Log in

 

La Berretti della Maceratese ai play-off con un turno di anticipo

In evidenza La Berretti della Maceratese ai play-off con un turno di anticipo

La Maceratese Berretti espugna di misura Pordenone e, complice la concomitante sconfitta del Santarcangelo a Modena, ottiene la sicurezza di prendere parte

La Maceratese Berretti di Turchetti sa che la posta in palio è alta e perciò a Pordenone parte forte. Dopo appena due minuti, sull’asse Marcantoni-Laurenti, matura una palla gol nitida per quest’ultimo che, a tu per tu con il portiere locale, non riesce tuttavia a trovare la via del gol. I biancorossi continuano a spingere sull’acceleratore e a macinare gioco, ma non riescono a passare in vantaggio in almeno altre due occasioni, prima con Marcantoni e poi con Mercuri. Su una semirovesciata di Laurenti il pallone esce di un soffio alla sinistra del portiere friulano. Dopodiché Carnevali guadagna una punizione sul settore di destra. Si incarica della battuta Laurenti, il quale calcia disegnando una traiettoria velenosa, nessuno devìa e la sfera inganna portiere e difensori di casa, infilandosi all’angolino più lontano: 0-1.
Parziale con il quale si va al riposo.

Il secondo tempo si avvia a ritmi ancora più elevati. La Maceratese gioca di rimessa ma il predominio del Pordenone non riesce a creare problemi alla squadra biancorossa, che al 23’ rimane pure in dieci per il doppio giallo rimediato da Jong per gioco falloso.
Il Pordenone le prova tutte, ma la partita termina con la vittoria di misura della Maceratese. La Rata Berretti vendica così la doppia sconfitta subìta dai grandi ad opera dei “ramarri”.
Grazie alla sconfitta per 2-1 del Santarcangelo a Modena, la Maceratese Berretti, quinta in classifica con 43 punti contro i 39 della sesta, appunto il Santarcangelo, raggiunge il sogno play-off con una giornata di anticipo sulla fine della regular season.

“Devo complimentarmi con un grande gruppo che con il tempo è riuscito a migliorare notevolmente – dice a fine gara mister Turchetti -, e con molti sacrifici ed impegno ha raggiunto un obiettivo impensabile ad inizio stagione in quanto molti giocatori erano nuovi e quelli del gruppo dell’anno scorso provenivano da una stagione poco felice in termini di risultati. I ragazzi sono stati veramente bravi a raggiungere i play-off, soprattutto chi, in silenzio, ha aspettato il proprio momento facendo vedere di essere pronto, e naturalmente tutti coloro che hanno giocato positivamente con continuità. È stato fatto un lavoro importante da tutto lo staff: il mio secondo Pascucci, il massaggiatore Sante Rossetti, il preparatore dei portieri Alan Ballatore, il team Manager Thomas Bisonni e tutti coloro che ci hanno dato una mano, senza dimenticare l’impegno del nostro direttore sportivo Alessandro Degli Esposti, che già dalla scorsa estate ha cercato di assemblare un buon gruppo di giocatori. Arrivati a questo punto – è l’obiettivo indicato da mister Turchetti -, dobbiamo cercare di andare più avanti possibile, pensando che questo è un punto di partenza e non di arrivo”.
Che ci scappino altre sorprese?


Pordenone-Maceratese0-1

Rete Maceratese Berretti: Laurenti nel primo tempo.

PORDENONE: Colesso, Castellet, Peron, Morassut, Nadalini, Granzotto, De Nuzzo, Molin, Scantamburlo, Salamon, Cassia (A disp. Mason, De Cecco, Di Lazzaro, Serafin, Roma, De Piero, Pramparo, Serafin).
All. Filippo Cristante

MACERATESE: Selvaggio, Chiacchio, Choe, Moretti, Baraboglia, Parmegiani, Mercuri (15’ st Jo), Jong, Marcantoni, Laurenti (23’ st Alvaro), Carnevali (34’ st Carissimi) (A disp. Pozzi, Murdocca, Porfiri, De Matteis, Dosio, Benigni, Anas. Kim, Lombardo).All. Tiziano Turchetti