Log in

 

HYSAJ: "NAPOLI GRUPPO FORTE, SULLA STRADA GIUSTA PER ARRIVARE AL TOP"

HYSAJ: "NAPOLI GRUPPO FORTE, SULLA STRADA GIUSTA PER ARRIVARE AL TOP"
"Siamo un gruppo forte ed unito, questa è la strada giusta per arrivare al top". Elseid Hysaj parla ai microfoni di Radio Kiss Kiss e fa un punto sul momento azzurro anche in vista del rush finale di campionato:

"All'Olimpico abbiamo conquistato una vittoria importante per la corsa Champions. Abbiamo consolidato la nostra classifica e adesso vogliamo puntare al prossimo obiettivo che è il secondo posto. La Roma è ancora distante ma daremo tutto per ottenere il massimo da queste 7 gare che restano".

Prosegue il terzino azzurro: "Tra di noi c'è consapevolezza dei nostri mezzi e sappiamo anche di essere cresciuti molto in questi due anni con Sarri. Il mister ci sta guidando su un percorso preciso di gioco con un'idea sempre vincente. Vogliamo proseguire così perchè certamente questa è la strada giusta. Sotto il profilo umano, poi, c'è tantissima armonia. Io li considero più fratelli che compagni".

"Bisogna pensare partita dopo partita. Domani affronteremo l'Udinese che è un avversario insidioso che può mettere in difficoltà chiunque perchè ha uomini di qualità in rosa. Il nostro pensiero è solo al match che arriverà perchè vogliamo proseguire il filotto positivo in campionato".

Poi una riflessione sulle ultime due partite contro la Juventus: "I due match contro la Juve ci hanno dato ancor più fiducia, soprattutto dopo aver visto la Juve contro il Barcellona, sono avvalorati i nostri risultati. Abbiamo pareggiato e vinto contro di loro in 4 giorni e credo che poche squadre riescano a mettere sotto una squadra di così alto valore. Significa che stiamo lavorando bene e che in futuro potremo ambire a vertici sempre più alti".

Infine un bilancio sui due anni a Napoli: "Qui c'è una città fantastica ed un ambiente unico. I tifosi sanno darti tanta carica e ti fanno sentire sempre al centro dell'attenzione. Questo per me è stupendo e vogliamo un giorno poter regalare un sogno sia a noi che ai milioni di napoletani nel mondo"