Log in

 

"La Fiorentina è in vendita": l'annuncio ufficiale del club

"La Fiorentina è in vendita": l'annuncio ufficiale del club

Un fulmine a ciel sereno a Firenze. La Fiorentina è in vendita. Ad annunciarlo è il club viola con una nota ufficiale: " La proprietà comunica di essere assolutamente disponibile, vista l'insoddisfazione di parte della tifoseria, a farsi da parte e mettere la Società a disposizione di chi voglia acquistarla per poterla poi gestire come ritiene più giusto fare".

"È questo il momento in cui chi vuole bene alla Maglia Viola e ritiene che la Società possa essere gestita diversamente e con maggiore successo, deve farsi avanti. - si legge nella nota apparsa sul sito ufficiale gigliato - La Proprietà si rende disponibile ad accogliere offerte concrete, ovviamente solo da chi voglia veramente bene alla Maglia Viola ed abbia la serietà e la solidità indispensabili per guidare una Società impegnativa come la Fiorentina".

"Se, come si auspica e si spera, ci sarà un progetto fatto da 'fiorentini veri', questi troveranno massima apertura e disponibilità da parte della Proprietà, come ennesimo attestato di rispetto nei confronti della Fiorentina e della città di Firenze. - conclude il club toscano - La Società sarà nel frattempo gestita con attenzione e competenza dai suoi manager, i quali hanno tutta la stima necessaria della Proprietà e che, come sempre, lavoreranno con il massimo impegno possibile".



 

  • Pubblicato in Serie A

Tavecchio sul caso Donnarumma: "Agenti vanno regolamentati"

 

"Il problema della governance, dal punto di vista dei commissari, è risolto. Sappiamo cosa proporremo all'Assemblea, ma un commissario deve passare da un'Assemblea che deve approvare. Il commissario propone delle ipotesi e cerca di farle quadrare, noi vogliamo una governance più snella dal punto di vista numerico e operativa". Così Carlo Tavecchio, presidente della FIGC, nella conferenza stampa tenuta oggi a Roma e intercettata da 'TMW Radio'. "Siamo sereni dal punto di vista delle entrate dai diritti televisivi - prosegue -, il panorama italiano si perfezionerà ancora meglio negli ultimi due mesi e a settembre arriveranno offerte più confacenti".

Cosa può dire del caso Donnarumma?
"La Federazione è rimasta completamente fuori da queste considerazioni sul nostro giocatore. L'ho incontrato e gli ho fatto gli auguri per la sua prossima maturità, l'ho trovato sereno. Il sistema in generale va considerato diversamente, non è possibile in futuro ritrovare queste situazioni. Il caso specifico non c'entra, ma c'entra il caso globale. Per i procuratori andrà fatto qualcosa di nuovo. Cifre troppo alte? Credo proprio di si".

  • Pubblicato in Serie A

Genoa boccia 'azionariato popolare'

A parlare ai microfoni di Telenord è il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, che ha confermato l'intenzione per il momento di andare avanti da solo. "Il Genoa è in totale sicurezza - ha spiegato Preziosi -. E smentisco che ci sia una cordata genovese pronta a subentrare al sottoscritto.
    Ho solo incontrato una persona seria che ha presentato un progetto di azionariato popolare, una possibilità che non mi sembra percorribile. Serve invece presentare un conto corrente con i soldi". Preziosi ha poi parlato del mercato. "Sono impegnato a fare una squadra pronta per il ritiro - ha aggiunto -. Stiamo lavorando a fari spenti. Non vogliamo commettere gli stessi errori dello scorso anno. I giocatori costano e bisogna avere le giuste risorse per poterli prendere".

  • Pubblicato in Serie A