Log in

 

Nazionali, Stefanec e Tupta titolari con la Slovacchia Under 20

Nazionali, Stefanec e Tupta titolari con la Slovacchia Under 20

Esordio positivo con l'Under 20 slovacca per Tupta e Stefanec. I due attaccanti della Primavera gialloblù sono stati schierati titolari dal selezionatore Pavel Hapal nell'amichevole disputata questo pomeriggio a Zvolen (Slovacchia) contro l'Ungheria e terminata 4-0 per i padroni di casa. Un tempo in campo per i due gialloblù, che ora raggiungeranno i compagni di squadra della Primavera in attesa del rush finale del campionato.

Primavera, Perugia - Hellas Verona 0-2

Marcatori: 14' st Baniya, 19' st Buxton.

Perugia (4-3-3): Santopadre; Gualtieri (dal 31' st Patrignani), Achy Boyou, Mancini, Manga; Rondoni (dal 17' st Pellegrini), Amadio, Polidori; Di Nolfo, Vicaroni (dal 26' st Buzzi), Traore.
A disposizione: Sorci, Garofalo, Settimi.
All.: Ciampelli.

Hellas Verona (4-3-1-2): Ferrari; Pavan, Baniya, Kumbulla, Badan; Dentale (dal 44' st Kyriakopoulos), Danzi, Hoxha; Stefanec (dal 33' st Nigretti); Buxton, Tupta (dal 41' st Aloisi).
A disposizione: Tosi, Pettinà, Gecchele, Forgia, Jurj.
All.: Pavanel.

Arbitro: Fiorini di Frosinone.
Assistenti: Benedettino di Bologna e Capaldo di Napoli.
NOTE. Ammoniti: Kumbulla, Polidori, Tupta.

Ennesima impresa della Primavera gialloblù, che batte 2-0 il Perugia in trasferta salendo a 47 punti in 23 giornate di campionato. In Umbria, sotto un forte sole primaverile, il primo tempo scorre veloce e senza scossoni: le due squadre si studiano e provano timidamente a sfondare, con i due portieri spettatori. La ripresa, viceversa, è molto movimentata. In apertura di tempo Baniya è per due volte decisivo nel fermare Traore lanciato a rete, ed è lo stesso difensore centrale a firmare il vantaggio gialloblù con un tuffo di testa sotto porta. Pochi minuti dopo, il raddoppio: Buxton si avventa su una indecisione della difesa biancorossa e fa il 2-0 con grande freddezza. Nel finale l’Hellas amministra il risultato e porta così a quattro il numero di vittorie consecutive nel momento cruciale della stagione: il sogno playoff può continuare. E tra una settimana, a Vigasio, arriva la Lazio capolista…

Le principali dichiarazioni dell'allenatore della Primavera gialloblù Massimo Pavanel: «I ragazzi anche oggi sono stati straordinari, vincere quattro partite di fila in questo momento della stagione è incredibile, abbiamo già superato il numero di punti totali dello scorso campionato. Faccio i complimenti a tutti, anche Baniya che è era all'esordio e ha dato un grande contributo. Sabato l'ennesima finale, contro la Lazio, e il risultato è apertissimo».

Primavera, Vicenza - Hellas Verona 1-2

Marcatore: 19' pt Stefanec, 45' pt Kumbulla, 20' st Scapin.

VICENZA (4-3-3): Dani; Boesso, Gambasin, Sacchetto, Anzolin; Scapin, Carniato (dal 35' st Okoli), Pizzolato; Yeboah, Paiolo, Vanzan (dal 18' st Dal Dosso).
A disposizione: Pavan, Zuddas, Lovato, Sbrissa, Meneghetti, Pegoraro.
All.: Luiso.

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Tosi; Pavan, Casale, Kumbulla, Badan; Danzi, Guglielmelli, Hoxha (dal 13' st Cherubin); Stefanec; Tupta, Buxton (dal 25' st Jurj; dal 37' st Pettinà).
A disposizione: Carletti, Nigretti, Baniya, Dall'Agnola, Kyriakopoulos, Gecchele, Dentale, Aloisi, Forgia.
All.: Pavanel.

Arbitro: Zufferli di Udine.
Assistenti: Nocenti di Padova e Michieli di Padova.
NOTE. Ammoniti: Sacchetto, Pavan.

Grande vittoria, la terza consecutiva, per la straordinaria Primavera dell'Hellas Verona. Battuto il Vicenza al termine di una gara giocata a viso aperto, che consegna a Casale e compagni altri tre punti che portano il totale a 44 in appena 22 giornate, in piena zona playoff. Il primo tempo finisce 2-0 per i gialloblù, che dominano la partita rischiando di segnare in molte più occasioni. Al 19' è Stefanec a sbloccare la gara, raccogliendo un bel suggerimento sul secondo palo, lasciato scoperto. Bravo l'attaccante a evitare la parata del portiere con una conclusione angolata. Allo scadere del primo tempo, è il difensore centrale Kumbulla a raddoppiare per l'Hellas raccogliendo una respinta corta del portiere avversario. Nel secondo tempo il Vicenza si scuote e prova a tornare in partita, segnando al 20' del secondo tempo la rete dell'1-2, con un tiro da fuori area di Scapin. Nella seconda parte della ripresa, occasioni per entrambe le squadre, con il Verona che nel finale gestisce al meglio le iniziative vicentine, aggiudicandosi il derby. Tra una settimana è in programma un'altra trasferta, a Perugia, per continuare il sogno playoff.

Le principali dichiarazioni dell'allenatore della Primavera gialloblù Massimo Pavanel: «Abbiamo fatto uno splendido primo tempo, poi il Vicenza è venuto fuori da buona squadra quale è. Ora dobbiamo restare concentrati, ma non era scontato rientrare in questo modo da una sosta lunga come quella che abbiamo appena affrontato, ed è importante continuare a pensare di partita in partita come abbiamo sempre fatto. Le altre non mollano, non vogliamo farlo neanche noi».

 

Primavera, Hellas Verona - Spezia 2-0

Marcatori: 15' st Tupta, 48' st Buxton.

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Ferrari (dal 16' st Tosi); Pavan (dal 36' st Dentale), Casale, Dall'Agnola, Pettinà; Cherubin, Guglielmelli, Hoxha (dal 10' st Jurj); Stefanec; Tupta, Buxton.
A disposizione: Nigretti, Baniya, Kyriakopoulos, Forgia, Gecchele, Aloisi.
All.: Pavanel.

SPEZIA (3-5-2): Barone; Manfredi, Tahir, Mannucci; Panaccione, Demofonti, Martorelli (dal 23' st Vatteroni), Cecchetti (dal 38' st Monti), Posenato; Abdullahi, Capelli (dal 29' st Giuliani).
A disposizione: Del Freo, Gavini, Della Pina, Marinai, Selimi, Milani, Figoli.
All.: Giampieretti.

Arbitro: Andreini di Forlì.
Assistenti: Colinucci di Cesena e Marchi di Bologna.
NOTE. Ammonito: Pavan. Espulso: al 49' st Demofonti per proteste.

Seconda vittoria consecutiva per la Primavera gialloblù, che a una settimana dal successo esterno sul Latina piega anche lo Spezia con lo stesso risultato (2-0). Il primo tempo vede un approccio morbido alla gara da parte delle due squadre, che si studiano a lungo e raramente arrivano alla conclusione. Nella ripresa l'Hellas dimostra di meritare la posizione in classifica, con un paio di azioni degne di nota che preparano al vantaggio gialloblù, firmato al quarto d'ora da Lubomir Tupta. Fino al recupero il Verona sceglie di gestire il vantaggio e lo fa nel migliore dei modi, chiudendo la gara a pochi secondi dalla fine con un contropiede finalizzato dal solito Buxton, arrivato in doppia cifra in campionato. Ora due settimane di pausa, prima della ripresa prevista in trasferta sul campo del Vicenza, per un derby ancora una volta decisivo: visto il pareggio tra Milan e Sampdoria, i gialloblù sono tornati quarti e in piena zona playoff.

 

Primavera, Latina - Hellas Verona 0-2

Marcatori: 13' pt Buxton, 33' st Tupta.

LATINA (4-3-3): Bortolamelotti; Varriale (dal 34' st Oberrauch), Varga, Celli, Santovito; Barberini (dal 20' st Chianese), Megelaitis, Colaretti; Negro, Di Nardo, Rodriguez (dal 17' st Tucci).
A disposizione: Marino, Morelli, Costanzo, Begliuti, Cancelli, Tagliarini, Mentana, Barry.
All.: Tebi.

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Tosi; Pavan, Casale, Dall'Agnola, Badan; Cherubin (dal 41' st Kyriakopoulos), Guglielmelli, Hoxha (dal 15' st Dentale); Stefanec; Buxton (dal 20' st Jurj), Tupta.
A disposizione: Bianchi, Nigretti, Baniya, Forgia, Aloisi.
All.: Pavanel.

Arbitro: Boggi di Salerno.
Assisistenti: Assante di Frosinone e Notarangelo di Cassino.

NOTE. Ammoniti: Badan, Negro. Espulso: al 39' per doppia ammonizione Celli.

Sono tre punti pesantissimi quelli raccolti dalla Primavera gialloblù contro il Latina, gara che segna il ritorno alla vittoria dopo il tour de force delle ultime settimane. Partono subito meglio, Casale e compagni, e nonostante il campo pesante costruiscono buone trame e portano al gol Buxton, bravo a ribadire a rete dopo due conclusioni verso la porta. Nel primo tempo non accade molto altro, mentre la ripresa è un insieme di occasioni per il Verona. Meritatissimo, quindi, il raddoppio firmato da Tupta, già arrivato a quota 12 punti in campionato. Nel finale ci sarebbe spazio per altri gol, ma un pizzico di cattiveria in più avrebbe fatto la differenza. Finisce così 2-0, e il Verona tiene il passo delle grandi del campionato. Tra una settimana, a Vigasio arriverà lo Spezia.
Le principali dichiarazioni dell'allenatore della Primavera gialloblù, Massimo Pavanel: «Bello tornare alla vittoria, è stata la partita che ci aspettavamo, contro una squadra molto fisica. Come sempre abbiamo delle cose su cui lavorare, come la freddezza sottoporta e la gestione del vantaggio, ma oggi faccio nuovamente i complimenti ai miei ragazzi. Abbiamo creato tanto, come è nelle nostre caratteristiche, e ci servirà in futuro»

Primavera, Hellas Verona - Sampdoria 1-1

Marcatori: 8' st Baumgartner, 29' st Guglielmelli.

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Tosi; Pavan, Pellacani (dal 24' st Nigretti), Dall'Agnola, Badan; Hoxha (dal 19' st Cherubin), Guglielmelli, Danzi; Dentale (dal 19' st Aloisi); Buxton, Jurj.
A disposizione: Carletti, Pettinà, Baniya, Kumbulla, Gecchele, Marrulli, Kyriakopoulos, Forgia, Bianchi.
All.: Pavanel.

SAMPDORIA (4-3-3): Krapikas; Tomic, Pastor, Leverbe, Amuzie; Cioce, Gabbani (dal 5' st Criscuolo), Baumgartner, Tessiore (dal 42' st Oliana); Balde, Vrioni.
A disposizione: Cavagnaro, Tissone, Gilardi, Romei, De Nicolò, Gomes, Testa, Piccardo.
All.: Pedone.

Arbitro: Detta di Mantova.
Assistenti: Zangrillo di Seregno, Martinelli di Seregno.

NOTE. Ammoniti: Pellacani, Gabbani, Dall'Agnola, Balde.


Buon punto conquistato dalla Primavera dell'Hellas Verona contro l'attrezzata squadra della Sampdoria, in una gara molto tirata e giocata alla pari da gialloblù e blucerchiati. Niente male il primo tempo da parte del Verona, che riesce a rendersi pericoloso più spesso dei blucerchiati, e ad andare al tiro con Dentale e Buxton, che costringono il portiere avversario a interventi di spessore. Stile di gioco simile anche nella ripresa, ma all'8' è Baumgartner ad avventarsi su un pallone in area e a portare avanti i genovesi. L'Hellas non molla e si mette alla ricerca di pareggio, trovato una ventina di minuti dopo con un grandissimo tiro dal limite dell'area di Guglielmelli, che porta sull'1-1 i suoi. Nell'ultimo quarto d'ora entrambe le squadre provano a farsi vedere in area avversaria, senza successo. Pareggio interno e 35 punti in classifica quindi per la Primavera del Verona, che tra una settimana sarà di scena a Latina per la settima giornata del girone di ritorno.

Le principali dichiarazioni dell'allenatore della Primavera gialloblù Massimo Pavanel: «Devo fare i complimenti ai miei ragazzi, perché al di là degli interpreti riescono sempre a mantenere un'identità e un'idea di gioco. La Samp è una squadra forte, lo sapevamo, ma abbiamo giocato alla pari e solo due grandi interventi del loro portiere hanno evitato che passassimo meritatamente in vantaggio già nel primo tempo».

Primavera, Hellas Verona - Spal 1-2

Marcatori: 27' pt e 20' st Strafazza, 31' pt Dentale

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Ferrari L.; Pavan, Dall'Agnola (dal 43' st Gecchele), Pellacani, Pettinà; Danzi (dal 26' st Jurj), Cherubin, Hoxha; Dentale (40' st Nigretti); Aloisi, Buxton.
A disposizione: Tosi, Baniya, Kyriakopoulos, Forgia, Marrulli, Carletti
All.: Pavanel.

SPAL (4-3-3): Thiam Ngagna; Boccafoglia, Ferrari F., Picozzi, Equizi; Artioli, Maranzino (dal 1' st Granziera), Di Pardo; Strefazza, Ubaldi (dal 15' st Vago) , Costantini (dal 36' st Cicognini)
A disposizione: Seri, Scarparo, Foschini, Agostini, Righetti, Boreggio, Canteli.
All.: Rossi.

Arbitro: De Angeli di Abbiategrasso.
Assistenti: Pacifico di Taranto e Santarpia di Sesto S.Giovanni.

NOTE. Ammoniti: Ferrari F., Picozzi

Prima sconfitta interna in campionato per la Primavera gialloblù, che cade in casa contro la SPAL al termine di una partita combattuta e molto fisica. È proprio la squadra ferrarese ad andare in vantaggio, alla mezz'ora del primo tempo grazie al pregevole gol di Strefazza, dopo che nei minuti precedenti la gara non aveva riservato grandi emozioni. Risponde subito il Verona, bravo a sfruttare un calcio d'angolo con Dentale, che svetta e segna di testa il suo primo gol stagionale. Il primo tempo si chiude così in parità e ad inizio ripresa l'Hellas prova subito a rendersi pericoloso, soprattutto con un volenteroso Buxton. Purtroppo però, al 20' è ancora Strefazza, con un tiro imprendibile dalla trequarti, a consegnare il nuovo vantaggio alla SPAL. Pochi minuti dopo Aloisi viene atterrato in area e si procura un rigore, battuto da Buxton e sfortunatamente finito sulla traversa dopo il tocco di Thiam. A nulla valgono nel finale gli sforzi gialloblù, che avrebbero meritato almeno il pari. Tra una settimana, per il riscatto, arriverà a Vigasio la Sampdoria.
Le principali dichiarazioni dell'allenatore della Primavera gialloblù, Massimo Pavanel: «Nonostante la sconfitta, abbiamo giocato alla pari contro una squadra in grande forza come la SPAL, che veniva dalla prestigiosa vittoria contro il Milan. Siamo stati sfortunati nell'errore da dischetto e dobbiamo lavorare su alcune situazioni di gioco, oltre che sull'aspetto mentale di alcuni elementi. Ora tocca alla Samp, forse la squadra che gioca meglio in questo campionato: sarà un'altra battaglia»

 

Hellas Verona, Primavera: contro la SPAL per ripartire subito

Hellas Verona, Primavera: contro la SPAL per ripartire subito

A una settimana dalla sconfitta per 4-3 contro la Fiorentina, torna in campo la Primavera gialloblù. E lo fa contro la SPAL, già sconfitta meritatamente a Ferrara all'andata col risultato di 4-2. Stesso avversario della prima squadra, quindi, ma due giorni prima: sabato alle 14.30, come sempre al campo comunale di Vigasio e in diretta streaming sulla pagina Facebook Hellas Verona Giovanili. 7 punti separano il Verona dalla SPAL, che nella scorsa giornata ha colto una prestigiosa vittoria sul campo del Milan: la lotta per un posto nei playoff si fa sempre più serrata a 9 giornate dalla fine.

Arbitro della sfida sarà Paride De Angeli della sezione Aia di Abbiategrasso, coadiuvato da Alessandro Pacifico (Taranto) e Stefano Santarpia (Sesto San Giovanni).

La classifica: Lazio 39 punti; Sampdoria 37; Fiorentina 35; Hellas Verona 34; Milan 30; Napoli 28; Spal 27; Latina 21; Cesena 19; Vicenza 19; Perugia 14; Trapani 11; Spezia 10; Brescia 9.

 

Campionato Primavera TIM 2016/17
HELLAS VERONA-SPAL
Sabato 18 febbraio, ore 14.30
Campo Comunale di Vigasio (VR)