Log in

 

Primavera, Latina - Cesena 0-3

Marcatori: 25’ pt. Gasperoni (CE), 12’ st e 24’ st. Akammadu (CE)

U.S. LATINA CALCIO: Rausa, Rizzi, Oberrauch, Megelaitis, De Vitis, Santovito, Romani, Barberini (33’ st. Magro), Mentana, Chianese (8’ st. Muca), Rodriguez.
A disp: (Marino, Barry, Costanzo, Morelli, Beccaceci, Garau, Tucci, Arfaoui, Tagliarini, Ludovisi).
Allenatore: Tebi

A.C. CESENA: Carnesecchi, Dondini, Carnicelli, Conti, Ceccacci, Farabegoli, Soumahin (21’ st. Felli), Dhamo, Akammadu, Andreoli (40’ st. Bartoletti), Gasperoni (33’ st. Grieco).
A disp: (Vitiello, Salcuni, Maretti).
Allenatore: Angelini.


Ammonizioni: 13’ pt. De Vitis (LA), 27’ pt. Santovito (LA), 30’ pt. Gasperoni (CE), 34’ pt. Farabegoli (CE), 13’ st. Oberrauch (LA), 23’ st. Dhamo (CE)

Dopo due sconfitte consecutive, i baby bianconeri di Mister Angelini ritrovano la vittoria imponendosi sul Latina con un rotondo 3-0.
Al Centro Sportivo “Ex Fulgoravi” il match si sblocca al 25’ del primo tempo grazie alla rete siglata dal bianconero Gasperoni. Nella ripresa al 12’ e al 24’ ci pensa Akammadu a chiudere i conti siglando la doppietta che mette la parola “fine” all’incontro.

 

 

Primavera, Cesena - Spal 0-2

Marcatori: 19’ pt. Ubaldi (SP), 39’ pt. Vago (SP)

A.C. CESENA: Bianchini, Ceccacci, Garattoni, Conti, Salcuni (30' st. Dondini), Farabegoli, Soumahin, Maleh, Tommasini (24' st. Gasperoni), Andreoli (24' st. Urso), Carnicelli.
A disp: (Carnesecchi, Lanzoni, Felli, Urso)
Allenatore: Angelini

S.P.A.L.: Thiam, Granziera (28' st. Righetti), Equizi, Maranzino (15' st. Scarparo), Ferrari (22' st. Anostini), Picozzi, Di Pardo, Eklu, Ubaldi, Artioli, Vago.
A disp: (Seri, Cicognani, Spaltro, Foschini, Cantelli, Parolini, Boreggio, Balboni, Clement).
Allenatore: Rossi

Ammonizioni : 33’ pt. Granziera (SP), 2' st. Picozzi (SP), 4' st. Ceccacci (CE), 47' st. Maleh (CE)

La squadra Primavera del Cesena guidata da mister Giuseppe Angelini perde con il risultato di 0-2 la 23^ giornata del girone A del campionato Primavera Tim. Le reti ospiti che decidono l’incontro avvengono tutte nel primo tempo e portano le firme del .n° 9 Ubaldi e del n° 11 Vago.

Primavera, Cesena - Sampdoria 1-3

Reti: p.t. 33′ Tessiore; s.t. 21′ Balde, 26′ Criscuolo, 35′ Akammadu.

Cesena (4-4-2): Bianchini; Soumahin, Cavallari, Farabegoli, Carnicelli (17′ s.t. Garattoni); Kondic, Ceccacci (27′ s.t. Urso), Maleh, Dhamo; Akammadu, Tommasini (22′ s.t. Andreoli).
A disposizione: Vitiello, Salcuni, Felli, Lanzoni, Conti.
Allenatore: Giuseppe Angelini.

Sampdoria (4-3-1-2): Krapikas; Tomic, Leverbe, Pastor, Amuzie; Tessiore (33′ s.t. Ejjaki), Criscuolo, Gabbani (17′ s.t. Baumgartner); Cioce; Balde, Vrioni (43′ s.t. Romei).
A disposizione: Cavagnaro, Piccardo, Tissone, Oliana, Gilardi, Testa, Cuomo.
Allenatore: Francesco Pedone.

Arbitro: D’Ascanio di Ancona.
Assistenti: Maccadino di Pesaro e Vitaloni di Ancona.
Note: espulsi al 28′ s.t. Balde per doppia ammonizione e al 39′ s.t. Cavallari per gioco scorretto; ammoniti al 22′ p.t. Dhamo e al 38′ s.t. Tomic per gioco scorretto; recupero 1′ p.t. e 4′ s.t.; spettatori 300 circa; terreno di gioco in sintetico.

Si ricomincia con il piede giusto. A tre settimane dal pareggio in casa del Milan, la Sampdoria riprende come meglio non avrebbe potuto il cammino nel campionato Primavera. Grazie alle reti di Tessiore, Balde e Criscuolo i ragazzi di Ciccio Pedone superano il Cesena a domicilio, restano agganciati alla Fiorentina e rosicchiano tre punti alla Lazio capolista, battuta in Toscana proprio dai viola.
Dopo una prima fase di studio, al “Rognoni” di Villa Silvia è il Doria a rompere gli indugi al 33′ con Tessiore, bravo a battere da fuori area l’estremo bianconero Bianchini con un tiro a spiovere. Nella ripresa sono Balde e Criscuolo, a segno rispettivamente al 21′ e al 26′, a mandare in archivio la pratica.
Il finale è concitato: al 28′ Balde viene espulso per doppia ammonizione, al 35′ Akammadu prova a riaprire l’incontro siglando l’1-3 e al 39′ Cavallari va fuori per un brutto fallo di gioco. Ma la Primavera amministra il vantaggio e porta a Genova l’intera posta. Un successo meritato quello ottenuto dai blucerchiati, che da lunedì inizieranno a preparare la sfida ligure con lo Spezia, in programma sabato prossimo al “Garrone” di Bogliasco.

 

Primavera, Lazio - Cesena 1-0

Marcatori: 19' pt. N'Diaye (CE)

S.S. LAZIO : Adomonis, Spizzichino, Ceka, Miceli, Petro, Mohamed, Bari, Folorunsho (22' st. Bezziccheri) , Rossi (47' st. Al Hassan), Rezzi, N'Diaye (35' st. Cardoselli).
A disp: (Borelli, Spiezio, Baxevanos, Beqiri, Javorcic, Muzzi).
Allenatore: Zappalà

A.C. CESENA: Fantini, Soumahin, Carnicelli, Ceccacci, Farabegoli, Cavallari, Conti (10' st. Tommasini), Dhamo, Akammadu, Maleh, Kondic (35' st. Gasperoni).
A disp: (Bianchini, Salcuni, Lanzoni, Andreoli, Felli)
Allenatore: Angelini

Ammonizioni : 34' pt. Maleh (CE) , 3' st. Cavallari (CE)

La Primavera del Cesena guidata da mister Giuseppe Angelini perde con il risultato di 1-0 la 21^ giornata del girone A del campionato Primavera Tim. La rete che decide l'incontro arriva al 19' del primo tempo e porta la firma del n. 11 N'Diaye.

Primavera, Cesena - Brescia 2-0

Marcatori: 4’ pt. Tommasini (CE), 31’ st. Akammadu (CE).

A.C. CESENA: Fantini, Soumahin (40’ st. Felli), Carnicelli, Ceccacci, Farabegoli, Cavallari, Conti, Dhamo (1’ st. Kondic), Akammadu, Maleh, Tommasini (12’ st. Pompei).
A disp: (Bianchini, Salcuni, Andreoli, Urso, Gasperoni, Lanzoni)
Allenatore: Angelini

BRESCIA CALCIO: Festa, Torri, Baronio, Mangraviti, Marconi, Zanotti, Minessi, Barezzani (6’ pt. Ferrari), De Paoli, Oaida (34’ st. Tonali), Nezha (10’ st. Milanesi).
A disp: (Mandelli, Licini, Gentili, Venturelli).
Allenatore: Bruni

Ammonizioni: 1’ st. Carnicelli (CE), 21’ st. Marconi (BS), 26’ st. Kondic (CE).

Seconda vittoria consecutiva per i giovani bianconeri guidati da mister Giuseppe Angelini . Apre le mercature al 4’ minuto del primo tempo il n. 11 Tommasini e chiude la partita , al 31’del secondo tempo, il n. 9 Akammadu.

Recupero Primavera, Cesena - Spezia 2-0

Marcatori: 15’ pt. Rig. Tommasini (CE), 32’ pt Maleh (CE)

A.C. CESENA: Fantini, Soumahin, Carnicelli, Ceccacci, Farabegoli, Cavallari, Kondi (35’ st. Lanzoni), Dhamo, Tommasini, Maleh (30’ st. Andreoli), Gasperoni (18’ st. Akammadu).
A disp: (Bianchini, Salcuni, Conti, Urso, Felli, Ballini)
Allenatore: Angelini G.

SPEZIA CALCIO: Fontana, Candela (1’ st. Martorelli), Della Pina, Gavini, Selimi, Acampora, Giuliani, Demofonti (37’ st. Cecchetti), Monti, Vatteroni, Cantatore (20’ st. Posenato).
A disp: (Baroni, Manfredi, Maigini, Panaccione, Suleiman, Capelli).
Allenatore: Giampieretti F.

Ammonizioni: 22’ st. Maleh (CE).
Espulsioni : 41’ st. Acampora (SP)

Ottima prova dei giovani bianconeri guidati da mister Giuseppe Angelini che si aggiudicano il recupero della 18^ giornata del girone A del campionato Primavera Tim. Le reti della vittoria arrivano tutte e due nel primo tempo: al 15’ su rigore trasformato dall'attaccante bianconero Tommasini e al 32’ chiude la partita il n. 10 Maleh.

 

Primavera, Fiorentina - Cesena 2-2

Marcatori: 19’ pt. Akammadu (CE), 8’ st. Sottil (FI), 12’ st. Perez (FI), 32’ st. Akammadu (CE)

ACF FIORENTINA: Satalino, Scalera, Pinto (28’ st. Ferigra), Chrzanowski, Valencic, Ranieri, Sottil (27’ st. Gori), Militari (8’ st. Illanes), Mlakar, Castrovilli, Perez.
A disp: (Cerofolini, Mascarenhas, Caso, Faye, Belotti).
Allenatore: Guidi F.

A.C. CESENA: Fantini, Soumahin (37’ st. Ceccacci), Carnicelli, Salcuni, Farabegoli, Cavallari, Conti (27’ st. Tommasini), Dhamo, Akammadu, Maleh, Kondic (44’ st. Andreoli).
A disp: (Bianchini, Felli, Gasperoni)
Allenatore: Angelini G.

Ammonizioni: 27’ st. Dhamo (CE), 36’ st. Farabegoli (CE)

La Primavera del Cesena guidata da mister Giuseppe Angelini conquista un buon pareggio in terra Fiorentina. Sono i bianconeri a sbloccare l’incontro al minuto 19’ con il gol del n. 9 Akammdu. Nella ripresa parte forte la Fiorentina che accorcia le distanze all' 8' st. con il n.7 Sottil e si porta momentaneamente in vantaggio al 12' st. con il n. 11 Perez. La rete che sancisce il pareggio arriva al 32’ del secondo tempo porta la firma del solito Akammadu.

 

Primavera, Trapani - Cesena 2-1

Reti: Musso al 41’ p.t., Dhamo al 15’ s.t., Flueras al 21’ s.t.

Trapani: Compagno, Caradolfo (dal 22’ s.t. Cosentino), Martina, Dampha, Mule’, De Santis, Licari (dal 31’ s.t. Tornetta), Canino, Musso, Muratore, Flueras (dal 33’ s.t. Novara).
A disposizione: Alunni, Benenati, Ingoglia, D’Angelo, Palermo, Giammarinaro, Federico, Di Maggio.
All. Longo

Cesena: Bianchini, Sommahin (dal 25’ s.t. Garattoni), Carnicelli, Salcuni, Farabevoli, Cavallari, Kondic, Dhamo, Akammadu, Andreoli (dal 15’ s.t. Tommasini), Urso (dal 22’ s.t. Maleh).
A disposizione: Fantini, Ceccacci, Felli, Gasperoni.
All. Angelini

Arbitro: Andrea Capone di Palermo; assistenti: Vincenzo Madonia di Palermo e Salvatore Sangiorgio di Catania

Note: Ammoniti Urso al 29’ p.t., Kondic al 45’ p.t., Mule’ al 19’ s.t., Cavallari al 20’ s.t. Calci d’angolo 5-4 per il Cesena

Convince e soprattutto vince il Trapani che in mattinata supera per 2-1 il Cesena. Buona la prova da parte di tutti i ragazzi di mister Longo. A proporsi per prima in avanti sono però gli ospiti che al 6’ sostano a lungo all’interno dell’area granata. La sfera viene messa fuori trasformando l’azione in contropiede con Flueras che la inizia, la sviluppa e decide anche di concluderla, debolmente quando avrebbe anche potuto servire un compagno. La prima vera palla gol della gara giunge all’11’ ed è di marca emiliana: spiove un pallone in area dove si fionda Akammadu che non ci pensa due volte concludendo da distanza ravvicinata ma straordinario è Compagno a negargli la gioia del gol. I granata rispondono con un’azione enorme al 24’: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Mule’ è libero di stoppare e concludere. L’impatto con la sfera è tutt’altro che dei migliori ma si trasforma in un assist per Fluera che si avventa tirando però sull’esterno del palo a Bianchini fuori causa. L’incontro si mantiene gradevole e il Cesena al 27’ con Carnicelli guida all’attacco una nuova azione: il terzino ne fa fuori tre, palla in mezzo, non ci arriva Akammadu, la tocca Compagno senza riuscire a tenerla ma la difesa riesce comunque a liberare l’area. Licari al 35’ orchestra una ripartenza sulla sinistra, gli emiliani sono scoperti a seguito di un corner. L’esterno granata vede il taglio centrale di Flueras, lo serve; l’attaccante vuole il dribbling sul portiere che però non si fa sorprendere stoppando la sfera addirittura col piede. Il gol del vantaggio a ridosso della fine del primo tempo: uno, due calci d’angolo consecutivi prima del terzo, quello letale per il Cesena. Dalla bandierina Flueras mette la sfera all’altezza del limite dell’area piccola dove trova il colpo di testa vincente di Musso che fa 1-0. E’ un brutto colpo per il Cesena che rischia di subìre il raddoppio pochi secondi dopo con Musso che vuole ricambiare il favore servendo un assist di testa a favorire il diagonale mancino di Flueras. Il tiro dell’attaccante esce fuori di pochissimo a lato dal palo più lontano difeso dal portiere.
La ripresa si riapre così come era terminata la prima frazione di gioco, ossia con una palla gol per il Trapani che al 50’ si trova sull’out di sinistra con Muratore che gioca sulla linea di fondo, resiste alla carica di un avversario, entra in area per proporre in mezzo. Canino è in controtempo senza riuscire a spedirla in rete; la sfera diventa buona per la disponibilità di Licari che già pregusta il gol ma il tiro è provvidenzialmente ribattuto da un difensore. Gol sbagliato-gol subìto perché alla prima possibilità i bianconeri la pareggiano da angolo con la rete siglata Dhamo. Il Cesena vuole i tre punti ma a passare nuovamente avanti sono De Santis e compagni. L’azione è bella, manovrata molto bene: si va dalle parti di Licari che sulla destra prende il fondo; il suo pallone è forte e radente. A centro area non ci arriva Musso ma sul secondo palo c’è Flueras che questa volta non fallisce l’appuntamento con la rete, nonostante il tocco del portiere. Adesso il Trapani tende ad aspettare il Cesena che deve necessariamente scoprirsi per agire in ripartenza. Il Trapani si chiude bene e non concede nulla al Cesena. Dopo cinque minuti di recupero, il triplice fischio del signor Capone decreta la vittoria dei trapanesi. Trapani batte Cesena 2-1.