Log in

 

Supercoppa Under 15, Juventus - Parma 2-1

Reti: 28′ Bocchialini (P), 26′ st Sekulov (J), 35′ st Brentan (J).

Juventus: Raina, Bottano, Pittavino, Spina, Riccio, Spitale, Dacosta, Poletti, Sterrantino, Tongya, Fontana.
A disp. Girelli, Brentan, Zanchetta, Sekulov, Poppa, Mosagna, Cavallo, La Manna, Verduci.
All. Bovo.

Parma: Rinaldi, Baucina, Cucini, Numeroso, Mignemi, Omorodion, El Gazzouli, Bolzoni, Bocchialini, Camara, Schifano.
A disp. Ferrari, Tosi, Bartoli, Lika, Menozzi, Casarini, Ghisoni, Cissè, Rizzi.
All. Bucchi

Gli Under 15 della Juventus si aggiudicano la Supercoppa contro il Parma. A passare in vantaggio sono stati i crociati con Schifano al 28' del primo tempo
Pareggio per i bianconeri che arriva su un autogol propiziato da Sekulov al 28' della ripresa.  Su punizione al 35' è Brentan a trovare il 2-1 decisivo.

  • Pubblicato in Under 15

Parma, i Giovanissimi Nazionali 2002 U15 Campioni d’Italia

Parma, i Giovanissimi Nazionali 2002 U15 Campioni d’Italia

I i ragazzi di mister Bucchioni si giocano la Supercoppa con la Juventus

Giovanissimi2002CampioniItaliaCesena, 18 Giugno 2017 – I Giovanissimi Nazionali 2002 Under 15 del Settore Giovanile del Parma Calcio 1913, allenati da Roberto Bucchioni, sono Campioni d’Italia di categoria tra club di Lega Pro.

Hanno conquistato il titolo tricolore, ieri pomeriggio, all’Orogel Stadium Dino Manuzzi di Cesena, nella finale disputata contro la Cremonese, battuta 1-0 con un gol segnato al 4′ da Nicolò Bocchialini.

I ragazzi Crociati, oggi, alle ore 16.39, si confronteranno per la Supercoppa Italiana, sullo campo dello stadio Capanni di Savignano sul Rubicone (Fc), con i coetanei della Juventus, Campioni d’Italia Giovanisimi Nazionali Under 15 tra le società di Serie A e Serie B, che hanno vinto la finale contro l’Inter 2-0.

Il tabellino della partita

Parma – Cremonese 1-0

Marcatori: 4′ Bocchialini

PARMA CALCIO 1913: Rinaldi, Fantini, Cugini, Numeroso (69′ Baucina), Mignemi, Omoridon, Schifano (36′ El Ghazzouli), Spaccaferro, Rastelli (50′ Rastelli), Camara, Bocchialini.

All.: Bucchioni

A disposizione: Ferrari, Tosi, Ghisoni, Bolzoni, Farajoui, Casarini.

US CREMONESE: Scarduzio, Ferrari (62. Bia), Battini (55′ Fini), Rizzi, Biasin, Monticelli, Bonsi (47′ Zucchini), Bresciani (54′ Cavalieri), Panina, Rossato.

All.: Pozzoni

A disposizione: De Bono, Brignani, Zavaglia, Ghisolfi.

  • Pubblicato in Under 15

Al Parma lo scudetto Under 15 Lega Pro: 1-0 alla Cremonese in finale

Al Parma lo scudetto U15 Lega Pro: 1-0 alla Cremonese in finale
Il Parma è Campione d’Italia Under 15 di Lega Pro per la stagione 2016/2017. Agli emiliani è stato sufficiente difendere il vantaggio maturato a inizio partita per vincere lo scudetto di categoria contro la Cremonese.

Dopo la gara di ieri, tra i pari età di Juventus e Inter, all’Orogel Stadium Manuzzi di Cesena è andata in scena la finale riservata alle società di Lega Pro. La partita viene indirizzata già al 4’ minuto, quando Bocchialini raccoglie una palla sulla sinistra e con un tiro-cross trova l’angolo giusto per superare il portiere avversario. Come nella semifinale con il Padova, il Parma lascia alla Cremonese l’iniziativa del gioco, rispondendo sempre in ripartenza. Una superiorità, quella dei grigiorossi, che non si trasforma in vere e proprie occasioni e, nonostante una manovra ordinata, non impensierisce oltremodo la difesa emiliana.

Nella ripresa il Parma si mostra più propositivo in avanti e in controllo della gara, legittimando il vantaggio al cospetto di un avversario apparso più stanco dopo la prima frazione di gioco. Gli unici pericoli per la porta parmense arrivano nel finale, con l’ingresso di Cavalleri che sfiora la rete del pareggio, prima con un uno spunto in area ben parato da Rinaldi, poi con un destro a giro dal limite che non trova la porta. Gli ultimi sforzi prima del fischio finale che regala al Parma il titolo di Campione d’Italia e l’accesso alla Supercoppa U15 di domani alle 16.30 a Savignano sul Rubicone (FC) contro la Juventus.

Domani in campo anche l’U17 di Serie A e B, con le due semifinali Atalanta-Torino e Palermo-Inter in programma a Ravenna e Forlì. Le gare saranno trasmesse in live streaming ai seguenti link:
Atalanta-Torino https://www.youtube.com/watch?v=Om6ieI5dcd0
Palermo-Inter https://www.youtube.com/watch?v=m4-6-rM5WrI


Il programma delle Finali Nazionali dei Campionati Giovanili


Under 15 Serie A e B
Semifinali: Roma-Juventus 1-3, Inter-Sampdoria 3-0
Finale: Juventus-Inter 2-0

Under 15 Lega Pro
Semifinali: Padova-Parma 0-1, Paganese-Cremonese 0-2
Finale (17 giugno – ore 18.00 Orogel Stadium Manuzzi, Cesena)
Parma-Cremonese 1-0

Under 15 Supercoppa
18 giugno – ore 16.30, Capanni, Savignano sul Rubicone (FC)

Under 16 Serie A e B
Semifinali (20 giugno)
Roma-Cesena (ore 16.30 – B. Benelli, Ravenna)
Milan-Genoa (ore 18.30 – T.Morgagni, Forlì)
Finale
23 giugno – ore 17.00 - Orogel Stadium Manuzzi, Cesena

Under 17 Serie A e B
Semifinali (18 giugno)
Atalanta-Torino (ore 16.30 – B. Benelli, Ravenna)
Palermo -Inter (ore 18.15 - T. Morgani, Forlì)
Finale
21 giugno – ore 20.30, Orogel Stadium Manuzzi, Cesena)

Under 17 Lega Pro
Semifinali (19 giugno)
Monopoli-Padova (ore 16.30 – Macrelli, San Mauro Pascoli (FC))
Reggiana-Como (ore 18.30 – Bucci, Russi (RA)

Finale
22 giugno – ore 18.00 Orogel Stadium Manuzzi, Cesena

Under 17 Supercoppa
23 giugno – ore 20.30 - A. Moretti, Cesenatico (FC)

Under 15 Juventus: le parole di mister Bovo

Una vittoria voluta, meritata, sudata, in una giornata che, però, per l'ambiente Juventus non è stata una giornata di festa. Ecco perché, dopo la vittoria dello Scudetto Under 15, mister Riccardo Bovo ha dedicato innanzitutto un pensiero ad Erika Pioletti, scomparsa dopo i fatti della sera del 3 giugno in Piazza San Carlo: «In questa serata, il nostro pensiero va innanzitutto a lei, perché lo sport dovrebbe essere sempre un'occasione di festa, proprio come stasera».

UNA SERATA IMPORTANTE PER QUESTO GRUPPO
«I complimenti vanno fatto ai ragazzi, che oggi hanno dato l'anima per questo sport. In una Finale non ci sono favoriti: ogni ragazzo gioca una partita del genere come se fosse la propria Finale di Champions League, ed è quello che tutti i giocatori hanno dimostrato, sia i miei ragazzi, sia quelli dell'Inter. Stesse emozioni, e stesse tensioni. Oggi i ragazzi sono stati strepitosi, iniziano a capire che cosa significa vestire una maglia importante come quella della Juventus».

PRIMO TEMPO CHIUSO IN VANTAGGIO, GESTITO NELLA RIPRESA
«Essere andati in vantaggio il primo tempo ci ha aiutato, poi l'Inter ha dimostrato grande forza in avanti, come già sapevamo. Siamo stati bravi a soffrire, a difenderci e ad essere squadra nei momenti cruciali del match. C'è grande soddisfazione: vedere i ragazzi piangere di gioia è stata la cosa più bella di questa serata»

PAROLA D'ORDINE: LA CRESCITA DEI RAGAZZI
«Il nostro obiettivo è formare ragazzi che possano diventare degli uomini. Ciò che accadrà nel futuro dipenderà dalla loro volontà, dalla loro determinazione e dalla loro voglia di lavorare duro. Questo è ciò che ci ha contraddistinto soprattutto nel girone di ritorno: nella prima parte della stagione abbiamo creato una squadra, un gruppo, ora la squadra c'è, è presente, soffre, combatte, gioca quando c'è da giocare ed è una squadra forte».

SECONDO SCUDETTO NELLA CATEGORIA PER LA JUVENTUS
«E' il secondo titolo italiano in questa categoria: è un onore per me essere capitato quest'anno qui, ma sicuramente il grande merito va ai ragazzi vestiti di bianconero che ora stanno festeggiando».

RINGRAZIAMENTI SPECIALI
«Il ringraziamento va a tutto il settore giovanile Molti ragazzi che arrivano dall'attività di base oggi erano qui presenti, grazie ad uno scouting che continua a lavorare sodo per dare i migliori giocatori a disposizione dei giocatori. Grazie allo staff tecnico, perché senza di loro sarebbe davvero difficile, e hanno fatto vivere ai ragazzi dei momenti indimenticabili. Grazie a tutta la Juventus: la Juventus è una grande famiglia, alla Juve impari a vivere, a fare sacrifici e a vincere».

juventus.com

  • Pubblicato in Under 15

Under 15 A e B, Juventus campione d'Italia

JUVENTUS - INTER 2-0

Marcatori: 31′ pt. Poppa (J), 40′ st. Zanchetta (J).

Juventus: Girelli; La Manna, Spina, Mosagna (25′ st. Riccio), Verduci; Brentan (28′ st. Spitale), Zanchetta; Sekulov, Tongya, Cavallo (12′ st. De Marzo); Poppa (12′ st. Sterrantino).
A disposizione: Raina, Dacosta, Diop, Poletti, Pittavino.
Allenatore: Riccardo Bovo.

Inter: Stankovic, Guedegbe, Dimarco, Cester, Alcides, Pirola, Barazzetta, Mangiarotti, Cancello, Sakho, Esposito.
A disposizione: Anane, Feltrin, Tinazzi, Essan, Boscolo, Sottini, Oristanio, Simic, Tordini.
Allenatore: Marco Mandelli.


La Juventus è Campione d'Italia della categoria Under 15: questo l'esito della vittoria per 2-0 nella Finalissima giocata al “Manuzzi” di Cesena, conquistata ai danni dell'Inter. Risultato ampiamente meritato per i giovani Bianconeri di mister Bovo, che sono stati in controllo della partita dall'inizio... fino alla fine.
Juve schierata in campo con il 4-2-3-1, con Girelli tra i pali; Spina e Mosagna coppia centrale con La Manna terzino destro e Verduci a sinistra. In mediana, coppia formata da Brentan e Zanchetta, con Sekulov, Tongya e Poppa alle spalle di Cavallo.
La Juve parte subito forte, sfruttando la velocità di Tongya che si conquista un calcio d'angolo dopo pochi secondi, col pallone che spiove in area senza trovare compagni. Risponde l'Inter con una conclusione debole dalla distanza di Cancello, parata senza problemi da Girelli, bravo anche qualche minuto dopo ad uscire pulito su Barazzetta lanciato in profondità.
Tra i Bianconeri, Poppa manca l'appuntamento col gol per una questione di centimetri, senza riuscire a deviare in tap-in un bel cross dalla sinistra, mentre al 19' è Cavallo a scaldare i guantoni a Stankovic con un bel diagonale che l'estremo difensore nerazzurro non riesce a trattenere, e sul quale si avventa Tongya, la cui conclusione è deviata in corner.
Lo stesso Tongya poco dopo semina scompiglio nella difesa nerazzurra penetrando in area con una serie di dribbling, fermato all'ultimo da Alcides, che riesce a liberare. E' poi Pirola a firmare, qualche secondo dopo, ancora Tongya in scivolata, ma al 33' la Juve passa in vantaggio: percussione di Poppa e conclusione angolata che si insacca alle spalle di Stankovic, per l'1-0 che manda le due squadre al riposo con i Bianconeri in vantaggio.

Nella ripresa, l'Inter prova ad alzare il baricentro ma la Juve controlla bene: prima è Sakho a mandare alto di testa in area, poi è Cancello a farsi vedere trovando un grande intervento difensivo di Spina, che devia in corner. I ragazzi di Bovo rispondono in contropiede, con il neo-entrato Sterrantino che conclude da posizione angolata, trovando la risposta di Stankovic.
I nerazzurri arrivano spesso al cross, ma la difesa della Juventus, tra Girelli sempre pronto all'uscita in presa alta e la linea ben schierata pronta a ribattere, non mostra alcun segno di cedimento. L'Inter ci prova, ma da quelle parti non si passa, e, dopo che Riccio svetta di testa a liberare a pochi minuti dal termine, è al secondo dei cinque minuti di recupero concessi che lo stesso difensore bianconero chiude bene su Simic, negando anche l'ultima occasione ai nerazzurri.
A questo punto, la Juve chiude la partita in contropiede: è il 74' quando Zanchetta, che già aveva segnato in semifinale contro la Roma, chiude la partita fissando il risultato sul definitivo 2-0.
Al triplice fischio, la Juve è Campione d'Italia per la seconda volta nella propria storia, dopo il titolo conquistato nel 1997/1998. Una cavalcata fantastica, quella dei ragazzi di mister Bovo, conclusa nel migliore dei modi: con un titolo tricolore ed una notte indimenticabile per il settore giovanile bianconero.

  • Pubblicato in Under 15

Semifinali Under 15 Lega Pro, Paganese - Cremonese 0-2

MARCATORI: 35'pt Rossato (Cr), 39'st Cavalleri (Cr)

PAGANESE: Bellarosa, Rullo, Caputo, Stellato, Russo, Esposito, Silvestre (23'st Tito), Di Palma, Arezzo (33'st Caso), Criscuolo (18'st Sansone), Picardi.
A disp.: Ruocco, Vaino, Vitiello, Ruggero, Zoccolella, Casillo.
All.: Finestra

CREMONESE: Scarduzio, Ferrari (35'st Bia), Battini (33'st Fini), Rizzi, Biasin, Monticelli, Pederzoli, Bonsi (25'st Cavalleri), Bresciani, Panina (25'st Zucchini), Rossato.
A disp.: De Bono, Bonzi, Brignani, Zavaglio, Ghisolfi.
All.: Morlacchi

Sconfitta per i ragazzi dell’Under 15 della Paganese alle semifinali delle Final Four contro la Cremonese a Forlì. Ottima comunque la prestazione dei piccoli azzurrostellati che hanno ribattuto colpo su colpo gli attacchi dei più blasonati avversari. Decidono un gol di Rossato nel primo tempo e la rete nel recupero finale del subentrato Cavalleri.

  • Pubblicato in Under 15

Semifinali Under 15 Lega Pro, Padova - Parma 0-1

Reti: 11°st Rastelli

PARMA: 1 Rinaldi, 2 Fantini, 3 Cugini, 4 Baucina, 5 Mignemi, 6 Omorodoin, 7 El Ghazzouli (30°st 19 Casarini), 8 Spaccaferro (24°st 13 Tosi), 9 Rastelli, 10 Camara, 11 Schifano (7°st 18 Cisse).
A Disposizione: 12 Ferrari, 14 Rizzi, 15 Bartoli, 16 Bolzoni, 17 Farajaoui, 20 Ghisoni.
Allenatore: Morrone

PADOVA: 1 Tono, 2 Barison, 3 Contessa, 4 Tiepolato (26°st 14 Fabbian), 5 Fornasaro, 6 Ranucci, 7 Vecchiato (6°st 19 Bacchin R.), 8 Berto, 9 Sattin, 10 De Bei (26°st 18 Greggio), 11 Zavan (19°st 13 Forabotte).
A Disposizione: 12 Bacchin F., 15 Gazzola, 16 Ramadan, 17 Vasic, 20 Rroga.
Allenatore: Simeoni

Arbitro: Berti, Passoni-Ceccarelli.

CRONACA LIVE

Parma e Padova si affrontano allo Stadio Benelli di Ravenna, in palio il passaggio alla finale scudetto Under 15 Lega Pro, finale che si disputerà allo Stadio Manuzzi di Cesena e vedrà la vincente di questa gara sfidare la vincente di Paganese-Cremonese.
1° Partiti! Padova in completo biancoscudato, Parma in maglia gialloblu, calzoncini blu.
Molto caloroso il pubblico sugli spalti, sostenitori biancoscudati che sostengono i ragazzi di Mister Simeoni con cori, bandiere e fumogeni per i sostenitori parmensi.
3° Contropiede Padova: Scambio De Bei-Sattin, la difesa gialloblu intuisce e rilancia la sfera.
5° De Bei soffia palla a Omorodoin e irrompe in area di rigore, chiude in corner la difesa del Parma
8° Tono in uscita in due occasioni blocca le azioni offensive del Parma. Partita al momento molto equilibrata.
9° De Bei-Sattin autentiche spine nel fianco per la difesa gialloblu, Fantini, Omorodoin e Baucina trovano difficoltà nel contrastare i due attaccanti biancoscudati
12° El Ghazzouli ci prova dal limite dell’area, conclusione troppo potente, palla oltre la traversa
16° Rimpallo favorevole di Sattin, Omorodoin in copertura ferma tutto
18° Miracolo di Rinaldi che d’istinto blocca sulla linea una deviazione di Sattin da due passi, ben servito da Zavan sulla destra!
20° Parma in avanti: colpo di testa di Camara, Tono fa buona guardia
24° Serpentina di Camara al limite dell’area, conclusione messa in corner di pugno da Tono
25° Altro corner per il Parma, rovesciata in area di El Ghazzouli, fallo in attacco per i gialloblu.
26° Diagonale di Rastelli, parata a terra di Tono. Il Parma si fa più intraprendente
27° Staffilata dal limite di Zavan, palla sul fondo
28° Punizione di El Ghazzouli, deviazione di Schifano, palla sul fondo.
30° Conclusione potente di Sattin, palla oltre la traversa
35° Tre minuti di recupero
Finale Primo Tempo: Parma-Padova parziale 0-0

1°st Si Riparte. Temperatura di 30° allo Stadio Benelli
2°st Parma in avanti, conclusione da fuori di Baucina che si spegne sopra la traversa
6°st Esce Vecchiato, entra Bacchin R.
7°st Esce Schifano, entra Cisse
VANTAGGIO DEL PARMA: 11°st Cisse sfugge sulla destra, palla in mezzo per RASTELLI che batte Tono
Biancoscudati, complice lo svantaggio ed il caldo, nervosi in questo frangente
18°st Bacchin ingaggia una lotta serrata con il capitano crociato Mignemi, biancoscudati che non riescono però ad affacciarsi dalle parti di Rinaldi
19°st Esce Zavan, entra Forabotte
24°st Esce Spaccaferro, entra Tosi
Molti giocatori a terra vittima dei crampi. Tiepolato sembra il più dolorante
26°st Escono Tiepolato e De Bei, entrano Greggio e Fabbian
30°st Esce El Ghazzaouli, entra Casarini
32°st Angolo per il Padova
33°st Diagonale di Ranucci che termina sul fondo
34°st Rinaldi salva in uscita su un filtrante di Bacchin a cercare Sattin!
35°st Ammonito Mignemi per fallo dal limite. Cinque minuti di recupero.
36°st Punizione dal limite per Greggio, palla che sfiora l’incrocio dei pali!
38°st Conclusione a giro di Greggio, palla oltre la traversa
Assalto finale del Padova, ma non basta. Triplice fischio finale.
Finale: Parma-Padova 1-0 Rete: 11°st Rastelli

Dante Piotto

  • Pubblicato in Under 15