Log in

 

Lega Pro, Lumezzane - Maceratese 1-1

Lega Pro, Lumezzane - Maceratese 1-1

 


Una stoica Maceratese riacciuffa il Lumezzane e sfiora il colpo del k.o.

MACERATA, 19-03-2017 – La Rata non muore mai! Va sotto di un gol sul tiro della stagione (trasposizione del tiro della domenica) del capitano locale, perde la colonna Perna per un brutto infortunio (si teme una frattura scomposta al braccio sinistro) ma reagisce con veemenza e grazie al folletto Turchetta ed al “geometra” Quadri ottiene e trasforma il rigore del pari, sfiorando a fil di sirena il colpo del k.o. con il capitano su punizione. Aldilà degli oggettivi problemi societari, i biancorossi di Giunti gettano ancora una volta il cuore oltre l’ostacolo e meritano la standing ovation. Grandi calciatori ed uomini veri!

1° tempo

4-4-2 locale contro il classico 4-3-3 dei biancorossi, ancora una volta in tenuta biancoceleste. Mister Giunti dispone la cintura difensiva con Ventola a destra, Sabato sulla corsia opposta e gli esperti centrali Gattari e Perna davanti a Forte. Franchini e Malaccari scorta di capitan Quadri a centrocampo e Colombi attaccante centrale con i folletti Turchetta e Allegretti ai lati.

Inizio gara di marca rossoblù ma senza pericoli per la Rata.

Al 5’ Turchetta si incunea bene sul fondo sinistra ma sul suo traversone Allegretti commette fallo in attacco per eccesso di foga.

6’: punizione di Oggiano che stanga di sinistro dai 24 metri, ma Forte vola e neutralizza alla grande. Su ribaltamento di fronte, Sabato crossa di sinistro un pallone invitante per Colombi che colpisce di testa ma non inquadra lo specchio della porta.

11’: intelligente copertura di testa di Sabato che mette in condizione Forte di bloccare e interrompere il fraseggio locale.
Due minuti più tardi l’intraprendente Sabato guadagna il fondo sinistro e porge un pallone invitante a Franchini. La sua spinta per trovare spazio nell’area piccola viene però punita da Guarnieri.

Al quarto d’ora di gioco Forte rinvia con i piedi fuori area, Colombi spizza di testa e Turchetta controlla e poi tenta dal limite, ma la sua conclusione non è potente. Su ribaltamento di fronte, Bacioterracino non arriva puntuale su un pallone scagliato dalla tre quarti destra.

18’: l’onnipresente Varas guadagna un interessante calcio di punizione dal limite. Capitan Tagliani pennella di destro e leva la ragnatela dal sette. Nulla da fare per Forte, pallone imparabile. Prima gioia stagionale per il graduato lombardo: 1-0.

Dopo il tentativo di reazione immediata della Rata con il primo calcio d’angolo del confronto, però senza esito, al 22’ Varas prova la bomba da distanza siderale sfiorando il palo alla destra di Forte che controlla tuttavia la traiettoria in tuffo, ma senza intervenire.

23’: fallo tattico di Perna su Lella in ripartenza. Primo cartellino giallo del match ai danni dell’esperto difensore centrale maceratese.

26’: la difesa rossoblù si fida troppo di quella che non è la specialità di Turchetta che però di testa, su traversone di Sabato dalla sinistra, impegna a terra Pasotti.
Alla mezzora, insistita azione Turchetta-Sabato con traversone al centro, dove Pasotti è puntuale.
Dopo una fase con assenza di emozioni, Allegretti ruba il tempo all’avversario e spedisce nel mezzo dal fondo destra, ma l’attenta difesa rossoblù libera.

42’: “Mala” si beve tutta la fascia sinistra ma al numero 19 biancoceleste manca il guizzo per il cross per la chiusura tempestiva di Magnani.
43’: Colombi litiga un po’ con il pallone per controllarlo ai venti metri, poi fa partire il sinistro, ma è fiacco. Pasotti blocca.
Poi viene ammonito Tagliani per un fallo precedente.

Guarnieri fischia la fine della prima frazione addirittura con qualche secondo di anticipo. Per ora esulta il Lumezzane.

2° tempo

Giunti spedisce subito nella mischia De Grazia e Petrilli in luogo di Franchini e Allegretti per cercare di imprimere una svolta al confronto.

3’: il missile di Colombi è toccato da un difensore. Secondo corner del match per la Maceratese che non muta l’inerzia del confronto.
9’: Turchetta si accentra e spara di destro. Pasotti miracoleggia in corner.
È una Maceratese con un passo diverso quella che è ritornata in campo dopo aver chiuso la prima frazione in svantaggio.

11’: Musto per Lella nelle file locali.

15’: Perna duella a centrocampo, cade e atterra male con il bacino a caricare sul polso sinistro. Si teme un infortunio grave. Armando deve uscire in barella.

Perna viene adagiato in barella a bordo campo, mentre i tifosi della Rata lo invocano a gran voce. Al posto di Perna, Domenico Marchetti.
26’: Marra per Oggiano, mentre ormai Giunti ha esaurito i tre cambi.

28’: Perna esce mestamente dallo stadio lombardo in autoambulanza. In bocca al lupo al leone biancorosso!!!

34’: Sabato atterra Bacioterracino sulla tre quarti destra ma l’arbitro lo grazia. Niente “giallo”.
36’: gioco di prestigio di Turchetta che semina il panico ma il tiro finale di capitan Quadri viene ribattuto. Sulla ripartenza il baluardo Gattari tiene sugli arrembanti avanti rossoblù. Poi contrattacco della Rata con Turchetta che cerca il gol da sotto misura, impedito da un riflesso di Pasotti. Quindi De Grazia calcia sul fondo. Fasi concitate del match.

43’: De Grazia calcia alto un buon pallone passatogli da Quadri al limite dell’area.
44’: Leonetti per Bacioterracino.

47’: Petrilli cerca spazi sulla sinistra dell’area, poi la palla schizza nella zona di Turchetta, atterrato da Varas. L’arbitro Guarnieri è lì e non ha esitazioni. È calcio di rigore. Dal dischetto capitan Quadri, che non sbaglia mai!!! Pasotti è spiazzato e la palla termina radente all’angolo alla destra del portiere bresciano che si tuffa sul lato opposto: 1-1.

51’: un rossoblù “s’accascia” in area. L’arbitro non abbocca.
53’: calcio di punizione “maligno” di capitan Quadri dalla tre quarti sinistra. Il destro del capitano s’infrange sul primo palo. Sulla doppietta sfiorata dal numero 8 biancoceleste si chiude il confronto dopo 9’ di maxi recupero causato dal grave infortunio a Perna. La Rata esce indenne dalla tana del Lumezzane, anche se per Perna si profila un lungo stop, e tiene a debita distanza gli avversari bresciani.

Missione compiuta, eccellenti ragazzi!

LUMEZZANE-MACERATESE 1-1

LUMEZZANE: 1 Pasotti, 2 Bonomo, 4 Arrigoni, 6 Sorbo, 7 Lella (11’ st 9 Musto), 8 Speziale, 17 Varas, 23 Magnani, 24 Tagliani (Cap), 11 Bacioterracino (44’ st 19 Leonetti), 30 Oggiano (26’ st 10 Marra) (A disp. 32 Peroni, 5 Quinto, 14 Allegra, 18 Russini, 20 Gentile, 21 Padulano, 26 Zappacosta)

All. Mauro Bertoni

MACERATESE: 22 Forte, 14 Ventola, 6 Gattari, 24 Perna (23’ st 5 Marchetti), 31 Sabato; 23 Franchini (1’ st 7 De Grazia), 8 Quadri (Cap), 19 Malaccari; 10 Turchetta, 9 Colombi, 15 Allegretti (1’ st 11 Petrilli) (A disp. 1 Moscatelli, 2 Gremizzi, 3 Broli, 4 Bondioli, 16 Palmieri, 20 Mestre, 21 Bangoura, 26 Moroni, 30 Ingretolli)

All. Federico Giunti

Arbitro: Marco Guarnieri di Empoli (Giampiero Urselli di Taranto-Salvatore Dibenedetto di Barletta)

Reti: 18’ Tagliani, 47’ st Quadri rig.

Note: partita iniziata con 15’ di ritardo per sensibilizzare l’opinione pubblica sugli episodi di violenza accaduti le scorse settimane ai danni di alcuni giocatori di Lega Pro; ammoniti Perna, Tagliani; angoli 0-3; rec. 0’+9’.

Add. stampa Luca Muscolini