Log in

 

Viareggio Cup, Pas Giannina - Spal 0-2

Reti: 3' st. Di Nardo (S), 22' Strefezza rig. (S).

PAS GIANNINA: Papaioanou, Lampiris, Butivas, Zogos, Mayropanos, Masoyras, Papadopoulos (5' st. Liapis), Moutsios (7' st. Gkaras), Sichlimiris (15' st. Alexiou), Liasos, Dolovats.
All.: Christos.


SPAL: Thiam, Boccafoglia (29' st. Granziera), Ferrari, Cigognini (39' st. Scarparo), Strefezza (39' st. Anostini), Cantelli, Greselin, Artioli (29' st. Maranzino), Picozzi (39' st. Spaltro), Vago (19' st. Ubaldi), Di Nardo (39' st. Boreggio).
All.: Rossi.


Arbitro: Iacovacci di Latina.

Note: ammoniti Boreggio (S), Mayropanis (P).

 

 

  • Pubblicato in Tornei

Primavera, Spal - Trapani 2-1

Reti: Vago al 1′ p.t., Ubaldi al 10′ p.t., Musso al 43′ p.t.

Spal: Thiam, Boccafoglia (dal 20′ s.t. Strefezza), Equizi, Spaltro (dal 6′ s.t. Granziera), Scarparo, Picozzi, Cantelli, Ferrari, Ubaldi (dal 35′ s.t. Parolin), Artioli, Vago.
A disposizione: Seri, Cannistra, Anostini, Righetti, Foschini, Amore, Boreggio, Balboni, Clement.
All. Rossi

Trapani: Compagno, Marino, Martina, Dampha, Cosentino, El Badaoui (dal 45′ s.t. Licari), Melkamu, D’Angelo, Musso, Muratore (dal 42′ s.t. Flueras), Opoku.
A disposizione: Alunni, De Santis, Mule’, Portovenero.
All. Longo

Arbitro: Cristian Cudini da Fermo; assistenti: Vincenzo Adriano Catucci di Pesaro e Graziano Vitaloni di Ancona
Note: Calci d’angolo 4-1 per il Trapani

Succede tutto nei primi 45 minuti di gioco tra Spal e Trapani, valevole per la ventunesima giornata del campionato Primavera TIM. Non c’è nemmeno il tempo di accomodarsi che i padroni di casa si portano subito in vantaggio grazie alla rete siglata da Vago. L’inizio da incubo prosegue e diventa ancor più cupo al 10′ quando Ubaldi firma il punto del 2-0. La gara sembra mettersi in discesa per i biancocelesti ma, al tramonto del primo tempo, al 43′, ecco ancora una volta il gol di Antonino Musso, decisivo all’andata allo scadere, a rimettere tutto in discussione. Nella ripresa il Trapani cerca a più riprese la via del pari ma, nonostante l’arrembaggio finale con gli ingressi di Licari e Fluersa, è la Spal a vincere.

Primavera, Perugia - Spal 1-0

RETI: 16’ st Mirval

PERUGIA: Santopadre, Gualtieri, Calzola, Pellegrini, Polidori, Ceccuzzi, Buzzi (46’ st Fracassini), Amadio, Mirval (33’ st Settimi), Salvucci (43’ st Orlandi), Vicaroni.
A disp.: Sorci, Pietrangeli, Orlandi, Nappo, Barbarossa.
All. Ciampelli

SPAL: Thiam Ngagne, Granziera (32’ st Clement), Equizi, Cantelli (27’ st Scarparo), Ferrari, Picozzi, Strefezza, Eklu, Shaka, Ubaldi, Artioli (36’ st Cigognini), Vago.
A disp.: Seri, Righetti, Anostini, Foschini, Boreggio.
All. Rossi

ARBITRO: D’Apice della sezione di Arezzo (Pancioni - Scatragli)
NOTE: Ammoniti Perugia: Pellegrini, Polidori, Amadio. Ammoniti Spal: Equizi, Ferrari, Picozzi, Cigognini. Espulso Eklu Shaka per doppia ammonizione al 46’ del secondo tempo.

Allo stadio Comunale “G. Fatabbi” di Valfabbrica” la 7ª giornata del girone di ritorno del Campionato Primavera Tim Perugia-Spal termina con il risultato di 1-0.
Tra le novità di questa gara oltre ai giocatori assenti impegnati con la prima squadra nella trasferta di Avellino (Di Nolfo, Panaioli, Garofalo e Achy) c’è il ritorno in campo di Raphael Mirval dopo 13 giornate.
La prima frazione di gioco ha visto un buon fraseggio da parte della formazione biancorossa e alcune occasioni da una parte e dall’altra come il colpo di testa di Vicaroni con palla che termina fuori dai pali oppure il calcio di punizione di Salvucci bloccato dal numero uno della squadra ospite. Per l’estremo difensore biancorosso Santopadre, invece, qualche intervento a bloccare le azioni offensive avversarie sfumate con tiri da fuori area.
Nella ripresa nessun cambio per le due formazioni.
Al 12’ ci prova ancora Salvucci su punizione ma la palla termina di poco fuori.
Al 15’ del primo tempo arriva il vantaggio biancorosso grazie al gol di Mirval: angolo di Amadio che crossa un pallone perfetto per Mirval il quale di testa impatta la palla che si piazza sotto l’incrocio.
Al 20’ ancora Mirval che tenta la doppietta su punizione con un potente destro rasoterra ma la palla termina fuori.
Sullo scadere ancora occasione Perugia con il contropiede di Vicaroni e Orlandi, al tiro Pellegrini che si vede però l’opposizione del portiere spallino.

Primavera, Spal - Latina 3-1

Marcatori: 8′ Eklu Shaka (S), 76′ Cantelli (S), 82′ Strefezza (S), 87′ Di Nardo (L)

Spal: Thiam Ngagne, Boccafoglia, Granziera, Di Pardo, Ferrari, Cicognini, Strefezza (88′ Boreggio), Eklu Shaka, Ubaldi (73′ Cantelli), Artioli, Vago (63′ Equizi).
A disp.: Balboni, Scarparo, Anostini, Righetti, Foschini, Clement.
All.: Rossi.

Latina: Rausa, Barry (66′ Mentana), Oberrauch, Beccaceci, Santovito, Atiagli, Varriale, Megelaitis, Di Nardo, Cancelli (75′ Arfaoui), Rodriguez (76′ Romani).
A disp.: Alfieri, Morelli, Costanzo, Rizzi, Giardino, Muca, Garau, Ludovisi.
All.: Tebi

Sconfitta per la Primavera del Latina. I nerazzurri sono stati superati 3-1 dalla Spal. Gol pontino di Di Nardo su rigore.

Primavera, Hellas Verona - Spal 1-2

Marcatori: 27' pt e 20' st Strafazza, 31' pt Dentale

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Ferrari L.; Pavan, Dall'Agnola (dal 43' st Gecchele), Pellacani, Pettinà; Danzi (dal 26' st Jurj), Cherubin, Hoxha; Dentale (40' st Nigretti); Aloisi, Buxton.
A disposizione: Tosi, Baniya, Kyriakopoulos, Forgia, Marrulli, Carletti
All.: Pavanel.

SPAL (4-3-3): Thiam Ngagna; Boccafoglia, Ferrari F., Picozzi, Equizi; Artioli, Maranzino (dal 1' st Granziera), Di Pardo; Strefazza, Ubaldi (dal 15' st Vago) , Costantini (dal 36' st Cicognini)
A disposizione: Seri, Scarparo, Foschini, Agostini, Righetti, Boreggio, Canteli.
All.: Rossi.

Arbitro: De Angeli di Abbiategrasso.
Assistenti: Pacifico di Taranto e Santarpia di Sesto S.Giovanni.

NOTE. Ammoniti: Ferrari F., Picozzi

Prima sconfitta interna in campionato per la Primavera gialloblù, che cade in casa contro la SPAL al termine di una partita combattuta e molto fisica. È proprio la squadra ferrarese ad andare in vantaggio, alla mezz'ora del primo tempo grazie al pregevole gol di Strefazza, dopo che nei minuti precedenti la gara non aveva riservato grandi emozioni. Risponde subito il Verona, bravo a sfruttare un calcio d'angolo con Dentale, che svetta e segna di testa il suo primo gol stagionale. Il primo tempo si chiude così in parità e ad inizio ripresa l'Hellas prova subito a rendersi pericoloso, soprattutto con un volenteroso Buxton. Purtroppo però, al 20' è ancora Strefazza, con un tiro imprendibile dalla trequarti, a consegnare il nuovo vantaggio alla SPAL. Pochi minuti dopo Aloisi viene atterrato in area e si procura un rigore, battuto da Buxton e sfortunatamente finito sulla traversa dopo il tocco di Thiam. A nulla valgono nel finale gli sforzi gialloblù, che avrebbero meritato almeno il pari. Tra una settimana, per il riscatto, arriverà a Vigasio la Sampdoria.
Le principali dichiarazioni dell'allenatore della Primavera gialloblù, Massimo Pavanel: «Nonostante la sconfitta, abbiamo giocato alla pari contro una squadra in grande forza come la SPAL, che veniva dalla prestigiosa vittoria contro il Milan. Siamo stati sfortunati nell'errore da dischetto e dobbiamo lavorare su alcune situazioni di gioco, oltre che sull'aspetto mentale di alcuni elementi. Ora tocca alla Samp, forse la squadra che gioca meglio in questo campionato: sarà un'altra battaglia»

 

LA PRIMAVERA SPAL TORNA AL VIAREGGIO CUP – I DETTAGLI DALLA PARTECIPAZIONE

LA PRIMAVERA SPAL TORNA AL VIAREGGIO CUP – I DETTAGLI DALLA PARTECIPAZIONE


Alla sala stampa del Centro Sportivo Spal, è stata presentata ufficialmente la partecipazione della Primavera biancazzurra alla prossima edizione del VIAREGGIO CUP.

Alla presenza del patron Francesco Colombarini, il Presidente Walter Mattioli, il Direttore Davide Vagnati e il Responsabile del Settore Giovanile Ruggero Ludergnani, sono state approfondite le linee guida che hanno portato la società al ritorno (l’unica apparizione fu nel 1956) ad una manifestazione seguita ed apprezzata in Italia e nel mondo.

“Vogliamo valorizzare il nostro vivaio dandogli la possibilità di poter apparire su un palcoscenico importante come il Torneo di Viareggio. Come proprietà teniamo molto ad investire sul settore giovanile, futuro della prima squadra” ha esordito patron Colombarini, mentre il Presidente Mattioli ha sottolineato come la Primavera si stia comportando molto bene anche di fronte ad avversari di valore: “Sono sicuro che i ragazzi daranno il loro meglio”.

Il Torneo, che si svolgerà dal 13 al 29 Marzo, quest’anno presenterà ai nastri di partenza quaranta squadre divise su dieci gironi: già certa la presenza di Juventus (Campione in carica), Milan, Inter, Fiorentina, oltre ad alcune formazioni estere come PSV Eindhoven, Brugges, Toronto e Zenith San Pietroburgo. Non sono ancora stati svelati i nomi delle partecipanti dal continente africano e da quello americano. Accederanno alla fase successiva del Torneo le prime classificate e le sei migliori seconde dei vari gironi.

I campi principali saranno il “Bresciani” di Viareggio e il “Federghini” di La Spezia; su entrambi, ci sarà copertura televisiva della RAI con due match che andranno in onda ogni giorno alle ore 15 e 17. Qualora il manto erboso dello stadio dei Pini di Viareggio non dovesse essere adeguato alla finale della manifestazione, l’organizzazione ha già prenotato lo stadio “Alberto Picco” di La Spezia come possibile campo alternativo. In quest’ambito, particolarmente innovativi gli accordi siglati tra la Spal e il Cgc Viareggio: “Abbiamo chiesto di giocare una delle prime tre partite del girone eliminatorio presso il nostro centro sportivo: pensiamo possa essere la cornice giusta per un match di questo genere” ha spiegato Davide Vagnati.

“Per quanto riguarda la composizione della rosa – chiarisce Ludergnani – non verranno fatti stravolgimenti. Potremo avere a nostra disposizione fino a tre fuori quota (classe 1997) e un massimo di cinque prestiti (dai 1998 in poi).”

Non resta che attendere il sorteggio dei gironi, in programma mercoledì 8 gennaio alle ore 11 presso la sala di rappresentanza del Comune di Viareggio, per apprendere quali saranno gli avversari iniziali dei biancazzurri.

 

 

Primavera, Spal - Fiorentina 0-0

Spal: Thiam, Boccafoglia, Granziera, Di Pardo, Equizi, Picozzi (90′ Maranzino), Strefezza, Shaka, Ubaldi (75′ Cantelli), Artioli, Vago (64′ Cigognini).
All. Rossi

Fiorentina: Satalino, Scalera (77′ Mosti), Baroni, Chrzanowski, Ranieri, Valencic, Castrovilli (72′ Trovato), Diakhatè, Mlakar, Perez, Maganjic (53′ Sottil).
All. Guidi

Finisce a reti bianche la sfida della sedicesima giornata di campionato tra Spal e Fiorentina al termine di una partita combattuta da entrambe le formazioni sotto una pioggia battente. Poche occasioni per entrambe le formazioni ma la più clamorosa è capitata ai viola in pieno recupero con Sottil che sotto porta ha colpito la traversa. Con questo risultato la Fiorentina sale a quota 32 punti in classifica rimanendo in quarta posizione

Primavera, Spal - Spezia 1-1

Marcatori: 25'pt Ferrari (SPAL) 13'st rig. Demofonti (SPE)

SPAL: Thiam Ngagne, Granziera (36'st Righetti), Cicognini, Boccafoglia, Ferrari, Picozzi (13'st Vago), Strefezza, Eklu Shaka Mawuli, Ubaldi, Di Pardo, Maranzino (27'st Cantelli)
A disp. Seri, Scarparo, Anostini, Foschini, Boreggio, Balboni
All. Rossi R.

SPEZIA: Fontana, Posenato (41'st Gavini), Panaccione, Mannucci, Maigini, Manfredi, Demofonti, Martorelli (3'pt Giuliani), Capelli, Cecchetti (30'st Cantatore), Vatteroni
A disp. Barone, Della Pina, Monti
All. Giampieretti F.

Arbitro: Sign. Lorenzin di Castrelfranco Veneto
Note: espulso al 90' Demofonti (SPE)

Cronaca - Nel 14° turno di campionato, gli aquilotti di Flavio Giampieretti impattano a Ferrara contro i padroni di casa della SPAL.
Inizia con una tegola la partita della compagine spezzina, infatti l'infortunato Martorelli è costretto ad uscire dopo appena 3', lasciando il posto a Giuliani. Al 12' la prima vera occasione dell'incontro è di marca spezzina, con Cecchetti che direttamente da calcio di punizione sfiora il palo a Thiam Ngagne battuto, ma al 25' sono i padroni di casa a passare in vantaggio con Ferrari, bravo a sbucare tra le maglie della difesa aquilotta e a sbloccare il risultato. Al 33' Fontana si supera sulla conclusione a botta sicura di Ubaldi, mentre al 34' è l'estremo difensore ospite a volare sulla botta di Giuliani dai 25 metri.
Nella ripresa gli aquilotti entrano in campo con maggior convinzione, determinati ad agganciare il pareggio e l'agoniata rete ariva al 13', quando Demofonti trasforma un calcio di rigore concesso per un fallo ai danni di Posenato in area emiliana. Trovato il pari, gli aquilotti spingono alla ricerca del vantaggio, ma al 18' ancora Thiam Ngagne si supera sulla potente conclusione di Vatteroni, mentre al 39' è lo stesso attaccante spezzino a mancare di precisione, non sfruttando al meglio una ghiotta occasione. Lo Spezia chiude in inferiorità numerica in seguito al cartellino rosso rimediato da Demofonti, reo di esser entrato in ritardo sul diretto avversario, ma il risultato non cambia più e gli aquilotti tornano a casa con il secondo pareggio esterno consecutivo.

www.acspezia.com