Log in

 

Lega Pro, V.Francavilla-Juve Stabia 1-1

Lega Pro, V.Francavilla-Juve Stabia 1-1

MARCATORI: 65' Nzola (V), 82' Ripa (J).
VIRTUS FRANCAVILLA: Casadei (36′ Albertazzi), Idda (49′ Pino), De Toma, Abruzzese, Albertini, Biason, Galdean, Triarico (75′ Prezioso), Gallù, Alessandro, Nzola. A disp. Costantini, Salatino, Turi, Finazzi, De Iudicibus, Cavalieri. All. Calabro.
JUVE STABIA: Russo, Cancellotti, Camigliano, Giron (68′ Kanoutè), Allievi, Esposito, Mastalli, Izzillo (55′ Salvi), Lisi, Ripa, Cutolo (82′ Santacroce). A disp. Bacci, Tabaglio, Capodaglio, Marotta, Manari, Rosafio, Paponi. All. Carboni.
ARBITRO: Ranaldi di Tivoli.
NOTE: espulso mister Calabro (V) all'88'. Ammoniti Alessandro (V), Allievi, Giron, Esposito (JS).

Lo spareggio, della 35° giornata di campionato, valevole per la quarta piazza del Girone C tra Virtus Francavilla e Juve Stabia ha riservato delle sorprese inaspettate alla vigilia. Dopo un match bello e frizzante, le due formazioni si dividono la posta in palio.
Nei primi 45' di gioco, sono i padroni di casa a mostrare per primi in campo una maggiore verve e, dopo un minuto, vanno vicini al vantaggio con Nzola ma Russo risponde "presente" e devia in corner. Brindisini pericolosi anche al 6' con un tiro dalla distanza di Galdeon che, però, termina fuori di un soffio. Nelle fila stabiesi, invece, ci pensa soprattutto Mastalli ad impensierire Casadei ma prima il palo e poi la barriera impediscono al centrocampista di replicare l'esultanza dell'andata.
Nel secondo tempo la Juve Stabia entra in campo con un piglio diverso e nel Sabato Santo, Albertazzi è chiamato a recitare il ruolo del “Signore” e compie il miracolo su una doppia conclusione di Ripa. Nel momento migliore delle Vespe, però, è Nzola a sbloccare il risultato, approfittando di una dormita generale della difesa gialloblu. Al 37' Ripa pareggia i conti deviando in rete un cross di Cancellotti.

Allo stadio "Giovanni Paolo II", Carboni mischia un pò le carte che ha a disposizione e schiera i suoi in campo con 4-3-3, che vede Russo tra i pali alle spalle del tandem centrale di difesa Allievi Camigliano, supportato da Cancellotti sulla corsia destra e Giron sulla fascia sinistra; a centrocampo, complice l'assenza di Capodaglio, Izzillo, Mastalli e Esposito fanno da faro alle giocate del tridente offensivo composto da Marotta, Ripa e Lisi.
Per cercare di accorciare le distanze sulla truppa stabiese, mister Calabro risponde con l' offensivo 3-5-2 con il duo d'attacco formato da Alessandro e Nzola.
Il calcio di inizio viene battuto dal Francavilla che subito si fa vedere in avanti con Nzola ma Russo è abile ad intercettare e a deviare la sfera in corner, il primo del match.
Partono forte i padroni di casa che, al 6', mettono nuovamente i brividi alla formazione gialloblu con un tiro dalla distanza di Galdeon, ma la conclusione del centrocampista finisce fuori di poco.
Avvio complicato per le Vespe, imbrogliate sin dalle prime battute nella tela tessuta dai biancoazzurri.
Il primo ronzio degno di nota arriva solo al quarto d'ora da Cutolo che mette in moto il suo pungiglione ma il massimo che riesce a guadagnare è solo un calcio d'angolo, che pareggia il conto per le statistiche.
Un minuto dopo è Giron a tentare la gloria con una conclusione, però, tutta da dimenticare. Più coraggiosi i ragazzi di Carboni che iniziano ad avanzare nella metà campo avversaria e a prendere le misure ai brindisini. Al 17' Mastalli va vicino al goal ma il suo sinistro impatta nel palo della porta difesa da Casadei. Pericolosa la Juve Stabia che, però, non riesce a trovare il varco giusto. Al 19' è ancora il centrocampista scuola Milan ad avere una chance di sbloccare il risultato su un calcio di punizione dal limite ma la sua conclusione finisce dritta sulla barriera.
Intanto il direttore di gara aggiorna il taccuino delle ammonizioni con Giron, dopo aver mostrato il giallo ad Allievi nei primi minuti dell' incontro.
Il Francavilla cerca di ricostruire la partita prima con Triarico e poi con Nzola che, al 30', galoppa palla a piede in mezzo al campo ma il suo mancino finisce fuori di un soffio.
Pericolosi i padroni di casa anche con Alessandro che viene smarcato con tocco di tacco di Nzola ma il suo controllo non è dei migliori e l' azione sfuma sul nascere. Gli ospiti non ci stanno e ripartono in contropiede con Cutolo che, al 34', arriva dalle parti di Casadei ma la sua conclusione non incontra lo specchio della porta.
Ritmi alti sul rettangolo verde con entrambe le formazioni vicine al vantaggio. Al 37' alcuni problemi fisici per Casadei costringono Calabro a ricorrere al primo cambio del match, inserendo tra i pali Albertazzi.
L'ultima azione offensiva del primo tempo nasce dai piedi di Mastalli che conquista una punizione da posizione favorevole che, però, non basta per sbloccare il risultato.