Log in

 

Under 15 A e B, Trapani - Sampdoria 0-3

Reti: Somma al 5’ s.t., Morando al 10’ s.t. e al 28’ s.t.

Trapani: Sansone, Leto, Bonanno, Mione, Culcasi (dal 33’ s.t. Giarratano), Tolomello, Castiglione (dal 21’ s.t. D’Aguanno), Mustaccia, Arini (dal 21’ s.t. Sittinieri), Rallo (dal 33’ s.t. Minagro), Melia.
A disposizione: Giordano, Guaiana, Parisi, Tosto.
All. Firicano

Sampdoria: Saio, Zucca (dal 32’ s.t. Cavalli), Ercolano (dal 1’ s.t. Campaner), Aquino, Trimboli, Doda, Somma (dal 32’ s.t. Marrale), Volpe (dal 16’ s.t. Simone), Morando (dal 28’ s.t. Gualandri) Dolcini (dal 28’ s.t. Rossi), Gaggero (dal 16’ s.t. Molisso).
A disposizione: Inversetti, Pane.
All. Pastorino

Arbitro: Giovanni Nanfa di Palermo
Note: Ammonito Leto al 30’ s.t. Calci d’angolo 4-4

La cronaca
– 7’ Tolomello ci prova dalla distanza. Destro impreciso.
– 13’ Punizione dalla trequarti. Palla che spiove in area, colpisce Mustaccia al volo col piattone che però non inquadra lo specchio. Meglio il Trapani in avvio di gara.
– 19’ Samp che si fa vedere in attacco con un’azione manovrata sulla sinistra: si incunea in area Ercolano che, quasi sulla linea di fondo, cerca il passaggio in mezzo ma Sansone è ben posizionato e blocca la sfera.
– 23’ Doriani che ripartono in contropiede, Gaggero calcia col mancino. Sansone non è perfetto nell’intervento ma efficace e palla alzata sopra la traversa.
Complessivamente meglio il Trapani anche se non si registrano clamorose occasioni. La Samp ha provato a proporsi soprattutto nel finale dei primi trentacinque minuti ma la retroguardia granata ha risposto molto bene.
– 40’ Ha iniziato meglio la Samp che preme sin dai primi minuti costringendo il Trapani a rinculare dietro. I doriani si portano in vantaggio con Gaggero che mette al centro un pallone su cui si fionda Somma che di testa in tuffo anticipa l’intervento del difensore e soprattutto batte Sansone.
– 45’ Il punto del 2-0 passa sempre dai piedi di Gaggero che crossa in mezzo dove trova la zuccata vincente questa volta di Morando, in grado di staccare in semi libertà. Non basta il tocco di Sansone.
– 53’ Castiglione col tiro a giro non riesce a dare il giusto effetto per impensierire Saio che blocca senza problemi.
– 54’ Sansone evita lo 0-3 ed è bravo a mandare la sfera lateralmente ad evitare il tap in di un attaccante che si trovava nei pressi dell’area piccola.
– 63’ 0-3. Il neo entrato Molisso prova l’euro gol con il rientro sul destro a cercare il palo più lontano. Legno colpito a Sansone battuto, la palla balla in area e Morando sotto porta ribadisce a porta vuota.
Trapani Sampdoria termina 0-3. Nonostante un buon primo tempo, i granata nulla hanno potuto contro la prima della classe che nella ripresa hanno fatto valere il maggior tasso tecnico.

Under 15 A e B, Trapani - Empoli 3-3

Reti: Lipari al 22’ p.t. e al 3’ s.t., Rallo al 27’ p.t., Melia al 20’ s.t., Castiglione al 22’s.t., Pisano al 35’ s.t.

Trapani: Marrone, Leto, Parisi, Mione, Culcasi, Tolomello, Castiglione, Miceli (dal 9’ s.t. Guaiana), Arini, Rallo (dal 32’ s.t. Minagro), Melia (dal 32’ s.t. D’Aguanno).
A disposizione: Sansone, Bonanno, Silaco, Giarratano, Ali’ C., Tobia.
All. Firicano

Empoli: Pratelli, Riccioni, Vannucci, Pulina (dal 30’ s.t. Martini), Umalini, Chinnici, Lombardi, Arapi (dal1’ s.t. Pisano), Lipari, Asllani, Caricchio (dal 28’ s.t. Bachini).
A disposizione: Lupi, Cesaretti, Falleni, Gjini, Lenzi.
All. Busce’

Arbitro: Nicolò Melodia di Trapani
Note: Ammoniti Parisi al 10’ p.t., Culcasi al 16’ s.t., Bachini al 37’s.t. Calci d’angolo 5-1 per l’Empoli

Partita fantastica quella tra Trapani ed Empoli, valevole per la diciannovesima giornata del campionato under 15, girone A. Gol e spettacolo al “Roberto Sorrentino” in cui il Trapani è andato vicino all’impresa di battere una squadra che milita nelle zone alte della classifica. È stato un ottimo Trapani quello messo in campo da Stefano Firicano che ha improntato bene la gara iniziando al 5’ con una soluzione centrale di poco alta sopra la traversa da parte di Amelia. Al 13’ sovrapposizione di Parisi a sinistra che mette sul secondo palo un cross morbido su cui si fionda Castiglione, il quale però non riesce ad impattare nel migliore dei modi sulla sfera. Alla prima occasione l’Empoli si porta avanti nel punteggio con Lipari, ben trovato verticalmente, che conclude da posizione defilata sorprendendo Marrone sul primo palo. La reazione allo svantaggio, da parte dell’undici locale, è da grande squadra: Leto e compagni alzano baricentro e pressione sugli avversari che soffrono. Il pari arriva proprio su una situazione di pressing che porta Rallo in condizione di scavalcare il portiere con un tocco sotto. 1-1 al 27’ è tutto nuovamente in discussione. Ancora più appassionante la ripresa che comincia sotto il segno di Lipari che impegna Marrone, sicuro. Toscani ancora una volta in vantaggio al 38’ e a timbrare il cartellino ci pensa nuovamente Lipari che la piazza di testa anticipando l’uscita del portiere. Meglio l’Empoli in questa fase di gioco in cui volevo chiuderla per evitare ulteriori paranoie: nel giro di sessanta secondi Pulina e Asllani concludono senza segnare. Il Trapani però resta sulla gara, sa bene che ancora c’è abbastanza tempo per rimetterla in piedi: tra questi c’è Castiglione che al ventesimo della ripresa si inventa uno slalom in mezzo a due avversari, propone dentro un pallone per i compagni, c’è Melia che la mette giù col destro, palla sul sinistro e tiro che batte Pratelli. Padroni di casa che la riacciuffano, anzi la ribaltano un minuto dopo perché Culcasi batte una punizione da metà campo trovando la girata di testa di Castiglione. Palla sotto la traversa e nulla da fare per la terza volta per il numero uno ospite. Adesso è l’Empoli a dover rincorrere che si getta in avanti. Al 65’ Asllani cerca la botta dalla distanza, corto respinta di Marrone, per sua fortuna c’è Mione a sbrogliare la matassa quando c’era in agguato un attaccante. Nel recupero, da angolo, l’incornata vincente di Pisano. 3-3 il punteggio finale.

  • Pubblicato in Under 15

Under 15 A e B, Juventus - Trapani 3-1

Marcatori: 8′ st Brentan (J), 10′ st Spitale (J), 12′ st De Marzo (J), 29′ st Melia (T).

JUVENTUS (4-3-3): Girelli, La Manna (27′ st Zanchetta), Spina, Riccio (27′ st Vercellone), Pittavino; Tongya, Brentan, Sekulov (6′ st Spitale); De Marzo (27′ st Continella), Poppa (27′ st Fontana), Diop (6′ st Bonetti).
A disposizione: Oliveto, Poletti, Savona.
Allenatore: Riccardo Bovo.

TRAPANI: Sansone, Leto, Bonanno, Culcasi, Mione, Tolomello, Castiglione, Mustaccia, Arini, Miceli, Melia.
A disposizione: Giordano, Giarratano, Guaiana, Rallo, D’Aguanno, Sittinieri.
Allenatore: Stefano Firicano.

Note: espulso Mustaccia (T) al 37′ st.

Sa solo vincere in questo 2017 la Juventus Under15 di Riccardo Bovo. Oggi a Vinovo è infatti arrivata la quinta vittoria consecutiva in campionato dei Giovanissimi Nazionali bianconeri, che hanno regolato il Trapani per 3 reti a 1.

Primi 35 minuti con ritmi bassi al Campo Ale & Ricky di Vinovo, con la squadra siciliana tutta rintanata nella propria metà campo a difendere il pareggio. Due chiare occasioni però per la Juventus: prima è Poppa a divorarsi la rete del vantaggio su un assist involontario del portiere avversario, in seguito è invece Diop a sprecare davanti alla porta, cercando l’assist piuttosto che la finalizzazione.
Tutta un’altra musica nella ripresa, dove la Juventus entra in campo con più cattiveria e dopo un paio di cambi operati dal tecnico. Nel giro di 5 minuti arrivano tre reti: sblocca al minuto 8 Brentan che trova l’angolino con un preciso tiro dalla distanza. Due minuti più tardi è il neo entrato Spitale a ribadire in rete un pallone rimasto in area dopo una punizione. E poco dopo arriva anche il terzo gol con De Marzo, tiro a giro sul secondo palo e partita ormai in ghiaccio. Poco prima della fine della gara però, il Trapani accorcia le distanze con Melia che sfrutta un errore in disimpegno di Girelli. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della gara, la Juventus batte 3-1 il Trapani e può festeggiare altri 3 punti in classifica.

giovanibianconeri

  • Pubblicato in Under 15

Under 15 A e B, Trapani - Novara 3-4

Reti: Cerrelli al 6’ p.t. e al 27’ s.t., Rallo al 13’ p.t. e al 32’ p.t., Nappi al 19’ p.t., Caricati al 20’ p.t., Arini al 4’ s.t.

Trapani: Sansone, Leto, Bonanno (dal 28’ s.t. Sittinieri), Mione, Culcasi, Tolomello, Castiglione, Miceli, Arini (dal 21’ s.t. Melia), Rallo, Mustaccia.
A disposizione: Marrone, Silaco, Giarratano, Parisi, Guaiana, D’Aguanno.
All. Firicano

Novara: De Rosa, Barbieri, Rossi (dal 7’ s.t. Cervizzi), Barbui, Bartoli, Mazzoni, Cerrelli (dal 33’ s.t. Iemmi), Vigano’ (dal 7’ s.t. Coulibaly), Nappi, Mirarchi, Caricati (dal 34’ s.t. Fazi).
A disposizione: Caressa, Bregnaj, Bertini.
All. Fusaro

Arbitro: Giovanni Figuccia di Marsala
Note: Calci d’angolo 9-1 per il Trapani

Tanta rabbia. C’è solo tanta rabbia. Nulla più. Perché oggi il Trapani ha dimostrato di non meritare i punti in classifica che ha collezionato fino ad ora, e soprattutto non ha meritato la sconfitta contro una squadra che lotta per la vittoria del girone. Un pareggio sarebbe stato troppo bugiardo per una prestazione maiuscola da parte dei ragazzi tutto cuore di mister Firicano che però sono costretti ad accettare, tra gli applausi di tutto il pubblico di casa, il 4-3 che sorride al Novara. I granata iniziano sin dalle prime battute di gioco a mettere sotto i propri avversari rintanati nella propria metà campo. Piemontesi che però alla prima vera sortita offensiva passano in vantaggio grazie a Cerrelli che, da posizione defilata dall’interno dell’area, tira e fa gol su cui però Sansone è imperfetto. I padroni di casa però continuano a macinare il gioco: al 13’ la parità che nasce da una situazione di corner, la respinta della difesa e, al limite dell’area, la palla arriva a Rallo che non ci pensa su due volte e la indirizza all’angolino. 1-1 e parità ristabilita. Passaggio in verticale per Arini che al 14’ sfiora il ribaltone con un diagonale che esce di pochissimo sul palo più lontano difeso dal portiere che nulla avrebbe potuto. La partita è bellissima e il Novara gioca di rimessa con Cerrelli che al 15’ va vicino alla doppietta, mira sballata. Ospiti che comunque si riportano in avanti al 19’ in seguito ad una sbavatura difensiva con un passaggio in orizzontale di Culcasi che favorisce l’anticipo di Nappi per una palla troppo corta destinata a Mione; l’attaccante a tu per tu con Sansone rimane freddo e non perdona. Momento di black out di Castiglione e compagni che al 20’ ricevono un altro schiaffo da parte dei novaresi: Nappi scappa sulla destra, mette palla all’interno dell’area piccola, il numero uno trapanese non riesce a trattenerla e per Caricati è troppo facile ribadire in gol da due metri. C’è ancora tanto tempo però a disposizione dei granata che non demordono nonostante l’uno-due terribile ospite: al 25’ Miceli fa tutto benissimo e da solo. Si accentra e dal limite sfodera il destro che per poco non becca il bersaglio grosso. Sansone deciso in uscita su Caricati al 27’. C’è un’azione al minuto: ancora il numero otto Miceli, palla un filino lunga per il centrocampista dopo un cambio di gioco ma, nonostante sia costretto ad inseguire la sfera, sceglie la soluzione di prima intenzione disegnando un’incredibile traiettoria che sfortunatamente va a stamparsi sulla traversa a De Rosa battuto. Sarebbe stato un gol fantastico. Le reti di svantaggio sono due ma il Trapani attacca come se si giocasse nei minuti finali: Tolomello caparbio, dopo aver vinto un rimpallo, si presenta davanti al numero uno che però gli nega la gioia del gol con una super parata. Il Novara riparte e potrebbe rivelarsi mortifero, l’1-4 stroncherebbe definitivamente i sogni di rimonta ma Sansone dice no a Nappi al 31’. Gol sbagliato, gol subìto perché, appena un minuto dopo, Mustaccia sulla sinistra vede libero al centro Rallo che ha tutto il tempo di stoppare e indirizzare la palla alle spalle di De Rosa. 2-3 partita riaperta e ripresa tutta da vivere.
Nel secondo tempo il copione rimane sempre, inevitabilmente quello visto durante i primi 35’. Al 39’ il pareggio con un pallone in profondità di Castiglione a servire Arini che ringrazia e insacca. Il “Roberto Sorrentino” è una bolgia e lo è ancor di più al 41’, quando Castiglione intercetta palla a metà campo, parte in campo aperto, viene inizialmente rimontato in velocità da Mazzoni, il quale non si accorge del ritorno del centrocampista che gliela riporta via sulla linea di fondo. Castiglione deve solo appoggiare in rete ma viene clamorosamente messo giù dal difensore a portiere già battuto ma per il signor Figuccia non c’è nulla. Palo di Mirarchi al 61’ nella prima azione della ripresa. Il Trapani pregusta il 4-3 al 62’ con un pallone fiabesco di Rallo che vede il taglio di Mustaccia, il quale ha troppa fretta di concludere vedendosi negare il gol dal portiere in uscita. La beffa poco dopo: Mirarchi ci prova dalla distanza, Sansone non la gestisce bene e tap-in vincente di di Cerrelli, in forte sospetto di fuorigioco. A nulla porta l’assalto finale locale: Culcasi a lato su azione nata da punizione; al 70’ invece il colpo di testa di Mustaccia che trova pronto l’estremo difensore che si rifugia in corner. Dopo i tre minuti di recupero, triplice fischio e Trapani Novara termina sul punteggio di 3-4.
uff stampa Trapani

  • Pubblicato in Under 15

Under 15 A e B, Trapani - Torino 0-3

Reti: Valente al 7’ p.t., Cua al 33’ p.t., Celesia al 21’ s.t.

Trapani: Giordano, Leto, Sittinieri (dal 31’ p.t. Bonura), Culcasi (dal 1’ s.t. Albamonte), Mione, Tolomello, Castiglione (dal 22’ s.t. Di Pisa), Miceli (dal 22’ s.t. D’Aguanno), Arini, Mustaccia (dal 22’ s.t. Guaiana), Melia (dal 1’ s.t. Rallo).
A disposizione: Sansone, Bonanno, Parisi.
All. Firicano

Torino: Matera, Crivellaro (dal 30’ s.t. Pompilio), Formia (dal 30’ s.t. Ali), Tesio, Morra, Novelli, Cua (dal 12’ s.t. Fimognari), Guerini (dal 30’ s.t. Cocola), Valente (dal 26’ s.t. La Rotonda), Pane (dal 26’ s.t. Peirano), Celesia (dal 26’ s.t. Picariello).
A disposizione: Cariolo, Maggio.

All. Menghini

Arbitro: Alessandro Angelo di Marsala
Note: Calci d’angolo 6-1 per il Torino

Il Trapani incassa un pesante 0-3 contro un Torino che ha lasciato poco ai granata, non apparsi nella migliore condizione. Pesa però sul groppone dei granata un rigore sbagliato quando ci si trovava sulla situazione di 1-0 in favore dei granata, quelli ospiti. Partita sbloccata dopo sette minuti: partenza in forte sospetto di fuorigioco di Celesia sull’out di sinistra, cross sul secondo palo per Cua, il quale la ripropone in mezzo all’area dove c’è Valente, si gira e trafigge Giordano. Un minuto dopo, Torino vicino al raddoppio con un tre contro due in un’azione iniziata e conclusa da Guerini che sceglie di andare verso la porta, sfiorando il palo più lontano. Al 10’ alla prima sortita offensiva del Trapani, ecco l’occasione del pari: Castiglione entra in area dalla fascia di competenza, la destra, prova il dribbling con il rientro sul sinistro, Morra in scivolata la stoppa con la mano. Per il signor Angelo è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Mustaccia che però si lascia ipnotizzare da Matera. Padroni di casa che restano in attacco al 14’ con un’azione manovrata sulla sinistra conclusa dalla media distanza con un tiro di prima intenzione da parte di Tolomello. Ma ancora una volta Matera la blocca agevolmente. I ragazzi di mister Firicano sembrano accusare il colpo dopo il penalty sbagliato; al 29’ palo di Cua col piatto al volo. Il Torino chiude il primo tempo avanti per 2-0: punizione dal lato sinistro dell’area calciata da Pane, deviazione decisiva sotto porta di Cua. Doppio cambio ad inizio ripresa per il Trapani, oggi in completo bianco, con Rallo ed Albamonte al posto di Culcasi e Melia. Dunque Trapani a trazione decisamente offensiva ma il Torino è ben solido dietro e concede pochissimo. Arini crossa troppo sul portiere al 41’. Castiglione al 46’ ci tenta con il tiro a giro sul secondo palo senza però trovare lo specchio e soprattutto il bersaglio grosso. Mancino deviato di Rallo al 55’; la sfera giunge comunque tra le braccia di Matera. Il punto esclamativo alla gara lo mette Celesia al 56’ che ringrazia l’ottima assistenza di Valente e appoggia da due passi. Ad evitare lo 0-4 ci pensa Giordano, reattivo su Valente. Girandola di cambi tra le due compagini ma il risultato rimane lo stesso fino al triplice fischio del direttore di gara. Il Trapani rimane a quota cinque punti in classifica.
uff stampa Trapani

  • Pubblicato in Under 15

Under 15 A e B, Trapani - Virtus Entella 1-1

Reti: Villa al 2’ s.t., Mustaccia al 24’ s.t.

Trapani: Sansone, Leto, Bonanno, Culcasi (dal 25’ s.t. Guaiana), Mione, Tolomello (dal 10’ s.t. Miceli), Sittinieri, Mustaccia, Arini, Castiglione (dal 4’ s.t. Rallo), Melia.
A disposizione: Marrone, Bonura, Silaco, Di Pisa, D’Aguanno, Albamonte.
All. Firicano

Virtus Entella: Di Stasio, Garbarino (dal 13’ s.t. Gualtieri), Mazzeo (dal18’ s.t. Risolto), Scaldarella, Guglielmi, Ribezzi, Fall (dal 1’ s.t. Parigi), Mazzali (dal 1’ s.t. Grieco), Villa, De Simone (dal 25’ s.t. Oliveri), Turrini (dal 1’ s.t. Cascone).
A disposizione: Bacigalupo.
All. Guida

Arbitro: Gianluca Li Vigni di Palermo

Note: Ammoniti Mazzeo al 34’ p.t., Leto al 38’ s.t. Calci d’angolo 3-3


Un ottimo pareggio quello del Trapani di mister Firicano che in mattinata ha pareggiato per 1-1 contro la Virtus Entella nell’incontro valevole per la settima giornata del campionato di under 15. Granata che cambiano rispetto ad una settimana fa: non ci sono dal 1’ Miceli e Rallo, spazio dunque a Sittinieri e Arini, per un classico 4-4-2 con Mustaccia spostato al centro in coppia con Tolomello. Partita molto divertente, soprattutto nella ripresa. Prima parte di gioco che ha offerto pochi spunti: al 9’ Arini vicino al vantaggio, con una palla bassa dalla sinistra. Sceglie l’esterno destro e sfera sopra la traversa. L’Entella risponde un minuto dopo, al 10’: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Guglielmi colpisce di testa senza marcatura non inquadrando fortunatamente lo specchio. Il secondo tempo inizia in salita per Trapani perché i bianco celesti passano avanti al 37’ grazie alla rete siglata da Villa che batte Sansone con un destro a mezza altezza dalla media distanza. Firicano mischia le carte e manda dentro prima Rallo e poi Miceli: Rallo suona la carica e al 43’, servito bene da Melia, entra in area ed impegna Di Stasio con un sinistro sul primo palo. Palla in corner. Entella vicino allo 0-2 al 55’ ancora con Villa; al 59’ il pari del Trapani: i granata escono bene della pressione degli avversari, palla a Sittinieri che sfonda sulla destra, cross sul secondo palo dove c’è Melia che riesce ad evitare la rimessa dal fondo con un passaggio di prima all’indirizzo del ben appostato Mustaccia che non ci pensa su due volte e di prima col piatto e batte Di Stasio. Forte del momento psicologico a favore, Firicano opera l’ultimo cambio a disposizione mettendo Guaiana al posto di Culcasi, passando dunque dietro a tre e dando un’impronta offensiva alla sua squadra che adesso ci crede. Miceli a otto dalla fine ci tenta su punizione: il portiere alza sopra la traversa. Buona la pressione dei locali che però devono accontentarsi dell’1-1 tra gli applausi di un pubblico soddisfatto.
uff stampa Trapani

  • Pubblicato in Under 15

Under 15 A e B, Empoli - Trapani 1-0

Reti: Lipari al 30’ s.t.

Empoli: Lupi, Riccioni, Chinnici, Pulina, Umalini, Viti, Vannucci (dal 20’ s.t. Gjini), Asllani (dal 20’ s.t. Arapi ), Lipari, Bachini, Caricchio (dal 7’ s.t. Pisano).
A disposizione: Nannelli, Falleni, Seazzu, Belluomini, Martini, Ciravegna.
All. Buscè

Trapani: Sansone, Leto, Parisi, Culcasi, Mione, Tolomello, Castiglione, Miceli, Melia, Rallo (dal 21’ s.t. Di Pisa), Mustaccia.
A disposizione: Marrone, Bonura, Bonanno, D’Aguanno, Guaiana.
All. Firicano

Arbitro: Federico Messini di Livorno
Note: Asslani al 5’ p.t., Miceli al 10’ s.t., Parisi al 10’ s.t., Mustaccia al 27’ s.t. Calci d’angolo 3-2 per l’Empoli

Nulla da fare per gli under 15 granata che cadono ad Empoli per 1-0. Un peccato perché i ragazzi di mister Firicano tutto avrebbero meritato fuorché tornare a casa con zero punti. Molteplici le occasioni nell’arco dei 70 minuti con Melia, Mustaccia nel primo tempo, poi con il neo entrato Di Pisa e Mione nella ripresa. La beffa a pochi minuti dalla fine, complice una disattenzione nel reparto arretrato. Trapani anche sfortunato perché colpisce anche due traverse.

  • Pubblicato in Under 15

Under 15 A e B, Trapani - Juventus 2-7

Marcatori: 11′ pt Mustaccia (T), 18′ pt e 28′ pt Fontana (J), 2′ st e 24′ st Cavallo (J), 14′ st Sterrantino (J), 16′ st Rallo (T), 29′ st Dacosta (J), 38′ st Poletti (J).

TRAPANI: Sansone, Leto, Bonanno, Miceli, Bonura, Mione, Sittinieri (24′ st D’Aguanno), Tolomello (24′ st Guaiana), Melia, Rallo (24′ st Albamonte), Mustaccia (27′ st Di Pisa).
A disposizione: Marrone, Culcasi, Parisi, Castiglione, Silaco.
Allenatore: Aldo Firicano.

JUVENTUS (4-2-3-1): Raina; Boffano, Spina (19′ st Pittavino), Mosagna (25′ st Giorcelli), Verduci; Brentan, Spitale (10′ st Tongya); Fontana (10′ st Dacosta), De Marzo (19′ st Zanchetta), Cavallo (25′ st Continella); Sterrantino (25′ st Poletti).
A disposizione: Oliveto (P).
Allenatore: Riccardo Bovo.

Trova continuità il percorso della squadra Under15 della Juventus in campionato. I ragazzi di Mister Bovo tornano da Trapani con una bella vittoria per 7-2 sui padroni di casa siciliani.
Non era iniziata benissimo la gara, con il Trapani subito in vantaggio all’11’ grazie alla rete di Mustaccia. Lo schiaffo iniziale fa bene alla juventus, che si sveglia ribaltando il risultato già nel primo tempo grazie alla doppietta di Manuel Fontana.
Dilagano nella ripresa i bianconeri, a segno per altre cinque volte. Doppietta anche per Carlo Cavallo, a segno poi Sterrantino e i subentrati Dacosta e Poletti. Di Rallo la seconda rete per la squadra siciliana. Domenica prossima sesta giornata di campionato, a Vinovo verrà a far visita il Novara.

giovanibianconeri.it

  • Pubblicato in Under 15