimiliano Allegri tagliata e costruita per la competizione riservata ai club più importante del mondo.

L'occasione è delle migliori, affrontare subito ai quarti il Barcellona e affrontarlo con la consapevolezza di essere in Europa  una realtà consolidata ci rassicura sulla possibilità del passaggio del turno, non sarà percentualmente  il 50% ma il gap fra le due formazioni si è ridotto rispetto l'ultima sfida in finale di Champions League, la Juventus ha cambiato molti giocatori titolari soprattutto nel reparto d'attacco con l’arrivo di Higuain e Dybala aumentandone il peso specifico.  Per avvalorare la tesi la coppia in HD, per la quale abbiamo speso aggettivi lusinghieri, deve però diventare decisiva. Ripetere quanto sta facendo in campionato. La linea dei difensori è rimasta la stessa riconfermando la propria inviolabilità, il centrocampo si è rinnovato nei protagonisti ma anche nel sistema di gioco in questa stagione proposto  da Massimiliano Allegri.  

Il Barcellona è verosimilmente lo stesso da diversi anni, qualche anno in più negli effettivi,  squadra rodata, ha cambiato pochissimo e solo nei ruoli marginali, è da sempre una formazione fra le più prolifiche ma in questa stagione si è concessa delle distrazioni tant’è che non primeggia in campionato e in Champions ha sbagliato qualche partita in maniera anche clamorosa,  su questo gli avversari hanno maturato la convinzione che si possa battere. E’ certamente partita aperta fra due compagini che giocano in modo speculare. La Juventus deve affrontare il Barcellona senza cambiare le sue solite strategie, su tutte la capacità di gestione della gara che nel doppio confronto va preparata al meglio, senza dimenticare le attitudini e i colpi di Dybala e Pjanic su calci piazzati. Si perché il Barcellona su questo ha costruito i suoi successi.

Si può fare

Orfeo Zanforlin