Log in

 

Anticipo Primavera, Fiorentina - Perugia 6-1

Marcatori: 10′ Maganjic (F), 28′ rig. Trovato (F), 61′ Castrovilli (F), 69′ Sottil (F), 81′ Gori (F), 83′ Panaioli (P), 84′ Perez (F).

Fiorentina: Dragowski; Scalera, Illanes, Baroni (78′ Ferigra), Ranieri; Militari, Trovato (69′ Gori) Castrovilli; Maganjic (58′ Sottil), Mlakar, Perez.
A disp.: Cerofolini, Belotti, Benedetti, Mosti, Marozzi, Faye, Meli, Toure.
All.: Federico Guidi.

Perugia: Santopadre; Gualtieri, Polidori, Achy, Patrignani (65′ Panaioli); Amadio (78′ Traore), Pellegrini (46′ Manga), Rondoni; Di Nolfo, Vicaroni; Mirval.
A disp.: Sorci, Fracassini, Buzzi, Bagnolo, Martinelli.
All.: Davide Ciampelli.

Arbitro: Sig. Zingarelli di Siena.

Ammoniti: 27′ Patrignani (P), 58′ Castrovilli (F).

Con una grande prestazione la Fiorentina Primavera batte il Perugia per 6-1 nella gara di anticipo della 24^ giornata disputatasi oggi pomeriggio alle 15.00 al "Gino Bozzi" di Firenze. Con questa vittoria i ragazzi di mister Guidi salgono momentaneamente in seconda posizione a quota 49 punti sorpassando il Verona di due lunghezze e portandosi a meno tre lunghezze dalla capolista Lazio. Hellas Verone e Lazio si scontreranno domani.

Primavera, Perugia - Hellas Verona 0-2

Marcatori: 14' st Baniya, 19' st Buxton.

Perugia (4-3-3): Santopadre; Gualtieri (dal 31' st Patrignani), Achy Boyou, Mancini, Manga; Rondoni (dal 17' st Pellegrini), Amadio, Polidori; Di Nolfo, Vicaroni (dal 26' st Buzzi), Traore.
A disposizione: Sorci, Garofalo, Settimi.
All.: Ciampelli.

Hellas Verona (4-3-1-2): Ferrari; Pavan, Baniya, Kumbulla, Badan; Dentale (dal 44' st Kyriakopoulos), Danzi, Hoxha; Stefanec (dal 33' st Nigretti); Buxton, Tupta (dal 41' st Aloisi).
A disposizione: Tosi, Pettinà, Gecchele, Forgia, Jurj.
All.: Pavanel.

Arbitro: Fiorini di Frosinone.
Assistenti: Benedettino di Bologna e Capaldo di Napoli.
NOTE. Ammoniti: Kumbulla, Polidori, Tupta.

Ennesima impresa della Primavera gialloblù, che batte 2-0 il Perugia in trasferta salendo a 47 punti in 23 giornate di campionato. In Umbria, sotto un forte sole primaverile, il primo tempo scorre veloce e senza scossoni: le due squadre si studiano e provano timidamente a sfondare, con i due portieri spettatori. La ripresa, viceversa, è molto movimentata. In apertura di tempo Baniya è per due volte decisivo nel fermare Traore lanciato a rete, ed è lo stesso difensore centrale a firmare il vantaggio gialloblù con un tuffo di testa sotto porta. Pochi minuti dopo, il raddoppio: Buxton si avventa su una indecisione della difesa biancorossa e fa il 2-0 con grande freddezza. Nel finale l’Hellas amministra il risultato e porta così a quattro il numero di vittorie consecutive nel momento cruciale della stagione: il sogno playoff può continuare. E tra una settimana, a Vigasio, arriva la Lazio capolista…

Le principali dichiarazioni dell'allenatore della Primavera gialloblù Massimo Pavanel: «I ragazzi anche oggi sono stati straordinari, vincere quattro partite di fila in questo momento della stagione è incredibile, abbiamo già superato il numero di punti totali dello scorso campionato. Faccio i complimenti a tutti, anche Baniya che è era all'esordio e ha dato un grande contributo. Sabato l'ennesima finale, contro la Lazio, e il risultato è apertissimo».

Primavera, Trapani - Perugia 1-3

Reti: Taufer al 17’ s.t., Salvucci al 28’ s.t., Di Nolfo al 34’ s.t., Rondoni al 40 s.t.

Trapani: Compagno, Tumminelli, De Santis, Palermo, Marino, Cosentino, Taufer, Dampha (dal 38’ s.t. Portovenere), Musso, Canino (dal 5’ s.t. D’Angelo), Opoku (dal 32’ s.t. Flueras).
A disposizione: Alunni, Mule’, El Badaoui, Novara, Licari, Di Maggio.
All. Longo

Perugia: Santopadre, Gualtieri, Manga, Polidori, Achy, Ceccuzzi (dal 16’ s.t. Amadio), Panaioli (dal 36’ s.t. Patrignani), Rondoni, Mirval, Di Nolfo, Salvucci (dal 40’ s.t. Calzolai).
A disposizione: Sorci, Vicaroni, Buzzi, Pellegrini.
All. Ciampelli

Arbitro: Alberto Santoro di Messina; assistenti: Matteo Guido e Vincenzo Madonia di Palermo

Note: Ammonito Canino al 3’ s.t., Tumminelli al 22’ s.t. Calci d’angolo 5-1 per il Trapani

La cronaca
Avvio di gara di studio tra le due squadre. Nessuna azione degna di nota fino al 21’ con un pallone in profondità a servire Mirval che salta Compagno in uscita ma a porta vuota non riesce ad insaccare.
23’ Tiro a giro di Salvucci che becca la traversa
26’ Altra chance per gli ospiti con Panaioli che si incunea in area, passaggio dentro per Mirval che da buona posizione manda di poco a lato.
31’ Il disimpegno errato del Trapani favorisce la ripartenza del Perugia. Fortunatamente per i granata, il tiro di Rondoni è debole e centrale.
40’ Mancino centrale di Palermo. Santo padre in due tempi.
41’ Tiro dalla bandierina del Trapani. Musso di testa manda a lato anticipando Tumminelli che arrivava senza marcatura.
42’ Meglio il Trapani nel finale di prima frazione. Ancora Palermo ci prova daalla distanza, soluzione deviata. Calcio d’angolo che però non sortisce gli effetti sperati.
Inizia il secondo tempo
48’ Il cambio gioco di Palermo diventa un tiro che costringe Santopadre a rifugiarsi in corner
61’ Incursione in aerea di Taufer, c’è ben posizionato all’interno Musso che viene servito. Il suo tiro viene stoppato da un difensore. Sarebbe stata una potenziale occasione per il vantaggio
62’ 1-0! Trapani in vantaggio. Bella l’azione corale giocata sul lato sinistro del campo: Musso serve l’inserimento di D’Angelo, il quale vede Taufer. Gli cede la sfera, destro potente e radente che si infila alle spalle di Santopadre
68’ Punizione di Di Nolfo che aggira la barriera: Compagno si oppone anche con l’aiuto del palo, la difesa poi riesce a sventare
70’ Compagno in uscita bassa si oppone a Salvucci
73’ Salvucci questa volta batte Compagno. È parità. 1-1
79’ Sorpasso del Perugia. Centralmente fanno male gli ospiti. Sponda di Salvucci e sinistro sotto l’incrocio di prima intenzione di Di Nolfo
85’ Rondoni a giro dal limite fa 1-3
Termina 1-3.

Primavera, Perugia - Spal 1-0

RETI: 16’ st Mirval

PERUGIA: Santopadre, Gualtieri, Calzola, Pellegrini, Polidori, Ceccuzzi, Buzzi (46’ st Fracassini), Amadio, Mirval (33’ st Settimi), Salvucci (43’ st Orlandi), Vicaroni.
A disp.: Sorci, Pietrangeli, Orlandi, Nappo, Barbarossa.
All. Ciampelli

SPAL: Thiam Ngagne, Granziera (32’ st Clement), Equizi, Cantelli (27’ st Scarparo), Ferrari, Picozzi, Strefezza, Eklu, Shaka, Ubaldi, Artioli (36’ st Cigognini), Vago.
A disp.: Seri, Righetti, Anostini, Foschini, Boreggio.
All. Rossi

ARBITRO: D’Apice della sezione di Arezzo (Pancioni - Scatragli)
NOTE: Ammoniti Perugia: Pellegrini, Polidori, Amadio. Ammoniti Spal: Equizi, Ferrari, Picozzi, Cigognini. Espulso Eklu Shaka per doppia ammonizione al 46’ del secondo tempo.

Allo stadio Comunale “G. Fatabbi” di Valfabbrica” la 7ª giornata del girone di ritorno del Campionato Primavera Tim Perugia-Spal termina con il risultato di 1-0.
Tra le novità di questa gara oltre ai giocatori assenti impegnati con la prima squadra nella trasferta di Avellino (Di Nolfo, Panaioli, Garofalo e Achy) c’è il ritorno in campo di Raphael Mirval dopo 13 giornate.
La prima frazione di gioco ha visto un buon fraseggio da parte della formazione biancorossa e alcune occasioni da una parte e dall’altra come il colpo di testa di Vicaroni con palla che termina fuori dai pali oppure il calcio di punizione di Salvucci bloccato dal numero uno della squadra ospite. Per l’estremo difensore biancorosso Santopadre, invece, qualche intervento a bloccare le azioni offensive avversarie sfumate con tiri da fuori area.
Nella ripresa nessun cambio per le due formazioni.
Al 12’ ci prova ancora Salvucci su punizione ma la palla termina di poco fuori.
Al 15’ del primo tempo arriva il vantaggio biancorosso grazie al gol di Mirval: angolo di Amadio che crossa un pallone perfetto per Mirval il quale di testa impatta la palla che si piazza sotto l’incrocio.
Al 20’ ancora Mirval che tenta la doppietta su punizione con un potente destro rasoterra ma la palla termina fuori.
Sullo scadere ancora occasione Perugia con il contropiede di Vicaroni e Orlandi, al tiro Pellegrini che si vede però l’opposizione del portiere spallino.

Primavera, Milan - Perugia 3-1

RETI: 6’ pt Di Nolfo (P), 18’ st Zanellato (M), 20’ st rig. Modic (M), 32’ st Cutrone (M).

MILAN: Guarnione, Hadziosmanovic (41’ st Gabbia), Zucchetti, Bellodi, El Hilali, Altare (11’ st Tsadjout), Torrasi, Zanellato, Cutrone, Modic, Hamadi (30’ st Bellanova).
A disp.: Del Ventisette, Iudica, Curto, Llmas, Cortinovis, Pobega, De Piano, Forte, Agnero.
All. Nava

PERUGIA: Santopadre, Patrignani, Calzola, Polidori, Achy, Ceccuzzi, Panaioli (36’ st Pellegrini), Amadio (42’ st Salvucci), Vicaroni (18’ st Buzzi), Di Nolfo, Garofalo.
A disp.: Sorci, Gualtieri, Fracassini, Pietrangeli, Settimi, Buzzi, Orlandi.
All. Ciampelli

ARBITRO: Davide Miele della sezione di Torino (Biava - Rossi)

NOTE: ammoniti Milan: El Hilali, Hamadi. Ammoniti Perugia: Patrignani, Achy.

Primavera, Perugia - Vicenza 1-3

RETI: 27’ pt Scapin (V), 29’ pt Vicaroni (P), 43’ pt Pagliolo (V), 8’ st Gambasin (V)

PERUGIA: Santopadre, Rondoni, Calzola, Polidori, Achy, Ceccuzzi, Panaioli, Amadio (24’ st Pellegrini), Vicaroni, Di Nolfo (1’ st Buzzi), Garofalo (15’ st Patrignani).
A disp.: Sorci, Fracassini, Gualtieri, Settimi, Orlandi, Pietrangeli, Salvucci, Niederwieser.
All. Ciampelli

VICENZA: Pavan, Boesso, Anzolin, Pizzolato, Lovato, Gambasin, Pegoraro, Crestani (16’ st Carniato), Pagliolo (18’ st Meneghetti), Scapin (35’ st Okoli), Vnzan.
A disp.: Rossi, Sacchetto, Carniato.
All. Luiso

ARBITRO: Capraro di Cassino (Notarangelo - Dell’Università)
NOTE: Ammoniti per il Perugia Ceccuzzi, Amadio, espulso Rondoni al 13’ della ripresa. Per il Vicenza ammonito Crestani, espulso Anzolin al 38’ del secondo tempo.

 Allo stadio comunale “G. Fatabbi” di Valfabbrica la 5ª giornata del girone di ritorno del Campionato Primavera Tim Perugia-Vicenza termina 1-3.
Partita combattuta fin dai primi minuti di gioco con i Grifoncelli che si vedono al 5’ un gol annullato in fuorigioco di Vicaroni.
Al 23’ la grande chance per i biancorossi, Amadio viene atterrato in area di rigore avversaria e l’arbitro fischia. Sul dischetto Di Nolfo che calcia forte ma la palla finisce sopra la traversa.
Al 27’ è il Vicenza a passare in vantaggio con Scapin che sulla palla respinta da una bella parata del numero 1 biancorosso insacca di testa.
Poco dopo al 29’ il Perugia pareggia i conti con Vicaroni che batte il portiere avversario per il momentaneo 1-1. Al 43’ infatti Vicenza ancora in vantaggio con Pagliolo che con un tiro da fuori area sorprende la difesa biancorossa per il 2-1.
Nella ripresa dal primo minuto fuori Di Nolfo e dentro Buzzi. Il secondo tempo si mette subito in salita per i ragazzi del tecnico Ciampelli quando all’8’ subiscono la rete del 3-1 con il gol di Gambasin che sfrutta al meglio lo schema dei compagni su punizione dal limite.
Al 13’ la situazione si complica ancora quando i biancorossi restano in 10 per l’espulsione di Rondoni, allontanato per protesta.
Ciampelli è costretto a togliere l’attaccante Garofalo per inserire Patrignani terzino destro. I grifoncelli non mollano e anche in inferiorità numerica tentano di mantenere la circolazione della palla.
Al 38’ anche il Vicenza in 10 a causa dell’espulsione di Anzolin ma nulla da fare, il risultato resta fermo sul 3-1.
“Ci è mancata troppa attenzione e intensità ma soprattutto oggi non abbiamo avuto quella rabbia e quella fame che che ci aveva contraddistinto negli ultimi due mesi” afferma il tecnico Ciampelli a fine gara che si prende la responsabilità di un atteggiamento sbagliato dei suoi ragazzi in campo.

Primavera, Perugia - Sampdoria 0-0

Perugia (4-3-3): Santopadre; Rondoni, Polidori, Ceccuzzi, Calzola; Buzzi, Achy Boyou, Amadio, Di Nolfo (18′ s.t. Vicaroni), Panaioli (26′ s.t. Pellegrini), Garofalo.
A disposizione: Sorci, Gualtieri, Fracassini, Settimi, Salvucci, Pietrangeli, Orlandi, Niederwieser.
Allenatore: Davide Ciampelli.

Sampdoria (4-3-1-2): Krapikas; Tomic, Pastor, Leverbe (9′ s.t. Oliana), Ferrazzo (20′ p.t. Tissone); Tessiore, Criscuolo (22′ s.t. Gomes Ricciulli), Gabbani; Cioce; Vrioni, Balde.
A disposizione: Piccardo, Gilardi, Romei, De Nicolo, Curito, Cuomo, Testa.
Allenatore: Francesco Pedone.

Arbitro: Cudini di Fermo.
Assistenti: Guglielmo di Albano Laziale e Fontemurato di Roma 2.
Note: espulso Gomes Ricciulli al 45′ s.t. per doppia ammonizione; ammoniti al 10′ s.t. Vrioni e al 17′ s.t. Tessiore per gioco scorretto; recupero 1′ p.t. e 3′ s.t.; spettatori 200 circa; terreno di gioco in pessime condizioni.

Si ferma a sette la striscia di vittorie consecutive della Sampdoria Primavera. Complici anche le condizioni ai limiti della praticabilità del terreno di gioco, al “Fatabbi” di Valfabbrica i ragazzi di Ciccio Pedone non riescono a sfondare la difesa del Perugia e devono accontentarsi di uno 0-0.
Per i blucerchiati la gara si mette in salita già al 20′, quando Ferrazzo deve lasciare la contesa per un infortunio causato proprio dal campo sconnesso, al suo posto va Tissone. Cioce e compagni fanno la partita, ma i biancorossi reggono l’urto e in contropiede tengono in apprensione la retroguardia doriana.
Nella ripresa Pedone inserisce Oliana per Leverbe in difesa e Gomes Ricciulli al posto dell’esordiente Criscuolo. Balde si vede annullare un gol al 7′ per fuorigioco e successivamente tocca a Vrioni la stessa sorte alla mezzora, ma è Krapikas a risultare decisivo a dieci giri d’orologio dal termine. Il portiere lituano neutralizza infatti un rigore battuto dal neoentrato Pellegrini, permettendo al Doria di mantenere inviolata la propria porta.
Gli ultimi minuti vedono Gomes Ricciulli l’espulsione per doppia ammonizione e i blucerchiati costretti a stringere i denti, ma il risultato non cambia più. La Samp sale così a quota 37 punti, ma perde momentaneamente la vetta della classifica nel Girone A in favore della Lazio, prossimo avversario nella super-sfida in programma sabato prossimo al “Garrone” di Bogliasco.

 

Primavera, Brescia - Perugia 1-4

RETI: 16' pt Garofalo (P), 45' pt e 7' st Polidori (P), 15' st Garofalo (P), 48' st Mangraviti (rigore) (B)

BRESCIA: Mandelli, Torri (9' st Gregorio), Licini, Mangraviti, Gentili, Zanotti, Galante, Barezzani (16' st Tonali), Ibrahimi, Pellegrini (10' st Venturelli), Baronio.
A disposizione: Ndoj, Viviani.
Allenatore: Bruni.

PERUGIA: Santopadre, Rondoni, Calzola, Achy, Polidori (45' st Pietrangeli), Ceccuzzi, Buzzi, Amadio, Vicaroni (39' st Fracassini), Pellegrini (29' st Settimi), Garofalo.
A disposizione: Sorci, Salvucci, Orlandi, Niederwieser.
Allenatore: Ciampelli.

ARBITRO: Perotti di Legnano.

NOTE: pomeriggio umido e freddo, terreno di gioco ai limiti della praticabilità. Spettatori: 100. Ammoniti: Galante (20' pt), Pellegrini (44' pt). Calci d'angolo: 3-2 per il Perugia. Recupero: 1' e 3'.