Log in

 

FIUGGI CUP 2017, PAROLA AL PRESIDENTE BRUNI: "ORGOGLIOSO DI QUANTO ABBIAMO FATTO"

In evidenza FIUGGI CUP 2017, PAROLA AL PRESIDENTE BRUNI: "ORGOGLIOSO DI QUANTO ABBIAMO FATTO"

FIUGGI CUP 2017, PAROLA AL PRESIDENTE BRUNI: "ORGOGLIOSO DI QUANTO ABBIAMO FATTO"

Un successo senza precedenti quello del Fiuggi Cup 2017. Ad un giorno dalla fine del Torneo, l’entusiasmo è palpabile sia in casa FC Fiuggi che in casa Vigor Perconti. Le due società fresche di affiliazione portano a casa un risultato importante, dopo tre intense giornate di calcio a trecentosessanta gradi. Naturalmente non può che essere soddisfatto Roberto Bruni, che intervistato per commentare quanto si è visto nel week end di Pasqua in quel di Fiuggi si è mostrato raggiante e pieno di idee per l’imminente futuro. Ecco cosa ha dichiarato il presidente del club biancorosso, cui va il merito di aver creduto, messo in piedi la macchina organizzativa e portato avanti un progetto poi rivelatosi vincente.

Presidente Roberto Bruni, dopo la fine del Torneo Fiuggi Cup sono arrivati tutti commenti positivi. Siete soddisfatti del risultato ottenuto e quanto è gratificante vedere il lavoro di tanti mesi ripagato da un così alto gradimento?

Siamo estremamente soddisfatti. Partiamo dal presupposto che dopo la fondazione dell’FC Fiuggi il Torneo era già nel programma annuale della società. Abbiamo lavorato per step, prima con l’avvio di una Scuola Calcio di livello, poi con l’affiliazione alla Vigor Perconti e infine con il Torneo. E’ stato un lavoro meticoloso durato oltre sette mesi, per cui siamo arrivati alla cerimonia di inaugurazione consapevoli dei sacrifici fatti e soprattutto con la voglia di non sbagliare nulla. Abbiamo cercato di dimostrare, io e tutto il mio staff, la nostra professionalità curando ogni dettaglio: dall’accoglienza dei giocatori, alla cura dei campi e degli spogliatoi, senza dimenticare niente. Nei quattro giorni del Fiuggi Cup ho ricevuto costantemente telefonate di apprezzamento, dalla sfilata di apertura e la successiva riunione con i responsabili tecnici alla finale sono arrivati solo complimenti. Per me e per l’FC Fiuggi questo è un motivo di grande orgoglio. Tanti allenatori, dirigenti e genitori hanno sottolineato come il Torneo sembrasse avviato da anni, segno che non si è sbagliato quasi nulla. I numeri da capogiro, a livello mediatico, in termini di audience, visualizzazioni, condivisioni e commenti ci fanno capire l’importanza del lavoro svolto e come sia stato seguito e osservato. E’ un’emozione indescrivibile.

Per quanto riguarda il livello tecnico, a suo avviso il Torneo è stato di qualità? Le squadre che avete invitato e che hanno dato vita alle partite si sono rivelate all’altezza delle vostre attese?

Credo che il livello tecnico sia stato alto sotto tutti i punti di vista. Lo dimostra il fatto che molte partite si sono decise ai rigori, segno della forza e della qualità delle squadre. Abbiamo chiamato società con squadre di Giovanissimi 2003 importanti e competitive nei loro campionati. Nessuna compagine è stata superiore alle altre, ho visto tanto equilibrio ed è segno di un Torneo livellato verso l’alto. Le partite sono state intense, c’è stata molta fatica per il quoziente di difficoltà dei match. Lo abbiamo fatto appositamente, costruendo un giusto mix di professionisti e semi-professionisti per dare spazio a tutti. Ma il prossimo anno le squadre saranno più di otto...

Durante la cerimonia di presentazione la città di Fiuggi ha risposto con grande accoglienza. Dal palco si è detto dell’importanza di questo Torneo, sia per la vetrina nazionale che indubbiamente ha portato, sia per il flusso turistico richiamato. Come ha risposto, a suo avviso, la città?

Fiuggi ha iniziato un percorso per tornare ad essere la città dello sport e per questo va riconosciuto il lavoro di chi ha intrapreso questa strada. Grazie alle scelte di persone competenti nell’ambito sportivo e sociale, il nostro centro può ambire ad essere la capitale dello sport. Consentitemi tuttavia di ringraziare pubblicamente e personalmente tutta la città di Fiuggi. Ricevere i complimenti dai genitori, dai tecnici, dai dirigenti e dai giocatori per l’ospitalità, la cordialità e l’educazione è un’enorme soddisfazione e ne vado orgoglioso. Tutti si sono resi disponibili. Il mio ringraziamento, e spero di non dimenticare nessuno, va a tutti: attività commerciali, albergatori, ristoratori, i titolari e il personale degli alberghi in cui hanno alloggiato gli ospiti durante i quattro giorni. C’è stato un lavoro impressionante sotto tutti i punti di vista e va dato merito alla città di aver risposto alla grande.

Si può affermare che questo Torneo e il successo ottenuto sono i primi risultati dell’affiliazione con la Vigor Perconti?

Assolutamente sì. Con la Vigor lavoriamo ogni giorno, l’FC Fiuggi è a stretto contatto con il club romano. Il supporto tecnico e organizzativo della Vigor è stato impagabile, ma soprattutto mi rende lusingato perchè dimostra come la società ci tenga a questa affiliazione. Ringrazio, e non finirò mai di farlo, la Vigor Perconti per aver creduto in me, in questa città e in questo progetto. Grazie anche al presidente Maurizio Perconti, sono fiero di collaborare con lui. La riuscita di questo Torneo la si deve a tante persone. L’intervista la rilascio come presidente, ma Roberto Bruni deve ringraziare in primo luogo il Comune di Fiuggi, i Vigili Urbani del Comando di Fiuggi che hanno svolto un lavoro straordinario, i responsabili degli impianti sportivi di Fiuggi, Piglio e Alatri, e tutti i ragazzi-tutor che hanno lavorato con passione e determinazione seguendo le squadre loro assegnate. La cosa che mi ha toccato moltissimo è la commozione negli occhi dei miei collaboratori nel pranzo di Pasquetta a fine Torneo, erano tutti soddisfatti di aver vissuto questa bella esperienza. Posso anche essere il presidente, ma i complimenti vanno a tutti i collaboratori che in un modo o nell’altro hanno contribuito alla causa e già oggi erano in campo e al lavoro per riprendere la normale attività. Un ringraziamento lo voglio fare anche a Raffaele Minichino e Filippo Minichino, che hanno creduto in questo progetto e ci hanno sostenuto, così come Paolo Lori.

Prima del Torneo in un’intervista ci aveva rivelato di avere in serbo altre novità: può svelarci qualcosa riguardo i progetti futuri?

Durante il Torneo abbiamo incontrato due nuovi tecnici che faranno parte dell’FC Fiuggi il prossimo anno, presto ufficializzeremo i nomi. Volfango Patarca ha seguito e presenziato tutte le partite continuando il lavoro che svolge ormai da due mesi. Stiamo lavorando per far sì che il Settore Agonistico, con Giovanissimi e Allievi, possa puntare subito alla vittoria di un titolo. Lo stesso Volfango Patarca sta lavorando ai raduni che verranno organizzati a Fiuggi e Piglio: l’intento è quello di fare dei campus sportivi all’avanguardia per creare delle rose competitive. Ma non finisce qui, nelle prossime settimane daremo notizie più precise.

Intanto, per il Torneo Fiuggi Cup, è un arrivederci al prossimo anno visto il successo?

Certo che sì. E il Fiuggi Cup 2018 sarà ancora più sorprendente. Da questa edizione sono già nate delle idee da mettere in campo per il futuro...

Ufficio Stampa Torneo Fiuggi Cup 2017