Log in

 

Atalanta: Giovanni Bosi favorito per la panchina degli Under 17 A e B

Giovanni Bosi ex Palermo Primavera è il candidato numero 1 alla panchina dell'Under 17 dei nerazzurri.

Secondo quanto riportato da tuttomercatoweb, contatti ben avviati tra le due parti, con l'ex rosanero che succederebbe a Massimo Brambilla, capace con l'Under 17 Serie A e B di disputare due Finali consecutive entrambe contro l'Inter. Condite da uno Scudetto con i classe '99, mentre nella stagione appena trascorsa è arrivata una sconfitta per 3-2. Due infine le vittorie consecutive nel Torneo Città di Arco.

  • Pubblicato in Under 17

Under 17, Pedone lascerà la Samp e sarà il nuovo allenatore degli allievi nazionali della Juve

Under 17, Pedone lascerà la Samp e sarà il nuovo allenatore degli allievi nazionali della Juve

 

Il nuovo allenatore degli allievi nazionali della Juventus: "Sarà Francesco Pedone il nuovo allenatore degli allievi nazionali della Juventus. 49 anni, di cui quindici passati con i colori blucerchiati della Sampdoria - da calciatore prima, da allenatore poi - Pedone ha praticamente ricoperto tutte le cariche a livello giovanile. Ha anche vestito i panni di traghettatore della prima squadra tra l'esonero di Delio Rossi e l'arrivo di Sinisa Mihajlovic. Ben voluto da tutto l'ambiente blucerchiato, adesso Pedone farà le valigie per sbarcare a Torino, sponda bianconera

 

Under 17 A e B: Inter campione d'Italia. L'Atalanta sconfitta ai supplementari

Under 17 A e B: Inter campione d'Italia. L'Atalanta sconfitta ai supplementari
Inter campione d’Italia under 17. È questo il verdetto della finale giocata nella magnifica cornice dell’Orogel stadium – Dino Manuzzi di Cesena, gremito per l’occasione da quasi mille spettatori. Prima della partita è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare la prematura scomparsa di Fabio Bresci, vice presidente del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC: “Ci ha lasciato un grande uomo e un grande dirigente – ha dichiarato il presidente del SGS, Vito Tisci – che ha fatto tanto per il calcio. Un vuoto incolmabile”.

L’inizio scoppiettante lascia presagire l’andamento del match, che rimarrà giocato su alti ritmi per tutta la sua durata. Al 19’ Adorante sblocca il risultato con una botta rasoterra su assist di Merola, ma l’Atalanta risponde presto e riesce a pareggiare i conti con Nivozaki, rapace nello sfruttare una buona palla messa in mezzo da Peli. Passano pochi minuti ed è ancora l’Inter a portarsi in vantaggio, nuovamente con Merola a servire una splendida palla di tacco ad Adorante che non sbaglia a tu per tu con Piccirillo.

Al ritorno in campo dopo l’intervallo l’Atalanta pare più decisa, riuscendo infatti a impattare per la seconda volta il punteggio con un bel tiro da fuori area di Rinaldi. La partita si trascina così verso i tempi supplementari, anche se non mancano i capovolgimenti di fronte, con le squadre che sembrano non subire la stanchezza nonostante il caldo. Nel secondo tempo supplementare si concretizza il più classico dei “gol sbagliato – gol subito”, con Louka a colpire il palo su un sinistro potente e Visconti che trova più fortuna sul rapido contropiede, insaccando di collo pieno dai 25 metri. I nerazzurri di mister Zanchetta pareggiano i conti, vendicano la sconfitta subita lo scorso anno nella finale di categoria proprio ad opera dell’Atalanta.

Domani Atalanta-Inter sarà replicata alle 16.15 su Rai Sport.

La kermesse giovanile continua sui campi dell’Emilia Romagna: domani alle 18.00, al Manuzzi di Cesena, finale Under 17 Lega Pro tra Padova e Como. Diretta sul canale youtube di FIGC Vivo Azzurro.

ATALANTA-INTER 2-3 d.t.s. (p.t. 1-2; s.t. 2-2; 1° t.s. 2-2)
MARCATORI: Adorante al 19’ e al 35’; Nivokazi al 30’; Rinaldi al 53’; Visconti al 7’ 2°t.s.
ATALANTA (4-3-1-2): Piccirillo; Fanti, Heidenreich, Cavalli, Frana (6’ 2°t.s. Brogni); Rinaldi, Rizzo Pinna (C) (1’ 1°t.s. Isacco), Da Riva; Kulusevski; Nivokazi (73’ Louka), Peli (10’ 1°t.s. Gyabuaa). All. Brambilla. A disposizione: Gelmi, Kraja, Vedovati, Losa, Cambiaghi.
INTER (4-3-1-2): Tintori; Lunghi, Bettella (C), Rizzo, Corrado (80’ Grassini); Gavioli (58’ Patacchini), Esposito, Visconti; Schiro’; Merola, Adorante. All. Zanchetta. A disposizione: Pozzer, Coltro, El Kassah, Roric, Demirovich, Pelle, Vergani.
ARBITRO: De Tommaso di Rieti.
NOTE: Spettatori: 800. Ammoniti: Cavalli; Rizzo, Patacchini.

Programma e risultati
Under 15 Serie A e B
Semifinali: Roma-Juventus 1-3, Inter-Sampdoria 3-0
Finale: Juventus-Inter 2-0

Under 15 Lega Pro
Semifinali: Padova-Parma 0-1, Paganese-Cremonese 0-2
Finale: Parma-Cremonese 1-0

Under 15 Supercoppa
Juventus-Parma 2-1

Under 16 Serie A e B
Semifinali: Roma-Cesena 5-0, Milan-Genoa 1-0 (dts)
Finale (23 giugno – ore 17.00 - Orogel Stadium Manuzzi, Cesena)
Roma-Milan

Under 17 Serie A e B
Semifinali: Atalanta-Torino 9-8 (dcr), Palermo-Inter 0-3
Finale: Atalanta-Inter 2-3 (dts)

Under 17 Lega Pro
Semifinali: Monopoli-Padova 0-1, Reggiana-Como 2-3
Finale (22 giugno – ore 18.00 Orogel Stadium Manuzzi, Cesena)
Padova-Como

Under 17 Supercoppa
23 giugno – ore 20.30 - A. Moretti, Cesenatico (FC)

  • Pubblicato in Under 17

Campionato Under 17 Lega Pro: Como e Padova volano in finale

Campionato Under 17 Lega Pro: Como e Padova volano in finale
Al termine di due gare equilibrate e combattute, sono Padova e Como a conquistare la finale scudetto del Campionato Nazionale Under 17 di Lega Pro, organizzato dal Settore Giovanile e Scolastico e in corso in questi giorni in Emilia Romagna. I veneti superano 1-0 il Monopoli, mentre i comaschi si impongono 3-2 sulla Reggiana, guadagnando l’accesso alla finale in programma giovedì alle 18 all’Orogel Stadium Dino Manuzzi di Cesena.

La sfida tra i biancorossi, vincitori del Girone B e la squadra pugliese, approdata alla semifinale dopo aver eliminato la Cremonese nei quarti, si decide già al 4’ minuto, quando Telesi, dopo un pregevole spunto sulla sinistra viene atterrato in area e successivamente trasforma il rigore concesso dall’arbitro Iacovacci. Sterile la reazione del Monopoli, che nella prima parte di gara non impensierisce la difesa di un Padova che dopo una manciata di minuti sfiora il raddoppio con il centravanti Rosso. Nella ripresa i biancorossi mantengono il controllo del gioco e costruiscono altre due nitide occasioni, ancora con il numero 9, che in spaccata manca l’invito di Telesi, e con Piovanello, anticipato dal portiere del Monopoli su una buona imbeccata sempre di Rosso. Dopo aver rischiato il doppio svantaggio, la formazione pugliese avanza il proprio raggio d’azione e costruisce l’unica vera occasione della gara: bel lancio della tre quarti, sponda di Buonocore dalla destra e Lucariello, a pochi passi dalla porta, impatta male la palla del pareggio. Le speranze del Monopoli, di fatto, s’infrangono qui, con il Padova che resiste agli ultimi assalti e vola in finale.

Nella seconda semifinale tra Reggiana e Como accade tutto nella ripresa dopo un primo tempo opaco, in cui va segnalata solo la traversa degli emiliani con un gran tiro dalla distanza di Liguoro. La seconda frazione di gioco regala ben quattro reti in meno di mezz’ora e una a tempo ormai scaduto. A spezzare l’equilibrio dei primi 45 minuti di gioco è il Como con Vocale, che al 2’ che approfitta di un’evidente disattenzione della retroguardia emiliana e con un pallonetto supera il portiere avversario. Reazione immediata della Reggiana, che al 5’, sugli sviluppi di un corner, con Montipo di testa trova il pareggio. Al 13’ sono nuovamente i lariani a trovare il gol grazie ad un altro colpo di testa, stavolta di Rossi, sempre da calcio d’angolo. Il Como cala poi il tris con Ruggeri, lesto nell’insaccare una palla vagante in area reggiana. Inutile, ai fini della qualificazione, la rete nell’ultima azione della gara ancora di Liguoro, che fallisce un calcio di rigore ma ribatte in rete la respinta del portiere avversario. Tre a due e triplice fischio che per il Como del tecnico Cicconi significa l’accesso alla finale.

Domani sono in programma le due semifinali della categoria Under 16, l’ultima a scendere in campo in queste Final four: alle 16.30 la Roma affronterà il Cesena, mentre alle 18.30 è in programma la sfida tra Milan e Genoa. Le due gare saranno trasmesse in diretta streaming sul canale YouTube di Vivo Azzurro.

Programma e risultati delle Finali Nazionali dei Campionati Giovanili

Under 15 Serie A e B
Semifinali: Roma-Juventus 1-3, Inter-Sampdoria 3-0
Finale: Juventus-Inter 2-0

Under 15 Lega Pro
Semifinali: Padova-Parma 0-1, Paganese-Cremonese 0-2
Finale: Parma-Cremonese 1-0

Under 15 Supercoppa
Juventus-Parma 2-1

Under 16 Serie A e B
Semifinali (20 giugno)
Roma-Cesena (ore 16.30 – B. Benelli, Ravenna)
Milan-Genoa (ore 18.30 – T.Morgagni, Forlì)
Finale (23 giugno – ore 17.00 - Orogel Stadium Manuzzi, Cesena)

Under 17 Serie A e B
Semifinali: Atalanta-Torino 9-8 (dcr), Palermo-Inter 0-3
Finale (21 giugno – ore 20.30, Orogel Stadium Manuzzi, Cesena)
Atalanta-Inter

Under 17 Lega Pro
Semifinali: Monopoli-Padova 0-1, Reggiana-Como 2-3
Finale (22 giugno – ore 18.00 Orogel Stadium Manuzzi, Cesena)
Padova-Como

Under 17 Supercoppa
23 giugno – ore 20.30 - A. Moretti, Cesenatico (FC)

  • Pubblicato in Under 17

Semifinali Under 17 Lega Pro, Reggiana - Como 2-3

MARCATORI: 2'st Vocale (Co), 5'st Montipò (Re), 13'st Rossi (Co), 25'st Di Maggio (Co), 45'st Liguoro (Re)

REGGIANA: Sorzi, Bonora, Centonze (28'st Abu), Pastorelli (24'st Minari), Fiorini, Bottioni, Pellegrini, Chakir, Liguoro, Montipò, Colombini.

COMO: Vinci, Soldati, Ruggeri, Valsecchi, Di Maggio, De Santis, Di Munnio, Ballabio, Vocale (33'st Cassaghi), Rossi (27'st Corvino), Pighetti.

NOTE: Ammoniti: Pastorelli, Rossi, Valsecchi e Di Munnio.

Succede tutto nel secondo tempo, Como in vantaggio con Vocale subito dopo pareggio di Montipò. Il Como ha sofferto a inizio ripresa poi però ha rotto gli indugi quando sembrava maggiormente in difficoltà ed è riuscito a trovare nel giro di 12 minuti i due gol che hanno scavato il solco decisivo nei confronti della Reggiana: al 13’ gol del vantaggio firmato da Rossi, che di testa è volato su un calcio d’angolo infilando il portiere avversario Sorzi. Al 25’ è arrivato anche il terzo gol, autore il difensore centrale Di Maggio e sempre su azione di calcio d’angolo; la Reggiana ha subito provato a trovare le due reti del pareggio ma la retroguardia del Como non si è fatta sorprendere, concedendo soltanto tiri da fuori che non hanno impensierito Vinci. Almeno fino al 45’ (quinto minuto di recupero), quando Liguoro, che inizialmente si era fatto parare il rigore, ha trovato un gol purtroppo tardivo. Il Como vola in finale, e ora proverà a fare il passo in più per laurearsi campione della Lega Pro in questo appassionante campionato Under 17.

  • Pubblicato in Under 17