Log in

 

Berretti, Robur Siena - Olbia 1-0

Marcatori: 2’st Ravanelli.

ROBUR SIENA: Sanfilippo, Cecconi, Gianneschi, Miccoli (27’st Pasquinuzzi), Nassi, Bordi, Bracciali (40’st Bizzarri), Bongini, Crisci, Molinari (29’st De Carolis), Ravanelli.
All. Signorini.
A disp. Florindi, Aprile, Sabatini, Cecchini, Sheshi, Pelliccia, Arinei.

OLBIA: Idrissi, Lampis, Puddu, Caria, Billa, Marongiu, Dieng, Rocca (48’st Maludrottu), Alberghina, Selis (25’st Moschini), Malatesta (18’st Derosas).
All. Pittalis.
A disp Nicolai, Giua, Cusseddu, Vacca.

Arbitro: Giordano di Grosseto.
Assistenti: Rosellini di Pontedera e Morelli di Empoli.
Ammoniti: Bordi

La Berretti di mister Signorini ha battuto 1-0 in casa con l’Olbia grazie alla rete messa a segno da Ravanelli al secondo minuto del secondo tempo.

Berretti, Tuttocuoio - Olbia 1-0

Il Tuttocuoio vince di misura sull´Olbia , un partita più dura del previsto. I sardi si sono resi pericolosi solo su un tiro dopo tre minuti di gioco con Caria che sfiora il palo alla dx di Grossi. Nella prima mezz´ora il gioco è molto frammentato anche a causa del forte vento solo al 37" i neroverdi passano in vantaggio con un rigore su Imbrenda trasformato da Becagli. Al 42" ci prova Loda con una bellissima azione personale. dribbling, fuori due avversari e la sfera lambisce il palo alla sx di Drissi. Il secondo tempo inizia con i conciari in attacco, ci prova Imbrenda prima, e Favilli dopo di testa ma, le conclusioni sono alte.L´Olbia cerca di reagire ma il Tuttocuouo riparte in contropiede e in un paio di occasioni col neoentrato Fermi potrebbe trovare la rete del raddoppio ma le conclusioni non centrano la porta avversaria. Comunque nonostante una partita non bella per i ragazzi di Mr.Cristiani arrivano tre punti molto importanti che avvicinano quasi matematicamente i neroverdi ai playoff per le fasi finali del torneo

Berretti, Olbia - Lupa Roma 3-3

MARCATORI: 10' rig. e 44' Saltalamacchia, 30' Aureli, 60' e 89' Alberghina (O), 62' Gungui

OLBIA: Deiana F., Deiana A., Lampis, Caria, Bilea, Marongiu, Gungui, Lucignano (41' Riehle), Alberghina, Puddu (82' Capra) Rocca (70' Demarcus).
A disp.: Nicolai, Giua, Meloni, Moschini, Cusseddu, Dieng, Maludrottu.
All.: Pittalis

LUPA ROMA: Fontebuoni, Dell'Aquila, Pace, Loiali, Cucciari (63' Rita), Di Giacomo, Aureli (46' Barbusca), Bianchi, Saltalamacchia, Perfetti (76' Frangella), Baldassi.
A disp.: Cianfriglia.
All.: Carboni

ESPULSI: 10' Bilea (O), 90' Deiana A. (O). Mister Pittalis è stato allontanato dall'arbitro in seguito all'espulsione di Deiana A.
AMMONITI: Pace, Lampis (O), Riehle (O), Aureli, Perfetti

Un pareggio spettacolare, quello ottenuto nel centrale del Geovillage dalla squadra Berretti dell'Olbia impegnata nell'incontro di campionato opposta alla Lupa Roma. Il risultato finale dice 3-3, con l'Olbia costretta a giocare circa 80' in inferiorità numerica, andata sul riposo sotto di tre reti e capace di recuperare lo svantaggio con una ripresa dirompente e di mancare la vittoria in pieno recupero per questioni di centimetri.

L'espulsione di Bilea al 10' per fallo da ultimo permette infatti ai laziali di sbloccare la gara su calcio di rigore trasformato da Saltalamacchia. I bianchi non accusano comunque il colpo e, seppur in dieci uomini, fanno la partita macinando ottime trame di gioco. Al 23' Marongiu impegna il reattivo portiere ospite, Fontebuoni, con un forte mancino dal limite, ma al 30' la Lupa trova improvvisamente il raddoppio con un'azione in transizione capitalizzata da Aureli con un destro terminato sotto l'incrocio. La fortuna non sembra volersi rivolgere ai ragazzi di Pittalis né quando al 39' Caria vola alto e di testa manda fuori d'un soffio, né su un violento destro di Gungui al 42' che esalta ancora una volta i riflessi del numero uno laziale. Al 44', come un crudele scherzo del destino, arriva invece il tris ospite con Saltalamacchia che da posizione centrale batte Deiana e manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 3-0 a favore della Lupa.

Il beffardo e immeritato svantaggio accumulato nel primo tempo, l'Olbia riusce a recuperarlo con una ripresa entusiasmante tutta testa, cuore e talento. Al 55' Gungui manda di poco alto sulla traversa, mentre al 58' Alberghina si vede respingere da Fontebuoni una pregevole girata. Tempo al tempo e il centravanti dell'Olbia riesce a sbloccarsi innescando la riscossa: Puddu insiste sulla fascia sinistra, arriva sul fondo e mette dentro un cross basso che il numero 9 olbiese gira di piatto in rete: è il 60' e l'Olbia fa 1-3. È il meritato gol che cambia l'inerzia della gara. La Lupa viene compressa nella propria metà campo e due minuti dopo capitola ancora: traversone di Riehle, Gungui stacca di testa e, complice anche una deviazione, fa 2-3. Al 68' sempre Gungui lavora un bel pallone sulla sinistra servendo a centro area Alberghina che rifinisce per Rocca il cui sinistro scheggia la traversa. I ragazzi di Pittalis, sorretti da un grande furore agonistico, non ci stanno a lasciare incompiuta la rimonta e Fontebuoni, dopo aver salvato su una botta di Capra all'88', nulla può sulla girata ravvicinata di Alberghina che al 90' completa la fantastica rincorsa.

Anche il recupero è gravido di emozioni: prima il direttore di gara espelle Deiana Alessandro e mister Pittalis, poi, in nove uomini, il diagonale di Gungui che si infrange sul palo interno strozzando in gola 'urlo della vittoria. Finisce così una partita palpitante giocata con carattere intelligenza da un'Olbia oltre misura condizionata dall'espulsione sancita dal direttore di gara nei primi minuti. Inutile chiedersi come sarebbe andata se si fosse giocato in parità numerica, ma la forza di saper reagire e mettere all'angolo un avversario in superiorità numerica è stata la migliore risposta da parte di un gruppo che continua a sorprendere in positivo.

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Olbia - Arezzo 5-1

MARCATORI: 6' Salvestroni (A), 49' Caria, 55' Dieng, 73' e 76' Selis, 87' Maludrottu

OLBIA: Idrissi, Deiana A., Puddu, Bilea, Lampis, Marongiu, Gungui, Caria, Alberghina (66' Rocca), Selis (78' Lucignano), Dieng (84' Maludrottu).
A disp.: Deiana F., Giua, Meloni, Lucignano, Derosas, Riehle.
All.: Pittalis.

AREZZO: Baicchi, Marsicano, Guidotti, Ravanelli, Perugini, Bonfini (75' Ciarioni), Gisti (30' Battista), Capogna (78' Meoni), Caselli, Salvestroni, Florindi.
A disp.: Sashari, Dasa, Maresca.
All.: Abbruscato.

AMMONITI: Lampis, Dieng, Alberghina, Marsicano, Capogna

ESPULSI: Bilea (O) e Caselli (A) al 71'

Un pomeriggio da incorniciare. La Berretti dell'Olbia trova la prima vittoria stagionale sull'Arezzo, "vendicando" da una parte la rocambolesca sconfitta dell'andata e trovando soprattutto dall'altra finalmente il giusto premio per il proficuo lavoro dei ragazzi e dello staff avviato con grande impegno e spirito dall'inizio della stagione. La crescita dei bianchi guidati da mister Pittalis è infatti evidente. Alle ottime prestazioni offerte nelle passate settimane mancava soltanto quel risultato pieno che quest'oggi è dunque arrivato con grande merito al cospetto di un avversario di livello. Con un punteggio, conseguenza di un gioco brillante e coinvolgente, che non ammette repliche: 5-1.
L'Olbia ha mantenuto il pallino per tutti i 90' ed è stato solo per puro caso (un tiro dal limite deviato) che gli ospiti hanno trovato un fulmineo vantaggio al 6'. I bianchi, subito il gol, non si sono comunque disuniti, continuando a macinare un grande volume di gioco che ha trovato concretezza soltanto nella ripresa, quando al 49' Caria ha coronato una sgroppata palla al piede con una bella conclusione da fuori area che ha battuto Baicchi. Al 55' il raddoppio: Dieng fa tutto da solo, si accentra dall'esterno e con un rasoterra imparabile firma il 2-1. Al 73' e al 76' la doppietta di Selis che chiude la partita (pregevole la punizione del 3-1). Poco prima del 90' Maludrottu cala la cinquina finalizzando una bella azione in contropiede.

  • Pubblicato in Berretti

Berretti: Olbia - Lucchese 1-3

Reti: 30' pt Rebughini, 15' st Alberghina, 35' e 37' st Tonazzini,

Olbia: Deina F., Meloni, Ouddu, Vitiello, Deina A., Morongiu, Casu, Vispo, Alberghina, Gungheri, Dieng.
A disp. Daledda, Moschini, Caira, Malatesta, Maludoutti, Lucignano.
All. Pittalis.

Lucchese: Rinaldi, Silipo, Benetti, d'Angelo, Rebughini, Marchetti, Bongiorni (25' st Aufiero) Perazzoni, Maccagnola (20' st D'Alessandro), Tonazzini (37' st Giusti).
A disp. Kolaj, Della Morte, Granucci, Baroni.
All. Di Stefano.

Arbitro: Galistri di Sassari

Bella vittoria dei rossoneri di mister Di Stefano che si impongono per 3 a 1 contro l'Olbia fuori casa. A sbloccare il match è Rebugini con un colpo di testa sugli svillupi di una punzione. Poi il pari in avvio di ripresa dei locali con un pallonetto.
Ma i rossoneri non si sono arresi e con un bel numero al limite Tonazzini hanno ritrovato il vantaggio nella parte finale della gara. Passano solo due minuti e il solito Tonazzini mette al sicuro il risultato nella trasferta più lunga del campionato.

  • Pubblicato in Berretti

Recupero Berretti, Olbia - Viterbese 2-2

Stavolta con un pizzico di rammarico. I ragazzi della Berretti dell'Olbia accarezzano ancora una volta il sapore dei primi tre punti in campionato salvo poi doversi "accontentare" del quinto pareggio, il secondo consecutivo. Il recupero della sesta giornata di campionato contro la Viterbese termina infatti sul punteggio di 2-2.
I bianchi, di scena sul campo del Geovillage, chiudono un'ottima prima frazione in vantaggio grazie alla bella rete siglata dal 20' da Djeng, abile a sfruttare un lancio chirurgico di Marongiu, a saltare il portiere con un dribbling e a depositare in rete. Nella ripresa l'Olbia subisce la reazione dei laziali, che riescono a ribaltare il risultato con una doppietta di Scappaticci, prima che Marongiu, a 10' dalla fine, porti la partita sul definitivo 2-2.

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Olbia - Robur Siena 0-3

Marcatori: 5’pt Crisci, 30’st Ravanelli, 45’st Crisci

OLBIA: Idrissi, Meloni (10’st Vispo), Puddu, Vitiello, Deiana, Marongiu, Gungui, Bilea, Alberghina (35’st Maludrottu), Selis, Djeng.
All. Pittalis.
A disp. Niccolai, Moschini, Caria, Loddo, Casu, Giua.

ROBUR SIENA: Sanfilippo, Cecconi, Gianneschi, Miccoli, Nassi, Aprile, Bizzarri (33’st Bracciali), Ravanelli (45’st Rossi), Crisci, Filipovic (16’st Taddei), Pasquinuzzi.
All. Signorini.
A disp. Florindi, Rosati, Sabatini, Sheshi, Gugliotta.

Arbitro: Gatta di Sassari. Assistenti: Paolino di Alghero e Puggioni di Sassari
Ammoniti: Bilea, Puddu

La Robur Siena batte 3-0 in trasferta l’Olbia e conferma il primato nel girone. Per i bianconeri a segno Crisci con una doppietta e Ravanelli.

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Olbia - Tuttocuoio 1-1

Marcatori: 65' Marongiu, 94' Gambini (T)

OLBIA: Montaperto, Meloni, Puddu, Giua, Deiana, Marongiu, Bilea (73' Caria), Gungui, Alberghina (76' Lucignano), Selis, Djeng (57' Casu).
A disp.: Deledda, Moschini, Loddo, Maludrottu.
All.: Giovanni Pittalis

TUTTOCUOIO: Lenzi, Rossi, Begagli, Ghelardoni, Gramigni, Papini, Campinoti (63' Gambini), Favilli (35' Conti), Imbrenda, Ruberti (74' Colombo), Chiti.
A disp.: Grossi, Vitale, Intrecciala, Lodà.
All.: Enrico Cristiani

Ammoniti: Ghelardoni, Begagli, Puddu
Arbitro: Pasqualino Piras della sezione di Alghero. Assistenti: Zanda, Emiliano.

Sembrava fatta. La prima gioia dell'anno pronta a esplodere in un fragoroso festeggiamento in campo. E invece, quando ormai mancavano pochi secondi al triplice fischio, il Tuttocuoio ha trovato l'insperato pareggio con Gambini, coronando veemente forcing finale e rendendo vano il bel gol (diagonale mancino a incrociare dal limite dell'area) messo a segno da Marongiu al 65'.
I ragazzi di mister Pittalis hanno interpretato bene la sfida contro un avversario fisicamente più strutturato e aggressivo. La supremazia in campo ha vissuto di fasi alterne, con il Tuttocuoio più determinato nell'avvio delle due frazioni e con l'Olbia brava a difendersi con ordine e, dopo le sfuriate neroverdi, a uscire attraverso una manovra brillante che ha propiziato diverse occasioni da gol, specie nel primo tempo. Dopo il vantaggio, i bianchi hanno subito la reazione dei toscani, resistendo con decisioni a tutti gli assalti. Tranne l'ultimo, che lascia una traccia di disappunto ma non mette in ombra la crescita costante dei ragazzi.

 

  • Pubblicato in Berretti