Log in

 

Primavera, Udinese - Torino 1-1

Marcatori: pt 33' rig. D'Alena, 38' Djoulou.

Udinese: Crespi, Vedova, Ermacora, Bovolon, Vasko, Parpinel, Armenakas, Halilovic, Djoulou, Varesanovic, Variola.
A disposizione: Vidizzoni, Pieve, Pjetri, Sarda, Brunetti, Benedetti, Nicoloso, Paoluzzi.
Allenatore: Mattiussi.

Torino: Savatovic; Tofanari, Auriletto, Rivoira, Giraudo; D’Alena, Rossetti; Traoré (36' pt Oukhadda), Bortoletti (19' st Tobaldo), Piscopo; De Luca (33' st Friedenlieb).
A disposizione: Reinaudo, Buongiorno, Mele, Luise, Remacle, Gjuci, Millico, Zanellati.
Allenatore: Coppitelli

Arbitro: Candeo di Este.
Note: ammoniti Halilovic, Oukhadda. Recupero 0', 2'.

Erano tre punti fondamentali per la corsa ai playoff del campionato Primavera, ma il Toro non aveva fatto i conti con l'orgoglio dell'Udinese che ha meritato il punto, anche se è arrivato soltanto nel finale approfittando di un eccessivo rilassamento da parte della squadra di Coppitelli. E dire che invece non ce ne sarebbe stata necessità perché i bianconeri già nella prima frazione avevano fatto capire di essere in giornata tenendo bene il campo e sfiorando il vantaggio prima che il Toro si scuotesse e riorganizzasse trovando il vantaggio con D'Alena che si è procurato il rigore (netto) e lo ha pure trasformato.

E prima dell'intervallo almeno un paio di occasioni nitide per raddoppiare e raccontare una storia diversa alla fine. Invece i granata non ci sono riusciti e nella ripresa poco alla volta si sono afflosciati ridando energie ai padroni di casa che hanno avuto il merito di crederci trovando il pari a 7' dalla fine con Djoulou ben servito da Varesanovic e sul suo diagonale il debuttante Savatovic nulla ha potuto. Negli ultimi minuti sono mancati testa e gambe per riprovarci e così il Toro torna a casa con un punto. Quanto possa pesare nella rincorsa alla fase decisiva per lo scudetto lo sapremo soltanto fra una settimana.
infotoro

Primavera, Carpi - Udinese 1-1

Marcatori: 21′ Insolito (C), 36′ Armenakas (U)

Carpi (4-4-2): Rossi; Fumanti, Di Pierri, Melani, Ghidoni; Mezzoni, Tacconi, Sapone, Scarf; Insolito (54′ Costi), Morselli.
All. La Manna.

Udinese (4-2-3-1): Borsellini; Vedova (82′ Brunetti), Vasko, Parpinel, Paoluzzi; Variola, Halilovic; Varesanovic (45′ Bocic), Armenakas, Garmendia; Djoulou (67′ Bovolon).
All. Mattiussi.

Arbitro: Sign. Francesco Meraviglia di Pistoia – Assistenti: Sign. Luca Bianchini e Lorenzo Biasini di Cesena.

Note – Ammoniti: 78′ Bocic (U), 79′ Garmendia (U), 86′ Costi (C), 89′ Paoluzzi (U)

L'Udinese non va oltre l'uno a uno con il Carpi, in una trasferta difficile che i bianconeri chiudono con l'amaro in bocca. Dopo una fase di predominio territoriale dei friulani, i padroni di casa passano sorprendentemente in vantaggio con Insolito che sfrutta un errore in disimpegno della difesa. Al 36° la risposta dell'Udinese con Armenakas, abile a sfruttare una spizzata di Vasko sugli sviluppi di un corner. Nella seconda frazione ci prova in tutti i modi la formazione di Mattiuss, ma lo spunto giusto non arriva mai. Al 90° la grande paura: Costi si invola da solo verso l'area di rigore, Paoluzzi cerca l'intervento alla disperata e provoca un calcio di rigore. Borsellini però ipnotizza Morselli dagli undici metri e evita l'incredibile beffa.

Primavera, Udinese - Avellino 3-0

Marcatori: Sarda (U), Armenakas (U), Variola (U)

Udinese: Borsellini, Vedova (66′ Sarda Elis), Paoluzzi, Variola, Vasko, Parpinel, Varesanovic, Halilovic, Armenakas, Bocic (87′ Crisciti), Sarda Edil (56′ Brunetti).
All. Mattiussi

Avellino: Cappa, Branchi, Dragone, Rizzo, Sgambati, Perna, Cozzolino, Crisci, Tascone, Arciello, Lucignano (46′ De Sarlo).
All. Cioffi.

Ammoniti: Vasko (U), Bocic (U), Perna (A), Sgambati (A)
Espulsi: Sgambati (A)

Torna a vincere la Primavera dell'Udinese di Luca Mattiussi. L'Udinese batte 3-0 in casa l'Avellino, facendo capire agli ospiti fin da subito la piega della partita: dopo due minuti Edil Sarda sblocca il match su assist di Armenakas, che sarà artefice del raddoppio nell'arco dei primi dieci minuti. I bianconeri respingono le sortite avversarie e trovano anche il tris con Variola nel finale di gara, salendo a quota 35 punti in classifica. Il 15 aprile si tornerà in campo, questa volta in trasferta, contro il Carpi.

Primavera, Udinese - Chievo Verona 2-6

Marcatori: 2’pt Sarda Edil, 16’pt Ngissah, 45’pt Rabbas, 22’st Isufaj, 30’st Polo, 32’st Armenakas, 45’st Parpinel aut., 47’st Liberal rig.

Udinese: Borsellini, Pieve (1’st Sarda Elis), Ermacora, Bovolon, Vasko, Parpinel, Variola, Halilovic, Sarda Edil (35’st Djoulou), Garmendia (14’st Armenakas), Varesanovic.
A disposizione: Vidizzoni, Brunetti, Nicoloso, Crisciti, Melissano, Paoluzzi, Bocic, Scordino.
Allenatore: Luca Mattiussi.

ChievoVerona: Pavoni, Troiani (14’st Polo), Oprut, Carminati, Danieli (45’st Pozzoni), Pogliano, Rabbas, Bertagnoli, Isufaj (43’st Liberal), Vignato, Ngissah.
A disposizione: Anderloni, Nuti, Bran, Imiolek, Cataldi, Confente.
Allenatore: Lorenzo D’Anna.

Arbitro: Sig. Zanonato di Vicenza.

Dopo la pausa per il torneo di Viareggio, il ChievoVerona primavera riparte fortissimo aggiudicandosi 6-2 il match contro i friulani. Partenza shock per i giovani gialloblù: dopo soli due minuti di gioco, infatti, è l’Udinese a farsi avanti con la rete firmata Sarda Edil. La reazione dei ragazzi di mister D’Anna però non si fa attendere: Ngissah prima, e Rabbas poi, ribaltano il risultato. Il primo tempo si chiude sul 1-2 per i gialloblù.
Il dominio territoriale clivense nella ripresa si concretizza con la terza rete al 22’ di Isufaj, abile a battere con freddezza l’estremo difensore bianconero. La quarta marcatura arriva dai piedi di Polo che, dopo una cavalcata di trenta metri, infila il pallone alle spalle di Borsellini con l’ausilio della traversa. L’Udinese si rifà sotto e al del secondo tempo è Armenakas a realizzare su punizione la rete del 2-4. Con i bianconeri riversati completamente in avanti il ChievoVerona ne approfitta in contropiede: l’autogoal di Parpinel e il rigore realizzato dal Liberal chiudono il match sul definitivo 2-6.
Queste le parole di mister Lorenzo D’Anna al termine della gara: “La partenza è stata decisamente blanda ma la reazione dei ragazzi non si è fatta attendere, abbiamo reagito giocando come sappiamo, e quando esprimiamo questo tipo di gioco diventiamo una squadra difficile da affrontare. Oggi ci ha aiutato molto Troiani, si vede che alle spalle ha due anni di calcio professionistico, ha aggiunto forza, esperienza e personalità alla squadra. Ora la testa è proiettata alla prossima gara di sabato contro il Pescara: è una squadra molto tecnica e veloce, non sarà un avversario semplice ma se li affrontiamo come abbiamo affrontato oggi l’Udinese sarà complicato per loro venire a fare risultato”
Grazie a questa vittoria il ChievoVerona mantiene la seconda posizione in classifica a quota 47 punti. Il prossimo incontro per i gialloblù si disputerà sabato 8 aprile a Caselle di Sommacampagna contro il Pescara.

Primavera, Udinese - Empoli 1-3

Marcatori: 3' Jakupovic (E), 18'Varesanovic (U), 7's.t. Traore (E), 17' s.t.Zini (E)

Udinese: Perisan, Pieve, Ermacora, Variola, Vasko, Parpinel, Varesanovic, Halilovic, Armenakas (25′ Bocic), Garmendia, Djoulou.

Empoli: Giacomel, Zappella, Seminara, Pejovic, Buglio, Bianchi, Bellini (25′ Di Leo),Damiani, Zini (30′ Olivieri), Traore, Jakupovic (43′ Tehe). Note: Ammoniti: Armenakas (U), Garmendia (U)

E' pesantissima la sconfitta subìta questo pomeriggio dall'Udinese di Mattiussi contro l'Empoli. L'1-3 finale consolida i toscani ai primi posti, mentre allontana l'Udinese in maniera forse definitiva dalle possibilità di raggiungere il quinto posto.
Gli ospiti sono passati subito in vantaggio con Jakupovic al 3'. Risposta immediata dell'Udinese che ha agguantato il pari con Varesanovic al 18'. Il primo tempo si è così chiuso sull'1-1 ma nella ripresa l'1-2 firmato al 7' da Traore ha tagliato le gambe ai friulani che sono crollati poi al 17' con la rete di Zini.
udineseblog.it

Primavera, Benevento - Udinese 0-2

MARCATORI: Brunetti 20′(U); Armenakas 41′(U);

BENEVENTO: Cioce; Iodice, Sparandeo, Mincione, Rutjens, Caiazza, Castaldo(72'- Ronga), Volpicelli(61'- Sorgente), Pinto, Donnarumma, Brignola;
All.: Ignoffo

UDINESE: Borsellini; Pieve, Paoluzzi, Variola, Varsko, Parpinel, Brunetti (53′- Bovolon), Halilovic, Armenakas(88'- Varesanovic), Ruscio Gargamendia, Sarda(82'- Djoulou);
All.: Mattiussi

AMMONITI: Brunetti 35′(U); 76' Bovolon(U); 90' Sorgente(B);

Arbitro: Natilla di Molfetta. Assistenti: Lillo, Bruni

Partita che si accende subito nei primi minuti. Al 11' il Benevento va vicino al vantaggio con un ribaltamento di fronte seguito ad una punizione calciata male da Armenakas. I giallorossi orchestrano la manovra con Castaldo che serve Pinto il quale fa proseguire la sfera per Brignola che tira ma la palla si infrange sul palo. L'Udinese risponde al 20' trovando il vantaggio. L'azione viene costruita da Halilovic che serve Garmendia il quale è bravo a trovare in area Armenakas; la conclusione del bianconero è ribattuta ma sul pallone interviene Brunetti a mettere dentro. Bianconeri che continuano a spingere diventando nuovamente pericolosi al 26' con una grande punizione di Parpinel che centra la traversa. Al 35' Pinto avrebbe l'occasione buona per pareggiare ma non riesce a superare Borsellini. Al 41' i friulani raddoppiano grazie ad Armenakas che intercetta un passaggio in orizzontale di Sparandeo, e infila Cioce per il 2-0, risultato che chiude il primo tempo. Ripresa che inizia senza sostituzioni nelle due formazioni. Primo cambio per Mattiussi al 53' con l'ingresso in campo di Bovolon per Brunetti. Azione dubbia di Volpicelli che tocca Garmendia in area di rigore ma l'arbitro non assegna la massima punizione ai bianconeri. Il Benevento manda in campo Sorgente per Volpicelli al 61' e Ronga per Castaldo al 72'. Udinese che controlla la gara anche se il Benevento non rinuncia a pungere per riaprire il risultato. Seconda sostituzione per Mattiussi al 82' con Djoulou che entra in campo per Sarda. Al 85' Halilovic ci prova dalla distanza ma il suo tiro finisce altissimo. Al 88' Armenakas esce per Varesanovic. Al 89' Sparandeo va alla conclusione di sinistro ma Borsellini non ha problemi a bloccare in sicurezza. Gara che si conclude con l'Udinese che porta a casa una vittoria preziosa in trasferta. Nella ripresa la formazione di Mattiussi ha praticamente controllato gli avversari non correndo mai grossi pericoli.

Massimo Giuri udineseblog

Primavera, Udinese - Pro Vercelli 1-1

MARCATORI: 36' Garmendia(U); 90'+2' D'Agostino(P)

UDINESE: Borsellini, Serafin, Ermacora(12'- Pieve), Bovolon(53'- Brunetti), Vasko, Parpinel, Armenakas(71'- Varesanovic), Halilovic, Bocic, Garmendia, Djoulou.
All.: Mattiussi.

PRO VERCELLI: Tripicchio, Iezzi, Vernero(71'- D'Agostino), Rosano(64'- Della Morte), Ferrando, De Marino, Di Napoli(68'- Soto), De Bonis, Gouri, Foglia, De Mitri.
All.: Grieco.

AMMONITI: Serafin e Bocic (U); De Marino (P);
Arbitro: Lorenzin di Castelfranco V. Assistenti: Moro, Marcolin.

Altro risultato deludente per i ragazzi di Mattiussi che non riescono più a vincere. Oggi al Comunale di Codroipo l'Udinese stava già assaporando il ritorno ai tre punti quando la Pro Vercelli è riuscita a riequilibrare la gara grazie al gol di D'Agostino in pieno recupero. Garmendia al 5' prova la conclusione ma non inquadra la porta. Al 11' rispondono gli ospiti con Gouri che approfitta di una dormita dei difensori bianconeri per offrire un buon assist a Foglia ma quest'ultimo spara su Borsellini. Udinese pericolosa qualche minuto più tardi sempre con Garmendia che trova Vasko in area ma la conclusione di piatto del centrale è parata da Tripicchio. Al 33' la Pro avrebbe un'altra buona occasione grazie a De Mitri che ruba il tempo a Vasko e Parpinel ma conclude malamente sul fondo da buona posizione. Al 36' Garmendia trova il vantaggio con una conclusione non trattenuta da Tripicchio. Primo tempo che termina con i friulani in vantaggio. La Pro Vercelli si dimostra molto più convinta dell'Udinese ad inizio ripresa come dimostrano le due occasioni avute da Foglia al 46' con un tiro che finisce fuori dopo un'azione personale e al 51' da De Martino che centra incredibilmente il palo con una conclusione davanti Borsellini. Partita che si trascina fino ai minuti finali con le due squadre che si affrontano a viso aperto. L'Udinese ha l'occasione per chiudere la gara a due minuti dal termine. Si crea una situazione di tre contro due con palla sui piedi di Garmendia che, in modo egoista, non passa a Bocic preferendo il tiro che esce strozzato dai piedi del portoghese. Qualche momento dopo un disimpegno errato dei piemontesi mette palla sui piedi di Varesanovic che sfiora il palo con una bella conclusione. Nel recupero la beffa: D’Agostino viene servito dopo una bella azione di De Mitri, il quale riesce a superare tutti i giocatori bianconeri che gli si presentano davanti all’area di rigore, e tira spiazzando Borsellini. Nei tre minuti di recupero i friulani non riescono a trovare il gol partita.
udineseblog.it

Primavera, Pescara - Udinese 2-0

Reti: Muric (P) 26° pt Delli Carri 24° st

PESCARA: Antonino, Maloku, Ferrini, Palestini, Delli Carri(cimia 41° st), Rodriguez(Pompetti 19 st), Diallo, Capocasa(Di Giacomo 10° st), Mancini, Del Sole, Muric.
A disposizione: Scuccimarra, Albanese, La Barba, Marino Di Cerchio, Battista, Liguori, Sow.
Allenatore: Davide Ruscitti

UDINESE: Bosellini, Serafin, Ermacora, Bovolon, Vasko, Parpinel,Djoulou(Bocic 34° st), Halilovic, Armenakas, Ruscio Garmendia, Variola(Melissano 24° st).
A disposizione: Vidizzoni, Pieve, Donadello, Samotti, Brunetti, Gkertsos, Nicoloso.
Allenatore: Luca Mattiussi

Arbitro: Carella sez:Bari
I° Assistente: Selicato sez: Siena
I° Assistente: Pappagallo sez: Molfetta

Ammoniti: Capocasa(P) 1° st Parpinel 6° st Antonino 43 st.

La Primavera di Mister Ruscitti si aggiudica per due reti a zero lo scontro casalingo contro l’Udinese. A segno per i biancazzurri Muric e Delli Carri.