Log in

 

Atalanta, l'applauso dello stadio all'Under 17 campione al "Beppe Viola"

Atalanta, l'applauso dello stadio all'Under 17 campione al "Beppe Viola"


La squadra ha mostrato la coppa e raccolto l'applauso dei tifosi

E' stata sicuramente una domenica da ricordare per l'U17 di mister Massimo Brambilla che a pochi minuti dall'inizio di Atalanta-Pescara ha ricevuto l'applauso e l'abbraccio virtuale di tutto lo stadio di Bergamo per la conquista del Trofeo Città di Arco "Beppe Viola" per la quinta volta nella storia del club, la seconda consecutiva. Presenti mister, staff e tutti i ragazzi (ad eccezione di quelli impegnati con le loro nazionali) che hanno mostrato la coppa conquistata settimana scorsa ad Arco di Trento.

“Sicuramente per i ragazzi - ha commentato mister Brambilla - è una bella esperienza poter festeggiare la vittoria di un torneo così importante in un contesto come lo stadio di Bergamo. E' anche un segnale da parte della società che ha voluto questa iniziativa a ulteriore dimostrazione di quanto sia attenta a tutto il lavoro del settore giovanile e di quanto sia importante questo torneo. Per i ragazzi è sicuramente una bella vetrina. Era successo anche in occasione della vittoria dell'anno scorso e per i ragazzi anche allora era stata un'esperienza positiva”.

Under 17 A e B, Trapani-Sampdoria 1-2

Under 17 A e B, Trapani-Sampdoria 1-2

Trapani: Rao, Benivegna, Martina, Sammartano (dal 40’ s.t. Fazio), D’Aguanno, Rallo (dal 37’ s.t. Barbara), Valenti, Vella, Lazzara, D’Anca (dal 1’ s.t. Carolo), Landa (dal 22’ s.t. Gancitano). A disposizione: Ingrassia, Fazio, Culcasi, Carollo, Barbara, Marino, Gancitano. All. Amoroso

Sampdoria: Hutvagner, Doda, Viola, Ivaldi (dal 40’ s.t. Ghiglia), Serbouti, Veips, Gnecchi, Dagnino, Cappelletti, Curito (dal 30’ s.t. Cuneo), Guazzini (dal 16’ s.t. Cabral)(dal 40’ s.t. Baggio). A disposizione: Scatolini, Ghiglia, Baggio, Scotti, Cabral, Gargano, Spadoni, Cuneo. All. Bellucci

Arbitro: Antonino Costanza di Agrigento; assistenti: Antonio Barone di Marsala e Francesco Picciche’ di Trapani
Reti: Cappelletti al 18’ p.t., Valenti al 1’ s.t., Cuneo al 34’ s.t.
Note: Ammoniti Gnecchi al 3’ p.t., Rallo al 16’ p.t., Ivaldi al 24’ p.t., Martina al 32’ p.t., Carollo al 16’ s.t., Doda al 32’ s.t. Calci d’angolo 4-4

La cronaca
– 4’ Punizione di Vella centrale ma che il portiere preferisce alzare in corner.
– 8’ Gran cambio di gioco di Valenti a cercare e trovare all’interno dell’area D’Anca che la mette giù col petto ma non riesce a concludere. Potenziale occasione dunque per i granata.
– 13’ Vella recupera la sfera sulla trequarti, va in porta con un tiro a metà tra un tocco sotto e un colpo di punta. Hutvagner scavalcato ma per sua fortuna il pallone si spegne sopra la sua trasversale
– 16’ Azione in avanti della Samp, la difesa libera ma sui piedi di Dagnino che non ci pensa su due volte e conclude ma sulla traversa a Rao battuto.
– 18’ Blucerchiati in vantaggio direttamente su calcio di punizione calciato da Cappelletti. Sorpreso Rao. Doria avanti.
– 28’ Occasione per il Trapani. Un difensore sembrava essere sulla traiettoria del passaggio ma il suo buco ha favorito l’intervento di Valenti che si infila e, da posizione defilata, non riesce ad angolare a sufficienza per battere Hutvagner che si oppone coi piedi
– 31’ Trapani che prende sempre più campo e che spinge sulla fascia sinistra con Martina che davanti a sé ha un po’ di campo e ha tutto il tempo per guardare e proporre in mezzo per il tocco di Lazzara che da posizione favorevolissima fallisce, spedendo fuori.
– 41’ Il Trapani inizia come meglio non avrebbe potuto. Fischio d’inizio battuto dai granata: lancio lungo di Rallo lungo linea per Valenti sulla destra. Terzino in ritardo, il numero sette scappa via, entra in area, palla c’è-palla non c’è, conclusione e gol del meritato 1-1. Un cambio ad inizio secondo tempo: dentro Carollo per D’Anca.
– 47’ Molto bene il Trapani, in pressione e più deciso. Dalla media distanza tentativo di Sammartano ma Hutvagner blocca.
– 49’ Gol della Samp ma a gioco fermo. Cappelletti aveva insaccato quando il signor Barone aveva già sventolato la bandierina.
– 55’ Centrale e debole il tiro di Landa.

– 64’ Rallo provvidenziale su Curito chiuso in corner. Nell’azione successiva granata velocissimi in contropiede e in situazione di superiorità numerica con Lazzara che la cede a Valenti, il quale entra in area e conclude. Hutvagner dice no e la manda in calcio d’angolo.
– 70’ Cappelletti fa tutto bene, tranne che la soluzione.
– 72’ Punizione calciata di seconda da Sammartano, non la tiene il portiere. Nella ribattuta D’Aguanno fa gol ma è in fuorigioco.
– 74’ Cuneo porta in vantaggio la Samp con un sinistro radente che non lascia scampo a Rao.
– 82’ Ghiglia apre il piattone.
– Dopo sei minuti di recupero non c’è più nulla da fare per il Trapani. Passa la Samp per 2-1.

Under 17, Brescia-Lazio 1-1

Under 17, Brescia-Lazio 1-1
La Lazio di mister Fratini strappa un punto a Brescia. Le giovani aquile classe 2000 devono recuperare, al 20' Tonazi porta i padroni di casa in vantaggio ed il primo tempo termina 1-0. Nei primi minuti della ripresa Peguiron sfrutta al meglio il cross di Fofana e gonfia la rete agguantando il pari di 1-1. La Lazio si rende ancora pericolosa, ma il tiro di Fontana viene parato e la partita termina in parità, Lazio e Brescia si dividono il bottino.
LAZIO (4-3-3): Rus; Fofana, Petricca, Zitelli, Abate; Spoletini (32'st Frattesi), Peguiron, Guadagno; Fidanza (13'st Birzó), Fontana, Pellacani. A disp.: Noto. All.: Fabrizio Fratini.

Under 16: Lazio-Inter 1-4
All'andata i ragazzi classe 2001 di mister Alboni fecero l'impresa nel capoluogo lombardo battendo la schiacciasassi Inter, dopo quattro mesi non è riuscita la stessa impresa nella Capitale. La sfida casalinga del 'Gentili' termina 1-4 in favore dei nerazzurri. Dopo otto minuti capitan Vergani apre le danze dei marcatori e regala il vantaggio ai suoi. Pochi giri d'orologio più tardi, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Duse trova il raddoppio. L'Inter continua a rendersi pericolosa dalla bandierina, ma questa volta Cirillo salva la porta. Al 21' la Lazio accorcia le distanze con una bella azione personale di Nicodemo che con freddezza supera la linea difensiva ed il portiere nerazzurro gonfiando la rete per l'1-2. I ragazzi di mister Lombardo si rendono pericolosi ancora con Mariani e Vergani, ma termina così il primo tempo. Nella ripresa la Lazio cerca il pari, ma il numero uno milanese difende al meglio la sua porta. Al 10' Fonseca cala il tris, poco dopo arriva il gol dell'1-4. La Lazio non molla, Nicodemo colpisce due pali con un solo tiro, la sfera sembra non voler entrare e la partita termina con la vittoria dell'Inter. La squadra di Vergani e co. si prende la rivincita sulla sconfitta dell'andata, il cuore dei ragazzi di mister Alboni non basta, le giovani aquile collezionano un'altra sconfitta.
LAZIO (4-3-3): Cirillo; Celentano, Chilá, De Angelis, Ciotti; Tempestilli, Putti, Napolitano D. (32'st Francucci); Celentano (1'st Siclari}, Nicodemo Kammou (7'st Napolitano M.) . A disp.: Pinna, Marini, Mengoni, Terenzi, Attia. All.: Marco Alboni.

 

  • Pubblicato in Under 17

Under 17 A e B, settima giornata di ritorno

Under 17 A e B , settima giornata di ritorno

Genoa-Empoli e Bologna-Atalanta i big match

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 17 SERIE A E B

Settima giornata di ritorno, domenica 26 febbraio alle 15.00

Nel girone A, scontro al vertice tra Genoa ed Empoli, rispettivamente primo e secondo con un solo punto di differenza; lo Spezia, terzo insieme al Torino, sta alla finestra e va a Firenze a caccia dei tre punti. L’altro match clou si disputa nel girone B tra Bologna e Atalanta, secondo e prima, divisi anche loro da un solo punto; il Milan, secondo in coabitazione con i felsinei, vola a Cagliari. Nel girone C, la il vertice della classifica non dovrebbe subire particolari contraccolpi con Palermo e Roma che ospitano Bari e Benevento.

Girone A Trapani-Carpi (ore 13.30); Pisa-Juventus (“San Cataldo”, ore 11.30); Novara-Sassuolo; Pro Vercelli-Virtus Entella; Genoa-Empoli; Torino-Sampdoria; Fiorentina-Spezia (“Bozzi”, ore 17.30);
Classifica Genoa 39; Empoli 38; Torino, Spezia 37; Sassuolo 35; Juventus 33; Pro Vercelli, Novara, Fiorentina 31; Sampdoria 19; Trapani 14; Carpi 13; Pisa 8; Virtus Entella 4.

  • Pubblicato in Under 17

Atalanta, gol e fascia da capitano per Louka con l'U17 di Cipro

Atalanta, gol e fascia da capitano per Louka con l'U17 di Cipro

Vivaio, gol e fascia da capitano per Louka con l'U17 di Cipro
L'attaccante a segno nell'1-1 contro la Grecia

Panagiotis Louka in gol con l'Under 17 di Cipro nella seconda delle due amichevoli disputate con la Grecia. L'attaccante nerazzurro è andato a segno nell'1-1 di oggi (stesso punteggio della prima gara) con un bel tiro di sinistro. Soddisfazione doppia considerando che è Louka è anche il capitano della nazionale cipriota. Settimana prossima sono in programma altre due amichevoli, stavolta contro la Finlandia (il 28 febbraio e il 2 marzo) che esauriranno il ciclo di test in preparazione alla Fase Elite degli Europei che vedrà impegnata Cipro dal 14 al 21 marzo.

  • Pubblicato in Under 17

Under 17 Atalanta, il girone del torneo "Beppe Viola"

Under 17 Atalanta, il girone del torneo "Beppe Viola"

Nel girone con Bologna, Napoli e Rappresentativa Lega Pro U17

L'Under 17 di mister Massimo Brambilla è stata inserita nel Girone A al 46° Trofeo Città di Arco “Beppe Viola” che si disputerà dal 9 al 14 marzo ad Arco di Trento. I nerazzurri, che hanno vinto l'edizione dell'anno scorso, affronteranno nel girone Bologna, Napoli e la Rappresentativa Lega Pro U17. Dunque anche ad Arco si rinnoverà la sfida con il Bologna, avversario di domenica prossima in campionato e secondo in classifica staccato di un punto dai nerazzurri.

  • Pubblicato in Under 17

Bologna, Mazza e Sdaigui convocati in nazionale Under17 per una doppia amichevole

Bologna, Mazza e Sdaigui convocati in nazionale Under17 per una doppia amichevole

I centrocampisti Leonardo Mazza e Zakaria Sdaigui sono stati convocati dall’Allenatore Federale Emiliano Bigica per la doppia amichevole della Nazionale Under 17 contro l’Austria in programma presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI) il 21 e 23 febbraio.
Sdaigui non ha potuto rispondere alla convocazione perché infortunato, Mazza ha giocato 26 minuti nella prima delle due amichevoli che ieri ha visto l’Italia sconfitta 2-0.
La seconda gara è in programma domani alle 11.00

  • Pubblicato in Under 17

Under 17 A e B, Frosinone Avellino 1-0

Under 17 A e B, Frosinone Avellino 1-0

 


CAMPIONATO UNDER 17 SERIE A e B – 19° giornata

“Città dello Sport” Ferentino – Domenica 19 febbraio 2017

FROSINONE – AVELLINO 1 – 0

FROSINONE: Marcianò, Ghazoini, Marchizza (66° Menegat), Camilleri (41° Esposito), Verde, Capodanno, Simonelli (74° Martucci), Natalucci, De Cicco, Alfonsetti (74° Altobello), D’Angeli. A disposizione: Falzano, Borgia, Della Rocca. All. Sig. Rosa.

AVELLINO: Malaspina, De Martino, Rosanova, Barzaghi, Girasole, Arcella, Liguori, Tascone, Andreozzi (62° Silvestri), Tozza (76° Bocchetti), Caruso (54° Alvino). A disposizione: Avella, Centrella, Casale, Napolitano. All. Sig. Scafa.

ARBITRO: Sig. Cattaneo (Civitavecchia).

ASSISTENTI: Sig. Iaboni (Frosinone), Sig. Forza (Tivoli).

MARCATORI: 68° Simonelli (F).

AMMONITI: Verde, Marcianò, Altobello, Andreozzi, Liguori, De Martino.

NOTE: recuperi 1°pt e 4°st; angoli 3 – 1.

 

FERENTINO – Buona partita casalinga dell’Under 17 frusinate contro il fanalino di coda del Girone C Avellino, vittoria di misura 1 – 0 grazie al gol realizzato da Simonelli al 68° della ripresa. A tratti l’espressione del gioco è stata convincente, segnale di forza non di pari passo ad una giusta determinazione nel piegare le resistenze irpine per nulla arrendevoli. Il 4 – 3 – 3 proposto da mister Rosa vede Marcianò tra i pali, Ghazoini – Marchizza terzini rispettivamente di destra e sinistra, Camilleri – Capodanno la coppia dei centrali, Verde davanti la difesa ad agire a centrocampo insieme al duo De Cicco – D’Angeli, Alfonsetti il centravanti fiancheggiato da Simonelli a sinistra più Natalucci sul versante opposto. Un 4 – 3 – 3 maggiormente prudente nelle intenzioni quello ospite, che tuttavia offre un avvio di gara coraggioso sfruttando le amnesie di Camilleri e compagni. Al 5° i biancoverdi organizzano uno schema su calcio piazzato dal lato corto di sinistra, radente al limite Tascone serve Caruso alto col mancino. Il Frosinone mantiene un atteggiamento che incute timore più supponente che concreto, realmente insidiosa invece la punizione proprio sul limite centralmente che il destro di Tascone indirizza a fil di palo alla destra di Marcianò al 12°. Nuova chance per l’Avellino al 14°, sbaglia Camilleri in fase di rilancio colpendo il centravanti Andreozzi precipitosamente al tiro fuori anziché avanzare libero a tu per tu con Marcianò. Sinfonia canarina finalmente al 17°, Alfonsetti sulla destra guadagna metri nel proteggere un possesso, poi serie di scambi rapidi e conclusione diagonale dalla distanza un soffio alta di Verde. Successiva grande opportunità il minuto seguente, sempre Alfonsetti protagonista scattato sul filo del fuorigioco, assist in mezzo da destra per l’accorrente D’Angeli in pronta battuta all’ingresso in area, si tuffa alla sua destra Malaspina compiendo a terra un intervento strepitoso in corner. Dopo un paio di contropiede molto bene orchestrati ancora gialloazzurri pericolosamente al 25°, Alfonsetti supera di slancio in dribbling un avversario andando al tiro di destro diagonale rasoterra dai venti metri, impegnato severamente in due tempi Malaspina alla sua destra. La spinta prosegue, Natalucci sul fondo a destra nei sedici metri ad attraversare l’intera area piccola senza una deviazione vincente al 27°. Quindi si torna svagati al 32°, ennesimo disimpegno avventuroso della retroguardia che chiama in causa Marcianò in uscita provvidenziale tra le gambe di un giocatore campano. Non si sblocca lo 0 – 0 maturato all’intervallo. La prestazione orgogliosa dell’Avellino costringe i ciociari a cambiare l’andatura, nella ricerca di un vantaggio che tarda ad arrivare nel secondo tempo. Simonelli si sposta nel tridente offensivo operando da falso nueve, Alfonsetti agisce adesso a sinistra, Natalucci confermato a destra. Autentica occasione per l’Avellino al 54°, profondità lunga a destra sulla corsa di De Martino che ci mette la testa anticipando Marcianò incautamente lontano dalla porta, pallone che rotola verso la rete spazzato in extremis da Capodanno in scivolata sulla linea. Corso il brivido con decisione i padroni di casa trovano l’1 – 0 come detto al 68°, azione manovrata sui piedi di D’Angeli morbido al limite da trequarti per Alfonsetti, la punta si allarga sul fondo a destra e va dentro forte, Simonelli all’altezza del secondo palo ha un controllo ottimale per la girata secca di destro sotto la traversa che trafigge Malaspina, 1 – 0. Si potrebbe ora legittimare il risultato, De Cicco al 78° si incunea al limite sfornando un passaggio filtrante sul neo entrato Martucci, piatto destro occhi negli occhi con Malaspina miracolosamente di piede. Nuovo reiterato duello Martucci – Malaspina nel recupero all’83°, imbeccato da Natalucci due – tre tentativi in caduta ravvicinati che non piegano il portiere. Finisce 1 – 0, merito di un Avellino valido sul piano agonistico e del Frosinone brillante a momenti, atteso domenica prossima dalla prova Napoli a Ferentino.

 

  • Pubblicato in Under 17