Log in

 

Under 15 Juventus: le parole di mister Bovo

In evidenza Under 15 Juventus: le parole di mister Bovo

Una vittoria voluta, meritata, sudata, in una giornata che, però, per l'ambiente Juventus non è stata una giornata di festa. Ecco perché, dopo la vittoria dello Scudetto Under 15, mister Riccardo Bovo ha dedicato innanzitutto un pensiero ad Erika Pioletti, scomparsa dopo i fatti della sera del 3 giugno in Piazza San Carlo: «In questa serata, il nostro pensiero va innanzitutto a lei, perché lo sport dovrebbe essere sempre un'occasione di festa, proprio come stasera».

UNA SERATA IMPORTANTE PER QUESTO GRUPPO
«I complimenti vanno fatto ai ragazzi, che oggi hanno dato l'anima per questo sport. In una Finale non ci sono favoriti: ogni ragazzo gioca una partita del genere come se fosse la propria Finale di Champions League, ed è quello che tutti i giocatori hanno dimostrato, sia i miei ragazzi, sia quelli dell'Inter. Stesse emozioni, e stesse tensioni. Oggi i ragazzi sono stati strepitosi, iniziano a capire che cosa significa vestire una maglia importante come quella della Juventus».

PRIMO TEMPO CHIUSO IN VANTAGGIO, GESTITO NELLA RIPRESA
«Essere andati in vantaggio il primo tempo ci ha aiutato, poi l'Inter ha dimostrato grande forza in avanti, come già sapevamo. Siamo stati bravi a soffrire, a difenderci e ad essere squadra nei momenti cruciali del match. C'è grande soddisfazione: vedere i ragazzi piangere di gioia è stata la cosa più bella di questa serata»

PAROLA D'ORDINE: LA CRESCITA DEI RAGAZZI
«Il nostro obiettivo è formare ragazzi che possano diventare degli uomini. Ciò che accadrà nel futuro dipenderà dalla loro volontà, dalla loro determinazione e dalla loro voglia di lavorare duro. Questo è ciò che ci ha contraddistinto soprattutto nel girone di ritorno: nella prima parte della stagione abbiamo creato una squadra, un gruppo, ora la squadra c'è, è presente, soffre, combatte, gioca quando c'è da giocare ed è una squadra forte».

SECONDO SCUDETTO NELLA CATEGORIA PER LA JUVENTUS
«E' il secondo titolo italiano in questa categoria: è un onore per me essere capitato quest'anno qui, ma sicuramente il grande merito va ai ragazzi vestiti di bianconero che ora stanno festeggiando».

RINGRAZIAMENTI SPECIALI
«Il ringraziamento va a tutto il settore giovanile Molti ragazzi che arrivano dall'attività di base oggi erano qui presenti, grazie ad uno scouting che continua a lavorare sodo per dare i migliori giocatori a disposizione dei giocatori. Grazie allo staff tecnico, perché senza di loro sarebbe davvero difficile, e hanno fatto vivere ai ragazzi dei momenti indimenticabili. Grazie a tutta la Juventus: la Juventus è una grande famiglia, alla Juve impari a vivere, a fare sacrifici e a vincere».

juventus.com