Log in

 

Spal in testa dopo 26 anni, Bisoli azzecca i cambi

Spal in testa dopo 26 anni, Bisoli azzecca i cambi
Le curiosità sul turno di campionato appena concluso segnalate da Football Data.

È il momento della Spal, capolista in solitaria dopo la vittoria contro il Cesena nella nona giornata di ritorno della Serie B ConTe.it. I ferraresi sono in estasi per un evento che non capitava dalla stagione 80/81. Ecco tutte le altre curiosità sul turno appena concluso segnalate da Football Data:

1980 La Spal capolista solitaria in serie B: non succedeva dalla 2° giornata del girone di andata 1980/81, quando i ferraresi erano soli al comando, a punteggio pieno, avendo vinto – nei primi 180’ di quel torneo – 1-0 a Lecce all’esordio e 3-0 in casa sul Rimini alla seconda giornata. Allenatore di quella Spal era Gian Battista “Titta” Rota. Gli emiliani chiusero quella stagione al dodicesimo posto finale. Con il successo per 2-0 sul Cesena, i biancazzurri hanno portato ad 11 i risultati utili consecutivi, eguagliando la striscia positiva record di questa Lega B 2016/17, fissata in precedenza dall’Ascoli di Aglietti, tra la 18° e la 26° giornata più il recupero della 13° giornata.

6 Le assenze di Pazzini in questo campionato: in queste 6 partite il Verona conta 1 vittoria, 2 pareggi e 3 sconfitte, alla media punti di 0,83 ad incontro, con 3 di queste gare chiuse senza segnare (0-2 a Benevento, 0-1 a Vicenza e 0-0 ieri sera contro l’Ascoli).

1 Frenata per il Frosinone, che ha vinto una sola volta nelle ultime 5 giornate (1-0 su rigore sul Verona al “Matusa”), con – nel mezzo – 3 pareggi ed 1 sconfitta. Da 10 partite i ciociari non segnano almeno 2 reti nella stessa gara, l’ultima volta è accaduto il 24 dicembre scorso, 3-2 in casa sul Benevento. Negli ultimi 900’ di stagione, appena 7 le marcature giallazzurre.

4 Con i primi gol stagionali di Furlan ed Urso, Bari e Vicenza hanno portato a 14 il numero dei rispettivi marcatori nella Lega B 2016/17 ed hanno affiancato Novara e Spal come cooperative del gol del torneo, che ora sono 4 a pari merito.

5 Cinque gol su 17 firmati nella 30° giornata sono arrivati da giocatori subentrati a partita in corso: accanto a Donnarumma (Salernitana) e Coronado (Trapani), tutti e 3 i gol di Vicenza-Pisa sono stati firmati da subentranti, Manaj per il provvisorio vantaggio toscano, Ebagua ed Urso per i biancorossi veneti.

4 Crisi nera per il Brescia, che nel girone di ritorno ha messo insieme 4 punti in 9 partite. La società lombarda ha provveduto in queste ore al cambio di guida tecnica, da Brocchi a Cagni, che non allena una prima squadra dalla stagione 2012/13, sempre in B, quando subentrò nel finale di stagione allo Spezia.

Nella foto La Presse Bisoli