Log in

 

HAMSIK: "NAPOLI E' NEL MIO CUORE, VOGLIO GIOCARE QUI A LUNGO"

 HAMSIK: "NAPOLI E' NEL MIO CUORE, VOGLIO GIOCARE QUI A LUNGO"

"Napoli è nel mio cuore, sono qui da 10 anni e voglio restarci ancora a lungo". Marek Hamsik protagonista di #AskMarek. Il capitano azzurro, attraverso la pagina ufficiale Facebook della Società, ha risposto alle domande dei tifosi per l'ultimo filo diretto della stagione.

Qual è stato gol più bello che hai segnato con il Napoli?
"Ce ne sono stati più di uno. Quello col Milan con una discesa di 50 metri al San Paolo, poi quelli contro la Juve nel successo 3-2 a Torino e poi il gol nella finale di TIM Cup contro la Juve all’Olimpico che ci diede il 2-0 definitivo".

Cosa hai provato quando sei diventato capitano azzurro?
"E’ una grande emozione ed un onore immenso, difficile da descrivere. Napoli è una città che vive di calcio e rappresentarla come capitano mi rende responsabile, fiero e felice".

Cosa ti piace in particolare di Napoli?
Un po’ di tutto, a Napoli si sta benissimo, c’è un clima fantastico e gente sempre sorridente. Sono felice di essere qui da dieci anni perché Napoli è nel mio cuore".

Che emozione ti dà essere ad un passo dal record di gol di Maradona?
“Speriamo di poterlo superare perché Diego è un simbolo per il Napoli. Se ci riesco resterò nella storia, poi magari arriva qualcun altro e mi supera, però sarebbe un gran traguardo per ora".

A proposito di traguardi: cosa fai se vinci lo scudetto col Napoli?
"Mi faccio un enorme tatuaggio dello scudetto sulla schiena".

  • Pubblicato in Serie A

“The Last Match”, l’ultima gara dello stadio Sant’Elia

"The Last Match”: il 1° giugno termina la gloriosa storia del mitico “Sant’Elia”. Un’ultima partita per salutare nel migliore dei modi lo stadio in cui, per oltre 45 anni, ci siamo esaltati, arrabbiati, commossi. I gol di Gigi Riva e David Suazo, le invenzioni di Gianfranco Zola ed Enzo Francescoli, i tuffi acrobatici di Ricky Albertosi e Roberto Corti, le prodezze di Daniele Conti e Andrea Cossu. Partite memorabili, come Cagliari-St.Etienne di Coppa dei Campioni, Cagliari-Napoli del 2008, l’epopea della Coppa UEFA del 1993-94. Pezzi di storia entrati nell’immaginario collettivo, che hanno cullato l’immaginazione e accarezzato i sogni di generazioni di tifosi.

 

Quello di giovedì 1° giugno sarà un saluto gioioso, così come vuole la legge dello sport, un tributo al Sant’Elia con la partecipazione di tanti amici che hanno scritto in campo la storia dello stadio. Alle ore

20.30 si affronteranno il Casteddu, formazione composta interamente da ex giocatori rossoblù, e il Sant’Elia Friends, una rappresentativa dei calciatori che hanno calcato il prato dello stadio da avversari. Tra coloro che hanno assicurato la loro presenza Diego Lopez, Daniele Conti, Jeda, Roberto Muzzi, Paolo Bianco, Matteo Villa, Luca Toni, Domenico Criscito, Sergio Pellissier, Simone Barone. Le squadre saranno guidate da due allenatori d'eccezione: Claudio Ranieri e Mario Beretta.

 

Numerose le iniziative dedicate tifosi: i primi 60 che acquisteranno i biglietti avranno la possibilità di effettuare il tour dello stadio nel

prepartita: l’ultimo giro, per questo ancora più significativo. Inoltre, su Twitter e Instagram sarà lanciato il concorso “Lascia il tuo

ricordo”: i post più significativi saranno proiettati nel maxischermo durante la gara. Nell’intervallo, inoltre, saranno premiati gli ex rossoblù che non potranno fare parte della squadra Casteddu.

 

I biglietti saranno in vendita a partire da domani, giovedì 25 maggio.

 

  • Pubblicato in Serie A

Cagliari, interrotto il rapporto con Stefano Capozucca

Cagliari, interrotto il rapporto con Stefano Capozucca

Il Cagliari Calcio annuncia che il rapporto di collaborazione professionale con il Direttore Sportivo, Stefano Capozucca, non verrà rinnovato a seguito di una scelta presa di comune accordo tra le parti.

Con l’occasione la Società rossoblù si congratula con il Direttore per i risultati conseguiti nelle ultime due stagioni sportive e gli augura i migliori successi professionali per il proseguo della sua carriera.

Stefano Capozucca terrà una conferenza stampa venerdì 26 maggio alle ore 15 presso la sala stampa del Centro sportivo Asseminello.

 

 

  • Pubblicato in Serie A

Giudice Sportivo Serie A, due giornate a Danilo in 15 fermati per un turno

Giudice Sportivo Serie A, due giornate a Danilo in 15 fermati per un turno

Due giornate di squalifica sono state inflitte al giocatore dell'Udinese Danilo dal giudice sportivo della serie A. Il brasiliano era stato espulso nel corso di Udinese-Samp ''per avere spinto con veemenza un calciatore avversario (Muriel, ndr), afferrandogli con entrambe le mani il collo, a seguito dell'eccessiva esultanza di quest'ultimo''. Il giudice della serie A ha poi fermato per un turno 15 giocatori. Squalifica e 2000 euro di ammenda per Keita Balde Diao (Lazio), espulso per doppia ammonizione ''per comportamento non regolamentare in campo e per avere simulato''. Tra i giocatori espulsi, un turno di stop a Rodrigo De Paul (Udinese), Senad Lulic (Lazio), Luis Fernando Muriel (Sampdoria). Tra i non espulsi, squalificati per una giornata: Dani Alves (Juventus), Marcel Buchel (Empoli),Lucas Castro (Chievo), Omar El Kaddouri (Empoli), Wesley Hoedt (Lazio), Mauricio Isla (Cagliari), Adem Ljaijc (Torino), Ivan Radovanovic (Chievo), Bruno Alves (Cagliari), Jacopo Sala (Sampdoria) e Marco Sau (Cagliari).

  • Pubblicato in Serie A

REPORT MEDICO DAVIDE ZAPPACOSTA

REPORT MEDICO DAVIDE ZAPPACOSTA

Davide Zappacosta è stato operato alla regione mandibolare destra. L’intervento di evacuazione dell'importante ascesso fistolizzato post traumatico - effettuato all'ospedale Civico di Chivasso dal Professor Libero Tubino, con la presenza del responsabile sanitario del Torino dottor Gianfranco Albertini - è perfettamente riuscito. Il giocatore dovrebbe essere dimesso in 2/3 giorni.

  • Pubblicato in Serie A

A LUGLIO LA JUVENTUS VOLA IN MESSICO

A LUGLIO LA JUVENTUS VOLA IN MESSICO

Sarà un luglio americano, quello che attende la Juventus. Prima della partecipazione all’International Champions Cup, prevista a New York, Miami e Boston dal 22 al 30 luglio e annunciata qualche settimana fa, i bianconeri giocheranno a Monterrey, in Messico, la “Supercopa Tecate 2017”, competizione che vede partecipare anche Porto, Club de Futbol de Monterrey, Tigres, Chivas Guadalajara e Cruz Azul.

La prima edizione del torneo è stata presentata a Città del Messico alla presenza del Presidente delle Juventus Legends David Trezeguet e di Eva Suarez, International Business Development Manager di Juventus.

IL PROGRAMMA

Questi gli impegni della Juventus, che sarà in campo il 18 luglio al BBVA Bancomer Stadium, alle 21 locali (nella notte italiana) contro il Club de Futbol Monterrey e il giorno dopo alla stessa ora contro il Tigres, all’Estadio Universitario UANL.

L’evento rafforza ancora una volta il legame fra la Juventus e il Messico, quarta nazione al mondo per numero di Like alla pagina Facebook del club bianconero e quinta per numero di iscritti al Canale Ufficiale Youtube (fonti: Facebook e Youtube Analytics). Un legame sancito anche dall’accordo che, dal 2015, vede Tecate, noto brand di birra locale, Regional Partner di Juventus.

  • Pubblicato in Serie A

ATALANTA: A EMPOLI STABILITI NUOVI RECORD NELLA STORIA DEL CLUB


ATALANTA: A EMPOLI STABILITI NUOVI RECORD NELLA STORIA DEL CLUB

Continua a essere una stagione da record per l'Atalanta. Non solo il ritorno in Europa dopo 26 anni, ma la squadra allenata da mister Gian Piero Gasperini continua a stabilire e a migliorare i primati nella storia del club.

Grazie al successo di Empoli è sicuro un piazzamento nelle prime cinque posizioni della classifica. Il miglior piazzamento della storia in Serie A TIM è infatti il quinto posto ottenuto nella stagione 1947-48. Nell'ultima giornata c'è ancora la possibilità di migliorarlo provando a superare la Lazio al quarto posto.

Altri record già stabiliti in questa stagione sono stati ulteriormente migliorati. Come il record assoluto di vittorie totali in Serie A TIM: 20. Il precedente era di 17 e risaliva alla stagione 1949/1950. Il record di punti: ora sono 69. Il precedente erano i 52 punti conquistati sul campo nella stagione 2011/2012. Il record di vittorie esterne: 9. Il precedente era di 6 stabilito nelle stagioni 1961/62, 2000/2001 e 2001/2002.Il primato di punti ottenuti in trasferta: 32. Il record di reti segnate in trasferta: 31. Il precedente primato di 27 reti durava dal campionato 1949/1950.

(Foto LaPresse)

  • Pubblicato in Serie A

ATALANTA: A EMPOLI STABILITI NUOVI RECORD NELLA STORIA DEL CLUB


ATALANTA: A EMPOLI STABILITI NUOVI RECORD NELLA STORIA DEL CLUB

Continua a essere una stagione da record per l'Atalanta. Non solo il ritorno in Europa dopo 26 anni, ma la squadra allenata da mister Gian Piero Gasperini continua a stabilire e a migliorare i primati nella storia del club.

Grazie al successo di Empoli è sicuro un piazzamento nelle prime cinque posizioni della classifica. Il miglior piazzamento della storia in Serie A TIM è infatti il quinto posto ottenuto nella stagione 1947-48. Nell'ultima giornata c'è ancora la possibilità di migliorarlo provando a superare la Lazio al quarto posto.

Altri record già stabiliti in questa stagione sono stati ulteriormente migliorati. Come il record assoluto di vittorie totali in Serie A TIM: 20. Il precedente era di 17 e risaliva alla stagione 1949/1950. Il record di punti: ora sono 69. Il precedente erano i 52 punti conquistati sul campo nella stagione 2011/2012. Il record di vittorie esterne: 9. Il precedente era di 6 stabilito nelle stagioni 1961/62, 2000/2001 e 2001/2002.Il primato di punti ottenuti in trasferta: 32. Il record di reti segnate in trasferta: 31. Il precedente primato di 27 reti durava dal campionato 1949/1950.

(Foto LaPresse)

  • Pubblicato in Serie A