Log in

 

Fase Finale Campionato Berretti, Quarti di finale: Juve Stabia - Livorno 1-2

JUVE STABIA – Riccio, Strianese, Elefante, Mauro, Bisceglia, Borrelli, Scognamiglio, Vecchione, Chirullo, Del Prete, Matassa.
A disp. Borrelli F, Rubino, Berci, Casella, Servillo, Langella, Spavone, Sorrentino, Procida, Sorrentino A.
All. Panico

LIVORNO – Romboli, Raimo, Santini, Bartolini, Lischi, Vittorini, Camarlanghi, Bardini, Canessa, Diolaiti, Folegnani.
A disp. Puccini, Canessa, Bozhanaj, Cortopassi, Pallecchi, Carlucci, Balleri, Nigiotti.
All. Nappi

Arbitro: Ilario Guida di Salerno
Assistenti: Giuliano Parrella di Battipaglia e Nicola Nevio Spiniello di Avellino

Al 3 la Juve Stabia va vicina al vantaggio con una punizione di Del Prete che impegna Romboli alla deviazione in angolo.
Al 4 risponde il Livorno con Camarlanghi che riceve palla e in mezza rovesciata non riesce ad inquadrare lo specchio della porta per pochi centimetri.
Al 20′ il Livorno passa in vantaggio con Canessa che in netta posizione di fuorigioco mette alle spalle di Riccio tra le proteste del pubblico di casa.
Al 23′ episodio dubbio in area di rigore con Matassa che viene atterrato da Bartolini.
Al 29′ Cirullo servito ottimamente da Scognamiglio svirgola il pallone e spreca malamente una ghiotta occasione.
Al 31′ rigore per il Livorno per un presunto fallo di Strianese su Canessa. Sul dischetto va Camarlanghi che colpisce il palo alla destra di Riccio.
Al 39′ Chirullo riceve palla al limite vede lo specchio della porta e prova a sorprendere Romboli
Al 40′ pareggio della Juve Stabia con Del Prete che riceve palla da Mauro in posizione defilata e lascia passare il pallone sotto le sue gambe ingannando il portiere del Livorno che non riesce ad intervenire. Grande gioia di tutti il pubblico presente con Del Prete che va a ringraziare i tifosi gialloblè.
Inzia la ripresa con la Juve Stabia che sostituisce Matassa con Procida. Si passa al 4-3-1-2 con Procida che si sistema alle spalle di Chirullo e Procida.
Al 52′ Borrelli sugli sviluppi di un calcio d’angolo, di testa mira l’incrocio dei pali alla sinistra di Romboli che è bravo a deviare sul fondo la conclusione del difensore gialloblè.
Al 57′ la Juve Stabia va vicina al vantaggio con Procida che serve Del Prete che all’altezza del dischetto di rigore controlla e prende la mira ma Romboli è strepitoso nel deviare la conclusione dell’attaccante stabiese.
Al 59′ Il Livorno sostituisce Diolaiti con Cortopassi.
Al 67′ Doppia espulsione: L’arbitro espelle Strianese e Camarlanghi che erano venuti a contatto. Il calciatore livornese simula una testata ricevuta.
Al 70′ Il Livorno sostitusce Bartolini con Nigiotti.
Al 77′ Nella Juve Stabia esce Del Prete entra Langella
Al 84′ Per il Livrono esce Bardini ed entra Pallecchi. Su un lancio lungo della Juve Stabia Romboli anticipa Chirullo che era pronto a colpire di testa.
Al 86′ Il Livorno passa in vantaggio con Folegnani che ribadisce in rete la corte respinta di Riccio.
Al 87′ La Juve Stabia sostituisce Mauro con Servillo.
Al 90′ Ammonito Nigiotti per fallo su Servillo.
Al 92′ Chirullo spreca l’occasione di portare la propria squadra sul pari calciando malamente al lato un cross dalla destra di Langella.
Termina così il match con la Juve Stabia che viene eliminata dal Livorno in virtù delle due reti segnate in trasferta. Il calcio sa essere crudele ma questi ragazzi meritano un elogio e un applauso per il campionato importante che hanno svolto sinora.

Ciro Novellino e Mario Vollono vivicentro

Fase Finale Campionato Berretti, Quarti di finale: Livorno - Juve Stabia 0-1

Marcatori: 30′ del s.t. Chirullo

LIVORNO – Romboli, Raimo, Santini, Bartolini (Bozhanaj 38 s.t.), Lischi, Angioli, Folegnani, Diolaiti, Canessa Al., Cortopassi (Bardini 18′ s.t.), Nigiotti (Pallecchi 29 s.t.)
A disposizione Puccini, Vittorini, Di Batte, De Wit, Carlucci, Canessa Ax.
Allenatore: Marco Nappi

JUVE STABIA – Riccio, Strianese, Elefante, Mauro, Bisceglia, Borrelli E., Scognamiglio, Vecchione, Chirullo, Sorrentino (Casella 43′ s.t.), Procida (Del Prete 18′ s.t.).
A disposizione. Borrelli F., Rubino, Langella, Spavone, Servillo, Matassa.
Allenatore: Alfonso Belmonte (Mimmo Panico squalificato)

Arbitro: Sig. Guarneri di Empoli
Assistenti: Mariottini Nicola di Arezzo e Baldelli Davide di Reggio Emilia
Ammonizioni: Elefante (12 p.t.) Vecchione (9 s.t.)

Grande prova da parte della Berretti della Juve Stabia che al Campo E. Priami Località Stagno- Collesalvetti (Li) era attesa dalla formazione allenata da Marco Nappi per l’andata dei quarti dei Play Off di categoria. Le vespette sempre in controllo della partita subiscono solo un tiro nel primo tempo che si stampa sulla traversa. Al cospetto di una squadra dalle nobili origini, la Juve Stabia gioca con autorità e con il bomber Chirullo passa in vantaggio alla mezz’ora del secondo tempo. Ora il 2 giugno ci sarà la gara di ritorno per accedere alle semifinali. Ad Andria nel turno precedente le Vespette sono state accolte da un vero fortino con centinaia di tifosi che hanno incitato la formazione locale, considerata la giornata di festa e l’ingresso gratuito, si spera che anche Castellammare sia vicina a questa squadra, che comunque sta portando in alto il nome della città.

vivicentro.it

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Livorno - Lucchese 2-0

Reti: 25’ Camessa, 40’ Camerlonghi.

Livorno: Romboli, Raimo, Santini, Bardini, Lischi, Bittorini, Camerlonghi, Bartolini, Canessa, Diolati, Ligiotti.
A disposizione: Demi, Angioli, Amore, Palletti, POlegnani, Cortopassi, Ciocia. Allenatore: Nappi.

Lucchese: Kolaj, Sipilo, Giusti, D’Angelo, Rebughini, Marchetti, Bongiorni (70’ Spigoni), Perazzoni, Moscardi, Nottoli (80’ Fiumicino), Tonazzini (55’ Granucci).
A disposizione: Tonarelli, Bartoli, Paglierani.

Arbitro: Sig. Cremone di Pisa.

La Lucchese è stata sconfitta per 2 a 0 dal Livorno, ma per quello che si è visto in campo, forse, il risultato è bugiardo perché i rossoneri hanno giocato alla pari per vari tratti della partita, nonostante il tasso tecnico della squadra di Marco Nappi, mai dimenticato attaccante di Serie A, sia nettamente superiore. Al 25’ i labronici sono passati in vantaggio con Canessa che, dopo un’azione di contropiede, si è trovato a tu per tu con Kolaj e lo ha trafitto senza problemi.
La seconda rete è arrivata al 40’ quando Camerlonghi ha ricevuto palla da Bardini e con un pallonetto ha scavalcato il portiere rossonero in uscita. La Lucchese ha avuto due occasioni importanti con Granucci e Nottoli ma non è riuscita a segnare. Adesso, la squadra di Di Stefano è attesa dall’ultima partita di campionato, che si giocherà il 22 aprile a Prato contro la squadra locale.

gazzettalucchese

Berretti, Livorno - Arezzo 4-1

Marcatori: 15° Camarlinghi (L) rig, 26° Ba (A), 40° Folegnani (L), 73° Nigiotti (L), 88° Camarlinghi (L)

LIVORNO Romboli, Raimo, Santini, Bartolini, Lischi, Angioli, Camarlinghi, Bardini, Folegnani, Cortopassi, Habumuremy
A disposizione: Puccini, Annibale, Bozhanaj, De Wit, Pallecchi, Di Batte, Ciocia, Nigiotti
Allenatore: sig. Marco Nappi

AREZZO Garbinesi, Marsicano, Guidotti, Maresca, Ravanelli, Perugini, Fiorindi, Ba, Salvestroni, Capogna, Odigwe
A disposizione: Jashari, Meoni, Barellini, Gallorini, Daja, Battista
Allenatore: sig. Elvis Abbruscato

Arbitro: sig. Alessandro Niccolai (Pistoia)
1° assistente: sig. Antonino Caputo (Pisa)
2° assistente: sig. Dimitry Tasoyti (Lucca)

Trasferta amara per la Berretti amaranto guidata da mister Elvis Abbruscato, sconfitta a Livorno con un pesante 4-1, nonostante una prestazione buona a cui è mancata soprattutto la precisione e la cattiveria necessarie per portare a casa un risultato positivo. Padroni di casa già in vantaggio dopo 15 minuti con Camarlinghi, che ha trasformato un calcio di rigore concesso per il fallo di Marsicano. Gli ha risposto Ba al 26° minuto con un gran diagonale dopo un taglio da sinistra verso destra.. Ma prima della chiusura del primo tempo Folegnani ha riportato avanti i labronici, trasformando un assist di camarlinghi, vera e propria spina nel fianco della difesa amaranto. I padroni di casa hanno poi definitivamente preso il largo nella seconda frazione. Al 73° con Nigiotti, lanciato a tu per tu con Garbinesi che non ha potuto nulla sulla conclusione dell”attaccante labronico. All’88° con Camarlinghi, che ha messo a segno la doppietta personale e chiuso la gara, con l’Arezzo ormai sbilanciato a tentare una improbabile rimonta.

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Livorno - Tuttocuoio 3-2

Nello scontro al vertice, al campo Priami di Stagno, il Livorno ha superato il Tuttocuoio per 3 a 2, avvicinandosi alla vetta del campionato Berretti. La gara è entrata nel vivo subito. Già al 7' Gremigni potrebbe portare in vantaggio il Tuttocuoio ma a un passo dalla porta non trova il tocco decisivo. Risposta immediata del Livorno con Habumuremyi che, al minuto 8, prende il palo. E' il preludio al vantaggio che arriva al 10' con una bella girata di Camarlinghi. Ma poco dopo, al 14', Gremigni pareggia i conti irrompendo di testa. Il gol regala slancio al Tuttocuoio che cinque minuti più tardi, al minuto 19, ribalta il risultato con un diagonale di Chiti. Gli amaranto, nel corso della prima frazione di gioco, spingono alla ricerca del pari alzando il baricentro, ma si epongono all'azione di rimessa dei ragazzi di Ponte a Egola che non riescono a realizzare il terzo gol.
Nella ripresa la spinta livornese si fa incessante ed i frutti di tanta pressione vengono colti al 30' con Canessa. Il tempo di riprendere le ostilità che il Livorno, al 31', opera il sorpasso decisivo grazie alla soluzione incrociata di Camarlinghi. Con questa vittoria il Livorno scavalca il Tuttocuoio, proponendosi come la seconda forza del campionato alle spalle del Prato.
amaranta

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Robur Siena - Livorno 1-1

Marcatori: 4’st Habumwremyi, 22’st De Carolis

ROBUR SIENA: Sanfilippo, Cecconi, Sabatini, Miccoli, Nassi (21’pt Bizzarri), Aprile, Bracciali (27’st Bongini), Pasquinuzzi, Pelliccia, Crisci, Ravanelli (17’st De Carolis).
All. Signorini.
A disp. Florindi, Cecchini, Gugliotta, Sheshi, Molinari.

LIVORNO: Romboli, Raimo, Santini, Bartolini (27’st Diabatti), Lischi, Vittorino, Camarlinghi, Bardini, Canessa (35’st Attajani), Cortopassi, Habumwremyi (38’st Pallecchi).
All. Nappi.
A disp. Puccini, Angiolini, Balleri, Diolaiti, Migotti.

Arbitro: Cenci di Empoli: Assistenti: Orsimaoli e Pacheco di Firenze
Ammoniti: Ravanelli, Bongini, Cecconi, Camarlinghi, Santini.
Espulsi: Crisci


Pareggio 1-1 contro il Livorno per la Berretti di Signorini. Per i bianconeri in gol De Carolis.

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Pontedera - Livorno 0-5

Straordinaria vittoria della squadra Berretti del Livorno che, alla ripresa del campionato dopo la sosta invernale, si è imposta, 0 a 5, sul campo del Pontedera. I ragazzi di Nappi hanno realizzato quattro gol nel primo tempo e uno nella ripresa. In rete sono andati Canessa, Di Batte e due volte Nigiotti nella prima frazione di gioco, mentre Camarlinghi è andato a segno nel secondo tempo, dove gli amaranto sono stati bravi ad esprimere la loro superiorità senza disperdere inutili energie. Con questa splendida vittoria esterna i giovani di Nappi si consolidano tra i primi della classe. Da sottolineare che la formazione granata, pur superata in scioltezza, è tutt'altro che una squadra di scarso valore.

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Lucchese - Livorno 0-1

Rete: 30' pt Attorini

Lucchese: Rinaldi, Silipo, Benetti, D'Angelo, Rebughini, Marchetti, Bongiorni (35' st Sebastiani), Perazzoni, Fiumicino, Maccagnola, Tonazzin (30' st Paglierani).
A disp. Kolaj, Bartoli, Giusti.
All. Di Stefano.

Livorno: Romboli, Raimo, Belelemo, Bartolini, Ischi, Attorini, Folegnami, Bardini, Canessa, Cortopassi, Nigiotti.
A disp. Buccini, Santini, Marianelli, Angioli, Violati, Lucarelli, Gatte, Bazzano.
All. Nappi.

Arbitro: Cupone di Pisa

Il derby della Berretti tra Lucchese e Livorno va ai labronici che si impongono con un gol realizzato nel primo tempo in una delle poche occasioni concretizzate di una gara intensa, combattuta, ma, appunto, avara di occasioni. Gli ospiti sono andati in gol sugli sviluppi di un corner, alla mezzora: mischia e mezzo rovesciata di destro di Attorini dove Rinaldi non è arrivato.
I rossoneri hanno provato più volte a rovesciarsi in area di rigore degli amaranto, ma senza esito. E a guardar bene l'occasione più ghiotta poteva essere una fallo di mano dei labronici non rilevato dall'arbitro quasi sul finire del primo tempo.

  • Pubblicato in Berretti