Log in

 

Primavera, Roma - Salernitana 6-0

Marcatori: 4' Pellegrini (Roma), 11' Keba (Roma), 16', 59 e 80' Soleri (Roma), 37' Tumminello (Roma),

ROMA: Crisanto; Nura (62' Kastrati), De Santis, Marchizza (78' Nani), Pellegrini; Grossi, Frattesi (71' Spinozzi) Valeau; Tumminello, Keba, Soleri.
A disp.:
All.: De Rossi.

US SALERNITANA: Scolavino; Alcorace, Ranieri, Nardecchia, Vignes; Gaeta, Garofalo, Paolella (71' Spinozzi), Carrafiello; Faella (46′ Proto), Maione.
A disp.:
All.: Savini.

Arbitro: Meraviglia di Pistoia.

CRONACA LIVE

SECONDO TEMPO
90' - Finisce il match! La Roma ottiene la seconda vittoria consecutiva battendo 6-0 la Salernitana!
80' - GOL DELLA ROMA!!! Grande azione di Keba, il suo tiro viene parato da Sansovino ma sul tap in arriva puntuale Soleri. Tripletta personale e 6-0 per la Roma.
59' - GOL DELLA ROMA!! Doppietta per Soleri che porta sul 5-0 la Roma.
46' - La Roma da il via alla ripresa

PRIMO TEMPO
45'+1 - Termina il primo tempo.
37' - Tumminello, spalle alla porta, si gira e di sinistro realizza il 4-0
25' - Annullato un gol a Tumminello per fuorigioco.
16'- GOL DELLA ROMA!! Tacco di Soleri per Tumminello, il mancino dell'attaccante viene deviato da Scolavino ma sul tap in arriva proprio Soleri per il 3-0
11'- GOL DELLA ROMA! Raddoppio giallorosso: azione di Keba in area che serve l'accorrente Valeau che con il sinistro incrocia e batte Scolavino per il 2-0
4'- GOL DELLA ROMA! Subito in vantaggio i giallorossi grazie ad un gol di Pellegrini che, col suo mancino, costringe all'errore Scolavino
1' - Dopo 40 secondi prima azione pericilosa della Roma con Keba che non riesce ad anticipare l'uscita di Scolavino
La Salernitana batte il calcio d'inizio

Primavera, Salernitana - Virtus Entella 1-5

Reti: 13’ pt, 43’ st Zaniolo (E), 30’ pt rig. Maione (S), 14’ st Semprini, 23’ st Puntoriere, 46’ st Traversari (E).

Salernitana: Scolavino, Alcorace, Ranieri, Nardecchia (20’ st Palladino), Vignes, Gaeta, Garofalo, Paolella (1’ st Proto), Carrafiello (28’ st Locci), Faella, Maione.
All.: Savini.
A disposizione: Cangiano, Libertino, Zorresi, Siciliano, Altea, Caterino.

Virtus Entella: Siaulys, Casagrande, Ferrante, Ba, Carullo, Cleur, Castagna, Alluci (25’ st De Marco), Zaniolo (29’ st Da Silva), Puntoriere (35′ st Traversari), Semprini.
All.: Castorina.
A disposizione: Giaccioli, Vccarezza, Ciceri, Urso, Rossi, Mattera, Andjelic, Battaglia, Ganea.

Arbitro: Capraro di Cassino.
Assistenti: Antonaccio (sez. Barletta) – Dibenedetto (sez. Barletta).
Ammoniti: Carrafiello (S), Zaniolo, De Marco (E).
Recupero: 3’ st.

Sonora sconfitta per la Salernitana Primavera, che al “Volpe” incassa dalla Virtus Entella infligge un pesante 5–1. Ospiti avanti al 13’ con Zaniolo, bravo a ribadire in rete una corta respinta di Scolavino. La Salernitana non si perde d’animo e alla mezz’ora trova il pari grazie a un rigore trasformato da Maione e concesso per atterramento in area di Carrafiello. Poi solo Entella, che a due minuti dalla fine del primo tempo trova il nuovo vantaggio con la doppietta personale di Zaniolo. La ripresa è un monologo di marca ligure, con le reti di Semprini (14’), Puntoriere (23’) e Traversari (46’) che fissano il risultato sul definitivo 1–5.

Primavera, Ternana - Salernitana 2-1

Reti: 16’ pt Vittori (T), 42’ pt Maione (S), 5’ st Pirazzi (T).

Ternana: Vitali, Testa, Sabatini, Bellini, Tinti (37’ st Maestrelli), Roscioli, Pirazzi (11’ st Piras), D’Ongi, Vittori, Marrocco, Sahdù (23’ st Argento).
All.: Siviglia.
A disposizione: Luciani, Pinsaglia, Tassone, Gramaccioni, Conti, Ziello, Buono, Pelosi, Tabella.

Salernitana: Iliadis, Alcorace, Vignes, Garofalo, Ranieri, Nardecchia, Faella (30’ st Palladino), Paolella (36’ st Amabile), Maione, Gaeta, Carrafiello (16’ st Somma).
All.: Savini.
A disposizione: Scolavino, Libertino, Perpignano, Siciliano, Locci, Cantelli.

Arbitro: Fiorini di Frosinone.
Assistenti: Fabbro (sez. Roma 2) – Assante (sez. Frosinone)
Ammoniti: Vitali, Maestrelli (T), Faella (S).

Sconfitta esterna per la Salernitana Primavera. Allo “Strinati” i granatini perdono per 2–1 contro la Ternana al termine di un match per larghi tratti equilibrato. Padroni di casa avanti al 16’ con Vittori, bravo ad approfittare di un’amnesia della retroguardia granata. La Salernitana reagisce e al 42’ trova il pari con una bella azione corale finalizzata da Maione, che insacca l’1–1 su cui si chiude il primo tempo. Al 5’ della ripresa la difesa granata si fa trovare nuovamente impreparata: ne approfitta Pirazzi che trafigge per la seconda volta Iliadis. I granatini provano a riequilibrare le sorti dell’incontro ma faticano a creare pericoli dalle parti di Vitali. Finisce così 2–1, sconfitta che lascia tanto amaro in bocca ai ragazzi di mister Savini.

Primavera, Salernitana - Cagliari 1-2

CAGLIARI: Crosta (86’ Bizzi), Mastino, Oliveira, Briukhov, Volteggi, Pitzalis, Pennington, Antonini, Camba (90’ Gagliano), Mastromarino (73’ Doratiotto F.), Serra

SALERNITANA: Iliadis, Alcorace (70’ Proto), Vignes, Garofalo (60’ Amabile), Ranieri, Nardecchia, Gaeta, Paolella, Maione, Somma (83’ Altea), Carafiello

Arbitro: Proietti di Terni

Ammoniti: 54’ Garofalo, 74’ Volteggi

Torna alla vittoria la Primavera di Max Canzi che ha superato questa mattina con il punteggio di 2 a 1 la Salernitana.

I rossoblù sono passati in vantaggio al 18’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo grazie al colpo di testa di Lorenzo Camba. Nel secondo tempo i padroni di casa hanno trovato il pareggio al 77’ con Carrafiello ma due minuti dopo è Nicholas Pennington con un una conclusione dal limite dell’area a siglare il gol vittoria.
Questo il commento di mister Canzi al termine della gara: “È stata una partita difficile, dal primo all’ultimo minuto. Siamo stati bravi a non mollare dopo loro il pareggio e a non perdere fiducia nella possibilità di ottenere i tre punti. Siamo una squadra giovane e spesso in questa stagione ci è capitato di subire la rimonta degli avversari e per questo motivo la vittoria di oggi credo rappresenti un ulteriore passo di crescita per questo gruppo”.

Primavera, Pisa - Salernitana 1-3

Reti: 33’ pt Maione, 36’ pt Maione, 22’ st Alcorace (S), 37’ st Giani E. (P).

Pisa: Bruno, Pietranera, Montanaro (11’ st Cavallini), Balduini, Grandoni, Castellacci, Nencioni (26’ pt Bertoni), Degl’Innocenti, Micchi (1’ st Giani E.), D’Angina, Giani M..
All.: Grandoni.
A disposizione: Vecchio, Offretti, Ghelardoni, Borgioli, Lores Varela, Bracci, Pesci, Adami, Nasini.

Salernitana: Scolavino, Alcorace, Vignes (43’ st Libertino), Garofalo, Ranieri, Nardecchia, Gaeta, Paolella (22’ st Amabile), Maione, Somma (35’ st Proto), Carrafiello.
All.: Savini.
A disposizione: Cangiano, Perpignano, Altea, Faella.

Arbitro: Cipriani di Empoli.
Assistenti: Imperiale (sez. Genova) – Margheritino (sez. Savona).
Ammonito: Vignes (S).
Recupero: 3’ st.

Torna al successo la Salernitana Primavera. Dopo nove sconfitte consecutive, i granatini di mister Savini riassaporano la gioia della vittoria battendo 3–1 al “Taccola” il Pisa. Primo tempo a senso unico, con la Salernitana che passa in vantaggio al 33’ con un bel pallonetto di Maione. L’attaccante granata si ripete tre minuti più tardi sfruttando al meglio un cross dalla destra di Carrafiello e consentendo ai suoi di andare al riposo avanti di due gol. Al 22’ della ripresa la Salernitana chiude i conti con Alcorace, abile ad approfittare di un’indecisione del portiere pisano Bruno. Al 37’ il Pisa prova a rientrare in partita con la rete di Elia Giani, ma non c’è più tempo e i granatini possono festeggiare la seconda vittoria in questa stagione.

Primavera, Salernitana - Bologna 1-2

Reti: 19’ pt Trovade (B), 11’ st Carrafiello (S), 27’ st rig. Tabacchi (B).

Salernitana: Iliadis, Alcorace (42’ st Proto), Vignes, Garofalo (33’ st Altea), Ranieri, Nardecchia, Gaeta, Paolella, Maione, Somma (25’ st Guadagno), Carrafiello.
All.: Savini.
A disposizione: Scolavino, Cangiano, Libertino, Perpignano, Zorresi, Locci, Cantelli.

Bologna: Ravaglia, Tazza, Frabotta, Ghini, Brignani, Cestaro, Pattarello (44’ st Callegari), Cozzari (28’ st El Kaouakibi), Djibril (28’ st Gulinati), Trovade, Tabacchi.
All.: Magnani.
A disposizione: Monari, Bianconi, Andronachi, Tovalieri.

Arbitro: Natilla di Molfetta.
Assistenti: Gregorio (sez. Bari) – Mittica (sez. Bari).
Ammonito: Cozzari (B).
Recupero: 4’ st.

Sconfitta interna per la Salernitana Primavera. Al “Volpe” il Bologna s’impone per 2–1 sui granatini. Partono forte gli ospiti, che al 19’ sfruttano al meglio una disattenzione della retroguardia granata e passano in vantaggio con Trovade. La Salernitana accenna una buona reazione ma il primo tempo scivola via sullo 0–1. Nella ripresa l’undici di mister Savini acciuffa il pari con uno splendido calcio di punizione di Carrafiello, ma al 26’ Iliadis stende in area Tabacchi e l’arbitro concede il rigore al Bologna: dal dischetto trasforma lo stesso attaccante, per l’1–2 che durerà fino alla fine.

Primavera, Inter - Salernitana 4-0

MARCATORI: 1’pt, 3’st, 46’st Souare, 47’st Pinamonti

INTER: Di Gregorio, Valietti, Cagnano (21’ st Sala), Awua (12’ st Putzolu), Gravillon, Vanheusden, Rover (1’ st Bollini), Carraro, Pinamonti, Rivas, Souare
A disposizione: Mangano, Dekic, Lombardoni, Nolan, Danso, Bakayoko, Belkehir
Allenatore: Stefano Vecchi

SALERNITANA: Scolavino, Nardecchia, Vignes, Garofalo (8’ st Paolella), Alcorace, Ranieri, Faella, Amabile, Maione (44’ st Altea), Gaeta, Carrafiello (30’ st Somma)
A disposizione: Cangiano, Libertino, Pettinato, Locci, Altea
Allenatore: Marco Savini

Espulsi: Amabile (S)

Grande vittoria della Primavera nerazzurra che contro la Salernitana cala il poker: decidono la tripletta di Souare e il gol di Pinamonti.
Basta meno di un minuto all’Inter per passare in vantaggio con Souare su assist di Carraro. Al 14′ Pinamonti sfiora il raddoppio su assist di Valietti, ma il suo colpo di testa termina fuori di un soffio. Pochi secondi dopo, poi, è Gravillon a provarci con un potente destro, mentre in chiusura di primo tempo è la traversa a fermare Rover.
Anche nella ripresa continua indisturbato il monologo nerazzurro: dopo pochi secondi dal fischio del direttore di gara, Pinamonti si guadagna un calcio di rigore su cui Scolavino si supera parandolo, ma sulla respinta Souare è più veloce di tutti e manda il pallone in rete.
Ancora Pinamonti ci prova al 51′ colpendo però il palo interno, mentre al 66′ è Bollini a sfiorare il 3-0.
Al 90′, poi, Souare segna la sua seconda tripletta in meno di un mese dopo quella rifilata al Genoa, infine un minuto dopo Pinamonti riesce a trovare finalmente la via del gol segnando il suo 15° centro in campionato.
Grazie a questa vittoria i nerazzurri si confermano in testa al girone C a +3 sulla Roma e +7 sulla Virtus Entella, avversaria della prossima settimana.

interyouth

 

Primavera, Salernitana - Novara 1-2

Reti: 15’ pt, 30’ st Salucci (N), 40’ st rig. Maione (S).

Salernitana: Scolavino, Pettinato, Libertino, Amabile (1’ st Cantelli), Ranieri, Nardecchia, Paolella (37’ st Locci), Garofalo, Maione, Somma, Faella (25’ st Altea).
All.: Savini.

A disposizione: Cangiano, Vignes, Alcorace, Zorresi, Siciliano, Chisu.

Novara: Ragone, Malberti, Guatieri, Collodel, Bove, D’Astoli, Agyemang, Nardi, Salucci (32’ st Bollini), Chajia (37’ st Penna), Caldirola.
All.: Gattuso.

A disposizione: Intorre, Zacchi, Carrara, Oliveira, Fonseca, Van der Linde.

Arbitro: Nicoletti di Catanzaro.
Assistenti: Severino (sez. Campobasso) – Spiniello (sez. Avellino).
Ammoniti: Pettinato, Altea (S).
Recupero: 3’ st.
Nota: 11’ st Collodel (N) manda un rigore sul palo.

Sconfitta interna per la Salernitana Primavera. Al “Volpe” il Novara s’impone per 2 – 1 sui granatini di mister Savini. Primo tempo molto equilibrato, ma al 15’ gli ospiti sbloccano il risultato con la rete di Salucci. La Salernitana prova a reagire, ma riesce a rendersi pericolosa solo al 25’ con un tiro di Somma sugli sviluppi di un calcio d’angolo: troppo poco per non andare al riposo sotto di un gol. Nella ripresa il Novara potrebbe subito raddoppiare, ma all’11 Collodel manda sul palo un calcio di rigore concesso per fallo su Agyemang. Il raddoppio, però, è solo rimandato e arriva alla mezz’ora col secondo gol di giornata di Salucci. Al 40’ i granatini rientrano in partita con un penalty trasformato da Maione, ma il forcing finale non basta per evitare la sconfitta.