Log in

 

Berretti, Cosenza - Vibonese 4-0

MARCATORI: 36’, 47’ e 76’ Tribulato, 42’ Bilotta.

COSENZA (4-4-2): Quintiero; Armentano, Pansera, Bilotta, Binetti (73’ Annone); Mazza (68’ Santangelo), Chiappetta, Iudicellli, Canonaco; Tribulato (78’ Battaglia), Lacaria.
In panchina: Abatematteo, Grosso, Niglio, Pisani.
All: Tortelli.

VIBONESE (4-3-1-2): Barbieri; Forgione, Arena, Bellocco, Trovato (66’ Molinaro); Zagari, Carini (71’ Maragò), Laria (81’ La Gamba); Crupi; Pugliese, Surace.
In panchina: Signoretta, Angelieri, Domenichini, Tamiro.
All: Bruni.

NOTE: partita disputata presso il C.S. “Popilbianco” di Cosenza. Ammoniti: Binetti, Bilotta (C), Forgione, Crupi (V). Espulsi: Forgione (V) per doppia ammonizione. Calci d’angolo: 5-2 (1-1 pt). Recupero. 1’ pt, 3’ st. Al 56’ Barbieri (V) para un rigore a Iudicelli (C).

Ottima prova della Berretti del Cosenza, che riscatta la sfortunata sconfitta di Castellamare di Stabia con una prova maiuscola: protagonista della vittoria Simone Tribulato, autore di una tripletta e di prestazione sontuosa, ma è solo la ciliegina sulla torta per una partita che la squadra del tecnico Tortelli ha gestito come meglio non avrebbe potuto. Dopo una prima fase di studio i Lupi sono abili a passare in vantaggio grazie al primo gol del loro numero nove che, sfruttando una grande progressione ed un ottimo servizio nello spazio di Lacaria, batte Barbieri e sigla la rete del vantaggio; appena 6’ dopo è Bilotta, sugli sviluppi di un corner battuto da Iudicelli, a raddoppiare, mandando così le squadre a riposo sul 2-0.
La ripresa si apre ancora nel segno di Tribulato che, su un altro corner meravigliosamente calciato da Iudicelli, supera per la terza volta il portiere Ipponico. Al 56’ Iudicelli potrebbe già calare il poker, ma Barbieri è bravo ad intercettare il penalty del centrocampista silano; è però soltanto questione di minuti visto che, al 76’ il solito Tribulato fa 4-0 e tripletta personale sfruttando un’altro assist al bacio del compagno di reparto Lacaria.

Berretti, Juve Stabia - Cosenza 2-0

MARCATORI: 30' Chirullo, 45' Del Prete (r) (J).

JUVE STABIA (4-3-3): F. Borrelli; Rubino, Bisceglia, E. Borrelli, Elefante; Mauro, Vecchione, Del Prete (70' Langella); Scognamiglio, Chirullo (53' Matassa), Procida (63' Spavone).
In panchina: Riccio, Berci, Sorrentino, Servillo.
All: Panico.

COSENZA (4-1-4-1): Abatematteo; Armentano, McGranaghan, Pansera, Binetti (80' Pisani); Bilotta; Ruffolo, Collocolo (63' Chiappetta), Iudicelli Canonaco; Tribulato (49' Lacaria).
In panchina: QUintiero, Santangelo, Mazza, Battaglia, Annone, Niglio.
All: Tortelli.

NOTE: partita disputata presso lo stadio "Romeo Menti" di Castellamare di Stabia (NA). Ammoniti: Procda (J), Abatematteo, McGranaghan (C). Espulsi: Elefante (J), McGranaghan, Ruffolo (C). Calci d'angolo: 6-5 (3-2 pt). Recupero: 1' pt, 4' st.

Una coraggiosa Berretti del Cosenza esce sconfitta per 2-0 dal "Romeo Menti" di Castellamare di Stabia: a nulla è valso l'impegno dei ragazzi di Mister Tortelli - rimasti in inferiorità numerica al 40' - a fronte di una compagine, quella campana, nettamente più forte da un punto di vista fisico. Succede tutto nel primo tempo: al 30' è Chirullo, centravanti dei padroni di casa, a portare in vantaggio la propria squadra, mentre allo scadere è la volta di Del Prete, che trasforma un calcio di rigore e permette ai suoi di chiudere i primi 45' sul punteggio di 2-0, che perdurerà fino al termine del match.

Berretti, Cosenza - Catania 0-0

COSENZA: Abatematteo; Armentano, Binetti, Pansera, McGranaghan, Annone (14°st Mazza), Chiappetta, Iudicelli, Tribunato (18°st Ruffolo), Canonaco (41°st Santangelo), Lacaria.
A disposizione: Quintiero; Battaglia, Niglio, Pisani.
Allenatore: Tortelli.

CATANIA: Spataro; Florio, Pantò, Di Stefano D., Berti (3°st Indelicato), Bonaccorsi, Maccioni, Ferraù (13°st Calì), Napolitano (34°st Di Stefano G.), Rizzo, Biondi.
A disposizione: Manno; Giuffrida, Papaserio, Condorelli, Pannitteri, Costantino.
Allenatore: Pulvirenti.

AMMONITI: Chiappetta (CS) e Di Stefano D. (CT).
ARBITRO: Granato di Rossano.
ASSISTENTI: Greco e De Luca di Rossano.

Cosenza-Catania 0-0: per la Berretti rossazzurra, al "Popilbianco", matura il quinto pareggio stagionale. Gara equilibrata e senza troppi sussulti nella prima frazione, più aperta e vivace nella ripresa. Mister Pulvirenti commenta: "Nel primo tempo è stata una partita dai ritmi lenti: loro chiusi, noi abbiamo cercato di trovare la via del gol, senza riuscire a creare moltissimo.
Nel secondo tempo abbiamo provato ad accelerare ed abbiamo prodotto qualche occasione, ma non siamo riusciti a sbloccare il risultato: è mancato quel pizzico di cattiveria in più che occorrerebbe in questi frangenti. Dobbiamo essere più risoluti in fase offensiva. In generale, il Cosenza è una buona squadra che ci ha reso la vita difficile, colpendo anche un palo in ripartenza, ma noi dovevamo fare qualcosa in più, specialmente nel primo tempo".

 

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Casertana - Cosenza 1-5

MARCATORI: 27’ Dell’Anno (CE), 28’, 51’ e 69’ Lacaria, 34’ Annone, 72’ Stranges (CS).

CASERTANA (4-4-2): Antico; Gioventù, Carrano, Persico, De Martino; Pascarella (46’ Grieco), Santoro, Passeri, Minale (25’ Dell’Anno) (62’ Angella); Fetta, Di Mauro.
In panchina: Nunziata, Musella, Polverino, Naso, Bianco, Sommella, Marco, Pintadosi.
All: Esposito.

COSENZA (4-3-3): Abatematteo; Armentano, McGranaghan, Pansera, Binetti; Annone, Canonaco (69’ Tribulato), Iudicelli; Stranges (77’ Pisani), Lacaria (82’ Santangelo), Chiappetta.
In panchina: Martino, Mazza, Battaglia, Niglio.
All: Tortelli.

NOTE: partita disputata presso lo stadio “Torre” di S. Maria di Vico (CE). Ammoniti: Pascarella (CE), Armentano (CS). Calci d’angolo: 2 - 13 (2 - 7 pt). Recupero: 1’ pt, 0’ st.

Una Berretti del Cosenza travolgente annienta i pari età della Casertana e conquista tre punti d’importanza vitale: dopo il pari nel derby contro il Catanzaro, infatti, i ragazzi di Tortelli avevano bisogno di portare a casa una vittoria che permettesse loro di aumentare il morale e risalire ancora la classifica. Al 23’ Lupacchiotti vicini al gol con Chiappetta che, su punizione, colpisce la traversa, ma a passare per primi sono i padroni di casa con gol di Dell’Anno su corta respinta di Abatematteo; neanche un minuto dopo è Lacaria a pareggiare, iniziando la sua strepitosa giornata con una sforbiciata che batte Antico. Altri 6’ ed è vantaggio, stavolta ad opera di Annone che sfrutta una grande azione personale del capitano rossoblù Stranges, mentre è di nuovo Lacaria, di nuovo in acrobazia, a fare 1-3 al 51’, coronando poi la sua meravigliosa prestazione con una tripletta, siglata al 69’. Chiude l’incontro Stranges, che cala il pokerissimo al 72’.

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Cosenza - Catanzaro 1-1

MARCATORI: Collocolo 50’ (r) (CS), Tassone 69’ st (CZ)

COSENZA (4-2-3-1): Abatematteo; Armentano, Annone (47’ Iudicelli), McGranaghan, Binetti (38’ Canonaco); Chiappetta, Pansera; Ruffolo, Collocolo, Stranges; Tribulato (80’ Lacaria).
In panchina: Quintiero, Santangelo, Mazza, Pisani, L. Nicoletti.
All: Tortelli.

CATANZARO (4-3-3): Rizzitano; Cardamone, Macagnone, Talotta, Cotroneo (64’ Tassone); Campagna, Cocuzza, Papa; Nesticò, Nicotera (57’ Milito), Corsaro (76’ Lanza).
In panchina: Musco, Fanìa, Di Marco, Tornincasa.
All: Paschetta.

NOTE: partita disputata presso il C.S. “Popilbianco” di Cosenza, presenti circa 150 spettatori. Ammoniti: Ruffolo, Canonaco (CS), Pellegrino, Cotroneo (CZ). Espulsi: Ruffolo (CS) per somma di ammonizioni. Calci d’angolo: 6 – 3 (1 – 2 pt). Recupero: 0’ pt, 5’ st.

Un ottimo Cosenza non riesce ad andare oltre l’1-1 contro i pari età del Catanzaro, usciti con un punto forse non troppo meritato dal C.S. “Popilbianco”: un ottima partita con tanti rimpianti da parte dei ragazzi di Tortelli, passati in vantaggio con un rigore di Collocolo procurato da Ruffolo, scatenato in azione personale e fermato solo in area e, secondo il direttore di gara, fallosamente. Al 69’ il pari ospite ottenuto grazie a Tassone, entrato da appena cinque minuti e capace di finalizzare al meglio un’azione ben costruita dai compagni di squadra. È un punto che lascia sì un po’ di amaro in bocca, ma anche una solida base da cui ripartire in vista del rush finale.

 

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Messina - Cosenza 1-0

MARCATORI: 55' Gallina (M)

MESSINA (4-3-3): Sanavia; Crucitti, Selvaggio, Alivernini, Benfatta; Licata, Prestifilippo, Gallina (60' Amarasco); Carini (87' Bartolotta), D'Anna (74' Fatta), Maniscalchi.
In panchina: Cinosi, Salpietro, Lo Bartolo, La Greca, Cicala, Augliera, Gravera, Mulone, Tilotta.
All: Giordano.

COSENZA (4-3-1-2): Abatematteo; Pansera, De Luca, Annone, Binetti (79' Crispino); Canonaco, Bilotta, Mazza (67' Iudicelli); Collocolo; Pisani (60' Armentano), Tribulato.
In panchina: Martino, Guarascio, Niglio, Casciaro.
All: Tortelli.

ARBITRO: Cardinali di Catania (Caruso di Barcellona Pozzo di Gotto e Lo Presti di Messina).

NOTE: partita disputata presso lo stadio "Giovanni Celeste" di Messina. Ammoniti: Selvaggio, Alivernini, Carini (M), Canonaco, Iudicelli (C). Calci d'angolo: 2-2 (1-0 pt).

È un gol di Gallina al 55' di gioco ad impedire ai ragazzi di Mister Tortelli di tornare con almeno un punto dalla trasferta peloritana: i Lupacchiotti, dopo una partita decisamente buona, tornano a casa senza nulla di concreto in mano, beffati dai padroni di casa che, immediatamente sopra in classifica, possono allungare sui rossoblù, vendicandosi così della sconfitta che gli stessi silani avevano loro inferto all'andata sul sintetico del C.S. "Popilbianco" per effetto delle reti di Tribulato e Collocolo.

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Cosenza - Siracusa 2-0

MARCATORI: 20' Collocolo, 87' Armentano (C)

COSENZA (4-3-1-2): Quintiero; Pansera, McGranaghan, De Luca, Chiappetta; Canoncaco (51' Ruffolo), Bilotta, Iudicelli; Collocolo; Lacaria (71' Armentano), Tribulato (80' Stranges).
In panchina: Abatematteo, Binetti, Mazza, Nigro, Grosso.
All: Tortelli.

SIRACUSA (4-3-3): Serenari; Vanucci, Nitto, Zammitti (46' Rapisarda), Midolo; D'Agostino, Nania (87' Caldarella), Manuli (46' Rizza); Monterosso, Cutrali, Zabatino.
In panchina: Fazzina, Di Filippa, Aiello.
All: Aloschi.

NOTE: partita disputata presso il C.S. "Popilbianco". Ammoniti: Bilotta, Armentano (C), Manuli, Monterosso (S). Calci d'angolo: 5-5. Recupero: 0' pt, 5' st.

Seconda vittoria consecutiva per la Berretti di Mister Tortelli, che scaccia così i venti di crisi e si porta a quota nove in classifica. Il Siracusa è poca cosa, pochi attacchi e confusionari, ed i Lupacchiotti sono quadrati e bravi a ferire quando serve. Le reti di Collocolo nel corso della prima frazione e di Armentano a pochi minuti dal termine firmano il 2-0 finale, ma ciò che più conta è la compattezza del gruppo, che cresce giorno dopo giorno. Da segnalare anche il rientro di Marco Stranges, che ha giocato uno scampolo di partita. Di seguito il tabellino:

  • Pubblicato in Berretti

Berretti, Akragas - Cosenza 4-3

MARCATORI: 18' Greco, 73' Alba, 84' Sicurella, 90' + 2' Lo Iacono (A); 11' Bilotta, 32' Lacaria, 90' + 5' Collocolo (C).

AKRAGAS: Sarcuto; Giarrusso, Caternicchia, Attardo, Ortugno (70' Caruso); Malluzzo, Crapanzano (46' Lo Iacono), Savarino, Alba; Greco (82' Spadaro), Sicurella.
In panchina: Incardona, Saccomando, Grassadonia, Reina, Mazza, Ferraro, Biandina, Gatto.
All: Sclafani.

COSENZA: Abatematteo; Armentano, McGranaghan, Annone, Binetti (84' Pisani); Iudicelli, Bilotta, Collocolo; Ruffolo (87' Canonaco), Tribulato, Lacaria (72' Pansera).
In panchina: Martino, Mazza, Chiappetta, Nigro.
All: Tortelli.

Note: partita disputata presso lo Stadio Comunale di Palma di Montechiaro. Ammoniti: Sarcuto, Attardo (A); Armentano, Binetti, Ruffolo, Lacaria (C). Calci d'angolo: 6 - 2. Recupero: 0 pt, 5 st.


Ancora una sconfitta per i ragazzi di Mister Tortelli, che si arrendono ai giovani Giganti soltanto a pochi minuti dal triplice fischio finale: la sconfitta patita ad Agrigento è immeritata e bruciante soprattutto per il modo in cui è giunta, coi Lupacchiotti avanti fino ad un quarto d'ora dalla fine e sorpassati soltanto all'84'. Eppure la gara si era messa bene per i rossoblù che, dopo essere andati in vantaggio con Bilotta ed aver subito il pari al 18', avevano guadagnato gli spogliatoi sull'1-2 grazie a Lacaria, che al 32' li riportava in vantaggio. Il fattacio accade dal 73' in poi: prima Alba pareggia, poi Sicurella, a 6' dalla fine, firma il sorpasso, infine Lo Iacono, al 2' di recupero, chiude i conti. C'è ancora tempo, al 95', per il 4-3 di Collocolo, che sigla dal dischetto una rete utile soltanto a rendere il passivo meno amaro.

  • Pubblicato in Berretti