Log in

 

Viareggio Cup: il Sassuolo è campione!

Viareggio Cup: il Sassuolo è campione!


Il Sassuolo vince la 69° edizione della Viareggio Cup Battendo l'Empoli ai rigori!

Buono l'approccio alla gara del Sassuolo che al 3' va già al tiro con Franchini, para Giacomel. Al 9' insidiosa punizione di Pierini, il portiere toscano si salva in angolo. Al 10' straordinario salvataggio di Adjapong su una veloce e pericolosa ripartenza empolese. Lo stesso Adjapong porta in vantaggio il Sassuolo al 13': penetrazione in area dalla destra e gran diagonale che non lascia scampo a Giacomel. Al 16' ancora Sassuolo insidioso con Pierini, la difesa toscana si salva in extremis. Al 21' l'attaccante empolese Zini entra in area e conclude a rete, la palla si insacca nonostante l'estremo tentativo di Costa. Il gol del raggiunto pareggio galvanizza l'Empoli che prende campo e si rende pericoloso, il Sassuolo accusa il colpo e soffre.. Al 41' ancora Empoli in gol con un colpo di testa Manicone, squadre al riposo sul 2-1 per i toscani. La ripresa vede un generoso Sassuolo alla ricerca del pareggio, le energie rimaste sono ormai poche, siamo alla settima gara in 16 giorni, i neroverdi però non mollano. Aal 68' azione corale che libera al tiro Marin, la palla esce di poco. Al 71' ci prova Pierini dai venti metri, palla fuori alla sinistra di Giacomel. Al 79' gran colpo di testa di Scamacca ed è il 2-2! E' un Sassuolo mai domo e nel finale si infiamma. All'85' grandissima occasione per Pierini che si presenta tutto solo davanti a Giacomel, sembra fatta ma il portiere empolese fa il miracolo. Neroverdi in forcing, ci prova ancora Caputo ma il tiro termina alto. È l'ultima emozione dei tempi regolamentari che si chiudono sul 2-2. Tempi supplementari di marca neroverde con alcune buone occasioni per Bruschi e Pierini ma il risultato rimane inchiodato sul 2-2, la Viareggio Cup verrà assegnata ai calci di rigore. Il Sassuolo si dimostra anora una volta infallibile dagli undici metri mettendone a segno quattro, l'Empoli ne sbaglia due grazie anche ad una parata di Costa! I neroverdi sono campioni!

IL TABELLINO

Sassuolo-Empoli 6-4 d.c.r. (2-2 d.t.r.)

Reti: 12’ Adjapong(S), 21’ Zini (E), 42' Manicone (E), 79′ Scamacca (S)

Rigori: Pierini (S) gol, Damiani (E) fuori, Bruschi (S) gol, Pejovic (E) parato, Ravanelli (S) parato, Jacupovic (E) gol, Masetti (S) gol, Di Leo(E) gol, Scamacca(S) gol.

SASSUOLO: Costa, Gambardella (64' Buschi), Masetti, Abelli (46' Diaw, 84′ Cipolla), Rossini, Ravanelli, Marin, Scamacca, Franchini (46' Caputo), Adjapong, Pierini.

A disp: Vitali, Bruschi, Caputo, Celia, Cipolla, Tinterri, Viero, Diaw, Romairone, Denti, Palma, Piscicelli.

All. Paolo Mandelli.

EMPOLI: Giacomel, Seminara, Bianchi, Pejovic, Picchi (67′ Bellini), Damiani, Zini (74′ Jakupovic), Traore, Zappella, Buglio (91' Di Leo) , Manicone(74′ Olivieri).

A disp: Meli, Zini, Jakupovic, Giampà, Bellini, Di Leo, Castorani, Olivieri, Tehe, Montaperto, Matteucci.

All. Dal Canto Alessandro

Arbitro: Sig. Guida di Torre Annunziata
Assistenti: Sig. Carbone di Napoli - Sig. Paganessi di Bergamo

Note: ammoniti Bianchi (E), Seminara (E), 60′ Marin (S)

  • Pubblicato in Tornei

VIAREGGIO CUP, SASSUOLO ED EMPOLI, IL CAMMINO VERSO LA GLORIA

VIAREGGIO CUP, SASSUOLO ED EMPOLI, IL CAMMINO VERSO LA GLORIA

Sarà Marco Guidaa dirigere la finalissima della 69ª Viareggio Cup di mercoledì 29 marzo allo stadio "dei Pini" di Viareggio fra Sassuolo ed Empoli (fischio d'inizio alle 16). L'arbitro classe 1981 della sezione di Torre Annunziata, internazionale dal 2014, vanta più di 100 direzioni in Serie A.


Sassuolo ed Empoli, ovvero il ballo delle provinciali. Ma non per questo mancheranno gli spunti interessanti nella finale di domani della 69ª edizione della Viareggio Cup.
Ma vediamo come le due formazioni sono arrivate a giocarsi il titolo.

SASSUOLO - La partenza e l'arrivo sono nel segno del rigore. Infatti la sfida inaugurale vede la formazione di Paolo Mandelli vittoriosa per 1-0 sul Pisa con la rete dal dischetto di Ravanelli all'ultimo minuto di recupero del secondo tempo. Poi arriva il pareggio a reti bianche con il Bologna, quindi il successo per 3-0 contro il Psv Eindhoven con le reti di Ravanelli, Rossini e Pierini. Nella fase eliminatoria, la porta del Sassuolo rimane inviolata. Negli ottavi, il primo dei tre successi ai rigori: 1-1 nei tempi regolamentari con la Fiorentina (nel corso della gara segna Scamacca), poi 8-7 dal dischetto. Ai quarti altro pareggio (1-1 con l'Inter, a segno ancora Scamacca) nei tempi regolamentari, poi rigori con serie ad oltranza decisa dal portiere Costa (10-9 per gli emiliani). Infine in semifinale, 0-0 con il Torino, poi 5-4 dal dischetto con la rete decisiva del solito Scamacca.

EMPOLI - Nel girone eliminatorio la partenza dei toscani è stata nel segno del Giudice Sportivo che ha ribaltato l'1-1 ottenuto sul campo con lo Zenit San Pietroburgo con un successo a tavolino per 3-0 per gli errori commessi dai russi nelle sostituzioni. La squadra di Dal Canto ha poi liquidato con autorevolezza gli americani dell'Athletic Union (6-0, Di Leo e Picchi, doppiette di Jakopovic e Olvieri), quindi ha diviso la posta in palio con l'Ascoli (1-1, a segno Manicone). Negli ottavi di finale l'Empoli supera il Milan per 1-0 (gol di Olivieri) e con lo stesso risultato ha la meglio della rivelazione Spal nei quarti (decide Manicone). In semifinale, lo spauracchio Bruges (che aveva eliminato Juventus e Napoli) finisce al tappeto per 3-0 con la doppietta di Traore ed il singolo di Andrea Zini.

FINALE IN PARITÀ: TEMPI SUPPLEMENTARI E RIGORI
Dal 2009, da quando la Coppa Carnevale è diventata Viareggio Cup, c'è stato un profondo rinnovamento nel regolamento: niente ripetizione della finale nel caso in cui le due formazioni al termine dei tempi regolamentari e dei supplementari siano ancora ferme sul risultato di parità. L'ultima volta che una finale è stata decisa ai supplementari è stata Milan-Anderlecht 3-1 nel 2014: 1-1 al 90° e poi le reti decisive dei rossoneri di Filippo Inzaghi, con Fabbro e Mastalli.


In due occasioni la Viareggio Cup è stata assegnata ai calci di rigore: nel 1995, il Torino guidato da Claudio Sala ebbe la meglio della Fiorentina di Luciano Chiarugi per 6-5. Tra l'altro fu la ripetizione della prima finale conclusasi 1-1. La seconda finale decisa ai rigori, anche in questo caso ripetuta, è stata fra Inter ed Empoli nel 2008: vinsero i nerazzurri (con Mario Balotelli in campo) per 7-6, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul 2-2.


Sei partite sono state decise ai tempi supplementari, una di queste con il golden gol (conclusione della partita nel preciso momento in cui è stata segnata la rete): la prima finale decisa all'extra-time è stata Milan-Dukla Praga 1-0 nel 1960 (gol di Bettini). Poi Bologna-Fiorentina nel 1967 (3-2, gol decisivo di Luchitta), Fiorentina-Bologna nel 1973 e Fiorentina-Lazio nel 1974 (1-0 e 2-1, con gol partita di Paolo Rosi), Fiorentina-Ipswich Town 1-0 nel 1982 (gol decisivo di Cecconi al 120') e infine Juventus-Fiorentina 3-2 (golden gol di Del Piero al 105'). Una finale - non erano previsti i rigori - conclusasi al 120° sul 2-2 venne decisa dalla monetina: successo del Genoa sulla Juventus nel 1965.

  • Pubblicato in Tornei

VIAREGGIO CUP, SASSUOLO AL DEBUTTO E L'EMPOLI...BATTE CINQUE

SASSUOLO AL DEBUTTO E L'EMPOLI...BATTE CINQUE
Se per il Sassuolo si tratta del debutto nella finale della Viareggio Cup (il miglior risultato era stata l'eliminazione ai quarti da parte della Juventus nel 2010) per l'Empoli è la quinta partecipazione all’atto conclusivo del Torneo: nelle precedenti quattro, la formazione toscana ha ottenuto un successo nel 2000, tre sconfitte... e due pareggi (e poi vedremo il perché).


Partiamo dalla vittoria di 17 anni fa: gli azzurri allenati da Luca Cecconi ebbero la meglio per 2-1 sulla Fiorentina al termine di una gara molto combattuta: i gol decisivi vennero realizzati da Porro (poi capocannoniere del Torneo) e Tancik. Fra i giocatori che poi hanno fatto strada vi furono Cribari, Moro, Del Nero e Marchionni.


Si passa al 2004: l'Empoli allenato da Alessandro Pane costrinse la Juventus di Vincenzo Chiarenza alla ripetizione della finale (fino al 2008 era prevista dal regolamento). La prima sfida era infatti finita 3-3 con incredibile girandola di emozioni: vantaggio dell'Empoli con Pellecchia, pareggio e poi sorpasso della Juventus con Chiumiento e Palladino, 2-2 di Tempini a metà della ripresa, prima del pirotecnico finale con allungo bianconero (rete di Benjamin) al 40' reso vano dal sigillo di Caetano al 44'. I tempi supplementari non cambiarono il 3-3. Si andò così al replay: qui la Juventus ebbe nettamente la meglio per 3-0. In quella squadra, tra i toscani, c'era il difensore Coda, poi debuttante in Serie A.

 


Ancora una finale-bis nel 2008 contro l'Inter nella quale giganteggiava Mario Balotelli (nella foto sopra, contro Pizza, nella prima delle due finali del 2008): la delusione per l'Empoli fu immensa perché la sconfitta arrivò ai calci di rigore. Ma procediamo con ordine: il primo incrocio si concluse sull’1-1 con botta e risposta fra il nerazzurro Gerbo e l'azzurro Hemmy. Nella ripetizione, 2-2 al termine dei tempi regolamentari e supplementari con vantaggio per l'Empoli di Arvia seguito dal pari di Balotelli su rigore, toscani ancora avanti con Caturano prima del definitivo 2-2 realizzato dallo stesso “Super Mario”. Ai rigori, per l'Inter andarono a segno Destro, Siligardi, Napoli, Caldirola e Balotelli; per l'Empoli in gol Caturano, Arvia, Angella, Fiorino; errore decisivo di Hemmy.


Per i toscani ultima presenza in finale - con sconfitta - nel 2010 contro la Juventus: in panchina ancora Donati. La formazione bianconera - che presentava tra gli altri Iago Falque e Immobile - ebbe la meglio per 4-2 con la decisiva tripletta proprio del capocannoniere del Torneo, Immobile. Il quarto gol venne messo a segno da Iago Falque. Nel finale l'Empoli addolcì la sconfitta con le reti di Tognarelli e Tonelli. Fra i giocatori che sono arrivati in A, nelle file azzurre c'erano Tonelli, Pucciarelli, Brugman, Signorelli e Saponara.

  • Pubblicato in Tornei

Viareggio Cup, Empoli - Bruges 3-0

Viareggio Cup, Empoli - Bruges 3-0

Reti: 35' pt. Traore (E); 33' st. Traore (E), 38' Zini An. (E).

EMPOLI (4-3-1-2): Giacomel; Zappella, Bianchi, Pejovic (32' st. Zini Al.), Seminara; Buglio (39' st. Bellini), Picchi, Damiani; Traore (39' st. Montaperto); Zini An., Manicone (28' st. Olivieri). (A disposizione: Meli, Giampà, Di Leo, Castorani, Tehe, Matteucci). All.: Dal Canto.

BRUGES (4-2-3-1): Gabriel; Nuyts, Karkache, Tanghe, Verwerft (36' st. Vankerkhoven); Peeters, Lynen (9' st. Baiye); Openda, Van Camp, Brodic (25' st. De Kuyffer); Fadiga. (A disposizione: Alfieri, Cornette, Carcela, Gonen). All.: Vermant.

Arbitro: Fourneau di Roma 1 (assistenti Affatato di Verbano-Cusio-Ossola e Cartaino di Pavia).

Note: espulso Tanghe (B) al 35' pt. ; ammoniti Pejovic (E), Peeters (B), Traore (E), Damiani (E).
Per la quinta volta – tutte e cinque nel nuovo secolo – l’Empoli conquista la finale della Viareggio Cup: il 3-0 con cui gli azzurri di Alessandro Dal Canto liquidano il Bruges (che ripresentava il fantasista croato Brodic reduce dagli impegni con la Under 21 del suo Paese) non sorprenda più di tanto perché la formazione toscana, una volta superato lo spavento del rigore fallito dai belgi (palo di Brodic), ha dimostrato grande praticità. È stato il diciassettenne fantasista Hamed Traore a sbloccare il risultato nel primo tempo e ad irrobustirlo nella parte centrale della ripresa per il 2-0. Nel finale, Andrea Zini fissava definitivamente il risultato sul 3-0, punizione forse eccessiva per il Bruges ma sul successo del tonico Empoli non c’è nulla da dire. Per l’allenatore dei toscani Alessandro Dal Canto c’è la possibilità di aggiudicarsi il Torneo da tecnico dopo averlo vinto da giocatore nel 1994 con la maglia della Juventus (3-2 alla Fiorentina, con golden gol decisivo di Del Piero).

  • Pubblicato in Tornei

Viareggio Cup, finale storica per il Sassuolo! Eliminato il Torino

Viareggio Cup, finale storica per il Sassuolo! Eliminato il Torino

Un Sassuolo infallibile dagli undici metri elimina il Torino e accede alla finale della Viareggio Cup! Una finale storica per i neroverdi, la prima per il Sassuolo Calcio.

Fase di studio in avvio di gara, squadre contratte, poche le emozioni. Poi al 22' primo intervento di Costa su tiro di Berardi, palla messa in angolo. Risponde il Sassuolo al 32' con una veloce ripartenza di Abelli che apre sulla destra per Franchini, insidioso il cross sul quale Piscicelli sfiora il tap in vincente. Prima frazione tutto sommato equilibrata, squadre al riposo sullo 0-0. La ripresa si apre con una grande occasione per il Sassuolo, palla in area a Pierini che con un pregevole dribbling si libera al tiro e calcia da distanza ravvicinata, Cucchietti respinge. Ancora una ghiotta opportunità per i neroverdi al minuto 80: assist di Franchini per Pierini, controllo e botta al volo che Cucchietti ribatte d'istinto salvando il risultato. Sassuolo che chiude bene il match, senza correre rischi, il punteggio non cambia più, si va ai rigori. Undici metri che sorridono ancora una volta ai neroverdi: il Sassuolo li realizza tutti e grazie alla parata di Costa su Millico vola in finale!

Torino-Sassuolo 4-5 d.c.r. (0-0 d.t.r.)

Rigori: D'Alena (T) gol, Pierini (S) gol, Millico (T) parato, Bruschi (S) gol, Rossetti (T) gol, Ravanelli (S) gol, De Luca (T) gol, Masetti (S) gol, Rivoira (T) gol, Scamacca (S) gol

TORINO: Cucchietti, Tofanari, Giraudo, D’Alena, Friedenlieb, Traore (56′ Oukhadda), Rossetti, Tobaldo (78′ De Luca), Berardi (78′ Millico), Rivoira, Piscopo (62′ Bortoletti).
A disp: Savatovic, Coppola, Auriletto, Gjuci, Samakè, Viola, Luise, Buongiorno, Dieye, Mele, Bedino.
All. Federico Coppitelli.

SASSUOLO: Costa, Gambardella, Masetti, Abelli (86′ Viero), Rossini, Ravanelli, Marin, Scamacca, Franchini (80′ Bruschi), Piscicelli (65′ Cipolla), Pierini.
A disp: Vitali, Caputo, Celia, Tinterri, Diaw, Romairone, Denti, Palma.
All. Paolo Mandelli.

Arbitro: Sig. Giua di Olbia
Assistenti: Sig. Scatragli di Arezzo - Sig. Capaldo di Napoli

Note: ammoniti Bortoletti (T)

Di seguito la fotogallery della partita (Foto Vignoli)

  • Pubblicato in Tornei

Viareggio Cup: il programma delle semifinali

SEMIFINALI

LUNEDÌ 27 MARZO

TORINO-SASSUOLO
Viareggio (LU) / Stadio “Bresciani” (ore 14)

EMPOLI-BRUGES
La Spezia / Intels training center “Ferdeghini” (ore 16.30) (Sintetico)

 

  • Pubblicato in Tornei

Viareggio Cup, Napoli - Bruges 0-2

Reti: 14' pt. De Kuyffer (B); 50' st. De Kuyffer (B).

NAPOLI: Marfella, Schiavi, D’Ignazio, Abdallah (38' st. Granata), Russo, Leandrinho, Acunzo (31' st. De Simone), Liguori (29' st. Zerbin), Marie-Sainte, Esposito, Gaetano (38' st. Mezzoni).
A disp.: Schaeper, Mazzella, Milanese, Migliaccio, Riccio, Della Corte.
All.: Saurini.

BRUGES: Gabriel, Cornette, Karkache, Nuyts, Tanghe, Lynen, Peeters, Fadiga (36' st. Openda), De Kuyffer, Van Camp, Verwerft.
A disp.: Baiye, Gonen, Carcela, Vankerkhoven, Alfieri.
All.: Vermant.

Arbitro: Maggioni di Lecco.

Note: ammoniti Leandrinho (N), Nuyts (B), Esposito (N), Openda (B).
Termina l'avventura del Napoli al Torneo di Viareggio, 69esima Edizione della Coppa Carnevale. Il Napoli è stato sconfitto dal Bruges per 2-0 ai quarti di finale.a Levanto.

Una partita davvero stregata per gli azzurrini che dopo essersi trovato sotto 1-0 al quarto d'ora, per un gol di De Kuyffer di testa, hanno dominato per oltre un'ora sfiorando continuamente il gol.
Prima Marie Sainte e poi Liguori si vedono respinti i tiri davanti alla linea dal portiere belga, e nel finale di tempo Leandrinho viene atterrato in area, ma l'arbitro lascia giocare. Episodio molto al limite, ci sarebbe probabilmente il rigore. Nella ripresa è un match a senso unico, il Napoli assalta l'area, cerca il pareggio con tutte le forze e lo meriterebbe ampiamente. però la sorte è belga ed il Bruges nel finale trova anche il 2-0, ancora con De Kuyffer, che chiude la partita. Resta comunque una grande sperienza ed un torneo che i ragazzi di Saurini hanno interpretato da protagonisti con momenti anche esaltanti, come le 3 reti segnati dal neo acquisto Leandrinho, che certificano la crescita del Settore Giovanile azzurro.
Questo il commento del tecnico Saurini: "Usciamo con una enorme amarezza, abbiamo stradominato in lungo e in largo. Avremmo meritato ampiamente di accedere alle semifinali, sia per quanto fatto vedere oggi, sia per quanto mostrato nell'arco del Torneo".
"Ci rimane comunque l'orgoglio e la soddisfazione di aver ottenuto un bell'obiettivo e di aver messo in evidenza la qualità di questo gruppo. Abbiamo tanti elementi che possono affermarsi in futuro e lavoriamo per far ancor di più crescere i nostri ragazzi. A loro voglio fare il mio plauso per aver disputato un Viareggio davvero di grande spessore. Ai nostri ragazzi deve andare l'elogio di tutti perchè hanno dimostrato carattere, forza e dedizione"

 

 

  • Pubblicato in Tornei

Viareggio Cup, Empoli - Spal 1-0

MARCATORI: 45´ Manicone

EMPOLI (4-3-1-2): Giacomel; Zappella, Bianchi, Pejovic, Seminara; Di Leo, Buglio (63´ Bellini), Damiani; Traore (83´ Picchi); Manicone, Zini Andrea (75´ Tehe).
All. Dal Canto

A disposizione: Meli, Zini Alessio, Giampà, Castorani, Montaperto, Matteucci.

SPAL: Thiam; Granziera (73´ Cantelli), Ferrari, Cicognini; Boccafogli (83´Scarparo), Di Pardo (73´ Maranzino), Eklu, Artioli (83´ Equizi), Picozzi (55´ Greselin); Vago (55´ Dellino), Di Nardo.
All. Rossi

A disposizione: Seri, Balboa; Ubaldi, Scarparo, Anostini, Foschini, Boreggio, Righetti, Parolin.

ARBITRO: Davide Miele di Torino (Fusco-Rossi)

AMMONITI: Zini Alessio, Bianchi, Cicognini, Boccafoglia
ESPULSO: Equizi

La Primavera dell'Empoli vola alle semifinali della Viareggio Cup. La squadra di Dal Canto ha superato oggi la Spal per 1-0 grazie ad un gol di Manicone nel finale di primo tempo. Gara equilibrata, con le due squadre chiuse che concedono poco. L´episodio decisivo al 45´ quando Traore si libera sulla sinistra e serve Manicone che col destro trova l´angolo giusto e mette in rete. Nella ripresa la Spal va alla ricerca del pari, ma gli azzurri non concedono di fatto niente. Emiliani che restano anche in dieci nel finale e con gli azzurri che sfiorano il raddoppio in contropiede. Dopo 5 minuti di recupero il direttore di gara dice che può bastare e la Primavera azzurra può festeggiare l´approdo alle semifinali.
uff stampa Empoli

  • Pubblicato in Tornei