Log in

 

Coppa Italia Dilettanti: Altamura - Troina 0-1

TEAM ALTAMURA: Keita, Natale, Rotunno, Di Benedetto, Cannito, Montemurro, Di Senso, Ostuni, Bottone, Sisalli, Fernandez. All. Panarelli.

TROINA: Lizzoni, Del Col, Orlando, Tuninetti, Silvestri, Fricano, Souaré, De Souza, Diallo, Marletta, Adeyemo. All. Pagana

0′ Calcio d’inizio con cinque minuti di ritardo.

15′ Punteggio sempre fermo sullo 0-0.

30′ Scocca la mezz’ora e sempre reti inviolate.

43′ Ultimi minuti di primo tempo, poi squadre che andranno al riposo.

46′ Finisce il primo tempo.

SECONDO TEMPO

45′ Inizia il secondo tempo.

52′ Ammonito Sisalli.

54′ GOL!! Ospiti in vantaggio con la rete di Diallo!

59′ ESPULSO Adeyemo. Ospiti in dieci.

71′ Primo cambio per gli ospiti: fuori Diallo, dentro Romeo.

75′ Cambio Troina: esce De Souza Santos, entra Marullo.

90′ Cinque minuti di recupero.

95′ Fischio finale. Il Troina va in semifinale.

Coppa Italia Dilettanti gara d’andata: Tortolì - Paterno 4-4

TORTOLÌ: Floris, Serra, Piroddi, Lepore, Alessandrì, Gutierrez, Figos, Placentino, Nieddu, D'Agostino, Viani. A disp. Pischedda, Balloi, Fois, Lai, Doddo, Orrù, Angheleddu. All. Francesco Loi.

PATERNO: Parente, Scatena, De Iorio, Albertazzi, Di Stefano, D’Amico, Puglia, Di Ruocco, Aquino, Bolzan, Leccese. A disp. Serpietri Tibaldi, Di Rosso, Colangelo, Vitale, Alessandroni, De Patre. All. Alessandro Lucarelli.

ARBITRO: Julio Milan Silvera di Valdarno

 

PRIMO TEMPO

Tortolì senza gli infortunati Cocco e Vignati, il Paterno rinuncia allo squalificato Kras e l'infortunato Paris. Ecco le formazioni 

1' Sinistro dal limite di Bolzan, Floris manda in angolo 

4' Lungo rilancio di Floris per poco Placentino non ci arriva ad un metro da Parente 

7' Leccese tira debole da posizione favorevole ma Floris è in posizione e para 

11' Il Paterno conquista due angoli di fila ma la difesa di casa tiene 

15' Tortolì in vantaggio!!! Fuga a sinistra di Placentino palla in mezzo per Figos che appoggia in rete

17' Tortolì raddoppio!!! Assist di D'Agostino e Nieddu insacca con un sinistro meraviglioso sul secondo palo 

21' Piroddi chiude bene sul l'inserimento in area di Di Ruocco

23' Albertazzi su punizione da 25 metri palla a fil di palo 

25' cross radente di Puglia in area nessuno la tocca 

32' Paterno accorcia!!! Aquino su rigore per un tocco di mano di Serra 

35' Paterno pareggio!!! Scatena con un tiro-cross sorprende Floris sul primo palo 

37' Leccese calcia appena alto sulla traversa dai sedici metri 

39' Gutierrez sfiora il gol di testa ma l'arbitro aveva fischiato un fallo in area 

43' Floris salva sul tiro a giro di Di Ruocco, poi si ripete su Bolzan 

45' Fine primo tempo, doppia botta e risposta per un pareggio spettacolare 

SECONDO TEMPO.

1' Si riparte, nessun cambio. Tortolì sfiora subito il gol, Figos di testa indirizza sul primo palo ma Parente manda in angolo 

4' Paterno tris!!! Aquino grande spunto a sinistra poi chiede l'uno-due a Leccese e supera Floris con un tocco di punta preciso 

8' Nieddu sfiora il gol, colpo di testa ma salva parente 

10' Tortolì pareggia!!!! Nieddu si procura e trasforma un calcio di rigore 

11' Floris salva sul tiro ravvicinato di Aquino, gara apertissima 

12' Di Ruocco sfiora il gol sugli sviluppi di un angolo e poi Floris manda in angolo un tiro di Albertazzi 

17' Incredibile espulsione di Gutierrez, l'argentino subisce la spinta di Aquino. Entra Angheleddu per Nieddu . Nulla di fatto sulla punizione di Bolzan dal limite 

25' Floris salva sul tiro ravvicinato ma debole di Puglia 

29' entra Vitale per Leccese che va via infuriato

35' espulso mister Loi, entra De Patre per Di Ruocco 

38' Paterno quaterna!!! Il neo-entrato De Patre serve Aquino che batte Floris con un destro preciso 

40' Aquino manca il tocco sotto misura e si scontra con Floris 

41' Esce Serra per Lai

43' Tortolì pareggia!!!! Angolo di Placentino e colpo di testa perentorio di Alessandrì 

46' Ammonito Lepore e subito dopo Lai, proteste veementi dagli spalti

48' fischio finale, il Tortolì con orgoglio tiene aperta la qualificazione 

GEMONESE E CLODIENSE LE AVVERSARIE DEL TRENTO IN COPPA ITALIA

Nella giornata odierna si sono disputate le finali veneta e friulana di Coppa Italia riservata alle squadre di Eccellenza.
Nel quartier generale gialloblù c’era tanta attenzione per queste due gare visto che le vincenti andranno a comporre il girone interregionale insieme al Trento, prima tappa del cammino nella fase nazionale del trofeo di cui la squadra di Manfioletti è detentore per il Trentino-Alto Adige dopo la vittoria sull’Appiano dello scorso 18 dicembre.
Al Foledor di Manzano si sono affrontate il Cjarlins Muzane e la Gemonese con quest’ultima che ha avuto la meglio grazie al rigore realizzato da Tocchetto a poco più di dieci minuti dal termine dei tempi regolamentari.
La squadra di Fabio Pittilino è scesa in campo con questo undici: Tusini, Marcon, Zuliani, Orsella, Bortolotti, Persello, Cargnelutti, Venturini (dal 61' Minisini), Nardi, Tocchetto, Del Ricco (dal 69' Mansutti). A disposizione c’erano anche Conchin, Casarsa, Collini, Scubla e Rigo, mentre Bortolotti, Ursella e Del Riccio sono i tre ammoniti della gara con Nardi e Tocchetto espulsi a fine gara.
La vittoria per la compagine del patron Giuseppe Pretto arriva al termine di una prima parte di stagione da incorniciare con lo zero alla voce sconfitte con 8 vittorie e 7 pareggi in campionato ed un filotto di soli successi in coppa. 
Da Manzana a Rosà dove si è disputata la finale veneta davanti ad oltre 700 spettatori. Anche in questo caso l’equilibrio è stato spezzato da un unico gol, quello realizzato nella ripresa da Emanuel Abrefah, l’unico ammonito nelle fila granata, su un calcio di punizione deviato dalla barriera.
I chioggiotti sono scesi in campo con Bastianello, Arthur, Boscolo Nata, Abrefah (30' st Conti), Nnamani, Abcha, D’Incà (48' st Boscolo Sale), Malagò, Rivi, Pradolin, Boscolo Gioachina (25' st Cacurio). In panchina con mister Massimiliano De Mozzi c’erano Tabaldi, Penzo, Tacchetto e Boscolo Zemelo.
Nella squadra del presidente Ivano Boscolo Bielo sono recentemente arrivati le punte classe 1988 Riccardo Zambon e Raffaele Cacurio, quest’ultimo in forza al Mezzocorona nell’andata di cinque stagioni or sono, con capitan Malagò e compagni pronti ad accogliere un terzo attaccante in quota under.  
Curiosità: la città di Chioggia è caratterizzata dalla marcata diffusione di due soli cognomi, Boscolo e Tiozzo. Per ovviare alle frequenti omonimie, al cognome viene sempre affiancato il soprannome secondo una lunga tradizione locale che ha di fatto acquisito il crisma di ufficialità.
Il calendario e le sedi del triangolare verranno pubblicati prossimamente dalla Lega Nazionale Dilettanti, nel frattempo la prima squadra aquilotta ha ripreso regolarmente gli allenamenti mercoledì.
La prima uscita per capitan Ferrarese e compagni è in programma mercoledì 11 gennaio sul sintetico di Maso Ronco contro la Berretti del Südtirol cui seguirà l’amichevole in terra veneta di sabato 14 gennaio alle 14:30 contro il Bassano di patron Renzo Rosso che milita nel girone B di Lega Pro.
Il programma delle gare di preparazione al campionato, che riprenderà domenica 29 con la prima di ritorno al Briamasco contro il Termeno, prosegue il 18 con il match contro la Rappresentativa Juniores del Trentino allenata da Florio Maran, e con quello contro la Juniores aquilotta di mercoledì 25 gennaio al Talamo.