Log in

 

Serie B, Perugia-Verona 1-1

I gialloblù impattano al Curi, Perugia-Hellas Verona finisce con un pareggio. Le due formazioni si affrontano a viso aperto, coi gialloblù che puntano al risultato pieno. Dopo un primo tempo in sostanziale equilibrio, Luppi sblocca la gara al 9' della ripresa, cogliendo la palla che rimbalza sul palo dopo un tiro di Valoti. Un minuto dopo la parità è ristabilita per mano di Dezi. Il Verona conquista così un punto importante in chiave promozione diretta e si prepara al derby col Vicenza, in programma al Bentegodi per lunedì 1 maggio.


FOTOGALLERY - CLICCA QUI

PERUGIA-HELLAS VERONA 1-1

Marcatori: 9' st Luppi, 10' st Dezi.

PERUGIA (4-3-3): Brignoli; Del Prete, Mancini, Belmonte, Di Chiara; Brighi (dal 45' st Fazzi), Gnahorè, Dezi (dal 37' st Nicastro); Mustacchio, Forte, Terrani (dal 27' st Acampora).
A disposizione: Elezaj, Monaco, Guberti, Ricci, Dossena, Di Nolfo.
All.: Bucchi.


HELLAS VERONA (4-3-3): Nicolas; Romulo, Boldor, Bianchetti, Souprayen; Valoti, Zuculini B., Bessa (dal 38' st Zaccagni); Luppi (dal 15' st Troianiello), Pazzini (dal 27' st Ganz), Fares.
A disposizione: Coppola, Ferrari L., Fossati, Cappelluzzo, Caracciolo, Casale.
All.: Corrent. 

Arbitro: sig. Juan Luca Sacchi (sez. Aia Macerata).
Assistenti:  sigg. Maurizio De Troia (sez. Aia Termoli) e Marco Bresmes (sez. Aia Bergamo).

NOTE. Ammoniti: Souprayen, Brighi.

 

  • Pubblicato in Serie B

Serie B, Cesena-Benevento 4-1

Serie B, Cesena-Benevento 4-1


Il Cesena di Camplone ospita il Benevento di Baroni tra le mure amiche dell’Orogel Stadium Dino Manuzzi.

La prima frazione del match vede le due squadre studiarsi a lungo; Il Cesena cerca la profondità con Cocco a cui però non riesce l’acuto vincente mentre gli ospiti scheggiano la parte alta della traversa con un tiro-cross di Falco al 10° del primo tempo.

Succede tutto nella ripresa: il Cesena entra in campo più determinato e feroce. nel giro di 8 minuti segna 3 gol. Il primo con Crimi (4°st), complice un’incertezza difensiva, il secondo (9°st) è un capolavoro di Ligi che raccoglie la sponda di Crimi e realizza in semirovesciata, Laribi al 12° della ripresa sfrutta gli spazi concessi dal Benevento e in area ospite realizza il terzo gol. Il Benevento accusa il colpo e il Cesena potrebbe siglare il Poker con un tiro al volo di Garritano che però si riscatta con l’assist di tacco in area per il quarto gol di Ciano (sinistro vincente).

Il Benevento accorcia a tempo quasi scaduto con Chibsah. Bianconeri avanzano di 3 punti e si portano a quota 46 in classifica.

 

Cesena (3-5-2)

Agliardi, Perticone (V.Cap), Capelli (Cap), Ligi, Balzano (35' st A.Rodriguez) Crimi, Laribi, Garritano (27' st Vitale), Falasco, Cocco, Ciano (31' st Di Roberto)

A disposizione: Bardini, Schiavone, Gasperi, Panico, Donkor, Setola.

 

Benevento (4-2-3-1)

Cragno, Venuti, Camporese (44' st Padella), Lucioni, Pezzi, Chibsah, Buzzegoli (14' pt Viola), Ciciretti (35' st Matera), Falco, Eramo, Puscas

A disposizione: Gori, Pajac, Gyamfi, De Falco, Brignola, Rutjens

 

Reti: 4' st Crimi, 9' st Ligi, 12' st Laribi, 23' st Ciano, 44' st Chibsah

Ammoniti: 31' pt Ligi, 35' pt Balzano, 45' pt Viola, 20' st Cocco, 46' st Pezzi

  • Pubblicato in Serie B

Serie B, Carpi-Trapani 2-1

Serie B, Carpi-Trapani 2-1

CARPI: Belec, Letizia, Sabbione, Bianco, Mbakogu, Di Gaudio (24’st Concas), Poli, Lasagna (49’st Beretta), Lollo, Romagnoli, Jelenic (44’st Mbaye). A disposizione: Petkovic, Bifulco, Seck, Fedato, Lasicki, Forte. All. Fabrizio Castori

TRAPANI: Pigliacelli, Pagliarulo, Legittimo, Nizzetto, Barillà, Maracchi (42’st Rossi), Coronado, Visconti, Colombatto (26’st Manconi), Jallow (10’st Citro), Casasola. A disposizione: Guerrieri, Curiale, Fazio, Ciaramitaro, Raffaello, Rizzato. All. Alessandro Calori

ARBITRO: Marco Piccinini di Forlì; ASSISTENTI: Mauro Galetto di Rovigo e Pietro Dei Giudici di Latina; QUARTO UOMO: Davide Miele di Torino

RETI: Lasagna 23’, Lasagna 41’, Coronado 3’st
NOTE: Ammoniti Letizia, Belec nel Carpi – Colombatto nel Trapani; Recuperi: 1’pt-5’st; Corner: 2-8


Castori: “Gara eccellente con un avversario molto forte”

Queste le parole di Fabrizio Castori al termine di Carpi-Trapani:

“La squadra ha giocato una partita eccellente contro un avversario molto forte. Sono molto contento perché sono tre punti frutto di una prestazione di elevato spessore non solo per il grande primo tempo ma anche per una ripresa di cuore, carattere e sofferenza”.

“Lo ripeto per l’ennesima volta. Questo è un campionato molto difficile nel quale non ci sono gare scontate. Per vincere ci vuole tanta umiltà e determinazione, quelle doti che sono mancate a Cittadella ma che abbiamo avuto col Bari e che abbiamo recuperato oggi”.

“Non voglio parlare della classifica anche se siamo rientrati in zona playoff. I bilanci si fanno alla fine. Ora recuperiamo energie e prepariamo la trasferta di Terni che sarà la prima di quattro sfide difficili. Ternana, Salernitana, Verona e Novara sono tutte formazioni che sono ancora in corsa per obiettivi importanti”.


Carpi-Trapani 2-1, le dichiarazioni post partita del tecnico granata Calori e del terzino sinistro Visconti

Seconda sconfitta esterna consecutiva per il Trapani che, al “Sandro Cabassi” di Carpi, perde per 2-1 contro i biancorossi allenati da Fabrizio Castori. Doppietta di Lasagna nel primo tempo e gol di Coronado in apertura di ripresa che però non è bastata ad evitare una sconfitta tutto sommato immeritata. Nel post partita hanno analizzato il match il tecnico granata Alessandro Calori ed il terzino sinistro Pietro Visconti.

Mister Alessandro Calori
“Nel primo tempo forse siamo stati un po’ timidi, abbiamo sofferto la velocità degli attaccanti del Carpi. Nella ripresa invece abbiamo disputato un’ottima partita: abbiamo avuto il predominio del gioco, costringendo il Carpi nella sua metà campo. Purtroppo però non possiamo permetterci di sbagliare nulla perché abbiamo pochi margini di errore. Sono comunque contento della prestazione dei ragazzi, volevamo fare risultato anche qua ed è questo lo spirito che deve sempre avere la mia squadra. Adesso non possiamo far altro che pensare già a sabato, siamo dispiaciuti di dover tornare a casa senza punti ma siamo ancora convinti di potercela fare. Contro l’Entella sarà una sfida importante per completare questa grande rincorsa ed arrivare alla straordinaria meta. Noi non ci arrendiamo”.

Pietro Visconti
“Abbiamo regalato il primo tempo al Carpi, loro in velocità ci hanno fatto male. Nel secondo tempo siamo riusciti a giocare per come sappiamo e abbiamo creato tante occasioni. Peccato però non essere riusciti a trovare almeno il pareggio, sarebbe stato fondamentale tornare a casa con almeno un punto. Loro però, dopo il 2-0, si sono chiusi tutti dietro ed è stato difficilissimo trovare dei varchi. Adesso dobbiamo guardare a noi stessi e pensare che sabato, contro l’Entella, sarà come una finale. Dobbiamo conquistare per forza i 3 punti, non ci sono alternative”.

 


LA CRONACA
Primo Tempo:
1′ – Inizia la gara. Calcio d’inizio affidato al Trapani
5′ – Calcio di punizione per il Trapani dopo un fallo su Coronado. Il tiro di Barillà viene bloccato dalla difesa del Carpi
10′ – Lasagna ci prova di sinistro, ma il suo tiro va abbondantemente fuori
13′ – Barillà per Casasola che allunga per Nizzetto, palla in area, ma il colpo di testa di Jallow va fuori
17′ – Letizia ci prova dalla lunga distanza, ma Pigliacelli controlla e lascia sfilare la palla fuori
19′ – Combinazione Nizzetto-Coronado, ma il tiro del brasiliano viene deviato in calcio d’angolo
21′ – Ancora una bella azione del Trapani con Maracchi, Nizzetto e Casasola, ma il tiro di quest’ultimo viene deviato in angolo
23′ – Gol del Carpi con Lasagna che segna in contropiede dopo un calcio d’angolo del Trapani
34′ – Punizione da buona posizione per il Trapani dopo un fallo su Barillà. Il tiro di Coronado sfiora la traversa, ma va fuori
41′ – Raddoppio del Carpi ancora con Lasagna
44′ – Il Trapani prova a reagire con Coronado che prende palla a centrocampo, serve Barillà che lancia Nizzetto. Quest’ultimo mette in area dalla sinistra ma il colpo di testa di Maracchi finisce fuori
45′ – Concesso un minuto di recupero
Ammonito Colombatto per un fallo su Lasagna che si stava lanciando in area palla al piede
46′ – Finisce la prima frazione di gioco con i padroni di casa in vantaggio grazie ad una doppietta di Kevin Lasagna

Secondo tempo:
1′ – Riprende la gara
3′ – GOOOL del Trapani. Coronado raccoglie palla da Visconti e tira diretto in porta sorprendendo il portiere del Carpi
10′ – Prima sostituzione nel Trapani: fuori Jallow, dentro Citro
13′ – Ammonito Letizia per proteste dopo un fallo su Nizzetto
14′ – Occasione per Citro ma il suo destro è debole e finisce fuori
22′ – Ancora un’occasione per il Trapani con Coronado che sfiora l’incrocio dei pali
24′- Entra Concas ed esce Di Gaudio
26′ – Esce Colombatto ed entra Manconi
29′ – Citro sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma la palla va fuori
35′ – Percussione in area di Coronado che prova a lanciare in area Citro che viene anticipato
39′ – Lasagna tira a botta sicura, ma Pagliarulo manda la palla in angolo
42′ – Ultima sostituzione nel Trapani: fuori Maracchi dentro Rossi
44′ – Esce Jelenic ed entra Mbaye
45′ – Concessi 5 minuti di recupero
48′ – Ultimo cambio nel Carpi: entra Beretta al posto di Lasagna
50′ – Finisce la gara. Carpi 2, Trapani 1

  • Pubblicato in Serie B

Serie B, Spal - Cittadella 2-1

Marcatori: 3′ st Giani, 21′ st Zigoni, 33′ st Litteri

SPAL: Meret, Gasparetto, Arini, Giani, Cremonesi, Antenucci, Zigoni (31′ st Finotto), Mora, Castagnetti (17′ st Schiavon), Del Grosso (36′ st Vicari), Lazzari. A disp.: Poluzzi, Strefezza, Ghiglione, Schiattarella, Boccafoglia, Costantini. All.: Semplici

Cittadella: Alfonso, Salvi, Iori (28′ st Paolucci), Scaglia, Schenetti, Chiaretti, Pedrelli, Strizzolo (28′ st Kouame), Pasa, Vido (16′ st Litteri), Pascali. A disp.: Paleari, Valzania, Varnier, Bartolomei, Pelagatti, Martin. All.: Venturato

Arbitro: Pasqua di Tivoli
Assistenti: Caliari di Legnago e Intagliata di Siracusa
Quarto uomo: Volpi di Arezzo

Note: spettatori 8786; ammoniti Pascali, Pasa, Scaglia, Cremonesi, Kouame

La Spal si avvicina sempre più alla Serie A. La squadra di Semplici supera 2-1 il Cittadella e infila la quinta vittoria consecutiva, portandosi momentaneamente a +8 su Verona e Frosinone a 4 giornate dalla fine del campionato. Ottima partenza degli ospiti, che sfiorano il vantaggio al 12' con Vido e al 14' con Strizzolo (decisivo Meret). I padroni di casa non riescono a trovare le contromisure e rischiano ancora poco prima della mezzora con Schenetti. La capolista si fa vedere per la prima volta delle parti di Alfonso al 35' con un tiro debole e centrale senza troppe pretese di Antenucci. In avvio di ripresa la Spal passa in vantaggio. Calcio d'angolo di Del Grosso e colpo di testa vincente di Giani. Il Cittadella sbanda ma non demorde: Iori ci prova al 15', Meret non si fa sorprendere. Al 22' i padroni di casa però raddoppiano: Antenucci allarga per Schiavone che serve Zigoni, che da due passi non sbaglia e firma il 2-0. A dieci minuti dalla fine gli ospiti accorciano le distanze: Chiaretti vede l'inserimento di Kouamè, che appoggia in mezzo per Litteri che a porta sguarnita non sbaglia. Il Cittadella tenta il tutto per tutto nel finale ma la Spal resiste fino al triple fischio. E comincia a 'vedere' la Serie A.

 

 

  • Pubblicato in Serie B

Serie B, Salernitana - Bari 0-0

Salernitana: Gomis, Vitale, Bernardini, João Silva (18′ st Donnarumma), Coda, Rosina (41′ st Zito), Della Rocca, Tuia, Minala, Odjer, Perico. All.: A. Bollini.
A disposizione: Terracciano, Bittante, Schiavi, Mantovani, Grillo, Sprocati.

Bari: Micai, Tonucci (32′ st Capradossi), Macek, Basha, Galano, Fedele (21′ st Salzano), Furlan, Moras, Maniero, Sabelli, Morleo (18′ st Daprelà). All.: S. Colantuono.
A disposizione: Gori, Romizi, Cassani, Greco, Martinho, Portoghese.

Arbitro: Davide Ghersini di Genova.
Assistenti: Edoardo Raspollini (sez. Livorno) – Michele Grossi (sez. Frosinone).
IV Uomo: Rosario Abisso (sez. Palermo).

Ammoniti: Tuia, Odjer, Perico, Vitale (S).

Angoli: 6 – 1

Recupero: 2′ pt, 7′ st.

Termina con un pareggio a reti bianche la sfida dell'Arechi tra Salernitana e Bari, anticipo delle 12.30 della 38/a giornata della Serie B ConTe.it. Entrambe le squadre salgono così a 51 punti, agganciando Virtus Entella e Carpi (con una partita in meno) nel treno per l'ultimo posto ai playoff. Primo squillo degli ospiti al 3' con un tiro da fuori di Fedele. Palla a lato. Con il passare dei minuti però i campani prendono campo. Micai respinge i tentativi di Minala e Coda, poi annulla anche il tentativo di testa di Joao Silva sugli sviluppi della punizione calciata da Vitale. Più pimpante nella ripresa l'undici di Colantuono. Furlan manca il bersaglio al 3', al 7' Gomis blocca la conclusione di Macek. Al 24' Salernitana di nuovo in attacco con Coda, il cui tiro viene 'sporcato' in angolo da Tonucci. Le due squadre non riescono a prevalere l'una sull'altra e la partita si chiude così sullo 0-0.

  • Pubblicato in Serie B

Serie B, Pisa - Pro Vercelli 1-1

PISA (3-4-1-2): Ujkani; Del Fabro, Milanovic (36′ Gatto), Lisuzzo; Golubovic, Di Tacchio, Lazzari, Longhi; Peralta (25′ st Cani); Lores, Masucci (11′ st Mannini). A disp: Cardelli, Verna, Birindelli, Angiulli, Zonta, Zammarini. All: Gattuso

​PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Konate, Bani, Legati; Germano, Altobelli, Vives (19′ st Castiglia), Emmanuello, Eguelfi; Morra (24′ st Starita), Comi. A disp: Zaccagno, Berra, Negro, Nardini, La Mantia, Osei, Aramu. All: Longo

Arbitro: Pezzuto di Lecce (Baccini-Cangiano. IV: Gariglio)

Marcatori: 14′ pt (rig.) Comi (PR), 29′ st Cani (PI)

Note: angoli: 5-3. Ammoniti: Di Tacchio (PI), Vives (PR), Morra (PR), Konate (PR), Lazzari (PI). Recupero: 1′ pt / 4′ st. Spettatori: 6652


Il Pisa non va oltre l'1-1 in casa contro la Pro Vercelli e vede assottigliarsi sempre più le speranze di salvezza. I toscani subiscono infatti il sorpasso del Latina e scivolano infatti all'ultimo posto in classifica. I piemontesi invece salgono a quota 47 punti e mettono un altro tassello verso la salvezza, infilando il dodicesimo risultato utile consecutivo. Gli ospiti sbloccano il risultato al 13': Del Fabro colpisce la palla con il braccio in area sul cross di Altobelli, dal dischetto Comi non sbaglia e firma l'1-0 della Pro. Al 26' sussulto dei toscani con una conclusione di Longhi alta non di molto, ma poco prima della mezzora l'undici di Longo sfiora il raddoppio. Ujkani salva su Morra, poi è Del Fabro a evitare il possibile 2-0 di Comi, ancora pericoloso di testa al 40'. Nella ripresa al 17' l'undici di Gattuso spreca una ghiotta occasione con Del Fabro, che di testa colpisce debolmente da posizione favorevole. Il Pisa insiste e a un quarto d'ora dal termine trova il pareggio. Mannini serve Cani che evita Legati e con un tiro a giro supera Provedel facendo esultare l'Arena Garibaldi. Nel finale ci provano prima Lazzari poi Cani, ma il risultato non cambia più.

 

  • Pubblicato in Serie B

Serie B, Frosinone - Spezia 2-0

Frosinone (3-5-2): Bardi; Ariaudo, Terranova, Krajnc; Fiamozzi, Sammarco (26’st Frara), Maiello, Gori, Mazzotta (37’st Crivello); Dionisi (33’st Mokulu), D. Ciofani A Disp.: Zappino, Russo, Besea, Soddimo, Volpe, Pryyma All.:Pasquale Marino

Spezia (3-4-1-2): Chichizola, Valentini N., Terzi, Ceccaroni (24’st Fabbrini); Vignali, Pulzetti (27’st Maggiore), Djokovic, Migliore; Piccolo; Giannetti (29’st Nenè), Granoche A disp.: Valentini A., Sciaudone, Signorelli, Baez, Okereke, Datkovic All.: Domenico Di Carlo

Arbitro: Pinzani di Empoli Assistenti: Prenna di Molfetta e Muto di Torre Annunziata Quarto Uomo: Guida di Salerno

MARCATORI: 15’st Dionisi (F), 89’st Ciofani (F)

AMMONITI: Mazzotta (F), Bardi (F), Valentini N. (S), Ariaudo (F), Vignali (S)

ANGOLI: 6-5

RECUPERO: 3′ pt. 5′ st.

Dopo due sconfitte consecutive il Frosinone ritrova il successo battendo lo Spezia (2-0) e agganciando momentaneamente il Verona, impegnato in serata a Perugia, al secondo posto in classifica, a quota 65 punti. I liguri incassano invece il secondo ko in tre partite ma restano in zona playoff. Buona partenza dei ciociari, con Gori che impegna Chichizola già al 13'. Il portiere si fa trovare pronto anche sul colpo di testa di Ariaudo sul calcio d'angolo successivo. Al 17' ottima azione di contropiede della squadra di Marino, con Mazzotta che cerca il palo più lontano di sinistro mancando di un soffio lo specchio della porta. Due minuti dopo lampo dello Spezia: tiro al volo di Granoche, palla che sbatte sulla parte interna della traversa e finisce per l'assistente sulla linea di porta. Dal replay però si vede come la sfera sia invece entrata nettamente. Le due squadre si affrontano a viso aperto senza timori reverenziali. Al 31' Terranova non approfitta dell'uscita a vuoto di Chichizola, un minuto dopo dalla parte opposta Giannetti si fa recuperare da Mazzotta. Al 42' Dionisi su punizione colpisce il palo: lo Spezia si salva. Nella ripresa al 10' Pulzetti costringe Bardi a un difficile intervento, ma cinque minuti dopo la gara si sblocca. Ciofani e Dionisi combinano bene, quest'ultimo si presenta solo davanti a Chichizola e non sbaglia. Lo Spezia è alle corde e rischia di incassare il raddoppio, ma Terranova manca il colpo del 2-0. Il risultato resta in bilico fino al 44' quando Ciofani sugli sviluppi di un corner realizza il raddoppio di testa in mischia.

  • Pubblicato in Serie B

Serie B, Virtus Entella - Latina 0-1

Virtus Entella: Iacobucci, Belli, Benedetti, Ceccarelli, Sini, Moscati, Palermo, Pecorini (15’ st Zaniolo), Tremolada (35’ st Puntoriere), Catellani (25’ st Di Paola), Caputo. A disp.: Paroni, Filippini, Pellizzer, Cleur, Ba, Ardizzone. All.: Breda

Latina: Pinsoglio, Bruscagin, Coppolaro, Garcia Tena, Nica (15’ st Buonaiuto), Mariga (25’ De Vitis Al.), Bandinelli, Maciucca (6’ st Di Matteo), Insigne, Di Nardo, De Giorgio. A disp.: Grandi, Varga, Pinato, De Vitis Ant., Negro, Jordan. All.: Vivarini

Arbitro: Marinelli di Tivoli Assistenti: Pagnotta di Nocera Inferiore e Opromolla di Benevento Quarto uomo: Bertani di Pisa

Marcatori: 39’ st Buonaiuto

Ammoniti: Moscati, Bruscagin, Zaniolo, Bandinelli

Dopo cinque sconfitte di fila il Latina ritrova i tre punti e prova a tornare in corsa per la salvezza. L'Entella infatti cede 1-0 in casa nel finale e subisce la terza sconfitta nelle ultime quattro gare. Gara avvincente fin dalle prime battute: Iacobucci al 15' devia la conclusione di De Giorgi, dalla parte opposta doppia opportunità per Caputo. Poco dopo la mezz'ora liguri di nuovo avanti con Moscati, che calcia male in area. Al 35' è decisivo invece l'intervento di Pinsoglio sullo scatenato Caputo. In chiusura di frazione padroni di casa ancora pericolosi con Pecorini, che sugli sviluppi di un corner manda di poco alto sopra la traversa. Le due squadre tornano a farsi vedere a metà ripresa. Al 19' Buonaiuto spreca una buona possibilità in contropiede, un minuto dopo Caputo impegna nuovamente Pinsoglio. Il duello si rinnova al 35' - con gli stessi risultati - ma a cinque dalla fine il Latina passa: Di Nardo serve Buonaiuto che con una conclusione angolata beffa Iacobucci. L'Entella si arrende e va ko.

  • Pubblicato in Serie B